Skip to content

GIURISPRUDENZA - Insegnamenti - Descrizione del percorso di formazione

Chi decide di iscriversi al corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza intende approfondire le tematiche attinenti al sistema della giustizia, regole, comandi, precetti. Il modello didattico si basa sul raggiungimento di crediti necessari per il conseguimento della laurea Magistrale. I crediti devono essere conseguiti mediante attività formative connesse al superamento delle relative prove di esame corrispondenti agli insegnamenti. Nella Facoltà si studiano i diritti e si acquisisce la conoscenza e la padronanza della metodologia degli studi giuridici. I professionisti del diritto sono importanti perché posseggono le conoscenze e la preparazione adeguate sia per lo svolgimento delle professioni legali, magistrato, avvocato e notaio, sia per l’assunzione di compiti di responsabilità nei vari campi di attività sociale ed economica, nel settore privato o pubblico, in cui si rivelano necessarie le capacità di valutazione e di decisione del giurista
Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza persegue l’obiettivo di assicurare una formazione giuridica di livello
superiore e la padronanza degli strumenti culturali e metodologici in grado di permettere un’adeguata impostazione di
questioni giuridiche generali e speciali, di casi e di fattispecie.
A tal fine il corso di laurea e gli insegnamenti in esso impartiti saranno volti soprattutto ad assicurare un’adeguata
conoscenza e consapevolezza delle tecniche di argomentazione giuridica ed un adeguato approfondimento delle
capacità interpretative quali richieste sia per lo svolgimento delle professioni legali sia per l’assunzione di compiti di
responsabilità nei vari campi di attività sociale ed economica, nel settore privato o pubblico, in cui si rivelano
necessarie le capacità di valutazione e di decisione del giurista
il curriculum unico è articolato in cinque anni e si compone di tutti gli ambiti rilevanti per la formazione del giurista nel suo complesso:
ambito privatistico, pubblicistico, economico-finanziario, storico filosofico, internazionale/comunitario, comparatistico ed europeo, gius lavorista e commerciale, processuale penalista e civilista, amministrativo-tributario, penalista.
lo studente può arricchire la sua formazione attraverso la scelta di 27 cfu /3 esami e ulteriori 27 cfu optando per uno dei due percorsi da 3 esami proposti dalla struttura a completamento del percorso
La formazione culturale del giurista proposta dal Corso di laurea si orienta verso gli sbocchi professionali ad essa corrispondenti anche attraverso la previsione della possibilità di svolgere – negli ultimi anni del percorso - stage e tirocini formativi presso strutture ed enti convenzionati, nonché attraverso l’articolazione di un nutrito numero di insegnamenti a scelta, volti ad assicurare una più specialistica formazione economico-giuridica, insegnamenti appositamente proposti con una suddivisione per ambiti professionalizzanti.

Sono previsti i cfu utili per l'accesso al FIT per oi docenti della scuola superiore