Learning Outcomes

E' obiettivo specifico del corso di laurea in Chimica Industriale mettere in grado lo studente sia di proseguire con studi superiori sia di inserirsi immediatamente in un'attività professionale
Il corso garantirà un'adeguata conoscenza di base, non solo teorica ma anche sperimentale, nei principali settori della chimica fondata anche su una solida preparazione di base nelle discipline matematiche e fisiche.
Inoltre in relazione agli obiettivi specifici del Corso di Laurea permetterà di acquisire le seguenti competenze:
* conoscenze adeguate per valutare i diversi aspetti teorici e pratici per la produzione di prodotti chimici dalla scala di laboratorio a quella industriale, nel rispetto dell'ambiente.
* una buona conoscenza delle metodiche sperimentali in campo chimico ed industriale
* strumenti adeguati per inquadrare le conoscenze di chimica e di chimica industriale in relazioni con altre discipline scientifiche e tecniche
* approfondite conoscenze sui processi e sui prodotti di base nei principali settori della Chimica Industriale, utili per l'inserimento in attività lavorative che richiedono capacità di applicazione di metodi e di tecniche scientifiche moderne
* un'adeguata conoscenza, , degli strumenti per l'approfondimento di tematiche applicative, quale la connessione prodotto-processo
In questo corso di laurea sono state pienamente recepite le indicazioni della Società Chimica Italiana sui contenuti disciplinari di base (core chemistry) per i Corsi di Laurea attivati nella Classe L-27; inoltre si sono seguite le indicazioni necessarie per l'accreditamento "Chemistry Eurobachelor".

L'obiettivo formativo specifico del Corso di laurea in Chimica Industriale è la formazione di un laureato che possieda le abilità e le conoscenze idonee a svolgere attività professionali, anche concorrendo ad attività in ambito industriale, quali ad esempio lo sviluppo di processi chimici ed il controllo di impianti; nei settori della sintesi e caratterizzazione di nuovi materiali, dell'ambiente e dell'energia; in enti pubblici nei settori chimici e affini, applicando le metodiche di indagine acquisite, con autonomia nell'ambito di procedure definite.
Si propone inoltre di fornire gli strumenti culturali idonei per ricercare, sviluppare e produrre in ambito chimico nei settori della salute, dell'alimentazione, della cosmesi, dell'ambiente, dell'energia, delle comunicazioni, dell'arredamento, dell'automobile.
Il laureato potrà fornire pareri in materia di chimica e chimica industriale e svolgere ogni altra attività definita dalla legislazione vigente in relazione alla professione di chimico-junior.

Il corso di laurea in Chimica Industriale prevede per tutti lo svolgimento di un periodo di tirocinio prevalentemente dedicato ad esperienze presso i laboratori dell'Università "La Sapienza" oppure presso aziende od enti, mediante stipula di apposite convenzioni. Un tutor universitario, docente relatore di laurea, sarà garante del livello qualitativo di predetta attività. Il lavoro svolto verrà accertato attraverso l'elaborazione di una relazione finale e, in caso di tirocinio presso enti esterni, la certificazione da parte dell'ente ospitante.
Il percorso formativo è composto da:
• insegnamenti di base per la formazione di Matematica e Fisica (Matematica I, Matematica II, Fisica I e Fisica II);
• insegnamenti di base per la formazione di Chimica (Chimica generale e inorganica con laboratorio, Chimica analitica I con laboratorio e Chimica fisica I con laboratorio);
• insegnamenti caratterizzanti e affini per la formazione di Chimica (Chimica inorganica, Chimica organica I e II con laboratorio, Chimica analitica II con laboratorio, Chimica fisica II con laboratorio);
• insegnamenti caratterizzanti e affini per la formazione di Chimica industriale (Chimica industriale I e II, Processi e impianti I e II, Fondamenti di scienze macromolecolari) e di Biochimica (Biochimica);
• insegnamento della lingua Inglese, due insegnamenti a scelta dello studente, attività formativa di tirocino, prova finale.

La quota di tempo riservata allo studio individuale è definita nel Regolamento Didattico del corso di studio.

Consapevolezza e autonomia di giudizio nell'interpretazione di dati sperimentali e possesso degli strumenti adeguati per inquadrare le conoscenze chimiche specifiche nelle loro relazioni con altre discipline scientifiche e tecniche. Capacità di programmare e condurre un esperimento e progettarne i tempi e le modalità. Capacità autonoma di giudizio nel valutare e quantificare il risultato e nel formulare un problema analitico, proponendo idee e soluzioni. Capacità di reperire e vagliare fonti di informazione, dati, letteratura chimica. L'ottenimento di tale capacità è realizzato attraverso la frequenza dei singoli corsi di laboratorio. La verifica verrà effettuata durante i corsi con prove intermedie e al termine dei corsi stessi con gli esami finali.

Competenza degli strumenti per la comunicazione con riferimento a: capacità di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, per lo scambio di informazioni; adeguata competenza degli strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione; capacità informatiche relative all'elaborazione e presentazione di dati scientifici; capacità di operare con definiti gradi di autonomia. L'ottenimento di tale capacità è realizzato attraverso la frequenza dei singoli corsi di insegnamento. La verifica verrà effettuata durante le attività connesse allo svolgimento della tesi di laurea.

Il laureato acquisirà le capacità di apprendimento e le competenze chimiche fondamentali che sono comuni a tutti i laureati della Classe, e che servono per poter poi continuare ed approfondire gli studi nel biennio di specializzazione, o in altri corsi di istruzione superiore offerti dai sistemi scolastici nazionale o internazionale. Il laureato saprà anche aggiornare le proprie conoscenze chimiche nel contesto della futura attività lavorativa autonoma. L'ottenimento di tale capacità è realizzato attraverso la frequenza dei singoli corsi di insegnamento. La verifica verrà effettuata durante le attività connesse allo svolgimento della tesi di laurea.