Ritratto di antonella.ghignoli@uniroma1.it

DIDATTICA ANNO ACCADEMICO 2022-2023 - CORSI E LEZIONI DEL I E II SEMESTRE

 

DIDATTICA I SEMESTRE

 

1) Diplomatica I - corso di laurea triennale L-42 "Storia antropologia Religioni"

Le lezioni del corso di Diplomatica I (6 CFU) inizieranno lunedì 3 ottobre e si svolgeranno ogni lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 15:00 alle ore 17:00 in Aula B - Saras (ex Dip. Storia medievale).

 

 

II corso è concepito per la preparazione di primo livello di giovani storici e paleografi dell'età medievale. Sarà trattata la storia delle pratiche documentarie nell'Occidente medievale e affrontata la fenomenologia delle scritture pragmatiche conservate per questo periodo.

 

 

 Città del Vaticano, BAV, ms. Vat. Lat. 773, c. 1r, particolare dell'imbreviatura 17, da: A. Ghignoli, L. Briasco,  Dalla Firenze dell'età di Dante alla biblioteca di Niccolò V: i rogiti di ser Iacopo di ser Alberto Amizzini, in "Archivio Storico Italiano ", Vol. 175, No. 2 (652), 2017,p. 306. (© Biblioteca Apostolica Vaticana).
 

 

 

 

Per i dettagli del programma consultare la pagina: <https://www.lettere.uniroma1.it/node/6195/410/2022> e selezionare la materia.

 

2) Diplomatica A - corso di laurea magistrale LM-84 "Scienze storiche. Medioevo. Età moderna. Età contemporanea" - curriculum di Storia medievale e Paleografia

Le lezioni del corso di Diplomatica A per gli studenti del curriculum di Storia medievale e Paleografia, inizieranno lunedì 3 ottobre e si svolgeranno ogni lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 17:00 alle ore 19:00 in Aula B - Saras (ex Dip. Storia medievale).

 

Il corso "Diplomatica A" è concepito per la preparazione di base di studenti magistrali del Curriculum di Storia medievale e paleografia che non abbiano studiato questa disciplina nel corso di laurea triennale. È naturalmente aperto anche a coloro che desiderino confrontarsi ancora con i principi fondamentali e i metodi, che permettono di leggere direttamente i testi documentari trasmessi e conservati dal passato, ed esercitare la loro critica per interpretarli come fonti storiche. Sarà trattata la storia delle pratiche documentarie nell'Occidente medievale e affrontata la fenomenologia delle scritture pragmatiche conservate per questo periodo. Ciò avverrà non solo attraverso lezioni frontali ma anche, e soprattutto, coinvolgendo direttamente studentesse e studenti nell'esercizio di una critica globale e complessa – diplomatistica, paleografica, codicologica, nel caso della documentazione in forma di codice/registro, storica – che sarà condotta su alcuni casi concreti di documenti forniti ed esposti a lezione in riproduzione digitale, selezionati tra le tipologie più significative del periodo.

 

Per i dettagli del programma consultare la pagina: <https://www.lettere.uniroma1.it/node/6195/410/2022> e selezionare la materia.

 

DIDATTICA II SEMESTRE

 

1)  Diplomatica - corso di laurea magistrale LM-19 in "Editoria e scrittura" - fruizione Diplomatica A LM-84 curriculum "Storia moderna e contemporanea".

 

Il corso sarà dedicato al tema : "Le pubblicazioni di fonti storiche documentarie tra genere storiografico ed editoria accademica e scientifica". Su questo corso è fruito il corso di Diplomatica A della Laurea magistrale LM- 84 "Scienze storiche. Medioevo. Età moderna. Età contemporanea" dedicato agli studenti del curriculum di Storia moderna e contemporanea.

 

Per i dettagli del programma consultare la pagina: <https://www.lettere.uniroma1.it/node/6195/410/2022> e selezionare la materia.

 

2) Diplomatica B laurea magistrale LM- 84 "Scienze storiche. Medioevo. Età moderna. Età contemporanea" 

Il corso di approfondimento per gli studenti del curriculum di Storia medievale e Paleografia sarà quest'anno dedicato al tema: "Saper leggere l'edizione critica di una fonte documentaria medievale. Saper allestire una edizione critica".

Per i dettagli del programma consultare la pagina: <https://www.lettere.uniroma1.it/node/6195/410/2022> e selezionare la materia.

 

 

 

3) Una penna tutta per sé: le donne e la scrittura dall'Antichità all'Età moderna e contemporanea 

 

 

Si tratta del corso disciplinare dell'offerta formativa 2022-2023 della SSAS, dedicato alle allieve e agli allievi della Scuola Superiore di Studi Avanzati di Sapienza, tenuto per la prima volta nell'anno accademico 2021-2022.

Il corso è aperto alle allieve e agli allievi della Classe Accademica di Studi Umanistici e della Classe Accademica delle Scienze Giuridiche, Politiche, Economiche e Sociali (annualità: II, III, IV, V anno). Il corso conferisce 3 CFU ed è strutturato in due moduli di 12 ore ciascuno.

Gli studenti di Sapienza della Facoltà di Lettere e Filosofia – o delle Facoltà di Economia e Giurisprudenza –iscritti ai percorsi di eccellenza sono pregati di informarsi presso la Segreteria didattica della SSAS o presso gli uffici addetti delle loro Facoltà sulla possibilità di frequentare questo corso.

L'inizio delle lezioni, previsto nel mese di aprile, sarà comunicato nel gennaio 2023.

Obiettivi formativi del corso

La storia dello scrivere – inteso come atto concreto di produzione di segni alfabetici che realizzano un testo con stilo, calamo, penna (e dunque non la storia della scrittura) – è caratterizzata da un lungo e costante, a tratti e nel complesso, silenzio: quello delle donne. Il corso ha l’obiettivo di far comprendere il silenzio e le voci femminili che lo rompono, riflettendo su fonti, condizioni storico-economiche, giuridico-sociali e condizionamenti storiografici di lunga durata, fra paleografia, diplomatica, antropologia culturale e storia.
 

Prerequisiti per la fruizione del corso
Conoscenza delle lineee generali dello sviluppo storico-culturale dall’antichità all’età moderna e contemporanea (occidentale). Molta curiosità ma sostenuta da una solida base di principi della ricerca scientifica, specie in campo storico (concetto di fonti scritte e loro critica) e da una consolidata autonomia di lettura critica della letteratura scientifica in almeno una delle lingue straniere in cui si esprime storiografia internazionale in materia (inglese, francese, tedesco, spagnolo).

 

 

 

 


 

 

INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA' DI TIROCINIO E ISTRUZIONI PER LA VALIDAZIONE DEI CFU IN AAF

 

Riservate agli studenti del curriculum di Storia medievale e Paleografia della laurea triennale SAR.

 

ATTENZIONE NOVITÀ gli studenti del curriculum di Storia medievale e Paleografia possono ottenere il riconoscimento di 2 CFU nelle AAF frequentando il convegno internazionale Niccolò V, allegorie di un ponteficeche si svolgerà a Roma, presso la Fondazione Marco Besso e la Fondazione Camillo Caetani, nei giorni 18-20 ottobre 2022, organizzata da Roma nel Rinascimento, Fondazione Marco Besso e Fondazione Camillo Caetani. Si tratta di 5 mezze giornate di frequenza accertata (con presa delle firme) e stesura di tesina finale. Registrazione e iscrizione sono obbligatorie. Per ricevere informazioni e programma, e registrarsi gli studenti interessati sono pregati di inviare una mail alla prof.ssa Eleonora Plebani: eleonora.plebani@uniroma1.it.

 

INFORMAZIONI

Attività di tirocinio (AAF) per gli studenti del corso di laurea triennale in Storia Antropologia Religioni  (SAR) L42.

A) Attività di tirocinio.

A 1) L'elenco dei bandi per le attività di tirocinio cui il corso di laurea SAR riconosce 6 CFU, da svolgere con strutture convenzionate con Sapienza, è consultabile sulla pagina del portale JobSoul. Dallo stesso portale è possibile avanzare le proprie candidature. Rivolgersi agli uffici competenti della Facoltà per avere maggiori ragguagli sulle possibili convenzioni e programmi con enti e istituzioni.

 

A 2) Gli studenti possono ottenere i 6 CFU necessari anche in maniera composita, partecipando a diverse attività scientifiche e seminariali – riconosciute dal corso e organizzate all'interno del corso o nell'ambito del Dipartimento SARAS – con la possibilità di ottenere, per ciascuna attività, fino a un massimo di 4 CFU. Per avere conoscenza delle iniziative in corso si prega di consultare il generale il sito del Dipartimento e in particolare la pagina dedicata ai tirocini in Storia Antropologia Religioni:

https://saras.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/tirocini-sezione-s...

Gli studenti della SAR sono invitati a consultare anche la sezione news della pagina del corso di laurea raggiungibile da questo catalogo dei corsi di studio.

Dalla pagina delle news del corso di laurea dovranno scaricare il "template tirocini": un modello di attestazione che dovranno far compilare e firmare ai docenti organizzatori e responsabili scientifici delle eventuali attività alternative al tirocinio frequentate, a meno che non si tratti di iniziative pubbliche riconosciute dalla SAR dotate di propri attestati standard, con prestabilite corrispondenze di riconoscimento di CFU: è il caso per esempio dell'iniziativa "Roma racconta ... Educare alle mostre, educare alla città", il cui programma 2021-2022 con le modalità di partecipazione e di ottenimento delle attestazioni di crediti formativi può essere consultato cliccando qui.

 

ISTRUZIONI

B) Modalità per il riconoscimento e verbalizzazione

Prima di iscriversi all'appello per la verbalizzazione dei tirocini, gli studenti sono tenuti a inviare via email alla prof.ssa Ghignoli – antonella.ghignoli@uniroma1.it

_la scansione o la versione digitale (pdf) della relazione finale di tirocinio rilasciata dalla struttura presso la quale l'attività è stata svolta (v. sopra punto A.1). Attenzione: la relazione finale deve essere firmata dalla struttura ospitante o un suo rappresentante, e firmata e datata anche da parte dell'ufficio preposto ai tirocini della Facoltà di Lettere e Filosofia

_  la scansione delle varie attestazioni rilasciate dai responsabili delle attività seminariali frequentate, concorrenti a formare i 6 CFU necessari (v. sopra punto A.2).

L'iscrizione all'appello su infostud avviene soltanto dopo aver ricevuto conferma dalla docente verbalizzante della congruità di tutta la documentazione.

Coloro che si iscriveranno senza aver inviato per tempo la loro documentazione e senza aver ricevuto conferma della sua validità, saranno invitati, per mail inviata da Infostud, a inviare la documentazione richiesta oppure a cancellare la loro iscrizione; in assenza di reazioni a tale invito, il verbale registrerà la loro non idoneità nelle AAF.

 

C) Appelli sono tutti in modalità remota; possono iscriversi soltanto gli studenti che abbiano già ricevuto conferma ufficiale da parte della docente della congruità e della validità delle attestazioni presentate per il riconoscimento dei 6 crediti nelle AAF.

I prossimi appelli per la validazione dei CFU nelle AAF (Tirocini) pubblicati per ora su infostud sono:

11.11.2021; 25.01.2022; 23.02.2022; 10.05.2022; 15.06.2022; 13.07.2022; 07.09.2022; 22.09.2022; 03.11.2022.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare Bacheca
TIROCINIO AAF1044 2022/2023
DIPLOMATICA I 10589923 2022/2023
DIPLOMATICA B 10589844 2022/2023
DIPLOMATICA 1044646 2022/2023
DIPLOMATICA A 1036065 2022/2023
TIROCINIO AAF1044 2021/2022
DIPLOMATICA A 1036065 2021/2022
DIPLOMATICA I 10589923 2021/2022
DIPLOMATICA 1044646 2021/2022
DIPLOMATICA B 10589844 2021/2022
TIROCINIO AAF1044 2020/2021
DIPLOMATICA I 10589923 2020/2021
DIPLOMATICA A 1036065 2020/2021
DIPLOMATICA B 10589844 2020/2021
DIPLOMATICA 1044646 2020/2021
DIPLOMATICA I 1024310 2019/2020
DIPLOMATICA B 10589844 2019/2020
DIPLOMATICA A 1036065 2019/2020
DIPLOMATICA 1044646 2019/2020
DIPLOMATICA A 1036065 2018/2019
DIPLOMATICA I 1024310 2018/2019
DIPLOMATICA B 10589844 2018/2019
DIPLOMATICA 1044646 2018/2019
DIPLOMATICA 1044646 2018/2019
PER LA CONOSCENZA DI ALMENO UNA LINGUA STRANIERA AAF1185 2017/2018
DIPLOMATICA I 1024310 2017/2018
DIPLOMATICA 1044646 2017/2018
PER LA CONOSCENZA DI ALMENO UNA LINGUA STRANIERA AAF1185 2016/2017
DIPLOMATICA I 1024310 2016/2017

Durante il periodo di attività didattica nel I semestre e nel II semestre il ricevimento degli studenti e dei laureandi si svolge di persona previo appuntamento preso via e-mail, il lunedì, martedì e mercoledì dalle 14.00 alle ore 15.00 presso lo studio della docente (edificio CU003, III Piano, stanza 24/3 ex sezione di Storia medievale e Paleografia) o in videochiamata.
Nel periodo intermedio tra i due semestri successivo la docente riceve su appuntamento, in date concordate via email.

Per ogni questione urgente si può comunque sempre comunicare per iscritto con la docente per iscritto inviandole una email – antonella.ghignoli@uniroma1.it – dal lunedì al venerdì entro le ore 18:00. Alle email spedite nel week end si risponderà il lunedì successivo. Email spedite da account che non mostrano nel campo "mittente" nome e cognome per esteso, ma solo nicknames, e che non recano indicazioni nel campo "oggetto" non verranno prese in considerazione.Nel corpo della mail devono essere sempre espressi nome e cognome e il corso di laurea di appartenenza.

Curriculum sintetico (aggiornato a gennaio 2022).
Antonella Ghignoli è dal 2019 Professore Ordinario nel settore scientifico disciplinare M-STO/09 (Paleografia) presso Sapienza - Università di Roma, e Senior Research Fellow della Classe accademica degli studi umanistici della Scuola Superiore di Studi Avanzati di Sapienza (SSAS), per il triennio 2018-2021, con rinnovo 2021-2024.
Dal 2018 è membro del Collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in Cultural Heritage Studies. Texts, Writings, Images presso l'Università degli Studi "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara.
Ha studiato nelle Università di Pisa (Laurea in Storia nel 1988, votazione di 110/110 cum laude, con una tesi in Paleografia e Diplomatica), di Leipzig (come borsista presso la Forschungsgruppe Quellenkunde und historische Hilfswissenschaften, 1989-1990) e di Firenze dove ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia medievale. È stata inoltre Boursier presso l'École française de Rome (Section Moyen Age) nel 2000.
Divenuta Ricercatore universitario a tempo indeterminato e Professore aggregato nel 2001 presso l'Università della Tuscia di Viterbo, ha tenuto presso questo ateneo corsi ordinari di vecchio e nuovo ordinamento, in Paleografia Latina, in Diplomatica, in Codicologia e, per due anni come supplente, in Letteratura Latina. Trasferitasi presso l'Università degli studi di Firenze (2006-2011), ha tenuto in questo ateneo corsi di Paleografia e Diplomatica e di Storia della Paleografia e Diplomatica, per poi approdare in Sapienza nel 2011.

Ha tenuto numerosi seminari, lezioni e cicli di lezioni in Summer Schools in diverse università italiane e straniere, e ha coordinato sin dalla sua fondazione, nel 2009, fino al suo ultimo anno, nel 2016, i corsi annuali della Scuola Storica Nazionale per l'edizione delle fonti documentarie, presso l'Istituto storico italiano per il medio evo (ISIME), insieme ad Attilio Bartoli Langeli e Antonio Ciaralli.
Come responsabile scientifico ha diretto diversi progetti di ricerca nazionali con finanziamento locale (2007-2010, Università di Firenze), nazionale e ministeriale (Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca della Repubblica italiana, MIUR, PRIN 2002-2005) e internazionale (DAAD, Deutscher Akademischer Austausch-Dienst, 2009, con Wolfgang Huschner (Universität Leipzig).
Attualmente è:
Principal Investigator del progetto NOTAE (2018-2023) finanziato con un Advanced Grant dallo European Research Council (ERC-2017-Advanced Grant nr. 786572),
Responsabile scientifico insieme a Paul Bertrand (Université Catholique de Louvain) e Arianna D'Ottone Rambach (Sapienza Università di Roma), del progetto di ricerca "DiploMA. Diplomatics in Mediterranean Area" in partenariato l'École française de Rome, che lo ha ammesso tra i suoi Programmes structurants 2022-2026
Membro del Wissenschaflitcher Beirat del progetto "Codice diplomatico longobardo. Edition und Forschung der Südlangobardischen Fürstenurkuunden. 774-1077" (Resp. Bernhard Zeller) finanziato dalla Österreichische Akademie der Wissenschaften presso l'Institut für Mittelalterforschung di Vienna.
Come componente ricercatore ha partecipato a progetti di ricerca di rilevanza nazionale finanziati dal MIUR (PRIN 2003 2005: Studio ed edizione delle fonti documentarie medioevali degli archivi pisani; PRIN 2005 2007: Manoscritti datati d Italia: Toscana, Emilia Romagna, Lazio; PRIN 2012 2015: Concetti, pratiche e istituzioni di una disciplina: la medievistica italiana nei secoli XIX e XX). Ha collaborato al progetto Statuts, écritures et pratiques sociales dans les sociétés de la Méditerranée occidentale à la fin du Moyen Âge (XIIe-XVe siècles) [programme de recherche inscrit dans le quadriennal de l Ecole Française de Rome (2012-2016), Dir. Prof. Didier Lett (Université Paris-Diderot-Paris 7). È stata membro del Progetto Charters Encoding Initiative presso la Fakultät für Geschichts- und Kunstwissenschaften, Historisches Seminar della Ludwig-Maximilians Universität-München(www.cei.lmu.de/members).

Come Relatore invitato ha partecipato, dal 1989 al 2021, a più di sessanta tra congressi internazionali (organizzati all'estero o in Italia) e congressi nazionali. Ha organizzato diversi Workshops e convegni internazionali; da ultimi, i cicli di conferenze organizzate in seno al progetto ERC NOTAE che dirige (www.notae-project.eu/lectures).

La sua attività di pubblicazione scientifica inizia nel 1991, e sono più di 150 le sue pubblicazioni (l'elenco completo, aggiornato, è scaricabile dalla pagina personale dei Corsi di studio.

Dal 2016 dirige la collana di monografie «Italia Regia. Fonti e ricerche per la storia medievale», pubblicata presso la casa editrice Eudora-Verlag Leipzig, insieme a François Bougard (direttore dell'IRHT di Parigi) e a Wolfgang Huschner (già professore di Storia medievale all'Università di Lipsia, vicepresidente della Sächsische Akademie der Wissenschaften zu Leipzig).
Dal 2022 dirige la Book Series «Graphic Symbols Written Words», presso le Edizioni di Storia e Letteratura (collana Temi e testi).
È inoltre membro del Comitato scientifico della Collana «Fonti per la storia dell'Italia medievale (Antiquitates, Rerum Italicarum Scriptores/terza serie, Regesta Chartarum, Subsidia)» pubblicata dall'Istituto Storico Italiano per il Medio Evo.

Sul piano dell'attività editoriale su rivista, Ghignoli è membro del Comitato di redazione della rivista «Archivio storico italiano»; membro del comitato di direzione (Steering Committee) della rivista «Culture del testo del documento. Le discipline del libro nelle biblioteche e negli archivi»; e membro del comitato scientifico delle seguenti riviste: «Scrineum. Saggi e materiali on line di scienze del libro e del documento medievali», «Documenta», «Rivista di letteratura storiografica italiana»; «Medioevo e Rinascimento».

Svolge con continuità attività di referee su richiesta di numerose riviste, tra cui: «Bullettino dell'Istituto storico italiano per il medio evo», «Reti Medievali», «Archivio storico italiano» «Quaderni storici», «Mélanges de l'École française de Rome. Moyen Age», «Quellen und Forschungen aus italienischen Archiven und Bibliotheken», «Scripta»; «Archivio storico per la Calabria e la Lucania», «Acta Universitatis Carolinae Philologica»; «Early Medieval Europe».

Dal 1992 è socio dell'Associazione Italiana dei Paleografi e Diplomatisti (AIPD), ed è stato membro consigliere del suo Direttivo per il triennio 2018-2021. Dal 2006 è membro del Consiglio Scientifico dell'Istituto Storico Italiano per il Medio Evo, ed è Deputato della Deputazione di storia patria per la Toscana, con nomina ministeriale (Ministero per i Beni e le attività culturali e turismo, MIBACT, con DM del 13 maggio 2013). È inoltre membro della Consulta Universitaria dei Paleografi, Diplomatisti, Codicologi; dell'Assemblea del Centro Interuniversitario per la Storia e l'Archeologia dell'Alto Medioevo (SAAME); socio ordinario della Association Paléographique internationale. Culture Écriture Société (APICES); socio ordinario dell'Associazione italiana degli Storici Medievisti (SISMED), socio corrispondente della Accademia Senese degli Intronati; membro della Association of ERC Grantees (ÆRG) e della Associazione ERC in Italy.

Per quanto concerne la sua attività nella valutazione della ricerca internazionale, Antonella Ghignoli è stata nominata / incaricata:
membro del Panel SH per la selezione di progetti di ricerca del bando BE-FOR-ERC, edizione 2020, di Sapienza Università di Roma (nomina rettorale)
remote reviewer di progetti candidati per i Grants Consolidator e Advanced (call 2018, 2020) European Research Council (su incarico dei Presidenti dei Panel ERC SH 5 e SH6)
membro della "Commission d'admission des membres scientifiques de l'École française de Rome" per il triennio 2021-2022-2023 (nomina della Direzione della École française de Rome)
Per quanto concerne la sua attività nella valutazione della ricerca nazionale, Antonella Ghignoli iscritta all'Albo degli esperti scientifici istituito presso il MIUR (REPRISE) per la valutazione della ricerca di base, è stata incaricata dal Ministero, come esperto valutatore, per la valutazione di progetti presentati al bando MIUR PRIN 2017; è stata nominata membro del Comitato di Selezione per il panel SH (SH5 e SH6) in occasione del bando MIUR PRIN 2020.