Frequentare

 

Quale curriculum scegli?

Primo anno (Iscrizione di riferimento A.A. 2018/2019)

Insegnamento Codice Semestre CFU SSD Lingua
LABORATORIO INTEGRATO DI PROGETTAZIONE URBANISTICA E GOVERNO DEL TERRITORIO 10588638 Primo semestre 10 Italiano
LABORATORIO INTEGRATO DI DESIGN E RAPPRESENTAZIONE 10588640 Primo semestre 10 Italiano
LABORATORIO DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI PER LA RIGENERAZIONE URBANA 10588641 Primo semestre 8 ICAR/09 Italiano
LABORATORIO INTEGRATO DI PROGETTAZIONE TECNOLOGICA AMBIENTALE 10588642 Secondo semestre 10 Italiano
STORIA E METODI D'INDAGINE PER LA CITTA' 10588645 Secondo semestre 6 ICAR/18 Italiano
TECNOLOGIE PER L'EFFICIENZA ECOLOGICA NELLA RIGENERAZIONE 10588647 Secondo semestre 8 ICAR/12 Italiano
POLITICHE STRATEGIE E STRUMENTI PER L'ABITARE NELLA RIGENERAZIONE URBANA 10588649 Secondo semestre 8 ICAR/21 Italiano
ECOLOGIA VEGETALE E BOTANICA APPLICATA 10589048 Secondo semestre 8 BIO/03 Italiano

La prova finale consiste nella discussione di una tesi, elaborata individualmente e in modo originale dallo studente, coadiuvato da un relatore, prioritariamente in forma di progetto, ovvero di approfondimento analitico, anche teorico-critico, dei contenuti disciplinari specifici del CdLm affrontati nel Corso di Studio.
In particolare, le tesi di tipo progettuale dovranno avere carattere applicativo e di sperimentazione ed essere connotate da un chiaro impianto metodologico. Le tesi di carattere teorico dovranno riguardare temi inediti o specifici approfondimenti tematici inerenti agli ambiti disciplinari del CdLm. Parte dello svolgimento della prova finale può avvenire all’interno di un’attività sperimentale di stage o tirocinio.

La prova finale consiste nella discussione di una tesi, elaborata individualmente e in modo originale dallo studente, coadiuvato da un relatore, prioritariamente in forma di progetto, ovvero di approfondimento analitico, anche teorico-critico, dei contenuti disciplinari specifici del CdLm affrontati nel Corso di Studio. In particolare, le tesi di tipo progettuale dovranno avere carattere applicativo e di sperimentazione ed essere connotate da un chiaro impianto metodologico. Le tesi di carattere teorico dovranno riguardare temi inediti o specifici approfondimenti tematici inerenti agli ambiti disciplinari del CdLm. Parte dello svolgimento della prova finale può avvenire all’interno di un’attività sperimentale di stage o tirocinio. Essa può esser parte di un lavoro più ampio realizzato in gruppo e presentato in comune da più laureandi purché l’elaborazione individuale ne costituisca una parte compiuta, significativa e distinguibile tanto da consentirne una valutazione a sé stante.
La tesi di laurea deve essere seguita da almeno un relatore o da più relatori, nel caso il lavoro sia interdisciplinare o riguardi una molteplicità di temi. È consentita la collaborazione di esperti esterni in veste di correlatori. La tesi potrà anche prendere avvio e svilupparsi nell’ambito delle attività di uno dei corsi previsti al secondo anno, prevedendosi per il suo completamento il riconoscimento di 12 CFU.
Per le questioni relative alle modalità di ammissione e alla composizione della Commissione di Laurea si rimanda al Regolamento di Facoltà.