Skip to content

Il presente Corso di Laurea Magistrale è la trasformazione del Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Farmaceutiche, classe 9/S, DM 509/99, attivo presso le Facoltà di Farmacia e Medicina e Chirurgia I. Alla luce del DM 270/04, la trasformazione del corso si è basata su una proposta di riorganizzazione e razionalizzazione dell’offerta didattica con lo scopo di renderla più efficace tenendo conto dei risultati acquisiti nel corso degli anni e dell'esperienza maturata.
Nella trasformazione sono stati mantenuti la denominazione e gli obiettivi specifici. Sono state, invece, apportate alcune modifiche per rendere il percorso formativo più aderente alla moderna figura del Biotecnologo Farmaceutico capace di rispondere alle esigenze sia della ricerca, presso strutture pubbliche e private, che della produzione industriale. Altri elementi della trasformazione sono la riduzione del numero degli esami e l’aumento del numero di crediti attribuiti per lo svolgimento della tesi, momento formativo essenziale. Nel 2013 il corso ha subito una modifica per ridurre il numero di moduli in insegnamenti dove questi erano superiori a due, mentre nel 2017 e nel 2018 sono state fatte delle successive trasformazioni con la modifica di alcuni insegnamenti.
Il corso di laurea prevede attività formative comuni all’ambiente biotecnologico, quali ‘Biochimica Cellulare e funzionale’, ’Fisiologia e anatomia’, ‘Farmacologia Speciale, Farmacoterapia e Biotecnologie farmacologiche: modulo Farmacologia e Farmacoterapia’, ‘Microbiologia farmaceutica’, ‘Patologia cellulare e molecolare’, che permettono una approfondita conoscenza dei sistemi cellulari e delle basi biochimiche e molecolari che li caratterizzano, ed una conoscenza dei processi fisio-patologici e dei meccanismi molecolari e cellulari ad essi sottesi. Sono presenti discipline chimiche di base applicate alle biotecnologie, che hanno uno specifico interesse nell‘analisi dei composti organici d’interesse farmaceutico (Metodi Metodi Fisici in Chimica Organica e Radiochimica), cui si aggiungono discipline applicate alle biotecnologie comuni (Biologia Strutturale e Ingegneria Proteica, Biotecnologie biochimiche e farmaceutiche: modulo Enzimologia e Biochimica Industriale) e più specificatamente alle biotecnologie farmaceutiche (‘Chimica Farmaceutica Computazionale’, ’Biotecnologie biochimiche e farmaceutiche: modulo Biotecnologie farmaceutiche’, ‘Farmacologia Speciale, Farmacoterapia e Biotecnologie farmacologiche: modulo Biotecnologie farmacologiche’, ‘Farmacotossicologia di medicinali biologici e Biotecnologie farmacognostiche’, ‘Tecnologia e Legislazione farmaceutiche’). L’apprendimento dello studente avviene attraverso la partecipazione attiva alle lezioni, ai seminari e ai tirocini, associate alla attività di studio individuale, l’attivo coinvolgimento in progetti scientifici individuali e/o di gruppo e infine attraverso l’attività svolta per la preparazione della prova finale. La verifica avviene in sede di esame e nella discussione dell’elaborato presentato per la prova finale.
Il corso di LM in Biotecnologie Farmaceutiche è finalizzato a formare laureati con elevate capacità di apprendimento, promosse e verificate nelle singole prove di esame e attraverso prove in itinere. Questa capacità consente ai laureati un aggiornamento autonomo, assicurando la propria formazione permanente in campo biotecnologico, l’acquisizione di una mentalità flessibile per adattarsi a nuove problematiche, ed inserirsi rapidamente in ambienti lavorativi, sia di ricerca che industriali o, eventualmente, in programmi di dottorato di ricerca. Il corso intende preparare laureati specializzati con competenze nella programmazione e nello sviluppo scientifico e tecnico-produttivo delle biotecnologie applicate al campo della salute, con particolare riferimento al disegno, alla progettazione ed alla produzione di farmaci innovativi, nonché allo studio dei loro meccanismi cellulari e molecolari.