I contenuti del catalogo per l'a.a. 2022-2023 sono in corso di aggiornamento

ESAMI DI PROFITTO

AVVISO

Sul sito web della Facoltà di Farmacia e Medicina è stata pubblicata un’apposita sezione che rimanda ai Decreti Rettorali e alle indicazioni operative riguardanti la procedura straordinaria di svolgimento degli esami di profitto, sia orali che scritti, adottata in conseguenza dell’emergenza sanitaria COVID-19.

Visita la pagina dedicata sul sito web di Facoltà

 

Esami di profitto

Per conseguire la laurea è necessario superare le prove di valutazione relative a tutte le attività formative previste dal corso di studi. Il superamento di ogni prova di valutazione porta all'acquisizione del numero di cfu previsti per quella determinata attività formativa, ma la valutazione può comportare o l'attribuzione di un giudizio (idoneo / non idoneo), come nel caso delle idoneità, o l'attribuzione di un voto, come nel caso degli esami di profitto. La votazione, in quest'ultimo caso, è espressa in trentesimi e l'esame è superato quando si ottiene un voto di almeno 18/30. Nei casi di particolare merito, al voto massimo di 30/30 può essere aggiunta la lode.

Per semplificare, in questa pagina, ci riferiremo a tutte le prove di valutazione col termine "esame".

Per prima cosa bisogna tener presente che gli esami possono essere sostenuti solo dopo la conclusione del semestre in cui si è tenuto il corso e che non si possono, di norma, sotenere esami che sono previsti in un anno di corso successivo a quello al quale si è iscritti.

In sede d'esame avrai la possibilità di scegliere se "rifiutare" una valutazione per te non soddisfacente e risostenerne in seguito l'esame, ma in nessun caso potrai sostenere nuovamente un esame già superato di cui hai accettato l'esito.

Calendario sessioni d'esame

In ciascun anno accademico sono previsti tre periodi ordinari per il sostenimento degli esami:

  • I periodo ordinario: nei mesi di gennaio e febbraio. Lo studente immatricolato al I anno può sostenere solo gli esami di cui ha seguito le lezioni nel I semestre, mentre quello iscritto agli anni di corso successivi al primo può sostenere, oltre agli esami dei corsi del I semestre, anche quelli previsti dal piano di studi negli anni di corso precedenti, non ancora sostenuti;
  • II periodo ordinario: nei mesi di giugno e luglio. Lo studente immatricolato al I anno può sostenere tutti gli esami del I anno, mentre quello iscritto agli anni di corso successivi al primo può sostenere gli esami relativi all’anno di corso cui è iscritto e quelli previsti dal piano di studi negli anni di corso precedenti, non ancora sostenuti;
  • III periodo ordinario: nei mesi di settembre e ottobre, comunque prima dell’inizio delle lezioni. Valgono le stesse previsioni del II periodo ordinario.

Ogni docente può istituire, al di fuori dei tre periodi ordinari, appelli d’esame riservati a studenti laureandi, fuori corso, ripetenti, part-time, con disabilità, con DSA o studenti che abbiano completato la frequenza degli insegnamenti del IV anno di corso.

Tali appelli straordinari possono essere istituiti fino al 31 gennaio dell’anno solare successivo al termine dell’anno accademico di riferimento. Per esempio, un esame sostenuto in un appello straordinario fissato il 15 gennaio 2021 potrà essere anche di pertinenza dell’a.a. 2019/2020. Infatti il mese di gennaio è l’unico in cui possono coesistere appelli del precedente anno accademico (appelli straordinari) e appelli del I periodo ordinario del nuovo anno accademico. Bisogna dunque prestare attenzione, quando ci si prenota, all’anno accademico di riferimento.

Il Consiglio di Corso di Studio in CTF ha, inoltre, stabilito che, a discrezione del docente, possono essere istituiti degli appelli di recupero in prossimità del periodo di Pasqua, aperti anche agli studenti in corso.

Appelli d'esame

Gli appelli d'esame vengono pubblicati in Infostud dai docenti presidenti di commissione d'esame e sono consultabili, oltre che su tale sistema, anche in questo sito web, nella sezione "Frequentare", cliccando sulla denominazione del corso e quindi su quella del docente.

La prenotazione agli appelli deve essere effettuata dalla funzione "Prenota esami" del sistema Infostud, al quale ogni studente accede con le proprie credenziali (matricola e password Infostud).

Al termine della prenotazione è necessario stampare la ricevuta di prenotazione, che deve essere portata con sé, insieme ad un documento d’identità, in sede d’esame e sulla quale il docente annoterà l’esito e apporrà la propria firma. La ricevuta deve essere conservata fino al termine della carriera, poiché la Segreteria Studenti ne potrebbe richiedere copia in occasione della presentazione della domanda di laurea.

Per approfondimenti, puoi consultare il Manifesto generale degli studi.