Obiettivi formativi

Il Corso di laurea triennale in Comunicazione pubblica e d’impresa prepara laureati dotati di un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici nell'area della comunicazione e dei processi culturali, al fine di acquisire le competenze indispensabili ad analizzare criticamente le dinamiche di cambiamento e le direzioni di sviluppo delle istituzioni pubbliche, delle imprese e delle organizzazioni che fanno parte dell'area del non profit. Il curriculum offre la formazione di base per la figura professionale del "comunicatore d'impresa e pubblico", prevista nell'ambito delle organizzazioni pubbliche e private. Tale formazione costituisce inoltre la base per accedere alle Lauree magistrali che preparano questo profilo professionale.

Progressione nel curriculum

Nel primo anno, gli studenti acquisiscono le competenze di base rispetto ai processi culturali e comunicativi e alla loro declinazione rispetto alle discipline di matrice sociologica, storica, psicologica, giuridica. Una specifica attenzione è dedicata all'informatica e alle tecnologie della comunicazione e all'acquisizione, in forma laboratoriale, delle abilità di scrittura.

Nel secondo anno, vengono approfonditi i modelli teorici rispetto ai media di massa e interattivi; il metodo di ricerca e l'analisi statistica dei dati. Inoltre si analizzano tematiche relative all’economia e gestione delle imprese e alla sociologia del lavoro e dell’organizzazione.

Nel terzo anno il corso assume una specifica connotazione rivolta alla costruzione del profilo del comunicatore d'impresa e pubblico attraverso moduli di marketing, comunicazione d'impresa e strategie pubblicitarie, comunicazione pubblica e istituzionale.

La quota di impegno relativa allo studio individuale è definita dal Regolamento didattico del corso di studio.

Il titolo finale di primo livello sarà conferito a studenti che abbiano la capacità di distinguere e selezionare dati e informazioni in funzione della loro rilevanza comunicativa e applicativa nell'ottica di giungere alla formulazione di un giudizio personale. Anche al fine di integrare conoscenze diverse per la categorizzazione e l'interpretazione dei fenomeni che costituiranno il loro specifico oggetto di interesse. Tali capacità saranno acquisite soprattutto attraverso la frequenza di alcuni insegnamenti relativi alla Comunicazione d'impresa e a quella pubblica e istituzionale
e troveranno massimo sviluppo nelle attività per la preparazione della prova finale.
La verifica avverrà durante i momenti di esame degli insegnamenti caratterizzanti e soprattutto di quelli specificamente orientati.

La necessità di sviluppare un elevato livello di competenze nel raccogliere, gestire e comunicare informazioni, idee e soluzioni, sia a specifici referenti del campo pubblico e privato che a interlocutori non specialisti, rappresenta l'obiettivo del Corso di Laurea e il requisito indispensabile agli studenti per il conferimento del titolo finale.
La peculiarità della Laurea, centrata sulla formazione nel campo della Comunicazione pubblica ed’impresa, impone la necessità che gli studenti siano messi nelle condizioni di conoscere e valorizzare le pratiche espositive e argomentative, di apprendere a scrivere in modo sintetico, chiaro ed efficace. A questo scopo, il Corso di laurea prevede che i vari corsi di lezione incoraggino gli studenti a condurre lavori di gruppo: preparare elaborati da presentare e argomentare in aula ricorrendo agli appositi softwares. Molto peso viene dato momenti esercitativi specifici.
La verifica avverrà principalmente attraverso le prove di esame e in itinere (o attraverso specifici momenti seminariali che i docenti potranno attivare) e la valutazione della prova di laurea.

Il titolo finale di primo livello sarà conferito a studenti che abbiano sviluppato una buona capacità di apprendimento autonomo, sia in funzione di una possibile prosecuzione degli studi nelle specifiche lauree magistrali correlate, sia per avviare un processo di costante autoaggiornamento, indispensabile nel campo della comunicazione pubblica e organizzativa.
Tali competenze verranno acquisite principalmente attraverso la formazione garantita dagli insegnamenti caratterizzanti e affini o integrative dei settori scientifico-disciplinari SPS/08 (Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi), SECS-S/05 (Stastica Sociale) e IUS/20 (Filosofia del Diritto), orientati allo sviluppo di un approccio critico e consapevole alle teorie e alle pratiche comunicative, affiancati da specifici momenti esercitativi.
La verifica avverrà soprattutto attraverso le prove di esame, organizzate in modo da evidenziare l'autonomia nell'organizzare il proprio apprendimento.