Skip to content

Geologia Applicata all'Ingegneria, al Territorio e ai Rischi - Obiettivi formativi - Conoscenze richieste per l'accesso

Il corso di laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria, al Territorio e ai Rischi è un corso ad accesso non programmato. Pertanto, si possono iscrivere alla laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria, al Territorio e ai Rischi i possessori del titolo di laurea in Scienze geologiche (classe L-34, classe L-16) o di titolo equipollente conseguito all'estero, previo riconoscimento da parte della competente struttura didattica, nonché i possessori del titolo di laurea di altra classe. In relazione ai requisiti curriculari necessari per accedere alla Laurea Magistrale, è richiesto il possesso di un numero totale di CFU pari a 90, di cui 48 CFU maturati nei settori scientifico-disciplinari compresi tra GEO/01 e GEO/12, e 42 CFU maturati nei seguenti settori: AGR/08 e AGR/14; da CHIM/01 a CHIM/12; da FIS/01 a FIS/08; da GEO/01 a GEO/12; da ICAR/01 a ICAR/09 e da ICAR/20 a ICAR/22; INF/01; da ING-INF/01 a ING-INF/05; ING-IND/09, 10, 11, 28, 29, 30; da MAT/01 MAT/09.
E' altresì prevista la conoscenza della lingua inglese (livello B2). Per quanto riguarda il lessico scientifico, il Corso di Studio organizzerà attività nell'ambito dei singoli insegnamenti, finalizzate a favorire la comprensione di testi scientifici e lo scambio delle informazioni.
Il regolamento didattico del Corso di studio definisce dettagliatamente:
- le modalità di verifica del possesso dei requisiti;
- le modalità di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.