Skip to content

PSICOLOGIA DEL LAVORO

Dati insegnamento

  • Insegnamento: PSICOLOGIA DEL LAVORO
  • Anno: Primo anno
  • Semester: Secondo semestre
  • Tipo attività: Attività formative caratterizzanti
  • CFU: 9
  • SSD: M-PSI/06

Caratteristiche

TitoloCodiceCFUSSDAmbito disciplinareOre AulaOreOre Laboratorio
Attività formative caratterizzantiB9M-PSI/06Psicologia sociale e del lavoro54N.D.N.D.

Canali

NESSUNA CANALIZAZZIONE
DocenteDipartimento
GUIDO ALESSANDRI

Obiettivi

RISULTATI DI APPRENDIMENTO
Lo studente dovrà padroneggiare le informazioni essenziali su ciascuna delle variabili che influenzano i comportamenti lavorativi nelle organizzazioni e di comprendere ambiti professionali di intervento dello psicologo.
COMPETENZE DA ACQUISIRE
Lo studente dovrà imparare a leggere criticamente teorie e paradigmi diversi.

Libri di testo

Avallone F., Psicologia del lavoro e delle organizzazioni; Costruire e gestire relazioni nei contesti professionali e sociali. Carocci, Roma, 2011.

Programma

Il corso intende facilitare la costruzione di un quadro concettuale di riferimento, che consenta di comprendere le numerose variabili che influenzano i comportamenti lavorativi nelle organizzazioni e di definire ambiti professionali di intervento per lo psicologo.
Contenuti:
- Significati del lavoro in diversi contesti disciplinari
- La nascita della psicologia del lavoro.
- Paradigmi teorici in psicologia del lavoro.
- La relazione della persona con il contesto lavorativo: prestazione, abilità, valori, emozioni, contratto psicologico.
- La relazione della persona con il ruolo e le relazioni interpersonali.
- La relazione della persona con l‘organizzazione: obiettivi, struttura, tecnologia, cultura, processi.
- La gestione delle relazioni: comunicare, motivare, influenzare, delegare, negoziare, decidere, apprendere.
- Soddisfazione lavorativa, infortuni, stress e salute organizzativa.
- Ambiti di intervento e competenze dello psicologo.