Scienze della natura - Sbocchi lavorativi - Sbocchi professionali

La Laurea magistrale ha lo scopo di formare a specifiche professionalità, sia nel campo della ricerca di base (ad esempio botanici, zoologi, ecologi, entomologi, pedologi, curatori e conservatori di museo) sia nella libera professione (naturalista, giornalista specializzato, tecnico del territorio, esperto di sistemi naturali), sia nel campo della gestione sostenibile delle risorse naturali (consulente tecnico per enti pubblici territoriali, esperto in gestione di parchi naturali e aree protette).

l laureati sono in grado di operare nelle realtà territoriali della Pubblica Amministrazione con ruoli di coordinamento e supervisione degli aspetti che concernono l'ambiente naturale, essendo in grado di interloquire con i diversi specialisti ambientali e di analizzare le profonde interazioni tra biosfera e geosfera indotte dai cambiamenti globali e, in particolare, dalle attività e dalle infrastrutture antropiche.

I laureati che avranno crediti in numero sufficiente in opportuni gruppi di settori, come previsto dalla legislazione vigente, potranno partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario.