Internazionale

COS'È ERASMUS

 

Erasmo da Rotterdam, celebre umanista del cinquecento e viaggiatore senza tregua, ha ispirato il nome del programma avviato nel giugno 1987.

L’idea di fondo del progetto è quella di educare le nuove generazioni all’idea di appartenenza ad una comunità più vasta di quella nazionale ed offrire la possibilità di socializzazione e confronto tra culture diverse.
Ai partecipanti si offrono inoltre positive prospettive per il futuro: risulta infatti da uno studio, condotto dall’Osservatorio statistico dell’Università di Bologna, che gli ex studenti Erasmus impiegano meno tempo per trovare il primo lavoro dopo la laurea.

 

 

Il programma Erasmus+ 


Dal 1 gennaio 2014 è entrato in vigore il programma Erasmus+, il nuovo programma per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport, che integra i 7 programmi precedent: Lifelong Learning Programme (Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius and Grundtvig), Youth in Action, Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink, ICI.
Il Programma Erasmus+ 2014-2020 è gestito dalla Commissione europea, DG Istruzione e Cultura, in cooperazione con gli Stati Membri (i 28 Stati dell'Unione europea, i paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, i paesi candidati all'adesione all'UE: la Turchia, l'ex Repubblica iugoslava di Macedonia ) con l’assistenza dell’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura e delle Agenzie nazionali dei diversi paesi partecipanti.

 

 

Erasmus+ Mobilità individuale per motivi di studio


Il programma Erasmus+ è il nuovo programma europeo che promuove la “Mobilità individuale per l’apprendimento” (Key Action 1).
Erasmus+ offre agli studenti la possibilità di studiare e/o ricevere una formazione presso una Università europea partecipante al Programma, fino a 12 mesi nell'ambito di ogni ciclo di studio (laurea, laurea magistrale e dottorato di ricerca/scuole di specializzazione). L’esperienza può essere realizzata a prescindere dal tipo di mobilità (studio o tirocinio) e dal numero dei periodi di mobilità (ad esempio, 2 periodi di 6 mesi o 3 periodi di 4 mesi) senza costi aggiuntivi di iscrizione, ottenendo il riconoscimento dell’attività formativa svolta.

 

I dettagli specifici sui requisiti per fruire di una mobilità per studio Erasmus+ saranno indicati nel bando che, per l’area comunicazione della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione, il Dipartimento Coris pubblica solitamente intorno alla fine di gennaio di ogni anno accademico.

 

 

Erasmus+ Mobilità individuale per motivi di tirocinio

 


Con il nuovo programma Erasmus+ viene data la possibilità di candidarsi come laureandi per poi effettuare l'esperienza di tirocinio entro un anno dalla laurea (da calcolare nei 12 mesi complessivi di ciclo). Gli studenti interessati a quest'ultima opportunità dovranno concorrere al futuro bando Erasmus+ per tirocinio che sarà pubblicato alla pagina dell’Area internazionale della Sapienza.

 

Se vuoi saperne di più sulle tante opportunità per studiare, scrivere la tesi o fare un tirocinio in un paese estero guarda la pagina
https://www.uniroma1.it/it/pagina/andare-allestero

Bando Erasmus+ mobilità per motivi di studio

Anno accademico (2019-2020)

 

La scadenza per presentare le domande on line è il 7 marzo 2019 sino alle ore 14,00.

Il bando è visionabile e scaricabile nei link del menù di destra di questa pagina.

 

Al fine di orientarvi al meglio nella scelta delle destinazioni, cioè delle Università straniere – in questo bando possono essere indicate un massimo di 3 università diverse (vedi l'elenco nel menù di navigazione di destra) – la vostra decisione deve essere effettuata a partire, da 2 principali elementi: la conoscenza della lingua richiesta (in tal senso limitate la scelta delle sedi a un massimo di 2 lingue diverse) e la compatibilità dell'offerta formativa dell'Università ospitante rispetto agli esami che voi dovete ancora sostenere.

Si sottolinea che, a livello europeo, non vi è “identica corrispondenza” fra singoli esami e questo obbliga lo studente a individuare e indicare nel piano di studi insegnamenti che siano “coerenti” sulla base di 2 elementi: epigrafe (titolo dell'esame e contenuti ove disponibili) e numero di crediti (rapporto fra CFU dell'esame italiano – 1 cfu è = a 1 ECTS - ed ECTS dell'esame straniero). Conseguentemente, ove necessario, per un esame italiano possono/debbono essere indicati più esami stranieri, ad es.: se un esame italiano è da 9 cfu lo studente dovrà individuare un numero X (due o più) di esami stranieri che siano compatibili tematicamente con l'esame italiano e che consentano di coprire (anche superandolo) il numero di CFU previsti dall'esame in Italia. Quindi, come ulteriore esempio, NON è possibile indicare per un esame italiano da 6 CFU un solo esame straniero da 4 ECTS. Rispetto agli esami “a scelta”, molto utili da inserire nel progetto di studio all'estero, si ricorda che tutti gli studenti devono INDIVIDUARE e INSERIRE nel loro percorso formativo italiano l'epigrafe del corso o dei corsi a scelta e trovare l'esame o gli esami che a questo possono corrispondere all'estero secondo la medesima logica sopra indicata (congruenza tematica e congruenza di crediti formativi europei – ECTS).

Il minimo di crediti da superare è 12 ects e, in linea generale, si consiglia di individuare esami italiani (e corrispettivi stranieri) per un totale di circa 30 cfu da sostenere durante il soggiorno all'estero.

 

Ricordiamo che è anche possibile utilizzare la borsa Erasmus+ per sviluppare una parte del proprio lavoro di tesi: bisogna però avere la tesi già assegnata e una lettera del proprio relatore che attesti tale status.

 

Siete quindi tutti invitati a:

- Verificare con attenzione l’offerta formativa dell’Università in cui si desidera andare a studiare(trovate i link nella pagina del menù di destra), in particolar modo il calendario accademico, con riferimento all’inizio delle lezioni relativo al semestre di interesse, e l’offerta didattica. Non essendo, come del resto anche da noi, ancora stabilizzata l'offerta formativa di tutti gli atenei europei, ci si deve basare sull'offerta del corrente anno accademico.

- Scegliere una destinazione in cui sia richiesta una lingua da voi conosciuta e con un livello almeno pari a quello richiesto dall’Università ospitante.

L'Erasmus+ per finalità di studio è una grande occasione e va pensata e preparata con consapevolezza e serietà. In questo senso, si ricorda che è opportuno non rinunciare alla borsa di studio dopo l’assegnazione, in quanto con tale azione si recherebbe danno ai colleghi studenti e all’Ateneo.

 

Per qualsiasi informazione rivolgersi all’ufficio Erasmus 

 Via Salaria, 113, stanza B4, aperto il martedì e giovedì 10:00-12:00 e mercoledì 14:30-16:00. Tel 0649918334 mail erasmuscomunicazione@uniroma1.it

 

Il Responsabile Accademico di Mobilità (RAM)

Per le informazioni di carattere strettamente didattico, inerenti in particolare alla formulazione dei piani di studio per l’estero ed eventuali richieste di chiarimenti sul sistema di riconoscimento degli esami effettuati o da effettuarsi presso le Università partners, è possibile rivolgersi al Responsabile Accademico della Mobilità  Erasmus di Facoltà - Area Comunicazione (RAM)
Prof.ssa Giovanna Gianturco
Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale
Stanza n. B13 – I piano
Via Salaria 113 - 00198 Roma
Tel: 0039 06 49918445
Fax: 0039 06 49918487
E' possibile concordare un appuntamento per il ricevimento scrivendo una email all'indirizzo di posta elettronica giovanna.gianturco@uniroma1.it

 

Il Responsabile Amministrativo Erasmus di Facoltà (RAEF)

Per tutte le informazioni inerenti gli aspetti amministrativi del programma Erasmus (il bando, la domanda, la partenza dei vincitori, l’accoglienza degli studenti stranieri, ecc.) e per quanto riguarda il coordinamento degli studenti che collaborano con l’Ufficio Erasmus, è possibile rivolgersi a:

Fabiana Gubitosi (RAEF)
Fabrizio Di Lullo

E-mail: erasmuscomunicazione@uniroma1.it

Ricevimento studenti:

Martedì e giovedì, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 mercoledì,  dalle ore 14:30 alle ore 16:00
stanza B4 primo piano, Via Salaria, 113 - 00198 Roma -

 

E' utile anche consultare le news dell'Ufficio all'indirizzo:

http://www.coris.uniroma1.it/didattica/erasmus/erasmus-news

 

Il Settore Erasmus dell'area per l'Internazionalizzazione

Nel periodo successivo alla vincita della borsa Erasmus, il punto di riferimento per tutte le informazioni di carattere burocratico-amministrativo e per quelle inerenti il contributo economico, è il Settore Programmi Internazionali


Città Universitaria – Piazzale A. Moro, 5 (ingresso consigliato: Viale dell’Università, 36) Palazzina Tumminelli – secondo piano
Fax (+39) 06 4969 0435
smout@uniroma1.it
Apertura al pubblico:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00
https://www.uniroma1.it/it/pagina/settore-erasmus

I contributi Erasmus+ for Traineeship sono assegnati per lo svolgimento presso un’istituzione ospitante estera di

  • tirocini formativi e di orientamento professionale
  • tirocini curriculari (si ricorda che il CdS non prevede nel suo percorso formativo questa tipologia di tirocinio).

Maggiori informazioni alla pagina

https://www.uniroma1.it/it/pagina/erasmus-traineeship

ACCORDI INTERNAZIONALI EXTRA-­EUROPEI

 

Il Dipartimento Coris ha stipulato con Università di paesi extra-ue dei protocolli per la mobilità studentesca. Ogni anno gli studenti del Coris hanno la possibilità di partecipare ad un bando (consulta i dettagli alla pagina https://www.uniroma1.it/it/pagina/borse-accordi-bilaterali) che assegna borse di studio per effettuare ricerche di tesi o sostenere esami presso le seguenti Università:

 

Università di Buenos Aires, Argentina
www.undav.edu.ar/ 
referente Giovanna Gianturco 

giovanna.gianturco@uniroma1.it 

 

Università di São Paolo - ECA, Brasile
www3.eca.usp.br/ 
referente Giovanna Gianturco 

giovanna.gianturco@uniroma1.it

 

Università Pontificia di São Paolo-PUC, Brasile

www.pucsp.br/ 
referente Isabella Pezzini

isabella.pezzini@uniroma1.it

 

Università El Colegio de la Frontera Norte-COLEF, Messico

www.colef.mx/ 
referente Giovanna Gianturco 

giovanna.gianturco@uniroma1.it

 

Università de La Frontera-UFRO, Cile

www.ufro.cl 
referente Giovanna Gianturco 

giovanna.gianturco@uniroma1.it

 

Università di Santiago de Cali, Colombia

www.usc.edu.co 
referente Giovanna Gianturco 

giovanna.gianturco@uniroma1.it

 

Università della Georgia, Georgia

 www.ug.edu.ge/
referente Mariella Nocenzi

mariella.nocenzi@uniroma1.it

 

Peoples’ Friendship University of Moscow, Russia 

hwww.rudn.ru 
referente Marco Cilento 

marco.cilento@uniroma1.it

 

 

Erasmus+ International Credit Mobility (ICM)

è un progetto promosso e finanziato dall’Unione europea, che consente di vivere esperienze di studio verso destinazioni extra-UE.

I Paesi partner verso cui è possibile la mobilità in uscita per gli anni accademici 2018-2020 sono:

  • Bosnia, Israele, Giordania, Libano, Tunisia.

Per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina

https://www.uniroma1.it/it/pagina/mobilita-extra-ue