Learning Outcomes

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza (LMG-01) persegue l'obiettivo di assicurare una formazione giuridica di livello superiore e la padronanza degli strumenti culturali e metodologici in grado di permettere un'adeguata impostazione di questioni giuridiche, generali e specialistiche, di casi e di fattispecie.
A tal fine, il corso di laurea e gli insegnamenti in esso impartiti sono volti ad assicurare un'adeguata conoscenza delle tecniche di argomentazione giuridica, nonché il giusto approfondimento delle capacità interpretative richieste per lo sbocco nel mondo del lavoro, in prospettiva, sia dello svolgimento delle professioni legali, sia dell'assunzione di compiti di responsabilità nei vari settori della vita sociale ed economica, in ambito privatistico o pubblicistico.
La formazione culturale del giurista proposta dal Corso di laurea si orienta verso gli sbocchi professionali ad essa corrispondenti anche attraverso la previsione della possibilità di svolgere, negli ultimi anni del percorso, stage e tirocini formativi presso strutture ed enti convenzionati, nonché attraverso l'articolazione di un nutrito numero di insegnamenti a scelta, volti ad assicurare una più specialistica formazione economico-giuridica, insegnamenti appositamente proposti con una suddivisione per ambiti professionalizzanti.

L'intensificarsi del numero di insegnamenti a scelta nel Corso di Laurea magistrale a ciclo unico LMG-01 rende essenziale articolare l'offerta formativa attraverso la ripartizione degli stessi per ambiti capaci di fornire una guida allo studente circa l'importanza e la funzionalità del singolo insegnamento in prospettiva professionalizzante. Quali materie volte verso una maggiore specializzazione nella formazione culturale del giurista, esse dovrebbero guidare il giovane sin dal periodo degli studi verso le scelte su cui orientare l'indirizzo lavorativo; la ripartizione per ambiti vale quale guida in questa prospettiva.
Resta fermo che la scelta di ciascun ambito è meramente facoltativa e può essere declinata dallo studente che acceda alla finestra libera, selezionando gli insegnamenti senza alcun vincolo, né condizionato dalle prospettive professionalizzanti delle materie.
I laureati in possesso dei crediti previsti dalla normativa vigente potranno partecipare alle prove di accesso ai percorsi di formazione del personale docente per le scuole secondarie di primo e secondo grado.

La padronanza degli aspetti giuridici più rilevanti della società permetterà al laureato in Giurisprudenza una buona capacità di valutazione e di comprensione critica dei più importanti aspetti delle relazioni giuridiche. I laureati devono infatti avere la capacità di raccogliere ed interpretare i dati della società complessa allo scopo di essere in condizione di formarsi giudizi autonomi ed essere in grado di riflettere su temi sociali, scientifici o etici ad essi connessi
Il corso ha una connotazione multidisciplinare che consentirà ai discenti di sviluppare una capacità di confronto fra i diversi approcci e contribuire a creare una buona autonomia di giudizio.°

Al termine del percorso formativo, il laureato dovrà aver fatto propri adeguate competenze e strumenti per la valutazione dell'efficienza della gestione nelle istituzioni sia pubbliche che private, avendo avuto l'opportunità di approfondire e consolidare le proprie conoscenze anche informatiche e di sperimentare un'apertura internazionale anche attraverso esperienze formative all'estero.
Pertanto, i laureati devono saper comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti.
Le attività organizzate per gruppi di lavoro permettono allo studente di affinare le proprie abilità comunicative, che vengono valutate dai singoli docenti durante l'attività didattica ed in sede di verifiche periodiche.°

Il laureato dovrà aver sviluppato le competenze necessarie per intraprendere ulteriori studi con un alto grado di autonomia e, nel caso di immissione nel mondo del lavoro, la capacità di apprendere e svolgere autonomamente funzioni specifiche richieste nel ruolo in cui verrà inserito. L'approccio multidisciplinare sarà molto utile per affrontare sia nella eventuale prosecuzione degli studi, sia nel mondo del lavoro problemi nuovi o di approfondimento relativi allo studio e comprensione dei fenomeni giuridici. Tali capacità saranno acquisite e verificate con interrogazioni orali, esercizi scritti, test di profitto e produzioni di lavori (relazioni, tesine, elaborati, prove pratiche).°