Skip to content

Psicologia applicata ai contesti della salute, del lavoro e giuridico-forense - Sbocchi lavorativi - PROFILO DEI LAUREATI

Laurea magistrale - LM

1) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding).
Il titolo finale del corso potrà essere conferito agli studenti che dimostrino una sostanziale maturazione rispetto al primo ciclo di studi universitari, che possa manifestarsi nella propensione a elaborare e applicare idee originali, nei contesti professionali e di ricerca. Il conseguimento di questa finalità è da riferirsi all’elevato livello di specializzazione delle unità formative del Corso di laurea, i cui contenuti sono finalizzati ad accrescere le conoscenze critiche e approfondite:
- delle tecniche e degli strumenti di valutazione di: la personalità; i problemi emotivi, comportamentali e relazionali che accompagnano il disagio, la malattia, l’infermità cronica e i traumi fisici nell’ambito individuale, di gruppo e di comunità; le potenzialità e le risorse individuali; il clima e la cultura organizzativa; i processi lavorativi declinati negli ambiti professionali specifici; gli aspetti comportamentali, emotivi e relazionali rilevanti in ambito giuridico-forense.
- degli strumenti e delle metodiche per lo svolgimento di attività di sperimentazione, ricerca e didattica e intervento per la promozione della salute, la prevenzione del rischio, lo sviluppo personale e organizzativo, la promozione della legalità, la prevenzione dei comportamenti di rischio e il supporto alle vittime.
- delle metodologie della progettazione e valutazione della qualità ed efficacia degli interventi nei tre contesti specifici.

2) Capacità di applicare conoscenze e comprensione (applying knowledge and understanding).
Il titolo finale del corso potrà essere conferito agli studenti che dimostrino di sapere affrontare e risolvere problemi relativi a tematiche nuove e non ancora esplorate, nell’ambito di contesti più ampi rispetto a quello di propria pertinenza e che possano eventualmente richiedere un approccio o comunque un’attenzione di tipo interdisciplinare. Questo obiettivo specifica la finalità più generale indicata al punto precedente, configurandosi come esito di una maturazione complessiva che, nella concreta pratica scientifica e professionale, dovrebbe manifestarsi nel contesto della scoperta, oltre che in quello della spiegazione. A tal fine il Corso di laurea offrirà attività di laboratorio, riferite a tematiche attuali nel mondo delle professioni psicologiche nei settori della salute, del lavoro e delle organizzazioni, della psicologia giuridica e forense e condotte con metodiche innovative tali da sollecitare la partecipazione attiva degli studenti al fine di promuovere la capacità di padroneggiare e applicare le conoscenze acquisite.

3) Autonomia di giudizio (making judgements).
Il titolo finale del corso potrà essere conferito agli studenti che dimostrino la capacità di integrare con consapevolezza le conoscenze e gestire in modo appropriato la complessità, nonché la capacità di formulare valutazioni e giudizi fondati anche su informazioni eventualmente limitate o incomplete, includendo la riflessione sulle responsabilità etiche e sociali implicate da tali valutazioni e giudizi. In particolare gli studenti al termine del Corso dovranno essere in grado di assumere la responsabilità nella scelta degli interventi e dei criteri per valutarne gli esiti, esercitando una piena autonomia professionale anche collaborando con altre figure professionali che operano per conseguire obiettivi condivisi. A tal fine, soprattutto durante il lavoro per la preparazione e la stesura della tesi di laurea, sarà privilegiato un impegno dello studente in elaborati di tipo empirico, o comunque elaborati che si configurino come contributi originali, frutto di una rielaborazione critica non solo dei contenuti appresi ma anche di quelli ad essi eventualmente associati in relazione a particolari tematiche di tipo psicologico e interdisciplinare.

4) Abilità comunicative (communication skills).
Il titolo finale del corso potrà essere conferito agli studenti che dimostrino:
- la capacità di comunicare in modo chiaro e non ambiguo le loro conclusioni, nonché le conoscenze e la ratio ad esse sottese, a interlocutori specialisti e non specialisti;
- la padronanza dei principali strumenti informatici e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza;
- la conoscenza e la capacità di utilizzare, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento particolare agli ambiti attinenti la psicologia della salute, clinica e di comunità, la psicologia del lavoro e delle organizzazioni, la psicologia giuridica e forense.
Infine, essendo i laureati di questo Corso di laurea magistrale esperti di relazioni interpersonali socialmente situate con particolare riferimento ai contesti della salute, del lavoro e delle organizzazioni e giuridico-forensi, dovranno saper applicare anche nella loro pratica professionale quanto appreso nel corso degli studi, anche grazie ad attività pratiche e di sperimentazione condotte durante il percorso di studi.

5) Capacità di apprendimento (learning skills).
Il titolo finale del corso potrà essere conferito agli studenti che abbiano sviluppato le capacità necessarie a continuare ad apprendere nell’esercizio delle professioni psicologiche, sia in modo auto-diretto sia in scuole post-lauream, di dottorato o di specializzazione, nella prospettiva di una formazione professionalizzante di tipo permanente in ambito nazionale e internazionale.