Skip to content

Ingegneria Informatica e Automatica - Obiettivi formativi - Autonomia di giudizio

Laurea - L

Il laureato in Ingegneria Informatica ed Automatica deve avere la capacità di analizzare e progettare impianti e sistemi informatici e per l'automazione, valutando l'impatto delle soluzioni proposte nel contesto applicativo, sia relativamente agli aspetti tecnici che agli aspetti organizzativi. Il laureato in Ingegneria Informatica ed Automatica deve inoltre saper valutare le implicazioni economiche, sociali ed etiche ad esse associate.
Gli strumenti didattici sono quelli tradizionali delle lezioni e delle esercitazioni. Alcuni insegnamenti prevedono una componente progettuale e/o attività di laboratorio. La preparazione della prova finale e lo sviluppo di attività progettuali hanno, in particolare, l'obiettivo di sviluppare l'autonomia di giudizio.
La verifica dell'autonomia di giudizio viene effettuata tramite le prove scritte e/o orali previste per gli esami di profitto e per le altre attività formative, in particolare tramite la prova finale e tramite le prove di esame delle discipline che prevedono un'attività progettuale.