Skip to content

CONSERVATION DESIGN STUDIO

Dati insegnamento

  • Insegnamento: CONSERVATION DESIGN STUDIO
  • Anno: Secondo anno
  • Semester: Primo semestre
  • Tipo attività: Attività formative caratterizzanti
  • CFU: 10
  • SSD: ICAR/19

Caratteristiche

TitoloCodiceCFUSSDAmbito disciplinareOre AulaOreOre Laboratorio
Attività formative caratterizzantiB10ICAR/19Teorie e tecniche per il restauro architettonico125N.D.N.D.

Canali

NESSUNA CANALIZZAZIONE
DocenteDipartimento
MARIA GRAZIA ERCOLINO

Obiettivi

Il corso si propone di fornire le nozioni basilari di teoria e di storia del restauro, garantire competenze di rilevamento analitico, d'indagine storica e costruttiva dell'architettura, di lettura e diagnosi dei fenomeni di degrado, d'intervento conservativo; informare sugli aspetti normativi, compresi quelli di catalogazione; esercitare alla stesura degli elaborati di progetto per il restauro.
Il corso si articola in lezioni e attività di laboratorio con esercitazioni. L'insieme delle tradizionali lezioni ex-cathedra, su problemi di metodo e di carattere più generale, sarà integrato, quindi, da attività applicative. Le esercitazioni avranno per tema lo studio di un monumento, o d'una parte significativa di esso, che presenti problemi di conservazione e garantisca la possibilità di condurre un rilievo diretto, la lettura filologica e storico-critica, le analisi relative allo stato di
degrado dei materiali, la sperimentazione di proposte d'intervento.

Libri di testo

C. BRANDI, Teoria del restauro, Ediz.di Storia e Letteratura, Roma 1963; II ed. Einaudi, Torino 1977; M.P. SETTE, Il restauro in architettura. Quadro storico, Utet, Torino 2001; P. FANCELLI, Il restauro dei monumenti, Nardini, Fiesole (FI) 1998, II. ed. Nardini, Firenze 2005 (print on demand); P. FANCELLI, Rilievo storico-critico delle fasi costruttive, in Manuale del Restauro architettonico, a cura di L. Zevi, Mancosu, Roma 2001, sez. E.2.1, p. 9-21; B.P. TORSELLO, S.F. MUSSO, Tecniche di restauro architettonico, 2 voll., Utet, Torino 2003.

Programma

Supporto alla didattica in uso: Computer e videoproiettore. Obiettivi dell’insegnamento Il corso si propone di fornire, attraverso una corretta impostazione teorica ed adeguati strumenti operativi, le competenze per poter giungere alla comprensione storica, critica e tecnica del monumento nella sua globalità; in funzione dell’elaborazione di una proposta di intervento conservativo.Programma Il corso si articolerà in una serie di lezioni teoriche su argomenti generali e di metodo destinate ad agevolare la ricerca storica monografica finalizzata al manufatto architettonico e di un’attività seminariale di confronto e revisione con il docente che riguarderà gli elaborati grafici.Le lezioni affronteranno in particolare brevi richiami alla teoria della disciplina, l’approfondimento di tutti quegli aspetti concernenti la ricerca sul monumento - da un punto di vista sia fisico che critico - le ricerche archivistiche-iconografiche e bibliografiche, l’analisi diretta e circostanziata del monumento nella sue caratteristiche geometriche, spaziali, tettoniche, ma anche tipologiche e funzionali, il rilievo e la sua restituzione grafica come ‘edizione critica’ del testo architettonico, le letture metrologiche e modulari. Particolare attenzione sarà data pure allo studio, al riconoscimento e ad un’efficace resa grafica delle diverse cause di degrado e dissesto dei materiali utilizzati nell’edilizia storica. L’esercitazione verterà su un singolo monumento, concordato con il docente, dotato di qualità storico-estetiche e bisognoso di un intervento di restauro; e prevederà l’esecuzione di una serie di elaborati grafici (alle diverse scale) finalizzati all’analisi e al successivo, coerente progetto di restauro. (rilievo – ricerca storico/critica – confronti – analisi interpretative – diagnosi – progetto di restauro)Modalità di esameApprofonditi colloqui individuali sugli argomenti delle lezioni e della bibliografia di base e valutazione, con commenti e chiarimenti, sul tema e le modalità dell’esercitazione condotta nel corso del laboratorio.