Skip to content

STRUMENTI E METODI DELLA RICERCA STORICA

Dati insegnamento

  • Insegnamento: STRUMENTI E METODI DELLA RICERCA STORICA
  • Anno: Primo anno
  • Semester: Primo semestre
  • Tipo attività: Attività formative caratterizzanti
  • CFU: 8
  • SSD: ICAR/18

Caratteristiche

TitoloCodiceCFUSSDAmbito disciplinareOre AulaOreOre Laboratorio
Attività formative caratterizzantiB8ICAR/18Discipline storiche per l'architettura100N.D.N.D.

Canali

1
DocenteDipartimento
PAOLA ZAMPA

Obiettivi

Il corso si propone di fornire allo studente le basi della metodologia della ricerca bibliografica, archivistica e diretta delle 'fonti', scritte ma anche edilizie, per ricostruire la storia delle fasi architettoniche di singole opere o di spazi urbani, finalizzata anche alla tutela del patrimonio storico architettonico.

Libri di testo

A. BRUSCHI, Introduzione alla storia dell’architettura, Milano 2009.
Teoria dell’architettura, 117 trattati dal Rinascimento a oggi, Köln 2003.
Les traités d'architecture de la Renaissance, a c. di J. Guillaume, Paris 1988.
A. BRUSCHI, Strutture, elementi e tipi edilizi, in Enciclopedia Universale dell'arte, vol. XIII, ad vocem.
E. FORSSMAN, Dorico, ionico, corinzio nell'architettura del Rinascimento, Bari 1988.
J. SUMMERSON, Il linguaggio classico dell'architettura, (The classical Language of Architecture, 1963), Torino 1970.
J. ONIANS, Bearers of Meaning. The Classical Orders in Antiquity, the Middle Ages, and the Reanaiissance, Princeton, New Jersey, 1988.
L'Emploi des Ordres dans l'Architecture de la Renaissance, Actes du Colloque tenu à Tours du 9 au 14 juin 1986, a c. di J. Guillaume, Paris 1992.
CH., THOENES, Sostegno e adornamento. Saggi sull'architettura del Rinascimento: disegni, ordini, magnificenza, Milano 1998.
A. BRUSCHI, L’antico, la tradizione, il moderno. Da Arnolfo a Peruzzi, saggi sull’architettura del Rinascimento, Milano 2004.

Programma

Proseguimento e utilizzazione delle esperienze acquisite nei corsi istituzionali di Storia dell’Architettura che ne rappresentano l’indispensabile premessa, il corso si pone come approfondimento specialistico di alcune tematiche fondamentali. L’obiettivo è avvicinare criticamente alla comprensione delle architetture e della loro storia e far sperimentare i criteri e gli strumenti d’indagine in ricerche svolte dagli studenti su un limitato oggetto architettonico.
Il corso sarà diviso in tre parti:
1. Metodologia generale. Questa parte sarà dedicata alla conoscenza e acquisizione dei principali strumenti e metodi della ricerca di storia dell’architettura, indispensabili nella ricerca e nello studio critico degli argomenti proposti.
2. Il linguaggio degli ordini architettonici: storia e formazione. Verrà esposta la storia della formazione e sviluppo degli ordini architettonici. Attraverso questa angolazione verrà ripercorsa, nelle linee generali, la storia dell’architettura dall’antichità al XVII secolo.
3. Argomenti monografici. Verranno esposte alcune ricerche per esemplificare gli strumenti e i metodi utilizzati.
Durante il corso verranno effettuate visite a monumenti particolarmente significativi al fine di incrementare le capacità di osservazione e di analisi degli studenti.
Gli studenti, singolarmente o in gruppo di due o al massimo tre, dovranno svolgere una ricerca su di un oggetto architettonico, preventivamente concordato con il docente. Le ricerche verranno discusse in appositi seminari.
L’esame prevede la conoscenza della morfologia, grammatica e sintassi degli ordini architettonici nella loro formazione e nel loro sviluppo storico e consisterà essenzialmente nell’esposizione e discussione della ricerca.
2
DocenteDipartimento
ALESSANDRO VISCOGLIOSI

Obiettivi

Il corso si propone di fornire allo studente le basi della metodologia della ricerca bibliografica, archivistica e diretta delle 'fonti', scritte ma anche edilizie, per ricostruire la storia delle fasi architettoniche di singole opere o di spazi urbani, finalizzata anche alla tutela del patrimonio storico architettonico.

Libri di testo

Bibliografia
Jean-Pierre Adam, L’arte di costruire presso i romani. Materiali e tecniche, Milano 1990
Arnaldo Bruschi, Introduzione alla Storia dell’Architettura. Considerazioni sul metodo e sulla storia degli studi, Milano 2009.
Cairoli Fulvio Giuliani, L’edilizia nell’Antichità, Roma 2006

Bibliography
Jean-Pierre Adam, L’arte di costruire presso i romani. Materiali e tecniche, Milano 1990
Arnaldo Bruschi, Introduzione alla Storia dell’Architettura. Considerazioni sul metodo e sulla storia degli studi, Milano 2009.
Cairoli Fulvio Giuliani, L’edilizia nell’Antichità, Roma 2006

Programma

Supporto alla didattica in usoe-learningproiezioniModalità di frequenza• ObbligatoriaModalità di erogazione• TradizionaleObiettivi dell’insegnamentoIl corso si propone di guidare lo studente ad affrontare lo studio di un edificio storico nella sua complessità. Saranno affrontati quindi argomenti di topografia, tipologia strutturale e distributiva degli edifici antichi, storia dell’architettura, analisi dei rilievi architettonici, caratteri stilistici, elementi di archivistica. Un corso, quindi, che si pone propedeuticamente al successivo laboratorio di restauro, con cui programmaticamente si coordina.ProgrammaIn maniera assolutamente interdisciplinare, ed attraverso numerosi esempi e contributi da parte di specialisti di ogni materia , si proporrà all’attenzione degli studenti un riesame critico di singoli monumenti e di interi periodi di storia dell’architettura. Ogni argomento trattato a lezione troverà riscontro nello studio che lo studente dovrà compiere di un edificio storico con caratteristiche monumentali preferibilmente complesse. Partendo dall’analisi del sito (elementi di topografia urbana e storia dell’urbanistica) si passerà all’eventuale esecuzione, o alla revisione e analisi di rilievi eventualmente già esistenti, all’identificazione delle tecniche e delle fasi costruttive, corredate dagli opportuni riscontri archivistici. Contemporaneamente si ripercorreranno le principali tappe della storia dell’architettura, con particolare attenzione alle forme locali che i principali stilemi possono assumere in differenti aree geografiche e culturali. Il lavoro di ogni studente o gruppo di studenti servirà da lezione a tutti gli altri, affinché da diverse applicazioni di uno stesso metodo si evinca l’utilità di un approccio globale allo studio della realtà storica e materiale dell’architettura.Modalità di esameRiscontro, da parte di una commissione giudicante, del grado di comprensione dell’edificio esaminato da parte di ogni singolo studente o gruppo.• Valutazione di un progettoBibliografiaJean-Pierre Adam, L’arte di costruire presso i romani. Materiali e tecniche, Milano 1990 Arnaldo Bruschi, Introduzione alla Storia dell’Architettura. Considerazioni sul metodo e sulla storia degli studi, Milano 2009.Cairoli Fulvio Giuliani, L’edilizia nell’Antichità, Roma 2006
DocenteDipartimento
GUGLIELMO VILLA

Obiettivi

Il corso si propone di fornire allo studente le basi della metodologia della ricerca bibliografica, archivistica e diretta delle 'fonti', scritte ma anche edilizie, per ricostruire la storia delle fasi architettoniche di singole opere o di spazi urbani, finalizzata anche alla tutela del patrimonio storico architettonico.