Our course catalogue for the accademic year 2022/2023 is currently being updated

Graduation

La prova finale consiste nella verifica della capacità dello studente di esporre e discutere con chiarezza e padronanza di linguaggio di fronte ad un commissione un elaborato, preparato sotto la guida di un docente tutore, relativo ad attività di tipo metodologico sperimentale o a ricerche di carattere bibliografico.

Modalità di svolgimento della prova finale
La prova finale consiste nella stesura, nella presentazione e nella discussione di un elaborato in italiano o in inglese, preparato autonomamente dallo studente, corredato di un riassunto rispettivamente in inglese o in italiano. Alla prova finale sono assegnati 9 CFU (incluso 1 CFU relativo alla conoscenza lingua inglese). Tenendo conto che ciascun CFU corrisponde a 25 ore di attività per lo studente, la preparazione dell’elaborato dovrà essere svolta di norma in un periodo di 3-4 mesi massimo (225 ore totali corrispondenti a 5h/die/settimana per nove settimane).
L’elaborato sarà la sintesi di una ricerca bibliografica oppure una relazione su un’attività di tipo sperimentale condotta dallo studente in laboratorio o sul campo, sotto la supervisione di un docente (Relatore) appartenente al Corso di Laurea o alla Facoltà. Nel caso di docenti di altre Facoltà dell’Ateneo è prevista l’attribuzione di un Relatore interno scelto tra i docenti del Corso di Laurea.

In particolare l’elaborato comprenderà:
un’Introduzione ragionata dell’argomento di ricerca, concordato con il Relatore che presenti un panorama delle conoscenze attuali facendo riferimento a fonti bibliografiche aggiornate;
una descrizione delle principali Metodologie utilizzate per lo svolgimento del progetto di ricerca o riportate nelle pubblicazioni selezionate dallo studente, che illustrino il percorso sperimentale;
una descrizione dei Risultati ottenuti dallo studente durante il lavoro sperimentale o riportate nei lavori bibliografici selezionati dallo studente, che includa grafici, schemi ed immagini;
una breve conclusione che illustri le prospettive future della ricerca sperimentale svolta o ripresa dalla bibliografia presentata.

La prova finale si svolge nella medesima giornata ed è suddivisa in due momenti. Nella prima fase il candidato dovrà esporre davanti a tutta la Commissione e al pubblico presente in aula in termini laici lo scopo del suo elaborato al fine di far partecipe anche il pubblico delle tematiche affrontate (5 min.). Nella seconda fase il candidato esporrà in modo più esauriente e tecnico il contenuto dell’elaborato davanti alla Commissione e dovrà rispondere alle domande dei Commissari (15 min.). La Commissione esprimerà in modo collegiale la votazione finale (espressa in centodecimi, con possibilità di assegnazione all’unanimità della lode) tenendo conto per la valutazione: i) della carriera universitaria, in termini di voti conseguiti nelle singole prove di esame; ii) del tempo impiegato per accedere all’esame finale; iii) della qualità dell’elaborato finale; iv) della dissertazione in termini di capacità di sintesi, proprietà di linguaggio e capacità di discussione. Eventuali stage di formazione in Italia o all’estero, inclusa la partecipazione al progetto Erasmus, purché ben documentati, potranno essere presi in considerazione dalla Commissione per l’assegnazione della lode o per un arrotondamento del voto finale. La relativa documentazione dovrà essere consegnata in segreteria Didattica all’atto di consegna dell’elaborato finale. Le scadenze e le modalità di presentazione delle domande di attribuzione della prova finale e di consegna degli elaborati sono indicate sul sito del Corso di Laurea.