Graduation

La prova finale consiste nello svolgimento di una tesi sperimentale, progettuale o compilativa su argomenti relativi agli insegnamenti del Corso di Laurea Magistrale, da svilupparsi sotto la guida di un docente appartenente al Consiglio didattico relativo, anche in collaborazione con enti pubblici e privati, aziende manifatturiere e di servizi, centri di ricerca operanti nel settore di interesse.
Nel corso della elaborazione della tesi lo studente dovra, in primo luogo, analizzare la letteratura tecnica relativa all'argomento in studio. Il laureando dovra poi, in maniera autonoma e, a seconda della tipologia della tesi, proporre soluzioni al problema proposto con una modellizzazione che consenta di analizzare la risposta del sistema in corrispondenza a variazioni nelle variabili caratteristiche del sistema. Nel caso di tesi sperimentale, lo studente dovra elaborare un piano della sperimentazione che consenta di ottenere i risultati desiderati. Nel caso di tesi progettuale, lo studente dovra determinare, anche attraverso l'utilizzazione di codici di calcolo,le caratteristiche di una missione spaziale, di un veicolo spaziale, di un satellite o di una capsula di rientro (o parte di essi), mettendo in evidenza i vantaggi ottenuti rispetto alle soluzioni esistenti.


Modalità di preparazione della tesi
La prova finale consiste nella presentazione e nella discussione di un elaborato di tesi nel quale sono riportati i risultati raggiunti nello svolgimento di un'attività teorica, sperimentale, progettuale o compilativa su argomenti relativi agli insegnamenti del Corso di studio. La tesi si sviluppa sotto la guida di un relatore scelto tra i docenti afferenti al CAD di Ingegneria Aerospaziale, per una durata compatibile con i 23 CFU assegnati. La tesi può essere svolta in collaborazione con enti pubblici e privati, aziende manifatturiere e di servizi, centri di ricerca operanti nel settore d'interesse, anche come attività di tirocinio. In quest'ultimo caso, al momento dell'approvazione del tirocinio à prevista la nomina di un tutor accademico, scelto fra i docenti del CAD, e di un tutor aziendale che seguono lo svolgimento dell'attività.

Modalità di valutazione della prova finale
La segreteria didattica, sotto la direzione di un docente responsabile della procedura, provvede alla composizione della commissione di Laurea, composta di norma da docenti del CAD che preferibilmente non siano relatori nella sessione di interesse. Il relatore della tesi o tutor accademico fa pervenire alla commissione, utilizzando uno specifico modulo di valutazione, il suo giudizio motivato sull'elaborato facendo riferimento alla qualità del lavoro svolto, alla capacità di svolgere il lavoro o parti di esso in modo autonomo, all'applicazione nello svolgimento del lavoro e alla capacità di redigere l'elaborato di tesi. La commissione di laurea valuta la presentazione dell'elaborato di tesi e la competenza acquisita dal candidato sul tema svolto. La valutazione finale tiene conto della media dei voti degli esami sostenuti, e si basa sulla votazione espressa dal relatore e sul giudizio della commissione su tesi e presentazione finale. La commissione di laurea esprime la votazione in cento decimi e può, a maggioranza, concedere al candidato il massimo dei voti con lode previa richiesta scritta del relatore e un voto minimo di media.


 

go to the CALENDARI DIDATTICI page (faculty website)

and

go to the CALENDARI page (academic council website)

go to the TESI DI LAUREA page (academic council website)