Comunicazione pubblica e d'impresa - Laurearsi

Per il conseguimento della Laurea triennale lo studente deve superare una Prova finale che consiste nella preparazione e discussione, dinanzi ad un’apposita Commissione, di un elaborato  scritto in italiano, o in lingua inglese, spagnola, francese (se in lingua straniera, la tesi deve essere accompagnata da un abstract in italiano di 15 cartelle), su un argomentoche lo studente, in relazione ai propri interessi, concorda con un docente di un settore scientifico-disciplinare presente nel percorso formativo,  scelto tra le attività di base, caratterizzanti e affini o integrative.
L’elaborato  viene sviluppato autonomamente dallo studente; le modalità di preparazione vengono concordate con il relatore che fornirà consigli e tutta l'assistenza necessaria.
In relazione al numero di crediti associato alla prova finale (9 CFU), allo studente è richiesto un impegno di 150h, pari a 40 gg. di lavoro continuo. L'elaborato finale oscillerà quindi tra le  80.000 e le 100.000 battute massimo (compresi spazi, figure, tabelle e note bibliografiche).
 

Per tutti i dettagli http://www.coris.uniroma1.it/didattica/tesi-procedure-e-calendario

Richiesta e assegnazione della prova finale

Già a partire dal penultimo anno di corso, lo studente può rivolgersi ad un professore o ad un ricercatore che ha insegnamenti nel Dipartimento Coris, e che appartenga ad un Settore Scientifico Disciplinare (SSD) presente nell’elenco degli esami sostenuti, per richiedere, almeno tre mesi prima della sessione prevista per la discussione della prova finale, la sua disponibilità ad assumere il ruolo di Relatore. Il docente deve appartenente ad un settore scientifico disciplinare tra quelli previsti dal Regolamento Didattico del corso di studio (non è possibile laurearsi nel settore scientifico disciplinare delle attività a scelta, se diverso da quelli previsti dal Regolamento Didattico del proprio corso di studio).
Se per motivi particolari lo studente desidera farsi seguire da un docente che non afferisce al Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, dovrà indirizzare una richiesta al Direttore, corredata dalle motivazioni della scelta proposta. Il Relatore scelto dovrà inoltre presentare un nulla osta del Dipartimento di appartenenza e una dichiarazione di accettazione dell’incarico e di disponibilità a presenziare alle sedute di tesi del Coris.
Come previsto dal regolamento didattico di Ateneo e dalle disposizioni del Senato Accademico, lo studente ha diritto ad avere assegnato il tema dell’elaborato finale entro un tempo massimo di 30 giorni dal momento della richiesta. Per potere rispettare questi tempi, il relatore è tenuto a dare una risposta allo studente entro 15 giorni in modo che non si superino i 30 giorni anche in caso di difficoltà.
In caso di risposta affermativa, il docente provvederà subito all'assegnazione formale attraverso la piattaforma informatica DOS, dove lo studente avrà già provveduto a registrarsi collegandosi alla pagina  www.coris.uniroma1.it/studenticoris/register
Se invece la richiesta non viene accolta, lo studente potrà inviare una mail, comunicando il nome del docente che non ha accolto la sua richiesta, il motivo del rifiuto (superamento del numero massimo di tesi assegnate, incompatibilità dell’argomento proposto dallo studente, altro), e allegando la sua proposta di elaborato finale all’indirizzo tesi.scienzecom@uniroma1.it(link sends e-mail).
Il presidente del Corso di Studi (o di Area didattica), con l'aiuto della commissione Tesi e della stessa Segreteria didattica, in ottemperanza a quanto previsto dal regolamento didattico di Ateneo, provvederà ad aiutare lo studente a trovare in breve tempo un altro Relatore.
Appena effettuata la procedura di assegnazione, lo studente potrà visualizzare le informazioni relative alla sua richiesta nella pagina “La mia tesi" di DOS. Solo il Relatore può modificare i dati relativi a: titolo, cattedra e data prevista per la discussione. Non è necessario stampare e consegnare in nessuna segreteria l’assegnazione della tesi.