Skip to content

Engineering in Computer Science - Courses - Regolamento didattico

Masters - LM

Obiettivi formativi specifici

Il laureato magistrale in Ingegneria Informatica deve essere dotato di una approfondita preparazione e di una vasta cultura scientifica, per poter interagire con gli specialisti di tutti i settori dell'ingegneria e dell'area economico-gestionale. Per la formazione di un ingegnere laureato magistrale in Ingegneria Informatica sono pertanto necessarie una solida e ampia cultura di base e delle discipline dell'ingegneria, specifiche conoscenze informatiche, e un'adeguata preparazione sulle metodologie di progetto.
Il curriculum della laurea magistrale si basa sul presupposto che lo studente abbia acquisito preliminarmente le conoscenze relative alla cultura scientifica di base e alle discipline dell'Ingegneria. A questo scopo sono previsti diversi percorsi in relazione alla tipologia di laurea ed al curriculum dello studente immatricolato.
Il curriculum include un insieme di discipline ritenute fondamentali per la formazione del laureato magistrale in Ingegneria Informatica. Il curriculum si articola quindi in diversi percorsi che porteranno il laureato magistrale ad acquisire, oltre alle competenze fondamentali per la figura professionale di riferimento, una competenza specifica in uno dei settori di punta nel campo dell'Ingegneria Informatica.
Il curriculum prevede l’erogazione dei corsi esclusivamente in lingua inglese anche per favorire l'accesso a studenti provenienti da altri paesi.
Il completamento del curriculum consente allo studente sia di approfondire le proprie conoscenze in settori specifici sia di perfezionare le proprie capacità comunicative attraverso corsi seminariali. Per fornire un'adeguata esperienza nello sviluppo di progetti complessi e nella risoluzione di problemi avanzati nel settore dell'Ingegneria Informatica il curriculum prevede lo svolgimento di una tesi di laurea che comporta l'acquisizione di 30 crediti.

Requisiti di ammissione e crediti riconoscibili
Requisiti curriculari
L'accesso alla Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica è regolamentato dai sotto indicati criteri per la verifica dei requisiti curricolari. Verrà effettuata una valutazione preventiva della carriera pregressa. Gli allievi saranno ammessi se la somma di crediti riconoscibili nelle materie di base e caratterizzanti nei SSD sotto riportati è complessivamente superiore a 96 crediti. Sulla base della valutazione della carriera verrà individuato un percorso formativo che potrà prevedere una differenziazione fino ad un massimo di 36 crediti.

ICAR/13 – Disegno Industriale
ING-INF/05 - Sistemi di elaborazione delle informazioni
ING-INF/01 - Elettronica
ING-INF/02 - Campi elettromagnetici
ING-INF/03 - Telecomunicazioni
ING-INF/04 - Automatica
ING-INF/06 - Bioingegneria elettronica ed informatica
ING-INF/07 - Misure elettriche ed elettroniche
ING-IND/31 – Elettrotecnica
ING-IND/34 - Bioingegneria Industriale
ING-IND/35 - Ingegneria Gestionale
INF/01 - Informatica
CHIM/07 - Fondamenti Chimici delle tecnologie
FIS/01 - Fisica sperimentale
MAT/02 - Algebra
MAT/03 - Geometria
MAT/05 - Analisi matematica
MAT/06 - Probabilità e statistica matematica
MAT/08 - Analisi numerica
MAT/09 - Ricerca Operativa
SECS-S/02 - Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza

Inoltre gli studenti debbono possedere una discreta padronanza, in forma scritta e parlata, della lingua inglese.
Verifica della preparazione personale
Una commissione appositamente preposta dal Consiglio d’Area Didattica valuterà la preparazione personale dello studente sulla base dei seguenti elementi:
- media voti laurea triennale
- pertinenza del curriculum di studio della laurea di primo livello;
- altre attività extracurriculari, incluse attività lavorative ed altre attività formative;
- colloquio.

Descrizione del percorso formativo

Il percorso formativo è articolato come segue:
Insegnamenti comuni (36 crediti obbligatori)
Insegnamenti di discipline caratterizzanti (30 crediti a scelta opzionale)
Insegnamenti affini ed integrativi (12 crediti a scelta)
A scelta dello studente (12 crediti)
Tesi di laurea (30 crediti)


Per ciascun insegnamento possono essere previste lezioni frontali, esercitazioni, laboratori, lavori di gruppo, ed ogni altra attività che il docente ritenga utile alla didattica. La verifica dell’apprendimento relativa a ciascun insegnamento avviene di norma attraverso un esame (E) che può provvedere prove orali e/o scritte secondo modalità definite dal Docente e comunicate insieme al programma. Per alcune attività non è previsto un esame ma un giudizio di idoneità (V) anche in questo caso le modalità di verifica sono definite dal docente.

Il corso di studio prevede inoltre un percorso di eccellenza che ha lo scopo di valorizzare la formazione degli studenti meritevoli ed interessati ad attività di approfondimento e di integrazione culturale. Il percorso di eccellenza consiste in attività formative aggiuntive a quelle del corso di studio al quale è iscritto lo studente. Il complesso di tali attività non dà luogo al riconoscimento di crediti utilizzabili per il conseguimento dei titoli universitari rilasciati dall'Università “La Sapienza”. L'accesso al percorso di eccellenza avviene al termine del primo anno di corso, su domanda dello studente, che deve essere in possesso dei requisiti minimi. Ad ogni studente verrà assegnato un tutore. Le modalità di accesso e le attività previste per il percorso di eccellenza sono indicate nel sito web del corso.

Caratteristiche della prova finale

La prova finale consiste nella discussione della tesi di laurea e comporta l'acquisizione di 30 crediti. La tesi di laurea viene svolta dal candidato sotto la supervisione di un docente del Consiglio d'Area in Ingegneria Informatica e costituisce un banco di prova per la verifica delle conoscenze acquisite dallo studente e della sua capacità di approfondirle ed applicarle in modo autonomo in un contesto specifico.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

La laurea magistrale in Ingegneria informatica fornisce le conoscenze e gli strumenti orientati alla progettazione e alla realizzazione di sistemi per l'elaborazione dell'informazione in sistemi informativi classici ed ambienti innovativi (smart environment e social network), ad elevate prestazioni, sicuri ed affidabili. Gli ambiti professionali tipici per i laureati magistrali in Ingegneria Informatica sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi come i datacenter, della sicurezza informatica, degli ambienti pervasivi, nelle imprese manifatturiere o di servizi, nelle amministrazioni pubbliche, nella libera professione e nella creazione d’impresa. I laureati magistrali potranno pertanto trovare occupazione presso industrie informatiche operanti negli ambiti della produzione hardware e software; industrie per l’integrazione di sistemi d’automazione e pervasivi; imprese operanti nell'area dei sistemi informativi e nella gestione dei datacenter, della sicurezza informatica; imprese di servizi; servizi informatici della pubblica amministrazione; operare come liberi professionisti e creare propria impresa.

Alcune figure professionali sono qui di seguito elencate suddivise per aree:
° Progettazione del software: analista per grandi applicazioni/programmatore per ambienti avanzati/capo progetto.
° Sistemi pervasivi: progettista di sistemi smart che integrano informatica con altri ambienti (città, palazzi, case, auto).
° Sicurezza informatica: progettista/realizzatore di.progettazione, sviluppo, realizzazione, verifica, manutenzione, controllo e gestione di infrastrutture e sistemi informatici sicuri e protetti
° Sistemi informativi e servizi informatici: analista/progettista/responsabile/capo progetto del sistema, progettista e manutentore di servizi informatici complessi.
° Progettazione di sistemi informatici dedicati: analista/progettista/capo progetto del sistema.
° Progettazione di sistemi informatici distribuiti di larga scala: analista/progettista/capo progetto del sistema.
° Gestione di sistemi informatici: responsabile della qualità di servizio e della sicurezza di grandi impianti.

In sintesi il corso prepara alle professioni di Ingegnere informatico, Ingegnere del software, Ingegnere dei sistemi informativi di media e larga scala, Ingegnere dei sistemi informatici dedicati e distribuiti, Ingegneri della sicurezza cibernetica.

Norme relative alle iscrizioni ad anni successivi per studenti provenienti da altro corso di laurea o altro ateneo

Per iscriversi al secondo anno del corso di studi lo studente proveniente da altro corso di laurea o altro ateneo deve aver acquisito almeno 30 dei crediti previsti per il primo anno. Non sono previste propedeuticità.
Non sono previsti obblighi di frequenza se non per attività di laboratorio o altre attività pratiche.

Studenti immatricolati ad ordinamenti precedenti

Per gli studenti che devono completare gli studi nell’ordinamento 509/99 o precedenti il Consiglio d’Area Didattica ha definito le corrispondenze dei corsi previsti nel vecchio ordinamento nell’ambito della nuova offerta formativa in base al curriculum dello studente.
Lo studente, già iscritto ad un Corso di Laurea Specialistica o Magistrale della Facoltà di Ingegneria anteriormente all’anno accademico 2009/10, può chiedere il passaggio al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica organizzato secondo le norme del DM 270/04 (Ordinamento 270), presentando domanda presso la Segreteria Amministrativa delle Facoltà di Ingegneria (c/o città universitaria). La domanda deve essere redatta secondo le modalità previste dalla Segreteria Amministrativa e dovrà comunque prevedere l’elenco degli esami superati per i quali si richiede il riconoscimento.
Il Consiglio d’Area Didattica delibererà gli esami riconosciuti e i crediti attribuiti. Il Consiglio d’Area Didattica provvederà inoltre, di concerto con lo studente, a definire il completamento del curriculum dello studente nell’ambito dell’Ordinamento 270 in accordo al presente Manifesto. Il passaggio di Ordinamento con il relativo riconoscimento dei crediti già acquisiti e il piano di completamento del curriculum dovranno essere approvati con specifica delibera del Consiglio d’Area e avranno validità dalla data della seduta del Consiglio nella quale sarà presa la delibera. Una volta effettuato il passaggio al nuovo ordinamento non sarà possibile ritornare al precedente ordinamento e potranno essere sostenuti solo esami dell’Ordinamento che segue il DM 270/04.


Trasferimenti


Gli studenti che intendono trasferirsi al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica, devono presentare domanda presso la Segreteria Amministrativa delle Facoltà di Ingegneria (c/o città universitaria). La domanda deve essere redatta secondo le modalità previste dalla Segreteria Amministrativa e dovrà comunque prevedere l’elenco degli esami superati per i quali si richiede il riconoscimento. Il Consiglio d’Area Didattica delibererà gli esami riconosciuti e i crediti attribuiti, provvederà inoltre, di concerto con lo studente alla definizione del percorso formativo, che, nel rispetto dell'ordinamento didattico e dei contenuti formativi del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica, potrà tenere conto del percorso già svolto.

Periodi di studio all’estero

I corsi seguiti nelle Università Europee o estere, con le quali la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione, Informatica, Statistica, ha in vigore accordi, progetti e/o convenzioni, vengono riconosciuti secondo le modalità previste dagli accordi.
Gli studenti possono, previo autorizzazione del consiglio del Corso di Laurea, svolgere un periodo di studio all’estero nell’ambito del progetto LLP Erasmus.
In conformità con il Regolamento didattico di Ateneo nel caso di studi, esami e titoli accademici conseguiti all’estero, il Corso di Laurea esamina di volta in volta il programma ai fini dell’attribuzione dei crediti nei corrispondenti settori scientifici disciplinari.

Info generali


Programmi e testi d’esame: il programma dei corsi e i test d’esame sono consultabili sul sito internet:http://cclii.dis.uniroma1.it/?q=msecs
Servizi di tutorato: I docenti, Roberto Baldoni, Maurizio Lenzerini, Alberto Marchetti Spaccamela e Bruno Ciciani svolgono attività di tutorato e orientamento, secondo le modalità e gli orari indicati su sito del Corso di Laurea. Inoltre il Corso di Laurea si avvale dei servizi di tutorato messi a disposizione dalla Facoltà, compatibilmente alle risorse economiche, utilizzando anche appositi contratti integrativi.
Valutazione della qualità: Il Corso di Laurea, in collaborazione con la Facoltà, effettua la rilevazione dell’opinione degli studenti frequentanti per tutti i corsi di insegnamento tenuti. Il sistema di rilevazione è integrato con un percorso qualità la cui responsabilità è affidata al gruppo di auto-valutazione, docenti, studenti e personale del corso di studio. I risultati delle rilevazioni e delle analisi del gruppo di auto-valutazione sono utilizzati per effettuare azioni di miglioramento delle attività formative.