Skip to content

Ingegneria Gestionale - Obiettivi formativi - Autonomia di giudizio

I laureati devono essere in grado di interpretare i fenomeni osservati sui mercati e nelle organizzazioni, di valutare gli effetti delle scelte tecnologiche e organizzative, cogliendo le potenzialità ed i limiti delle tecniche di decisione razionale e di gestione dell'informazione e della conoscenza.
Gli strumenti didattici sono quelli tradizionali delle lezioni e delle esercitazioni. Alcuni insegnamenti prevedono una componente progettuale e/o attività di laboratorio. La preparazione della prova finale e lo sviluppo di attività progettuali hanno, in particolare, l'obiettivo di sviluppare l'autonomia di giudizio.
La verifica dell'autonomia di giudizio viene effettuata tramite le prove scritte e/o orali previste per gli esami di profitto e per le altre attività formative. In particolare, la prova finale e le prove di esame delle discipline che prevedono un'attività progettuale sono orientate alla verifica dell'autonomia di giudizio.