Skip to content

Profilo: Psicologo
Funzioni: a) Valutazione dello sviluppo tipico e atipico in un'ottica sistemico-contestuale
b) Valutazione dei disturbi del neurosviluppo
c) Valutazione dei fattori di rischio e di protezione dello sviluppo
d) Progettazione e realizzazione di interventi di sostegno allo sviluppo e all'apprendimento
e) Progettazione e realizzazione di interventi di promozione dello sviluppo psicologico di bambini, adolescenti e giovani adulti
f) Consulente per l'innovazione educativa sui temi dell'inclusione, degli screening, dei bisogni educativi speciali, della dispersione scolastica, della promozione delle abilità sociali
g) Consulente in progetti volti a eliminare nei contesti educativi fenomeni di discriminazione/segregazione di genere o di esclusione sociale
h) Consulente per lo sviluppo di "buone" pratiche organizzative, professionali e educative in case famiglia, cooperative sociali e del terzo settore
Competenze: Capacità di considerare problematiche legate allo sviluppo tipico e atipico, capacità di ricerca e o di formazione in un'ottica life span. Capacità di usare i metodi di valutazione del funzionamento cognitivo, emotivo e sociale basata sulla valutazione critica dei risultati della ricerca in psicologia dello sviluppo che permetta al professionista di modificare questi strumenti o svilupparne di nuovi in funzione di specifiche fasi dello sviluppo. Comprensione della logica e delle finalità dei programmi di prevenzione e di intervento nello sviluppo tipico e atipico.
Sbocchi professionali: Centri pubblici e privati di valutazione psicodiagnostica e di intervento psicologico per bambini e adolescenti.
Associazioni e studi professionali in cui si svolgono interventi a sostegno dello sviluppo e dell'apprendimento.
Presidi della sanità.
Studi professionali che si occupano di valutazione e trattamento dei disturbi del neurosviluppo.
Servizi territoriali e centri di riabilitazione dell'età evolutiva.
Cooperative che promuovono sul territorio interventi a favore di bambini e adolescenti con disturbi dell'apprendimento, disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico.
Cooperative sociali e del terzo settore impegnate nella promozione di interventi per lo sviluppo di buone pratiche organizzative, professionali e educative.
Istituzioni educative e scolastiche, pubbliche e private, impegnate in progetti sui temi dell'inclusione, degli screening, dei bisogni educativi speciali, della dispersione scolastica, della promozione delle abilità sociali, della valorizzazione delle differenze individuali