Ritratto di francesco.fronterotta@uniroma1.it

 

APPELLI D'ESAME A.A. 2023-2024

 

 

16/01/2024 ore 9.00 (valido per gli a.a. 22-23 e 23-24)

07/02/2024 ore 9.00

22/02/2024 ore 9.00

23/04/2024 ore 9.00 (straordinario)

18/06/2024 ore 9.00

12/07/2024 ore 9.00

10/09/2024 ore 9.00

23/09/2024 ore 9.00

11/11/2024 ore 9.00 (straordinario)

13/01/2025 ore 9.00 (valido per gli a.a. 23-24 e 24-25)

 

*************************************************************************************************************************

 

RICEVIMENTO STUDENTI

 

Il prof. Fronterotta informa gli studenti del fatto che il ricevimento degli studenti si terrà, a partire da gennaio 2024, su appuntamento o presso il proprio studio (stanza 105, al primo piano di Villa Mirafiori) oppure sulla piattaforma google meet.

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare Bacheca
TIROCINIO AAF1044 2023/2024
STORIA DELLA FILOSOFIA 1026845 2023/2024
STORIA DELLA FILOSOFIA I.II A 1027327 2023/2024
STORIA DELLA FILOSOFIA 1026845 2023/2024
TIROCINIO AAF1044 2022/2023
STORIA DELLA FILOSOFIA 1026845 2022/2023

Programma

The Ghost in the machine: G. Ryle e il problema filosofico del dualismo
Il corso prenderà le mosse dall’esame della celebre opera di Gilbert Ryle The Concept of Mind (1949) e, su questa base, sarà dedicato all’esame dell’origine e della storia del dualismo ontologico che, nella sua versione psicologica, assume la forma del tradizionale dualismo fra mente e corpo, suscitando il problema della relazione (o dell’assenza di relazione) fra i due rispettivi domini del mentale e del fisico. Questo esame di natura storico-filosofica procederà attraverso una rassegna schematica di alcune delle più influenti prospettive dualiste individuate da Ryle (Platone e Aristotele nel pensiero antico, quindi soprattutto Descartes, Spinoza e Leibniz nel pensiero moderno), cui lo stesso Ryle oppone la sua tesi ispirata alle posizioni della cosiddetta “filosofia del linguaggio ordinario” e del “comportamentismo logico” di cui è considerato uno dei principali esponenti contemporanei.

Programma inglese

The Ghost in the machine: G. Ryle and the Philosophical Problem of Dualism
The course will begin with an examination of Gilbert Ryle’s famous work The Concept of Mind (1949) and, on this basis, will be devoted to an examination of the origin and history of ontological dualism which, in its psychological version, takes the form of the traditional dualism between mind and body, raising the problem of the relation (or lack of relation) between the two respective domains of the mental and the physical. This examination of a historical-philosophical nature will proceed through a schematic review of some of the most influential dualist perspectives identified by Ryle (Plato and Aristotle in ancient thought, then especially Descartes, Spinoza and Leibniz in modern thought), to which Ryle himself opposes his thesis inspired by the positions of the so-called “philosophy of ordinary language” and “logical behaviourism” of which he is considered one of the main contemporary exponents.

Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: lo studente acquisirà una conoscenza dei testi trattati, acquisirà le opportune capacità di analisi e di commento, come risultato di una lettura diretta dei testi, delle fonti, della storiografia filosofica e dell'uso di strumenti filologici e linguistici appropriati.


Given for granted some basic and indispensable goals (knowledge and understanding in the field of studies; ability to apply knowledge and understanding; capability of critical analysis; ability to communicate about what has been learned; skills to undertake further studies with some autonomy), the course intends to attain the following specific objectives: the student will acquire a basic knowledge of the texts under examination, with the abilities for its analysis and commentary, as a result of a direct reading of the texts, the sources, the relevant secondary literature and of the proper use of the philological and linguistic tools.

Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
L’esame sarà costituito da una verifica orale relativa ai testi trattati, negli ordinari appelli d’esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere il contenuto dei testi trattati e di saperli restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato dagli autori, giungendo a individuare gli snodi teorici più rilevanti e a discuterli criticamente.


The evaluation will depend on an oral exam about the texts indicated in the program, that will take place in the ordinary sessions, in which the student will have to demonstrate that he/she knows the content of the texts dealt with and is able to give a clear account of them, correctly mastering the specialist vocabulary used by the authors, identifying the most relevant theoretical points and discussing them critically.

Testi
1. Testi primari
- G. Ryle, Il concetto di mente, trad. it. Laterza, Roma-Bari 2007.
- Una rassegna di testi pertinenti relativi agli autori esaminati sarà fornita dal docente nel corso delle lezioni.
 
2. Testi secondari
- A. Kenny, The Metaphysics of Mind, Oxford University Press, Oxford 1989.
- F. Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, a cura di C. Zorzella, Il Poligrafo, Padova 2003.
- C. Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova 2007.
 
3. E’ inoltre richiesta una conoscenza manualistica della storia della filosofia: si consiglia il manuale della Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna (in più volumi).
 


1. Primary texts:
- G. Ryle, Il concetto di mente, trad. it. Laterza, Roma-Bari 2007.
- The relevant texts relating to the authors examined will be provided in the course of the lessons.
 
2. Secondary texts:
- A. Kenny, The Metaphysics of Mind, Oxford University Press, Oxford 1989.
- F. Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, a cura di C. Zorzella, Il Poligrafo, Padova 2003.
- C. Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova 2007.
 
3. A general knowledge of the History of Philosophy is requested: see the Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna (in several volumes).
 

Note
n.d.

Orario Lezioni

Martedì 16.30 - 18.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Mercoledì 16.30 - 19.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Venerdì' 16.30 - 18.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Inizio lezioni: Martedì 27 Settembre 2022

HISTORY OF MODERN PHILOSOPHY 1052034 2022/2023

Programma

La tradizione del Timeo di Platone nella prima età moderna
A partire da una lettura della sezione introduttiva del Timeo di Platone, che, come è noto, fissa alcune delle fondamentali premesse ontologiche e logiche del discorso cosmologico di Timeo, il corso prenderà in esame alcune delle principali edizioni e dei più influenti commenti al dialogo platonico tra la fine del medioevo e la prima modernità, a partire naturalmente dall’opera di Marsilio Ficino e fino all’edizione del 1578 di Henri Estienne e Jean de Serres, per approfondire la fitta trama lessicale e concettuale che fa di questo dialogo platonico uno dei testi fondamentali per la riflessione teologica, ontologica e fisico-naturalistica della modernità, fino a rappresentare un vero e proprio manifesto del platonismo dipinto nei termini di una philosophia perennis.

Programma inglese

The tradition of Plato’s Timaeus in the early modern age
Starting with a reading of the introductory section of Plato’s Timaeus, which, as is well known, establishes some of the fundamental ontological and logical premises of Timaeus’ cosmological discourse, the course will examine some of the main editions and most influential commentaries on the Platonic dialogue between the end of the Middle Ages and the early Modern era, starting, of course, with the work of Marsilio Ficino and ending with the 1578 edition by Henri Estienne and Jean de Serres, in order to explore the dense lexical and conceptual weave that makes this Platonic dialogue one of the fundamental texts for theological, ontological and physical-naturalistic reflection in modern times, to the point of representing a veritable manifesto of Platonism depicted in the terms of a philosophia perennis.

Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: lo studente acquisirà una conoscenza avanzata dei testi e dei problemi in programma, con l’opportuna capacità di analisi e commento e come esito di una lettura diretta dei testi, delle fonti, della letteratura secondaria pertinente e l’impiego appropriato dei diversi strumenti filologici e linguistici.
 
Given for granted some basic and indispensable goals (knowledge and understanding in the field of studies; ability to apply knowledge and understanding; capability of critical analysis; ability to communicate about what has been learned; skills to undertake further studies with some autonomy), the course intends to attain the following specific objectives: the student will acquire an advanced knowledge of the texts and problems under examination, with the proper abilities for their analysis and commentary, as a result of a direct reading of the texts, the sources, the relevant secondary literature and of the proper use of the philological and linguistic tools.
 

Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
L’esame sarà costituito da una verifica orale relativa ai testi trattati, negli ordinari appelli d’esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere il contenuto dei testi trattati e di saperli restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato dagli autori, giungendo a individuare gli snodi teorici più rilevanti e a discuterli criticamente.


The evaluation will depend on an oral exam about the texts indicated in the program, that will take place in the ordinary sessions, in which the student will have to demonstrate that he/she knows the content of the texts dealt with and is able to give a clear account of them, correctly mastering the specialist vocabulary used by the authors, identifying the most relevant theoretical points and discussing them critically.

Testi
1. Testi primari
- Platone, Timeo, nella traduzione inglese di F. M. Cornford, Plato’s Cosmology: The Timaeus of Plato, Routledge, London 1935.
- Una rassegna di testi pertinenti di alcune delle traduzioni e dei commenti al Timeo presi in considerazione sarà fornita dal docente nel corso delle lezioni.
 
2. Testi secondari (due a scelta):
- A. Neschke-Hentschke, éd., Le Timée de Platon: contributions à l’histoire de sa reception. Platos Timaios: Beiträge zu seiner Rezeptionsgeschichte, Peeters, Louvain-Paris 2000.
- G. J. Reydams-Schills, ed., The Timaeus as Cultural Icon, Univ. of Notre Dame Press, Notre Dame 2003.
PlatonsTimaios als Grundtext der Kosmologie in Spätantike, Mittelalter und Renaissance. Plato’s Timaeus and the Foundations of Cosmology in Late Antiquity, the Middle Ages and Renaissance, Leuven Univ. Press, Leuven 2005.
- J. Hankins, The Recovery of Ancient Philosophy in the Renaissance: A Brief Guide by James Hankins, Ada Palmer, Quaderni del Rinascimento, Olschki, Firenze 2008.
- F. Celia - A. Ulacco, edd., Il Timeo. Esegesi greche, arabe, latine, Edizioni Plus-Pisa University Press, Pisa 2012.
Lectures médiévales et renaissantes du Timée de Platon, sous la direction de B. Bakhousche et A. Gallonier, preface de P. Caye, Peeters, Leuven 2016.
 
3. E’ inoltre richiesta una conoscenza manualistica della storia della filosofia moderna (secoli XVI-XVIII): si consigliano i volumi 2-3 della Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna 2014.


1. Primary texts:
- Platone, Timeo, in the English translation of F. M. Cornford, Plato’s Cosmology: The Timaeus of Plato, Routledge, London 1935.
- A review of relevant texts from some of the translations and commentaries on Plato’s Timaeusunder consideration will be provided in the course of the lectures.
 
2. Secondary texts (two of your choice):
- A. Neschke-Hentschke, éd., Le Timée de Platon: contributions à l’histoire de sa reception. Platos Timaios: Beiträge zu seiner Rezeptionsgeschichte, Peeters, Louvain-Paris 2000.
- G. J. Reydams-Schills, ed., The Timaeus as Cultural Icon, Univ. of Notre Dame Press, Notre Dame 2003.
PlatonsTimaios als Grundtext der Kosmologie in Spätantike, Mittelalter und Renaissance. Plato’s Timaeus and the Foundations of Cosmology in Late Antiquity, the Middle Ages and Renaissance, Leuven Univ. Press, Leuven 2005.
- J. Hankins, The Recovery of Ancient Philosophy in the Renaissance: A Brief Guide by James Hankins, Ada Palmer, Quaderni del Rinascimento, Olschki, Firenze 2008.
- F. Celia - A. Ulacco, edd., Il Timeo. Esegesi greche, arabe, latine, Edizioni Plus-Pisa University Press, Pisa 2012.
Lectures médiévales et renaissantes du Timée de Platon, sous la direction de B. Bakhousche et A. Gallonier, preface de P. Caye, Peeters, Leuven 2016.
 
3. A general knowledge of the History of Modern Philosophy (XVI-XVIII cent.) is requested: see the volumes 2-3 of the Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna 2014.

Note
n.d.

Orario Lezioni

Martedì 13.30 - 15.30 (RM052 Aula X - PIANO TERRA)

Venerdì' 13.30 - 15.30 (RM052 Aula X - PIANO TERRA)

Inizio lezioni: Martedì 27 Settembre 2022

PHILOSOPHY IN GLOBAL PERSPECTIVE 10599973 2022/2023

Programma

La tradizione del Timeo di Platone nella prima età moderna
A partire da una lettura della sezione introduttiva del Timeo di Platone, che, come è noto, fissa alcune delle fondamentali premesse ontologiche e logiche del discorso cosmologico di Timeo, il corso prenderà in esame alcune delle principali edizioni e dei più influenti commenti al dialogo platonico tra la fine del medioevo e la prima modernità, a partire naturalmente dall’opera di Marsilio Ficino e fino all’edizione del 1578 di Henri Estienne e Jean de Serres, per approfondire la fitta trama lessicale e concettuale che fa di questo dialogo platonico uno dei testi fondamentali per la riflessione teologica, ontologica e fisico-naturalistica della modernità, fino a rappresentare un vero e proprio manifesto del platonismo dipinto nei termini di una philosophia perennis.

Programma inglese

The tradition of Plato’s Timaeus in the early modern age
Starting with a reading of the introductory section of Plato’s Timaeus, which, as is well known, establishes some of the fundamental ontological and logical premises of Timaeus’ cosmological discourse, the course will examine some of the main editions and most influential commentaries on the Platonic dialogue between the end of the Middle Ages and the early Modern era, starting, of course, with the work of Marsilio Ficino and ending with the 1578 edition by Henri Estienne and Jean de Serres, in order to explore the dense lexical and conceptual weave that makes this Platonic dialogue one of the fundamental texts for theological, ontological and physical-naturalistic reflection in modern times, to the point of representing a veritable manifesto of Platonism depicted in the terms of a philosophia perennis.

Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: lo studente acquisirà una conoscenza avanzata dei testi e dei problemi in programma, con l’opportuna capacità di analisi e commento e come esito di una lettura diretta dei testi, delle fonti, della letteratura secondaria pertinente e l’impiego appropriato dei diversi strumenti filologici e linguistici.
 

Given for granted some basic and indispensable goals (knowledge and understanding in the field of studies; ability to apply knowledge and understanding; capability of critical analysis; ability to communicate about what has been learned; skills to undertake further studies with some autonomy), the course intends to attain the following specific objectives: the student will acquire an advanced knowledge of the texts and problems under examination, with the proper abilities for their analysis and commentary, as a result of a direct reading of the texts, the sources, the relevant secondary literature and of the proper use of the philological and linguistic tools.

Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
L’esame sarà costituito da una verifica orale relativa ai testi trattati, negli ordinari appelli d’esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere il contenuto dei testi trattati e di saperli restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato dagli autori, giungendo a individuare gli snodi teorici più rilevanti e a discuterli criticamente.
 


The evaluation will depend on an oral exam about the texts indicated in the program, that will take place in the ordinary sessions, in which the student will have to demonstrate that he/she knows the content of the texts dealt with and is able to give a clear account of them, correctly mastering the specialist vocabulary used by the authors, identifying the most relevant theoretical points and discussing them critically.

Testi
1. Testi primari
- Platone, Timeo, nella traduzione inglese di F. M. Cornford, Plato’s Cosmology: The Timaeus of Plato, Routledge, London 1935.
- Una rassegna di testi pertinenti di alcune delle traduzioni e dei commenti al Timeo presi in considerazione sarà fornita dal docente nel corso delle lezioni.
 
2. Testi secondari (due a scelta):
- A. Neschke-Hentschke, éd., Le Timée de Platon: contributions à l’histoire de sa reception. Platos Timaios: Beiträge zu seiner Rezeptionsgeschichte, Peeters, Louvain-Paris 2000.
- G. J. Reydams-Schills, ed., The Timaeus as Cultural Icon, Univ. of Notre Dame Press, Notre Dame 2003.
PlatonsTimaios als Grundtext der Kosmologie in Spätantike, Mittelalter und Renaissance. Plato’s Timaeus and the Foundations of Cosmology in Late Antiquity, the Middle Ages and Renaissance, Leuven Univ. Press, Leuven 2005.
- J. Hankins, The Recovery of Ancient Philosophy in the Renaissance: A Brief Guide by James Hankins, Ada Palmer, Quaderni del Rinascimento, Olschki, Firenze 2008.
- F. Celia - A. Ulacco, edd., Il Timeo. Esegesi greche, arabe, latine, Edizioni Plus-Pisa University Press, Pisa 2012.
Lectures médiévales et renaissantes du Timée de Platon, sous la direction de B. Bakhousche et A. Gallonier, preface de P. Caye, Peeters, Leuven 2016.
 
3. E’ inoltre richiesta una conoscenza manualistica della storia della filosofia moderna (secoli XVI-XVIII): si consigliano i volumi 2-3 della Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna 2014.
 


1. Primary texts:
- Platone, Timeo, in the English translation of F. M. Cornford, Plato’s Cosmology: The Timaeus of Plato, Routledge, London 1935.
- A review of relevant texts from some of the translations and commentaries on Plato’s Timaeusunder consideration will be provided in the course of the lectures.
 
2. Secondary texts (two of your choice):
- A. Neschke-Hentschke, éd., Le Timée de Platon: contributions à l’histoire de sa reception. Platos Timaios: Beiträge zu seiner Rezeptionsgeschichte, Peeters, Louvain-Paris 2000.
- G. J. Reydams-Schills, ed., The Timaeus as Cultural Icon, Univ. of Notre Dame Press, Notre Dame 2003.
PlatonsTimaios als Grundtext der Kosmologie in Spätantike, Mittelalter und Renaissance. Plato’s Timaeus and the Foundations of Cosmology in Late Antiquity, the Middle Ages and Renaissance, Leuven Univ. Press, Leuven 2005.
- J. Hankins, The Recovery of Ancient Philosophy in the Renaissance: A Brief Guide by James Hankins, Ada Palmer, Quaderni del Rinascimento, Olschki, Firenze 2008.
- F. Celia - A. Ulacco, edd., Il Timeo. Esegesi greche, arabe, latine, Edizioni Plus-Pisa University Press, Pisa 2012.
Lectures médiévales et renaissantes du Timée de Platon, sous la direction de B. Bakhousche et A. Gallonier, preface de P. Caye, Peeters, Leuven 2016.
 
3. A general knowledge of the History of Modern Philosophy (XVI-XVIII cent.) is requested: see the volumes 2-3 of the Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna 2014.
 

Note
n.d.

Orario Lezioni

Martedì 11.30 - 13.30 (RM052 Aula XI M.M. Olivetti - PIANO TERRA)

Mercoledì 14.30 - 16.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Inizio lezioni: Martedì 27 Settembre 2022

STORIA DELLA FILOSOFIA 1026845 2022/2023

Programma

The Ghost in the machine: G. Ryle e il problema filosofico del dualismo
Il corso prenderà le mosse dall’esame della celebre opera di Gilbert Ryle The Concept of Mind (1949) e, su questa base, sarà dedicato all’esame dell’origine e della storia del dualismo ontologico che, nella sua versione psicologica, assume la forma del tradizionale dualismo fra mente e corpo, suscitando il problema della relazione (o dell’assenza di relazione) fra i due rispettivi domini del mentale e del fisico. Questo esame di natura storico-filosofica procederà attraverso una rassegna schematica di alcune delle più influenti prospettive dualiste individuate da Ryle (Platone e Aristotele nel pensiero antico, quindi soprattutto Descartes, Spinoza e Leibniz nel pensiero moderno), cui lo stesso Ryle oppone la sua tesi ispirata alle posizioni della cosiddetta “filosofia del linguaggio ordinario” e del “comportamentismo logico” di cui è considerato uno dei principali esponenti contemporanei.

Programma inglese

The Ghost in the machine: G. Ryle and the Philosophical Problem of Dualism
The course will begin with an examination of Gilbert Ryle’s famous work The Concept of Mind (1949) and, on this basis, will be devoted to an examination of the origin and history of ontological dualism which, in its psychological version, takes the form of the traditional dualism between mind and body, raising the problem of the relation (or lack of relation) between the two respective domains of the mental and the physical. This examination of a historical-philosophical nature will proceed through a schematic review of some of the most influential dualist perspectives identified by Ryle (Plato and Aristotle in ancient thought, then especially Descartes, Spinoza and Leibniz in modern thought), to which Ryle himself opposes his thesis inspired by the positions of the so-called “philosophy of ordinary language” and “logical behaviourism” of which he is considered one of the main contemporary exponents.

Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: lo studente acquisirà una conoscenza dei testi trattati, acquisirà le opportune capacità di analisi e di commento, come risultato di una lettura diretta dei testi, delle fonti, della storiografia filosofica e dell'uso di strumenti filologici e linguistici appropriati.


Given for granted some basic and indispensable goals (knowledge and understanding in the field of studies; ability to apply knowledge and understanding; capability of critical analysis; ability to communicate about what has been learned; skills to undertake further studies with some autonomy), the course intends to attain the following specific objectives: the student will acquire a basic knowledge of the texts under examination, with the abilities for its analysis and commentary, as a result of a direct reading of the texts, the sources, the relevant secondary literature and of the proper use of the philological and linguistic tools.

Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
L’esame sarà costituito da una verifica orale relativa ai testi trattati, negli ordinari appelli d’esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere il contenuto dei testi trattati e di saperli restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato dagli autori, giungendo a individuare gli snodi teorici più rilevanti e a discuterli criticamente.


The evaluation will depend on an oral exam about the texts indicated in the program, that will take place in the ordinary sessions, in which the student will have to demonstrate that he/she knows the content of the texts dealt with and is able to give a clear account of them, correctly mastering the specialist vocabulary used by the authors, identifying the most relevant theoretical points and discussing them critically.

Testi
1. Testi primari
- G. Ryle, Il concetto di mente, trad. it. Laterza, Roma-Bari 2007.
- Una rassegna di testi pertinenti relativi agli autori esaminati sarà fornita dal docente nel corso delle lezioni.
 
2. Testi secondari
- A. Kenny, The Metaphysics of Mind, Oxford University Press, Oxford 1989.
- F. Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, a cura di C. Zorzella, Il Poligrafo, Padova 2003.
- C. Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova 2007.
 
3. E’ inoltre richiesta una conoscenza manualistica della storia della filosofia: si consiglia il manuale della Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna (in più volumi).
 


1. Primary texts:
- G. Ryle, Il concetto di mente, trad. it. Laterza, Roma-Bari 2007.
- The relevant texts relating to the authors examined will be provided in the course of the lessons.
 
2. Secondary texts:
- A. Kenny, The Metaphysics of Mind, Oxford University Press, Oxford 1989.
- F. Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, a cura di C. Zorzella, Il Poligrafo, Padova 2003.
- C. Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova 2007.
 
3. A general knowledge of the History of Philosophy is requested: see the Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna (in several volumes).
 

Note
n.d.

Orario Lezioni

Martedì 16.30 - 18.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Mercoledì 16.30 - 19.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Venerdì' 16.30 - 18.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Inizio lezioni: Martedì 27 Settembre 2022

STORIA DELLA FILOSOFIA 99710 2022/2023

Programma

The Ghost in the machine: G. Ryle e il problema filosofico del dualismo
Il corso prenderà le mosse dall’esame della celebre opera di Gilbert Ryle The Concept of Mind (1949) e, su questa base, sarà dedicato all’esame dell’origine e della storia del dualismo ontologico che, nella sua versione psicologica, assume la forma del tradizionale dualismo fra mente e corpo, suscitando il problema della relazione (o dell’assenza di relazione) fra i due rispettivi domini del mentale e del fisico. Questo esame di natura storico-filosofica procederà attraverso una rassegna schematica di alcune delle più influenti prospettive dualiste individuate da Ryle (Platone e Aristotele nel pensiero antico, quindi soprattutto Descartes, Spinoza e Leibniz nel pensiero moderno), cui lo stesso Ryle oppone la sua tesi ispirata alle posizioni della cosiddetta “filosofia del linguaggio ordinario” e del “comportamentismo logico” di cui è considerato uno dei principali esponenti contemporanei.

Programma inglese

The Ghost in the machine: G. Ryle and the Philosophical Problem of Dualism
The course will begin with an examination of Gilbert Ryle’s famous work The Concept of Mind (1949) and, on this basis, will be devoted to an examination of the origin and history of ontological dualism which, in its psychological version, takes the form of the traditional dualism between mind and body, raising the problem of the relation (or lack of relation) between the two respective domains of the mental and the physical. This examination of a historical-philosophical nature will proceed through a schematic review of some of the most influential dualist perspectives identified by Ryle (Plato and Aristotle in ancient thought, then especially Descartes, Spinoza and Leibniz in modern thought), to which Ryle himself opposes his thesis inspired by the positions of the so-called “philosophy of ordinary language” and “logical behaviourism” of which he is considered one of the main contemporary exponents.
 

Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: lo studente acquisirà una conoscenza dei testi trattati, acquisirà le opportune capacità di analisi e di commento, come risultato di una lettura diretta dei testi, delle fonti, della storiografia filosofica e dell'uso di strumenti filologici e linguistici appropriati.


Given for granted some basic and indispensable goals (knowledge and understanding in the field of studies; ability to apply knowledge and understanding; capability of critical analysis; ability to communicate about what has been learned; skills to undertake further studies with some autonomy), the course intends to attain the following specific objectives: the student will acquire a basic knowledge of the texts under examination, with the abilities for its analysis and commentary, as a result of a direct reading of the texts, the sources, the relevant secondary literature and of the proper use of the philological and linguistic tools.

Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
L’esame sarà costituito da una verifica orale relativa ai testi trattati, negli ordinari appelli d’esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere il contenuto dei testi trattati e di saperli restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato dagli autori, giungendo a individuare gli snodi teorici più rilevanti e a discuterli criticamente.
 


The evaluation will depend on an oral exam about the texts indicated in the program, that will take place in the ordinary sessions, in which the student will have to demonstrate that he/she knows the content of the texts dealt with and is able to give a clear account of them, correctly mastering the specialist vocabulary used by the authors, identifying the most relevant theoretical points and discussing them critically.

Testi
1. Testi primari
- G. Ryle, Il concetto di mente, trad. it. Laterza, Roma-Bari 2007.
- Una rassegna di testi pertinenti relativi agli autori esaminati sarà fornita dal docente nel corso delle lezioni.
 
2. Testi secondari
- F. Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, a cura di C. Zorzella, Il Poligrafo, Padova 2003.
- C. Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova 2007.
 
3. E’ inoltre richiesta una conoscenza manualistica della storia della filosofia: si consiglia il manuale della Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna (in più volumi).
 


1. Primary texts:
- G. Ryle, Il concetto di mente, trad. it. Laterza, Roma-Bari 2007.
- The relevant texts relating to the authors examined will be provided in the course of the lessons.
 
2. Secondary texts:
- F. Rossi-Landi, Scritti su Gilbert Ryle e la filosofia analitica, a cura di C. Zorzella, Il Poligrafo, Padova 2003.
- C. Zorzella, Linguaggio e filosofia in Gilbert Ryle, Il Poligrafo, Padova 2007.
 
3. A general knowledge of the History of Philosophy is requested: see the Storia della filosofia occidentale, a cura di G. Cambiano, L. Fonnesu e M. Mori, Il Mulino, Bologna (in several volumes).
 

Note
n.d.

Orario Lezioni

Martedì 16.30 - 18.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Mercoledì 16.30 - 19.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Venerdì' 16.30 - 18.30 (RM052 Aula VI - PIANO TERRA)

Inizio lezioni: Martedì 27 Settembre 2022

TIROCINIO AAF1044 2021/2022
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II 1023555 2021/2022
HISTORY OF MODERN PHILOSOPHY 1052034 2021/2022
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA III.II A 1023568 2021/2022
HISTORY OF PHILOSOPHY 10595542 2021/2022
TIROCINIO AAF1044 2020/2021
STORIA DELLA FILOSOFIA 99710 2020/2021
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA 1026869 2020/2021
HISTORY OF MODERN PHILOSOPHY 1052034 2020/2021
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.I A 1023553 2020/2021
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA III.II A 1023568 2020/2021
TIROCINIO AAF1044 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II 1023555 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II A 1023526 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II 1023525 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA III.II A 1023568 2019/2020
HISTORY OF MODERN PHILOSOPHY 1052034 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II A 1023526 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE 1026881 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA II.II A 1023562 2019/2020
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA III.II A 1023568 2018/2019
HISTORY OF MODERN PHILOSOPHY 1052034 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II A 1023526 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II 1023555 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE 1026881 2018/2019
HISTORY OF MEDIEVAL PHILOSOPHY I A 1056299 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE 1026881 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II A 1023526 2018/2019
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.I A 1023553 2018/2019
TIROCINIO AAF1044 2017/2018
altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro AAF1152 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II B 1023557 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II A 1023526 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2017/2018
HISTORY OF MEDIEVAL PHILOSOPHY I A 1056299 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE 1026881 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2017/2018
HISTORY OF ANCIENT PHILOSOPHY I 1056192 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE 1026881 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II A 1023556 2017/2018
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II 1023555 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.II A 1023526 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA II.II A 1023562 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE 1026881 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE I.I A 1023523 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II A 1023556 2016/2017
STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA I.II A 1023556 2016/2017

Il prof. Fronterotta informa gli studenti del fatto che il ricevimento degli studenti si terrà, a partire dal 10 ottobre, nei giorni di Mercoledì, ore 17.00-18.00, e di giovedì, ore 9.00-10.00, presso il proprio studio (stanza 105, al primo piano di Villa Mirafiori).

FRANCESCO FRONTEROTTA
dottore di ricerca in discipline filosofiche (Storia della filosofia antica) presso la Scuola
Normale Superiore Pisa e l École des hautes études en sciences sociales Paris
professore ordinario in Storia della filosofia (sett. scientifico-disciplinare: M FIL / 06)
presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell Università di Roma-Sapienza
Nato il 10 luglio 1970 a Roma
Indirizzo e-mail: francesco.fronterotta@uniroma1.it
Francesco Fronterotta, ricercatore universitario (dal 1 novembre 2001), quindi
professore associato (dal 1 maggio 2005) in Storia della Filosofia antica, prima
presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell Università del Salento, poi, a
partire dal 27 dicembre 2012, presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell Università
di Roma-Sapienza, quindi professore ordinario (dal 31 marzo 2022) in Storia della
filosofia, afferisce al Dipartimento di filosofia della stessa Università e svolge la
sua attività didattica nell ambito dei Corsi di laurea triennale e magistrale in
Filosofia.
CURSUS
Dopo l esame di maturità classica (1989) e l ammissione alla Scuola Normale
Superiore di Pisa, Francesco Fronterotta vi ha frequentato il Corso ordinario
(Laurea) e il Corso di perfezionamento (Dottorato di ricerca), quest ultimo in
cotutela con l EHESS di Parigi, sotto la direzione dei proff. W. Leszl (Univ. di
Pisa), P. Vidal Naquet (EHESS -Paris) e L. Brisson (CNRS -Paris), giungendo alla
discussione della tesi di Laurea in filosofia presso l Università di Pisa: Essere,
divenire e differenza nell ontologia platonica del Parmenide e del Sofista di
Platone (1993), e di Perfezionamento in filosofia presso la Scuola Normale
Superiore di Pisa: METHEXIS. La teoria platonica delle idee e la partecipazione
delle cose empiriche. Dai dialoghi giovanili al Parmenide (1997), entrambe con
il massimo dei voti e con lode. Parallelamente, ha collaborato con il gruppo di
ricerca dell Università di Pisa diretto dal prof. G. Campioni sulla Biblioteca ideale
di Fr. Nietzsche a un progetto che, nel quadro delle iniziative internazionali della
Nietzsche-Forschung, ha dato luogo alla pubblicazione di un catalogo delle opere
contenute nella biblioteca personale di Nietzsche conservata a Weimar presso il
Goethe und Schiller-Archiv e la Anna Amalia Bibliothek. Da tale ricerca è nata
anche la partecipazione all edizione tedesca (De Gruyter), italiana (Adelphi) e
francese (Gallimard) delle opere giovanili e filologiche di Fr. Nietzsche, tuttora in
corso. Ha inoltre intrapreso dal 1994 una collaborazione con il CSPA (Centro studi
sul pensiero antico) del CNR e dell Università di Roma La Sapienza , diretto dal
prof. G. Giannantoni, e con la redazione di Elenchos -Rivista di studi sul pensiero
antico.
Nel 1998-99 è stato borsista dell Istituto italiano per gli studi storici di Napoli,
svolgendo attività seminariali e di ricerca sulla ricezione neo-platonica della teoria
platonica delle idee. Dal 1999 risulta iscritto nella Lista di idoneità nazionale (Liste
de qualification) per il ruolo di Maître de conférences nell ambito della sezione 17
/ Philosophie del Consiglio nazionale delle università francese. Ha trascorso
numerosi soggiorni di studio all estero, particolarmente a Parigi, per circa otto
anni, a Londra e Cambridge e presso diverse Università tedesche (Berlino, Weimar
e Monaco). Ha svolto attività di insegnamento a contratto presso l École normale
supérieure de Fontenay-St. Cloud (Parigi, 1996-1998), presso la Scuola Normale di
Pisa (1999-2001) e presso l Università La Sapienza di Roma (per le cattedre di
Ermeneutica filosofica e di Filosofia teoretica, a partire dal 1999). Dal 2001 è stato
Ricercatore universitario in Storia della filosofia antica presso la Facoltà di
Scienze della Formazione dell Università del Salento e, dal 2005, Professore
associato della stessa disciplina, di cui ha tenuto regolarmente l insegnamento per i
Corsi di Laurea e di Laurea magistrale della Facoltà; ha tenuto inoltre, per gli stessi
Corsi, gli insegnamenti di Storia della filosofia medievale; e gli insegnamenti di
Epistemologia e di Storia della filosofia della mente presso il Dottorato di ricerca
in Scienze della mente e delle relazioni umane dell Università del Salento; ha
tenuto infine dall a.a. 2009-2010, per affidamento esterno, l insegnamento di
Ermeneutica filosofica presso la Facoltà di Filosofia dell Università di Roma-
Sapienza. Dal dicembre 2012, è stato professore associato in Storia della filosofia
antica presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell Università di Roma-Sapienza, di
cui ha tenuto l insegnamento per i Corsi di Laurea triennale e magistrale; dal 31
marzo 2022 è professore ordinario in Storia della filosofia, di cui tiene
l insegnamento per i Corsi di Laurea triennale e magistrale. Dal 2013, è membro
del Collegio docenti del Dottorato di ricerca in Filosofia del Dipartimento di
filosofia dell Università di Roma-Sapienza, per il quale svolge regolare attività
didattica nell ambito del curriculum storico-filosofico ( Seminario permanente di
Storia della filosofia ) e dei moduli d insegnamento comuni (a.a. 2013-2014:
modulo su Platone e il problema filosofico dell ateismo ; a.a. 2017-2018: modulo
su Cosa è? La natura della sostanza in Platone, Aristotele e Plotino ). Nel contesto
della sua attività didattica, è stato relatore di circa centoquaranta tesi di laurea e di
laurea magistrale; ed è stato o è tutor di 15 dottorandi di ricerca.
Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali, tenuto lezioni e
conferenze in Università italiane ed estere ed è stato Visiting Professor presso
l Université de Paris X Nanterre negli a.a. 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008
(per un bimestre ogni anno); presso la Sichuan University di Chengdu (Cina) nel
luglio 2015; e presso l Université de Paris 1 Panthéon Sorbonne nel novembre
2015. Ha fondato nel 2001, con i proff. L. Brisson e J.-F. Pradeau, la Société
d études platoniciennes, associazione internazionale finalizzata alla promozione
degli studi platonici, all organizzazione di giornate di studio e convegni e alla
creazione di una rivista internazionale, costituita poi nel 2003: Les Etudes
platoniciennes, cofinanziata dalle Università di Parigi X, Salento e Madrid, ed edita
presso Les Belles Lettres, Parigi. È stato membro europeo dell Executive
Committee dell International Plato Society (per il sessennio 2013-2019), è membro
dell Editorial Committee e series editor degli International Plato Studies (dal 2019)
e cura per la rivista on line della stessa, dal titolo Plato Journal
(http://www.nd.edu/~plato/), la sezione critico-bibliografica relativa al tema
Ontologia, logica e filosofia del linguaggio ; è membro fondatore e presidente
(per il triennio 2015-2018) della Sezione Mediterranea dell International Plato
Society; è stato primo presidente (Erster Vorsitzender) dell Academia platonica
septima Monasteriensis e.V., fondata nel 1999 da Matthias Baltes (per il biennio
2013-2015); è membro dell International Society of Neoplatonic Studies; è stato
membro del Consiglio direttivo della Società italiana di storia della filosofia antica
(dal 2012 al 2018); è Permanent Fellow della Archai Unesco Chair (Brasilia) e
membro del relativo Board of Visiting Scholars; è membro del Comitato strategico
della Scuola di Studi Superiori in Filosofia dell Università di Roma Tor Vergata.
INCARICHI ACCADEMICI
¨ È stato vice-presidente del Consiglio didattico dei Corsi di studio in Scienze
umane e morali e in Forme e storia dei saperi filosofici, poi Interclasse in Scienze
della formazione e saperi filosofici e in Filosofia e scienze dell educazione, della
Facoltà di Scienze della formazione dell Università del Salento nel biennio 2006-
2008; dal 2008 al 2012 è stato presidente dello stesso Consiglio didattico; dal
giugno al dicembre 2012 ne è stato nuovamente vice-presidente. È stato vicecoordinatore
e coordinatore didattico del Collegio dei Docenti del Dottorato di
ricerca in Scienze della mente e delle relazioni umane dell Università del
Salento. Nel novembre 2008 è risultato eletto nel Consiglio di Amministrazione
dell Università del Salento, per il quadriennio 2008-2012, ed è stato membro della
Commissione consiliare Diritto allo studio ; nel maggio 2012 è stato nuovamente
nominato nel Consiglio di Amministrazione dell Università del Salento, come
rappresentante dell Area umanistico-sociale, dal Senato Accademico della stessa
Università, ed è stato designato come Coordinatore della Commissione consiliare
Decreti d urgenza . Dal 31 luglio 2009 è stato delegato del Magnifico Rettore
dell'Università del Salento per la razionalizzazione dell utilizzo degli spazi nei
plessi universitari dell Università del Salento . Ha lasciato questi incarichi nel
dicembre 2012, in seguito al trasferimento, tramite pubblica selezione, presso
l Università di Roma-Sapienza.
¨ Dal 2006 al 2012 è stato membro del Comitato Tecnico-Scientifico del S. Or.T.
dell Università del Salento, delegato del Preside della Facoltà di Scienze della
Formazione per l orientamento degli studenti fuoricorso e presso il gruppo di
lavoro Servizi Piramide dell Orientamento , Piattaforma on line , Test di
autovalutazione ( Progetto Bussola ); è stato inoltre membro della Commissione
tecnica della Facoltà per la Programmazione didattica e l Offerta formativa e
delegato del Preside presso la Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di
Lettere e Filosofia.
¨ Dal 2013 al 2019 è stato membro eletto della Giunta del Dipartimento di
filosofia dell Università di Roma-Sapienza e, dal 2016 al 2019, membro eletto
della Giunta della Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università di Roma-Sapienza e
della Commissione di Facoltà Laboratori e biblioteche ; dal 2016 al 2021 è stato
delegato del Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università di Roma-
Sapienza per la sicurezza e per le questioni logistiche, organizzative e degli spazi
della sede distaccata di Villa Mirafiori; dal 2016 è presidente della Commissione
Tirocini formativi e orientamento del Consiglio di Area Didattica in Filosofia.
Dal 2019 è membro del Comitato di Monitoraggio della Facoltà di Lettere e
Filosofia dell Università di Roma-Sapienza. Dal 2021 al 2023 è stato membro della
Commissione Congressi e Convegni Sapienza, in rappresentanza della Macroarea
E.
PROGETTI E FINANZIAMENTI
¨ Ha partecipato ai Progetti di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN): 1. I
commenti alla Metafisica aristotelica nella tradizione medievale, coordinato dal
Prof. G. Fioravanti, finanziato dal MIUR per il biennio 1999-2001; 2. I saperi di
Aristotele, logica e metafisica, coordinato dal Prof. W. Leszl, finanziato dal MIUR
per il biennio 2001-2003; 3. Individuo e individualità nel pensiero classico,
coordinato dal Prof. G. Casertano, finanziato dal MIUR per il biennio 2007-2009.
¨ Ha ottenuto un finanziamento CNR, Programma: Promozione dell attività di
formazione di giovani ricercatori e della pubblicazione di opera editoriali di
rilevante interesse culturale nel campo delle scienze umane (anno 2005), sul tema:
Identità e differenza nel Sofista di Platone e nella Metafisica di Aristotele.
¨ Ha ottenuto un finanziamento dall Istituto per le culture mediterranee della
Provincia di Lecce per l organizzazione del Convegno internazionale La scienza e
le cause. Sulla Metafisica di Aristotele , presso l Università di Lecce, 11-
13/5/2006.
¨ Ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Puglia (Sezione attività culturali)
per l organizzazione del Convegno internazionale La scienza e le cause. Sulla
Metafisica di Aristotele , presso l Università di Lecce, 11-13/5/2006.
¨ Ha partecipato al Discovery Project (www.discoveryproject.eu/), diretto dal Dr.
Paolo D Iorio (ITEM/CNRS-Paris) e finanziato dalla European Commission
(eContentplus programme) per un totale di 2.600.000 , in qualità di Responsabile
editoriale di Unità locale (triennio 2006-2009).
¨ È stato referente scientifico dell assegno di ricerca sul programma
Interpretazioni della dialettica platonica nella tarda antichità. Il caso di Proclo ,
presso il Dipartimento di filosofia e scienze sociali dell Università del Salento
nell a.a. 2012-2013.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca (Bando ricerca Sapienza
2013) sul tema Profili del platonismo in età moderna e contemporanea: metafisica,
logica e filosofia della matematica , per il biennio 2013-2015.
¨ Ha ottenuto un finanziamento per l organizzazione di un convegno (Bando
congressi e convegni Sapienza 2013) dal titolo L'anima, il corpo, il vivente. Sul
De anima di Aristotele , per il biennio 2013-2015.
¨ Ha ottenuto l assegnazione, su progetto, di un Professore visitatore per attività di
didattica coordinate con la propria cattedra di Storia della filosofia antica (Bando
2013 Professori visitatori per la didattica Sapienza ), per un trimestre nell a.a.
2014-2015.
¨ È stato referente scientifico per l assegno di ricerca sul programma La filosofia
italiana negli archivi della Fondazione Giovanni Gentile. Metodologia e modelli di
conservazione digitale , presso il Dipartimento di filosofia dell Università di
Roma-Sapienza nell a.a. 2014-2015. Tale assegno è stato rinnovato per l a.a. 2016-
2017.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca (Bando ricerca Sapienza
2016) sul tema Il vocabolario dell essenza in età antica, medievale e moderna ,
per il biennio 2016-2018.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca presso la DFG (Deutsche
Forschungsgemeinschaft) sul tema Griechische biologische Literatur in der
Kaiserzeit: Formen, Funktionen, Probleme / Greek biological Literature in the
Roman Empire: Genres, Functions, and Problems , per l organizzazione di un
convegno internazionale presso la Philipps-Universität Marburg nel dicembre 2017
(in collaborazione con il Dr. Diego De Brasi).
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca presso il Centro Italo-
Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-Italienisches Zentrum fu r Europäische
Exzellenz (Deutsch-Italienische Zusammenarbeit in den Geistes- und
Sozialwissenschaften 2018) sul tema Platons Philebos und das gute Leben: Fragen
und Perspektiven , per l organizzazione di un convegno internazionale presso la
Villa Vigoni nel novembre 2018 (in collaborazione con la prof.ssa Angela Ulacco,
Freiburg).
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca presso il Centro Italo-
Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-Italienisches Zentrum fu r Europäische
Exzellenz (Trilaterale Forschungskonferenzen/Ateliers trilatéraux/Conferenze
Trilaterali 2018-2019-2020) sul tema Die Frage des erstes Prinzip von Aristoteles
bis Kant/La question du premier principe d Aristote à Kant/La questione del primo
principio da Aristotele a Kant , per l organizzazione di tre convegni internazionali
presso la Villa Vigoni nel 2018, 2019 e 2020 (in collaborazione con i proff. A.
Speer, Köln, e V. Carraud, Paris Sorbonne).
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca (Bando accordi
interuniversitari internazionali Sapienza 2017) sul tema Platone e la storia del
platonismo in età moderna , per il biennio 2018-2019.
¨ È partner del progetto ERC (Starting grants 2017, Grant n. 758145) Proteus.
Paradoxes and Metaphors of Time in Early Universe(s), PI: Dr. Silvia De Bianchi
(UAB).
¨ Ha ottenuto l assegnazione, su progetto, di un Professore visitatore per attività di
ricerca coordinate con la propria cattedra di Storia della filosofia antica (Bando
2018 Professori visitatori per la ricerca Sapienza ), per un mese nell a.a. 2018-
2019.
¨ Ha ottenuto un finanziamento per l organizzazione di un convegno (Bando
congressi e convegni Sapienza 2018) dal titolo Per una storia (e preistoria)
dell ontologia. Metodo, lessico e concetti , per l anno 2019.
¨ È stato nuovamente referente scientifico per l assegno di ricerca sul programma
La filosofia italiana negli archivi della Fondazione Giovanni Gentile. Metodologia
e modelli di conservazione digitale , presso il Dipartimento di filosofia
dell Università di Roma-Sapienza nell a.a. 2018-2019. Tale assegno è stato
rinnovato per l a.a. 2019-2020.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca (Bando ricerca Sapienza
2019) sul tema Aria, soffio, spirito: struttura elementare e metafore filosofiche nel
pensiero antico, medievale e moderno , per il biennio 2019-2021.
¨ Ha ottenuto l assegnazione, su progetto, di un Professore visitatore per attività di
ricerca coordinate con la propria cattedra di Storia della filosofia antica (Bando
2019 Professori visitatori per la ricerca Sapienza ), per tre mesi nell a.a. 2019-
2020.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca (Bando accordi
interuniversitari internazionali Sapienza 2019) sul tema Platone e la storia del
platonismo in età moderna/2 , per il biennio 2020-2021.
¨ Ha ottenuto l assegnazione, su progetto, di un Professore visitatore per attività di
ricerca coordinate con la propria cattedra di Storia della filosofia antica (Bando
2020 Professori visitatori per la ricerca Sapienza ), per tre mesi nell a.a. 2020-
2021.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca (Bando ricerca Sapienza
2020) sul tema L a-teologia politica. Punti di vista eterodossi sul tema della
teologia politica , per il biennio 2020-2022.
¨ Ha ottenuto un finanziamento su progetto di ricerca presso il Centro Italo-
Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-Italienisches Zentrum fu r Europäische
Exzellenz (Deutsch-Italienische Zusammenarbeit in den Geistes- und
Sozialwissenschaften 2020) sul tema The Reception of Plato s Sophist in the
Antiquity , per l organizzazione di un convegno internazionale presso la Villa
Vigoni nel novembre 2021 (in collaborazione con il prof. Klaus Corcilius,
Tu bingen).
ATTIVITÀ SCIENTIFICA
¨ Seminari e convegni nazionali e internazionali
1. Contributo al Convegno internazionale in memoria di Mazzino Montinari: Wie ein
Schuster gute Schuhe macht , Weimar, 18-19 aprile 1993, Stiftung Weimar Klassiker, con
una relazione intitolata: Die ideale Bibliothek Friedrich Nietzsche (in collaborazione con
Paolo D Iorio).
2. Contributo al ciclo di seminari internazionali per il Centocinquantenario della nascita di
Fr. Nietzsche , organizzato dalle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Lingue dell Università
di Pisa e dalla Scuola Normale Superiore, gennaio-maggio 1994, 14 marzo 1994, con una
relazione intitolata: La nascita della filosofia dallo spirito scientifico: Nietzsche e i filosofi
preplatonici (in collaborazione con Paolo D Iorio).
3. Presentazione del libro: Fr. Nietzsche, Les Philosophes Préplatoniciens suivi de Les
diadocaiv des philosophes, présentés et annotés par Paolo D Iorio et Francesco Fronterotta,
Éditions de l Éclat, Combas 1994, nel quadro dei Rencontres de l Odéon , 30 ottobre
1995: Nietzsche. Philosophie et tragédie , con una relazione intitolata: Tragédie et
philosophie chez le jeune Nietzsche, professeur de philologie à l Université de Bâle .
4. Contributo al convegno Filosofia e informatica. Primo incontro italiano sulle
applicazioni informatiche e multimediali nelle discipline filosofiche , organizzato dalla
Società filosofica italiana e dall Università di Roma - La Sapienza , 13 novembre 1995,
con una relazione intitolata: Nietzsche e i suoi libri : catalogo di una biblioteca d autore .
5. Contributo al Convegno internazionale: Les anciens savants. La philosophie grecque
avant Platon , Strasburgo, Université Marc Bloch, 27 - 29 aprile, con una relazione
intitolata: REONTES KAI STASIWTAI. Héraclite et Parménide chez Platon .
6. Contributo al Convegno internazionale: Qu est-ce que la Philosophie présocratique ? ,
Lille, Université Charles de Gaulle - Lille III, 2-4 ottobre 2000, con una relazione
intitolata : Nietzsche lecteur des Préplatoniciens .
7. Partecipazione alla Giornata di studi dedicata a Eidos : les Formes et l intelligible chez
Platon , Strasburgo, 17 gennaio 2001, con una relazione intitolata: Qu est-ce qu un ei\do"
platonicien ? Platon, Aristote et la tradition platonicienne .
8. Organizzazione e partecipazione alla Giornata di studi dedicata a Eidos : la concezione
delle idee fra Platone e Aristotele , Pisa, 14 marzo 2001, Scuola Normale Superiore.
9. Conferenza sul tema Le idee nel Timeo di Platone nell ambito del corso di Storia della
filosofia antica, Prof. F. Ferrari, Dip. di Scienze dell Antichità, Univ. degli Studi di Salerno,
3 aprile 2001.
10. Contributo al Convegno: Il libro Iota della Metafisica di Aristotele , Sansepolcro, 26-
28 settembre 2001, con una relazione intitolata: Il corruttibile e l incorruttibile.
L argomento di Metafisica Iota 10 nella critica di Aristotele alla teoria platonica delle
idee .
11. Contributo al Convegno internazionale: Les dieux de Platon , Université de Caen, 24-
26 gennaio 2002, con una relazione intitolata : La divinité du bien et la bonté du dieu
producteur (futourgov"-dhmiourgov") chez Platon .
12. Partecipazione al Seminario di filosofia antica : Puissance, Mouvement, Acte (Paris I,
Lille III, ENS Ulm; Responsabili: M. Crubellier, A. Jaulin, D. Lefebvre, P.-M. Morel),
Parigi, 2 marzo 2002, con una relazione intitolata : La notion de duvnami" dans le
Sophiste de Platon: koinwniva entre les formes et mevqexi" du sensible à l intelligible .
13. Partecipazione alle giornate di studio: Giustizia e democrazia. A partire da Platone ,
organizzate dalla Biblioteca cantonale di Locarno, in collaborazione con il Dipartimento di
filosofia dell Università di Pavia, la rivista Quaderni di storia e la Società filosofica della
Svizzera italiana, Locarno, 26-27 aprile 2002, con una relazione intitolata: L essere, le
idee e il bene. Epistemologia e ontologia nei libri V-VI della Repubblica di Platone .
14. Conferenze sul tema: Lovgo" filosofico e mu'qo" fisico-cosmologico nel Timeo di
Platone e: Causalità intelligente e causalità necessaria nel sistema teleologico del Timeo
di Platone nell ambito del corso di Storia della filosofia antica, Prof. L. Napolitano
Valditara, Dip. di Filosofia., Univ. degli Studi di Trieste, 5-6 dicembre 2002.
15. Partecipazione al Seminario di filosofia antica Physique et philosophie chez Platon: le
Timée (Università di Paris X - Nanterre; Responsabili: Luc Brisson e Jean-François
Pradeau), Parigi, 28 febbraio 2003, con una relazione intitolata: LOGOS philosophique et
MUQOS physico-cosmologique chez Platon. La CWRA en Timée 48-53 : ce qu elle est, ce
qu elle fait .
16. Contributo al Convegno: Gumnasiva filosofica , Università di Salerno, 10-11 aprile
2003, con una relazione intitolata: L ipotesi di Parmenide e l'esercizio dialettico del
Parmenide (Parm. 137b1-4) .
17. Partecipazione alla Giornata di studi dedicata alla Repubblica di Platone, organizzata
dal Dipartimento di filosofia dell Università di Pavia, 6 ottobre 2003, con una relazione
intitolata: Studi recenti sulla Repubblica di Platone: prospettive ontologiche ed
epistemologiche .
18. Contributo al IVth Symposium Platonicum Pragense su Plato s Parmenides / Le
Parménide de Platon , Praga, 9-12 ottobre 2003, con una relazione intitolata: Methexis et
chorismos dans l'interprétation du Parménide de Platon .
19. Contributo al Convegno: L ontologia di Platone: il Parmenide e il Sofista , Università
di Milano, 14 novembre 2003, con una relazione intitolata: Pensare la differenza: statuto
dell essere e definizione del diverso nel Sofista .
20. Conferenza sul tema: Forme e statuto della dialettica nel Sofista di Platone
nell ambito del corso di Storia della filosofia antica, Prof. A. Linguiti, Dip. di Filosofia,
Univ. degli Studi di Siena, 23 gennaio 2004.
21. Partecipazione al Seminario di filosofia antica Plotin et les philosophes (Università di
Paris X - Nanterre; Responsabili: Luc Brisson e Jean-François Pradeau), Parigi, 27 febbraio
2004, con una relazione intitolata: Plotin citateur: remarque sur les noms propres dans les
traités plotiniens .
22. Contributo al Convegno internazionale: Attività e virtù: anima e corpo in Aristotele ,
Università di Macerata, 24-26 marzo 2004, con una relazione intitolata: Ouj
mnhmoneuvomen. Su Aristotele, De anima G 5, 430a23-25 .
23. Conferenza sul tema: Pensiero ed essere in Parmenide nell ambito del corso di Storia
della filosofia antica, Prof. F. Ferrari, Dip. di Scienze dell Antichità, Univ. degli Studi di
Salerno, 5 aprile 2004.
24. Partecipazione alla Giornata di studi della Société d études platoniciennes (SEP) presso
l Università di Paris X - Nanterre, 30 aprile 2004, in qualità di discussant del volume di
David Sedley: Plato s Cratylus, Cambridge Univ. Press, Cambridge 2003.
25. Partecipazione al Seminario di Storia della filosofia antica, organizzato dal
Dipartimento di filosofia dell Università di Padova, 27-29 maggio 2004, con una relazione
intitolata: Modelli filosofici e letterari del prw'ton kinou'n aristotelico: Metaphysica L 6-
10 e il Timeo di Platone .
26. Contributo al Convegno internazionale: L âme selon Plotin , Université de Paris X -
Nanterre, 23-25 settembre 2004, con una relazione intitolata: L âme pense les formes .
27. Contributo al Convegno internazionale: Giorgio Colli. Incontro di studio a venticinque
anni dalla sua morte , Università di Pisa, 25-26 novembre 2004, con una relazione
intitolata: Alcune osservazioni sui corsi eleatici di Giorgio Colli: il caso di Zenone .
28. Conferenza sul tema: Anima e corpo : immortalità, organicismo e psico-fisiologia nel
Timeo platonico nell ambito del corso di Storia della filosofia antica, Prof. L. Napolitano
Valditara, Dip. di Filosofia., Univ. degli Studi di Trieste, 3 marzo 2005.
29. Contributo al Convegno internazionale: Interiorità e anima: la psiché in Platone/
Inner Life and soul: the psyché in Plato , Como, 1-4 febbraio 2006, con una relazione
intitolata: Che effetto fa essere un pipistrello? Il problema mente-corpo nel Timeo
platonico .
30. Organizzazione del Convegno internazionale La scienza e le cause. Sulla Metafisica di
Aristotele , Università di Lecce, 11-13/5/2006.
31. Contributo al Convegno internazionale: Platonism and Forms of Intelligence ,
Institute of Philosophy of Zagreb, 9-13 ottobre 2006, con una relazione intitolata:
Platonismo e neuro-scienze: cosa è l'intuizione? .
32. Partecipazione al Seminario di filosofia antica Le dieu et le divin dans la tradition
platonicienne (Università di Paris X - Nanterre; Responsabili: Luc Brisson e Jean-François
Pradeau), Parigi, 20 ottobre 2006, con una relazione intitolata: Futourgov", dhmiourgov",
mimhthv": qui fait quoi en République X 596a-597e?
33. Contributo al convegno: La sapienza di Timeo , Dip. di Filosofia, Univ. di Trieste ,
26-27 ottobre 2006, con una relazione intitolata: Il Timeo e la matematica embodied .
34. Contributo alla Giornata di studi Mazzino Montinari a vent anni dalla sua scomparsa ,
Scuola Normale Superiore e Università di Pisa, 6 novembre 2006, con una relazione
intitolata: Le scuole dei filosofi preplatonici e la loro successione: costituzione
filologica, costruzione storica e interpretazione filosofica .
35. Contributo al Seminario annuale di terminologia filosofica Letture di testi , Lessico
Intellettuale Europeo e Storia delle Idee-CNR, Roma, 24 gennaio 2007, con una relazione
intitolata: La concezione del noei~n in Parmenide: i rapporti fra pensare ed essere .
36. Contributo al Convegno Le opere dei filosofi e degli scienziati. Filosofia e scienza tra
testo, libro e biblioteca , Univ. di Lecce, 7-8 febbraio 2007, con una relazione intitolata:
Citazione o frammento? Sulla tradizione indiretta dei filosofi preplatonici: il caso di
Parmenide .
37. Contributo al Convegno internazionale L oeuvre de Nietzsche. Genèse, structure et
interprétation , École normale supérieure et ITEM-CNRS Parigi, 12-13 marzo 2007, con
una relazione intitolata: Philologie et philosophie dans les Juvenilia et les Philologica de
Nietzsche .
38. Contributo all VIII Simposio platonico organizzato dalla International Plato Society,
Trinity College Dublino, 23-28 luglio 2007, con una relazione intitolata: Nature and
structure of the cause in Philebus 26e1-27b3 .
39. Partecipazione alle Giornate di studio La logica dell esperienza. Alcuni momenti: da
Platone a Heidegger organizzate nell ambito del Dottorato di ricerca internazionale in
Forme e storia dei saperi filosofici dell Europa moderna e contemporanea , Coordinatore
Prof. G. Belgioioso, Univ. del Salento Lecce, 10-11 settembre 2007, con una relazione
intitolata: Il Platone neo-kantiano .
40. Organizzazione del Convegno internazionale Io, mente, coscienza. Alcuni modelli di
interazione mente/corpo , Università del Salento, 25-26 settembre 2007, e contributo con
una relazione intitolata: Descartes o Platone? Il mind-body problem e la sua origine
antica .
41. Partecipazione alla Tagung su Plutarco, De E apud Delphos, organizzata dalla
Academia Platonica Septima Monasteriensis, Berlino, 26-29 settembre 2007.
42. Partecipazione al Seminario di filosofia antica La Métaphysique d Aristote dans la
tradition platonicienne (Università di Paris X - Nanterre; Responsabili: Luc Brisson e
Jean-François Pradeau), Parigi, 12 ottobre 2007, con una relazione intitolata: La critique
aristotélicienne de la fonction causale des formes platoniciennes: Métaphysique A 991a8-
b9 .
43. Partecipazione al VI International Plato Symposium in Prague, dedicato al Teeteto,
Praga, 17-20 ottobre 2007.
44. Conferenza sul tema I sensi di essere nel Sofista di Platone nell ambito del corso di
Storia della filosofia antica, Prof. B. Centrone, Dip. di Filosofia., Univ. degli Studi di Pisa,
12 dicembre 2007.
45. Organizzazione della Giornata di studi Le cosmologie antiche nell ambito del
Dottorato di ricerca internazionale in Forme e storia dei saperi filosofici dell Europa
moderna e contemporanea , Coordinatore Prof. G. Belgioioso, Univ. del Salento Lecce,
28 gennaio 2008, e contributo con una relazione intitolata: Discorso cosmologico e
costituzione dell'universo nel Timeo di Platone .
46. Conferenza sul tema Le vie di Parmenide: metafisica, verità e linguaggio nell ambito
della Scuola Dottorale Superiore di Studi in Filosofia , Coordinatore Prof. A. Brancacci,
Univ. degli Studi di Tor Vergata - Roma, 4 febbraio 2008.
47. Conferenza sul tema La critica aristotelica alla funzione causale delle idee platoniche:
Metaph. A 991a8-b9 nell ambito del Dottorato di ricerca in Filosofia , Coordinatore
Prof. E. Berti, Univ. degli Studi di Padova, 27 febbraio 2008.
48. Organizzazione della Giornata di studi su La Repubblica di Platone , Univ. del
Salento, 4 aprile 2008, e contributo con una relazione intitolata: Le idee e l essere nei libri
centrali della Repubblica .
49. Contributo al Convegno internazionale: Aristotele e la tradizione aristotelica / Aristotle
and the Aristotelian tradition , Lecce, 12-14 giugno 2008, con una relazione intitolata:
Alcune critiche alla concezione aristotelica della noesis noeseos nella tradizione medioplatonica
e neo-platonica: Plutarco, Alcinoo e Plotino .
50. Organizzazione delle Giornate di studio L immaginazione ovvero La verità
dell immagine nell ambito del Dottorato di ricerca internazionale in Forme e storia dei
saperi filosofici dell Europa moderna e contemporanea , Coordinatore Prof. G. Belgioioso,
Univ. del Salento Lecce, 10-11 settembre 2008, e contributo con una relazione intitolata:
Eikasia e phantasia fra Platone e Aristotele .
51. Partecipazione alle Giornate di studio su La Repubblica di Platone , Istituto Italiano
per gli studi filosofici, Napoli, 13-14 ottobre 2008, con una relazione intitolata:
Conoscenza dialettica e idea del buono .
52. Contributo al I Simposio della Società platonica mediterranea: Estructuras formales y
forma literaria en el Teeteto, el Sofista y el Político , Barcellona, 27-29 ottobre 2008, con
una relazione intitolata: La dialettica nel Sofista di Platone .
53. Contributo al Convegno: Empedocle dal suo al nostro tempo. Aspetti filosofici, storici,
etici, poetici , Accademia di Studi Mediterranei, Agrigento, 17-18 novembre 2008, con una
relazione intitolata: Empedocle, i Presocratici e Nietzsche .
54. Partecipazione alla Giornata di studio Les Formes platoniciennes dans l Antiquité
tardive - Platonic Forms in Later Antiquity , Univ. de Paris I Panthéon Sorbonne &
Institut Catholique de Louvain, Parigi, 17 gennaio 2009, con una relazione intitolata: De
quoi il n y a pas de formes? Alcinoos, Plotin et Proclus (respondant: Carlos Steel).
55. Partecipazione al Séminaire d études platoniciennes Platon l écrivain (Università
Jean Moulin - Lyon III; Responsabile: Jean-François Pradeau), Lione, 27 febbraio 2009,
con una relazione intitolata: Les modalités narratives de la description de la constitution
du monde dans le Timée selon Aristote (Métaphysique A 9, 991a20-b1, et Du Ciel I 10) .
56. Partecipazione al forum filosofico-scientifico Mente e corpo tra tradizione e
innovazione , DSM-ASL Avellino 2, Avellino, 26 marzo 2009, con una relazione intitolata:
Io, mente, coscienza tra eliminativismo e fisicalismo: ipotesi e tendenze nel dibattito
contemporaneo .
57. Partecipazione al VI modulo didattico dell a.a. 2008-2009 del Dottorato di ricerca in
Filosofia, scienze e cultura dell'età tardo-antica, medievale e umanistica (FiTMU)
dell Università di Salerno (coord. Prof. G. d Onofrio), Fisciano (Salerno), 20-21 aprile
2009, con un corso dal titolo: Movimento, vita, anima e intelligenza: la concezione
dell'intellegibile dal Sofista platonico alle Enneadi di Plotino (I: Platone, Sofista; II: La
tradizione platonica: Plotino) .
58. Lectio magistralis nell ambito dell iniziativa In dialogo con l Area didattica di
Filosofia dell Università di Salerno , Fisciano (Salerno), 22 aprile 2009, dal titolo: Gli dei
giocano a dadi? Sequenzialismo e logica fuzzy nel Timeo di Platone .
59. Contributo al Convegno internazionale: Intensität und intensive Größen Zum Modell
der Graduierung, Abstufung, Hierarchisierung im Kontext von Philosophie-und
Wissenschaftsgeschichte , Villa Vigoni (Lago di Como), 20-23 maggio 2009, con una
relazione intitolata: La generazione dell Intelletto dall Uno come determinazione
dell indeterminato: gradazione, qualità e quantità. Plotino, Enn. V 1 (10) 5-7 e VI 7 (38)
16-17 .
60. Contributo all International Spring Seminar on Plato s Sophist, Benasque (Huesca),
26-31 maggio 2009, con una relazione intitolata: Theaetetus sits Theaetetus flies.
Ontology, predication and truth in Plato s Sophist (263a-d) .
61. Contributo al Convegno internazionale: La méthode hypothétique et ses liens avec les
autres procédés de la dialectique , Villars-sur-Ollon (Ginevra), 18-21 giugno 2009, con una
relazione intitolata : Méthode hypothétique, dialeghesthai et dialectique chez Platon .
62. Contributo al Seminario annuale Il corpo umano nel pensiero antico , Lessico
Intellettuale Europeo e Storia delle Idee-CNR, Roma, 29-30 settembre 2009, con una
relazione intitolata: La composizione del corpo dei viventi tra ragionamento divino,
necessità e 'selezione naturale': dal Timeo platonico a Plotino, Enn. VI 7 (38), 1-3 .
63. Partecipazione alla Tagung su Damascio, Peri Archôn, organizzata dalla Academia
Platonica Septima Monasteriensis, Puidoux (Lausanne), 1-3 ottobre 2009.
64. Contributo al Convegno internazionale: Nuevas perspectivas sobre la Antigu edad
tardía/New Perspectives on Late Antiquity , Univ. Carlos III de Madrid Instituto de
Estudios Clasicos "L.A. Seneca" Departamento de Historia Antigua de la Univ. Nacional
de Educación a Distancia (UNED), Segovia, 21-23 ottobre 2009, con una relazione
intitolata: Plotinus nous and the Timaeus demiurgos: the generation of the sensible
world in Enneades VI 7 [38] 1-3 .
65. Contributo al VII International Plato Symposium in Prague, dedicato al Sofista, Praga,
11-14 novembre 2009, con una relazione intitolata: Some remarks on the senses of being
in the Sophist .
66. Partecipazione alla Giornata di studio Storia della filosofia e storiografia filosofica
nell opera di Margherita Isnardi Parente , Univ. di Roma Tor Vergata - CNR, Roma, 16
novembre 2009, con una relazione intitolata: Margherita Isnardi Parente e la questione
degli agrapha dogmata fra testimonianze aristoteliche e auto- testimonianze platoniche .
67. Contributo al Convegno sulla Repubblica, Univ. di Roma "Tor Vergata", Roma, 19-20
gennaio 2010, con una relazione intitolata: La psicologia di Platone nei libri IV e X della
Repubblica: quante parti dell'anima? .
68. Conferenza sul tema Do the gods play dice? . Sensible Sequentialism and Fuzzy Logic
in Plato s Timaeus , CPAMP (Proff. L.P. Gerson B. Inwood), University of Toronto
Department of Philosophy, 9 marzo 2010.
69. Contributo al IX Simposio platonico organizzato dalla International Plato Society, Keio
University Tokyo, 2-7 agosto 2010, con una relazione intitolata: Plato s psychology in
Republic IV and X: how many parts of the soul? .
70. Contributo al Convegno Filosofare ieri come oggi. La pratica filosofica da Socrate alla
consulenza , Università del Salento, Lecce, 15-16 marzo 2011, con una relazione intitolata:
L esperienza del filosofare nel pensiero antico: il dialogo filosofico fra teoria e pratica .
71. Organizzazione delle Giornate di studio Su Plotino / Autour de Plotin. A partire dalla
nuova edizione francese, sous la direction de L. Brisson & J.-F. Pradeau, GF-Flammarion,
voll. 1-9, Paris 2002-2010 , Univ. di Roma - Sapienza, Facoltà di Filosofia, 1-2 aprile
2011.
72. Partecipazione al Séminaire de Philosophie Ancienne (Università di Paris I Lille III
CNRS; Responsabili: A. Jaulin C. Cerami M. Crubellier), Parigi, 9 aprile 2011, con una
relazione intitolata: La noêsis noêseôs dans la tradition médio et néoplatonicienne .
73. Partecipazione al Seminario Ser em Platâo. Conhecimento e opiniâo em República, V
(Instituto de Filosofia e Ciências Sociais Universidade Federal do Rio de Janeiro;
Responsabile: C. Araujo), Rio de Janeiro, 9 maggio 2011, con una relazione intitolata: I
sensi del verbo essere nel V libro della Repubblica e la loro funzione epistemologica nella
distinzione fra doxa e episteme .
74. Conferenza sul tema Gli dei giocano a dadi? Sequenzialismo sensibile e fuzzy logic
nel Timeo di Platone , Núcleo de Estudos em Filosofia Antiga (Prof. D. G. Xavier),
Universidade Federal de Uberlândia, Uberlândia, 11 maggio 2011.
75. Conferenza sul tema Chiusura causale della fisica e razionalità del tutto: alcune
opzioni esegetiche sull efficienza causale delle idee platoniche , Archai (Prof. G. Cornelli),
Universidade de Brasília - Departamento de Filosofia, Brasília, 13 maggio 2011.
76. Contributo all XI Simpósio Internacional da Sociedade Brasileira de Platonistas VII
Seminário Internacional Archai: Simpósio de Platâo, Universidade Federal de Pernambuco
Universidade de Brasilia Recife, 17-20 maggio 2011, con una relazione intitolata: La
visione dell idea del bello. Conoscenza intuitive e conoscenza proposizionale nel Simposio
(e nella Repubblica) .
77. Partecipazione alla Giornata di studio Nietzsche tra filologia e filosofia. La nascita
della tragedia e le lezioni di Basilea , Centro Interuniversitario Colli-Montinari di Studi
su Nietzsche e la cultura europea - Dipartimento di Filosofia Università di Pisa
Dipartimento di Filosofia Università di Bologna, Pisa, 15 giugno 2011, con una relazione
intitolata: Nietzsche tra filologia e filosofia .
78. Ciclo di lezioni presso l Academia Epidauros. The Summer School of Ancient Greek
Tradition , Epidauro, 26/8/2011-3/9/2011, dal titolo: Plato s Timaeus: Soul, Cosmos and
Physics .
79. Partecipazione alla Tagung su Simplicio, Corollarium de loco, organizzata dalla
Academia Platonica Septima Monasteriensis, Villa Vigoni (Lago di Como), 18-21
settembre 2011.
80. Organizzazione (con la dott.ssa Francesca Alesse, ILIESI CNR) del Seminario Lessico
della causalità , cattedra di Ermeneutica filosofica Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze
umanistiche e Studi orientali, Univ. di Roma Sapienza e ILIESI CNR, ottobre gennaio
2011-2012.
81. Conferenza sul tema Il non essere: mostro o chimera? Lo Straniero di Elea fra
Meinong e Frege , nell ambito del Dottorato di ricerca internazionale in Forme e storia
dei saperi filosofici dell Europa moderna e contemporanea , Coordinatore Prof. G.
Belgioioso, Univ. del Salento Lecce, 25 ottobre 2011.
82. Contributo al Convegno internazionale: Dialog u ber den Dialog. Formen und
Funktionen des Literarischen Dialogs in Antike, Mittelalter und Neuzeit , Villa Vigoni
(Lago di Como), 27-30 ottobre 2011, con una relazione intitolata Dal dialogo al metodo: il
superamento del dialeghesthai socratico nel Menone e nel Fedone .
83. Contributo all VIII International Plato Symposium in Prague, dedicato al Politico,
Praga, 10-12 novembre 2011, con una relazione intitolata: Mereology and Metaphysics:
parts (mere), forms (eide), and division (diairesis) in Politicus 262a8-263b10 and 285a4-
287b2 .
84. Conferenza sul tema La felicità degli antichi: socratismo, stoicismo, epicureismo ,
nell ambito dell anno internazionale dell UNESCO dedicato alla Chimica , Sezione
UNESCO Brindisi, 22 novembre 2011.
85. Conferenza sul tema La conoscenza delle idee nella Repubblica di Platone
nell ambito del corso di Storia della filosofia antica, Prof. R. Chiaradonna, Dip. di
Filosofia., Univ. degli studi di Roma 3, 11 gennaio 2012.
86. Contributo al Seminario annuale Somnia: il sogno dal tardo-antico alla modernità ,
Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle Idee-CNR, Roma, 25 gennaio 2012, con una
relazione intitolata: Il sogno in Platone .
87. Contributo al Seminario internazionale Aspects de l Aristotélisme: Plotin. Lectures
d Aristote , École normale supérieure de Lyon, Lyon, 13 febbraio 2012, con una relazione
intitolata: En quel sens l Un est-il le Bien? .
88. Organizzazione della Giornata di studio Il Teeteto di Platone , Univ. di Roma -
Sapienza, Dipartimento di Filosofia, 2 marzo 2012, e contributo con una relazione
intitolata: Il Teeteto e la strategia comunicativa di Platone. Su D. Xavier, Con Socrate
oltre Socrate. Il Teeteto come esempio di teatro filosofico, Napoli 2011 .
89. Conferenza sul tema Power and Act in Aristotle: Metaphysics Book Theta ,
Department of Philosophy (Prof. L.P. Gerson), University of Toronto, 14 marzo 2012.
90. Conferenza sul tema Aristotle s Criticism of Platonic Forms as Causes , Department
of Philosophy (Proff. F. Gonzalez M. Rioux-Beaulne), University of Ottawa, 15 marzo
2012.
91. Conferenza sul tema Héraclite et le devenir , Département de Philosophie (Prof. L.-A.
Dorion), Université de Montréal, 19 marzo 2012.
92. Conferenza sul tema La psychologie de Platon en République IV et X : combien de
parties de l âme ? , Faculté de Philosophie (Proff. J.-M. Narbonne Th. De Koninck),
Université Laval à Québec, 20 marzo 2012.
93. Organizzazione della Giornata di studio I Memorabili di Senofonte. A partire dalla
nuova edizione critica, a cura di M. Bandini e L.-A. Dorion, Les Belles Lettres, voll. 1-3,
Paris 2000-2011 , Univ. di Roma - Sapienza, Dipartimento di Filosofia, 9 maggio 2012, e
contributo con una relazione intitolata: I Memorabili e la testimonianza platonica sul
magistero socratico .
94. Contributo al Convegno internazionale: Dualismi Platonici , Palazzo Feltrinelli (Univ.
di Milano/Univ. de Paris 1), Gargnano del Garda, 17-19 maggio 2012, con una relazione
intitolata: Modello, copia, ricettacolo: monismo, dualismo o triade dei principi nel
Timeo? .
95. Partecipazione al XXII Seminario di Storia della filosofia antica, organizzato dal
Dipartimento di filosofia, storia e beni culturali dell Univ. di Trento, 7-9 giugno 2012, con
una relazione intitolata: Eraclito: i fiumi, le acque e il divenire (Eraclito, frr. 12, 49a, 91
DK [40, 40c2, 40c3 Marcovich] .
96. Contributo al II Simposio della Società platonica mediterranea: O Parménides de
Platão , Coimbra, 14-16 giugno 2012, con una relazione intitolata: L argomento
dell inconoscibilità delle idee in Parmenide 133b-135a e la teoria dei due mondi .
97. Contributo alla X Annual International Society for Neoplatonic Studies Conference,
Cagliari, 20-23 giugno 2012, con una relazione intitolata: In what sense is the One the
Good? Plotinus criticism of Aristotle in Enn. 38 (VI 7) 25 .
98. Conferenza sul tema Le principe du discours et l'origine du monde. Une hypothèse sur
le statut de la cosmologie du Timée , Centre d études Kairos (Prof. A. Tordesillas) Univ.
d Aix-en-Provence, 17 ottobre 2012.
99. Contributo al XIV Colloquio Internazionale dell Iliesi (Istituto per il Lessico
Intellettuale Europeo e Storia delle Idee CNR) Locus-Spatium , Roma, Villa Mirafiori,
3-5 gennaio 2013, con una relazione intitolata: Luogo, spazio e sostrato spazio-materiale
nel Timeo di Platone e nei commenti al Timeo .
100. Conferenza sul tema Il demiurgo e il cosmo generato: immanente o trascendente? ,
Istituto italiano per gli studi filosofici Scuola di Roma, Roma, 24 gennaio 2013.
101. Partecipazione al Séminaire de Philosophie Ancienne (Università di Paris I Lille III
CNRS; Responsabili: A. Jaulin C. Cerami M. Crubellier), Parigi, 1 febbraio 2013, con
una relazione intitolata: Eudoxe et Speusippe sur le plaisir: un débat dans l ancienne
Académie .
102. Contributo alla Interdisziplinäre Internationale Tagung Anthropologie in Antike und
Gegenwart. Biologische und philosophische Entwu rfe vom Menschen , Philipps-
Universität-Marburg, Marburgo, 20-22 febbraio 2013, con una relazione intitolata: Plato s
Conception of the Self. The Mind-Body Problem and its Ancient Origin in the Timaeus .
103. Contributo al Convegno internazionale di Storia della filosofia antica: Gli atomi di
Epicuro e l ordine di Plotino , Università dell Aquila, 7-8 marzo 2013, in qualità di
Respondent sul tema L insostenibile pesantezza degli esseri umani e le varie scuole
filosofiche in Plotino, Enneade V 5 (Prof. M. Marsola, Univ. Federal San Paolo,
Brasile).
104. Conferenza sul tema La problematizzazione dell opinione falsa nel Teeteto
nell ambito della Scuola Dottorale Superiore di Studi in Filosofia , Seminario annuale sul
Teeteto di Platone, Univ. degli Studi di Tor Vergata - Roma, 22 marzo 2013.
105. Corso su Epistemologia delle scienze umane (12 ore) presso la Scuola di
Specializzazione in Psicoterapia Psicodinamica ad Orientamento Socio-Costruttivista,
Resp. Prof. S. Salvatore, Lecce, 24 marzo 2013.
106. Partecipazione al Séminaire de la Société d études platoniciennes Platon et
Parménide (Università di Paris X Nanterre Université de Franche-Comté CNRS UPR
76; Responsabili: L. Brisson A. Macé O. Renaut), Parigi, 17 maggio 2013, con una
relazione intitolata: Duvnami" de l être et koinwniva tw~n genw~n dans le Sophiste de
Platon .
107. Partecipazione al Seminario Causes et principes (Centre L. Robin CNRS Paris;
Responsabili: A. Vasiliu C. Viano), Parigi, 20 giugno 2013, con una relazione intitolata:
Monisme, dualisme et modèles de causalité: hétérogénéité et homogénéité de la cause et
de ses effets chez Platon et chez Plotin .
108. Partecipazione al Seminário Permanente de Estudos Pré-Socráticos Heráclito e(m)
Platâo (Universidade Federal de Minas Gerais; Responsabile: Prof. ssa Miriam Campolina
Diniz Peixoto), Belo Horizonte, 24 giugno 2013, con una relazione intitolata: Eraclito, I
fiumi e il divenire (fr. 12 DK = 40 Marcovich) .
109. Contributo al I Colóquio Internacional de Filosofia Antiga da UFSM Platâo,
conhecimento e virtude (Universidade Federal de Santa Maria; Responsabile: Prof. José
Lourenço Pereira da Silva), Santa Maria, 26-28 giugno 2013, con una relazione intitolata:
Virtù, inganno e conoscenza nell Ippia minore di Platone .
110. Corso su Il demiurgo nella tradizione medioplatonica e neoplatonica (6 ore) presso
la Facultad de Filosofía y Letras de la Universidad de Buenos Aires (Responsabile: Prof.
ssa María Isabela Santa Cruz), Buenos Aires, 1-2 luglio 2013.
111. Partecipazione alle Disputaciones Platónicas (Pontificia Universidad Católica del
Perú Centro de Estudios Filosóficos; Responsabile: Prof. Raúl Gutierrez), Lima, 4-5
luglio 2013, con due relazioni intitolate: Dianoian all ou noun. Su Repubblica VI
511d3-5 e La divinità del bene e la bontà del dio produttore in Platone .
112. Contributo al XIX Congresso da Sociedade Brasileira de Estudos Clássicos/I Simpósio
Luso-Brasileiro de Estudos Clássicos O Futuro di Passado (Universidade de Brasilia;
responsabile: Prof. Gabriele Cornelli), Brasilia, 8-12 luglio 2013, con una relazione
intitolata: La Repubblica fra passato e futuro: interpretazione e appropriazione della
filosofia politica di Platone nel XX secolo .
113. Contributo al X Simposio platonico organizzato dalla International Plato Society,
Università di Pisa Pisa, 15-20 luglio 2013, con una relazione intitolata: La visione
dell idea del bello. Conoscenza intuitiva e conoscenza proposizionale nel Simposio .
114. Partecipazione alla Tagung Plotins Metaphysik des Guten. Eine philosophische und
philologische Lektu re der Enneade VI 7 [38] , organizzata dalla Academia Platonica
Septima Monasteriensis, Vogelsburg (Wu rzburg), 16-18 settembre 2013, con una relazione
intitolata: Das Eine/Gute als Ziel des Eros und Überschönheit (Enn. VI 7, 31-33) .
115. Contributo al Convegno internazionale: Human Nature. Philosophical and medical
Perspectives on the mind-body problem from antiquity to the present , Sapienza/Università
di Roma Dipartimento di filosofia, Roma, 3-5 ottobre 2013, con una relazione intitolata:
The psycho-physiology of the mind-body union in Plato s Timaeus .
116. Contributo al Convegno internazionale: Körper. Soma und corpus in der antiken
Philosophie und Literatur. Vierter Kongress der Gesellschaft fu r antike Philosophie ,
Ludwig-Maximilians Universität, Monaco di Baviera, 7-11 ottobre 2013, con una relazione
intitolata: Der Körper als Ursprung der individuellen Seele in Platons Timaios .
117. Contributo al IX Symposium Platonicum Pragense, dedicato al Filebo, Praga, 14-16
novembre 2013, con una relazione intitolata: Cause, causality and causal action in
Philebus 26e1-27b3 .
118. Contributo al Convegno internazionale: Gouverner selon la nature? Gouverner la
cité, l âme et le monde (Platon, Aristote, les stoïciens) , Univ. de Paris 1, Parigi, 6-7
dicembre 2013, con una relazione intitolata: Gouverner selon la nature chez Platon:
l âme, la cité, le kosmos .
119. Partecipazione al Seminario Esperienza e realtà (Univ. Ca Foscari di Venezia, Dip.
di filosofia e beni culturali; Responsabile: S. Maso), Venezia, 12 dicembre 2013, con una
relazione intitolata: Statuto e finalità dell esperienza in Platone: il modello artigianale e
la sua applicazione etico-politica .
120. Partecipazione all Atelier Néoplatonicien organizzato presso il Centre Jean Pépin
(CNRS Paris; Responsabile: P. Caye), Parigi, 16 dicembre 2013, con una relazione
intitolata: L Un, cause et principe .
121. Partecipazione al Festival di Scienze e arti a Verona: Infinitamente (Univ. di Verona
Comune di Verona), Verona, 16 marzo 2014, con una relazione intitolata: Eraclito: il
divenire e l unità nel cosmo .
122. Conferenza sul tema Spazio metafisico, luogo fisico ed estensione materiale nel
Timeo di Platone e nei commenti al Timeo , nell ambito del Dottorato di ricerca
internazionale in Forme e storia dei saperi filosofici dell Europa medievale, moderna e
contemporanea , Coordinatore Prof. L. Sturlese, Univ. del Salento Lecce, 25 marzo 2014.
123. Partecipazione al Festival della Filosofia in Magna Grecia, Ascea, 11 aprile 2014, con
una relazione intitolata: Il conosci te stesso nella riflessione arcaica e socratica .
124. Partecipazione al Seminario Le principe du Bien (Centre L. Robin CNRS Paris;
Responsabile: A. Vasiliu), Parigi, 24 aprile 2014, con una relazione intitolata: Ce qui est
cause n est pas identique à ce qui est causé. A propos de l interprétation plotinienne du
statut du Bien platonicien .
125. Partecipazione alla Giornata di studio Platon und der Platonismus: Ethik und
politische Philosophie (Universität Bonn; Responsabile: C. Horn), Bonn, 12 maggio 2014,
con una relazione intitolata: Knowledge and Ethos between Soul and Body in Plato s
Republic (and Timaeus) .
126. Partecipazione al Certamen Viterbiense della Tuscia, Edizione 2014 (Liceo Ginnasio
Statale Mariano Buratti), Viterbo, 14-17 maggio 2014, con una relazione intitolata: La
natura dell intelletto e la funzione del pensare nel De anima di Aristotele (III 4-5) .
127. Partecipazione agli eventi del Forum universale delle culture Napoli e Campania,
Ascea, 13 giugno 2014 e 25 luglio 2014, Sito archeologico di Elea/Velia: La via
dell essere .
128. Contributo al Convegno internazionale Il futuro della memoria (Fondazione Alario,
Elea/Velia), Velia, 9 ottobre 2014, con una relazione intitolata: La Repubblica di Platone
fra passato e presente .
129. Organizzazione del Convegno internazionale L anima, il corpo, il vivente. Sulla
psicologia di Aristotele , Università di Roma-Sapienza, 16-18/10/2014.
130. Contributo al Convegno trilaterale internazionale: Anima, vita e movimento prima e
durante la generazione dell universo: cosmologia, fisica e biologia nel pensiero antico ,
Villa Vigoni (Lago di Como), 10-13 novembre 2014, con una relazione intitolata: Ichne
nella chora. Movimento pre-cosmico e ordinamento del tutto nel Timeo .
131. Conferenza sul tema La tesi del divenire nei frammenti di Eraclito e nella
dossografia platonico-aristotelica nell ambito del corso di Storia della filosofia antica,
Prof. A. Brancacci, Dip. di Studi Impresa, Governo, Filosofia., Univ. degli Studi di Roma
Tor Vergata, 17 novembre 2014.
132. Organizzazione del Convegno internazionale L unità del cosmo e la conformità alla
natura. Platone, Aristotele e gli Stoici , Università di Roma-Sapienza, 11-13 dicembre
2014, e contributo con una relazione intitolata: Luogo, spazio e sostrato spazio-naturale
nel Timeo: la chora, la costituzione del cosmo fisico e i processi naturali .
133. Conferenza sul tema Doxa ed episteme nella Repubblica di Platone, fra illusione e
realtà , Istituto italiano per gli studi filosofici Scuola di Roma, Roma, 23 gennaio 2015.
134. Partecipazione alla Journée d études de la Société d études platoniciennes
L hypothèse des forms intelligibles (Università di Paris X Nanterre Université de
Franche-Comté CNRS UPR 76; Responsabili: L. Brisson A. Macé O. Renaut), Parigi,
30 gennaio 2015, con una relazione intitolata: L hypothèse des formes et l épistémologie
platonicienne .
135. Partecipazione al Séminaire international du Laboratoire Philosophie, Pratiques &
Langages (Università di Grenoble ; Responsabile: Marie-Laurence Desclos), Grenoble, 5
febbraio 2015, con una relazione intitolata: Les parties de l âme dans la République de
Platon .
136. Contributo al Convegno internazionale Nietzsche, philologue et philosophe /
Philologe und Philosoph , Université de Strasbourg & Universität Freiburg im Breisgau, 5-
7 febbraio 2015, con una relazione intitolata: Nietzsche et les Successions (Diadochai) des
philosophes anciens : philologie et philosophie .
137. Contributo al Convegno internazionale Bergson e Plotino: che cos è il vivente e che
cos è l essere umano? , Università dell Aquila, 29-30 aprile 2015, con una relazione
intitolata: Vita intellegibile e vita sensibile in Plotino, Enneadi VI 7 (38), 8-14 .
138. Conferenza sul tema Dal dialogo al metodo: il superamento del dialeghesthai
socratico nel Menone e nel Fedone , nell ambito del Dottorato di ricerca internazionale in
Forme e storia dei saperi filosofici dell Europa medievale, moderna e contemporanea ,
Coordinatore Prof. L. Sturlese, Univ. del Salento Lecce, 10 giugno 2015.
139. Partecipazione al Convegno trilaterale internazionale: Anima, vita e movimento prima
e durante la generazione dell universo: cosmologia, fisica e biologia nel pensiero antico ,
Villa Vigoni (Lago di Como), 14-16 settembre 2015.
140. Organizzazione e partecipazione alla Tagung su Alcinoo, Didascalico , in qualità di
Primo presidente (Erster Vorsitzender) dell Academia Platonica Septima Monasteriensis,
Ascea (Salerno), 27-30 settembre 2015.
141. Contributo al Convegno internazionale Physis e Nomos , Scuola Dottorale
dell Università di Milano, 2-3 ottobre 2015, con una relazione intitolata: Da NOMOS
versus PHYSIS a NOMOI TES PHYSEOS nel Timeo di Platone .
142. Co-organizzazione e partecipazione al Convegno internazionale della Sezione
Mediterranea dell Associazione Internazionale dei Platonisti: La vérité: Platon et les
Sophistes , Aix-en-Provence, 9-11 ottobre 2015.
143. Partecipazione al Seminario internazionale Sur l Ethique d Aristote (Texte et
contextes) (Université Paris 1 Panthéon Sorbonne - Gramata; Responsabili: D. El Murr-P.-
M. Morel), Parigi, 7 novembre 2015, con una relazione intitolata: Eudoxe et Speusippe sur
le plaisir (selon Aristote): un débat dans l ancienne Académie .
144. Contributo al X Symposium Platonicum Pragense, dedicato al Timeo, Praga, 12-14
novembre 2015, con una relazione intitolata: et : vie,
âme et mouvement intelligible dans le Timée (et dans le Sophiste) .
145. Partecipazione al Seminario dell Ecole Doctorale de Philosophie Figures de
l expérience (Université Paris 1 Panthéon Sorbonne), Parigi, 18 novembre 2015, con una
relazione intitolata: Statut et finalité de l expérience chez Platon: le modèle artisanal et
son application éthique et politique .
146. Partecipazione alla Giornata di studi su Parmenide e Neoparmenidismo (Univ. Ca
Foscari di Venezia, Dip. di filosofia e beni culturali; Responsabile: D. Spanio), Venezia, 1
dicembre 2015, con una relazione intitolata: Il Parmenide di Luigi Ruggiu .
147. Partecipazione al Ciclo di conferenze I problemi del pensiero occidentale (Istituto
Superiore di Scienze Religiose Mater Gratiae ; Responsabile: A. Agostini), Ascoli, 3
dicembre 2015, con una relazione intitolata: L ipotesi delle idee e la natura del mondo
sensibile: dal Parmenide al Timeo di Platone .
148. Partecipazione alla Giornata di studi su Anima-corpo alla luce dell etica. Antichi e
moderni (ILIESI CNR; Responsabile: E. Canone), Roma, 15 dicembre 2015, con una
relazione intitolata: Conoscenza ed etica in Platone .
149. Partecipazione al Seminario del Dottorato in filosofia Essere, o non essere Lettura
del Parmenide di Platone (Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tre),
Roma, 16 dicembre 2015, con una relazione intitolata: L estensione del mondo delle idee e
il dilemma della methexis .
150. Partecipazione alla Giornata di studi su Sistema, tradizioni, esegesi: il
medioplatonismo (Collegio Ghislieri - Pavia; Responsabile: F. Ferrari), Pavia, 17 dicembre
2015, con una relazione intitolata: Il medioplatonismo: caratteri generali e linee
esegetiche .
151. Contributo al XV Colloquio Internazionale dell Iliesi (Istituto per il Lessico
Intellettuale Europeo e Storia delle Idee CNR) Nomos-Lex , Roma, Villa Mirafiori, 4-6
gennaio 2016, con una relazione intitolata: Nomos nel Timeo di Platone e nei commenti al
Timeo .
152. Contributo al Convegno internazionale: L analogia si dice in molti modi , Sapienza-
Università di Roma Dipartimento di filosofia / Pontificio Ateneo Sant Anselmo Facoltà
di Filosofia, Roma, 18-20 febbraio 2016, con una relazione intitolata: in
Platone: occorrenze e significato .
153. Partecipazione al Seminario Intersezioni IV (CETEFIL Università del Salento),
Lecce, 10-11 marzo 2016, con due relazioni intitolate: La natura dell intelletto e la
funzione del pensare: Aristotele, De anima III 4-5 e Scala amoris e visione dell idea del
bello: reminiscenza, conoscenza intuitiva e proposizionale nel Simposio di Platone .
154. Partecipazione al Seminario internazionale Platonisme et Néoplatonisme , Centre
Jean Pépin-CNRS LEM-CNRS ENS, Parigi, 21 marzo 2016, con una relazione
intitolata: La critique plotinienne de la causalité finale en Ennéades VI 7 (Traité 38),
chapitres 1-3 et 25 .
155. Partecipazione al Seminario internazionale La dialettica di Proclo. A partire dal
volume di D. Del Forno, La dialettica in Proclo, Academia Verlag Sk. Augustin 2015 ,
Dipartimento di Scienze Umane - Università dell Aquila, L Aquila, 4 aprile 2016, con una
relazione intitolata: La dialettica platonica, il Parmenide e Proclo .
156. Organizzazione del Seminario internazionale Etiche antiche , Dipartimento di
Filosofia Sapienza Università di Roma, Roma, 26 settembre 2016.
157. Contributo al Convegno trilaterale internazionale: Anima, vita e movimento prima e
durante la generazione dell universo: cosmologia, fisica e biologia nel pensiero antico ,
Villa Vigoni (Lago di Como), 17-20 ottobre 2016, con una relazione intitolata: L Uno
plotiniano come causa e principio della generazione .
158. Contributo al Convegno internazionale: Semaino B: Théorie anciennes de la
signification , ANR/FNS Semaino STL-UMR 8163/CNRS Université de Lille, Lille, 5-
8 dicembre 2016, con una relazione intitolata: Platon sur ONOMA, RHMA et LOGOS:
théories du SHMAINEIN en Sophiste 261d-262e .
159. Partecipazione al Seminario permanente di Storia della filosofia del Dottorato di
ricerca in filosofia L ateismo degli antichi e dei moderni , Dipartimento di filosofia
Sapienza Università di Roma, Roma, 18 gennaio 2017, con una relazione intitolata:
Platone e gli atei. L interpretazione del X libro delle Leggi .
160. Partecipazione al Seminario della Società italiana di Storia della filosofia antica I
presocratici , Dipartimento di filosofia Sapienza Università di Roma, Roma, 20 gennaio
2017, con una relazione intitolata: L escatologia eraclitea: alcune osservazioni sui frr. 27,
98 e 63 DK (74, 72 e 73 Marcovich) .
161. Co-organizzazione (con M.-L. Desclos e M.P. Castiglione) del Convegno
internazionale Platon citateur : un exemple de réappropriation par la philosophie des
discours de savoir antérieurs , Université de Grenoble, Grenoble, 29-31 marzo 2017, e
contributo con una relazione intitolata: NOMOS BASILEUS. Quelque remarque sur la
lecture platonicienne de Pindare .
162. Partecipazione al Seminario internazionale Le Peri ideôn d Aristote , UMR 8163 «
Savoirs, Textes, Langage » (STL), Université Lille 3, Lille, 4 maggio 2017, con una
relazione intitolata: L argument selon le penser (De ideis 81.25-82.6) .
163. Partecipazione al Seminari de Filosofia Nietzsche i l Antiguitat , Secció Balear de la
Sociedad Española de Estudios Clásicos - Universidad de las Islas Baleares, Palma de
Mallorca, 30 giugno 2017, con una relazione intitolata: I Preplatonici dal mythos al
logos: il caso di Democrito nei quaderni P I 6 e P I 7 di Nietzsche .
164. Partecipazione alla Tagung su Gregorio di Nissa, De anima et resurrectione,
organizzata dalla Academia Platonica Septima Monasteriensis, Villars-les-Moines/Schloss
Mu nchenwiler (Friburgo), 5-8 ottobre 2017.
165. Partecipazione all Atélier éditorial Les écrits philologiques de Nietzsche , ITEMCNRS,
Ecole normale supérieure, Parigi, 16-17 ottobre 2017, con una relazione intitolata:
Nietzsche et la philologie classique: le cas Homère .
166. Contributo al XIII Simpósio Internacional da Sociedade Brasileira de Platonistas: O
Parmênides de Platâo , Universidade Federal de Santa Maria, Santa Maria, 17-19 ottobre
2017, con una relazione intitolata: Le idee come pensieri in Parmenide 132b-c e il De ideis
di Aristotele .
167. Partecipazione al Seminario internazionale Platonisme et Néoplatonisme , Centre
Jean Pépin-CNRS-LEM-ENS, Parigi, 13 novembre 2017, con una relazione intitolata: Le
Parménide historique et le Parménide de Platon .
168. Co-organizzazione (con D. de Brasi) del Convegno internazionale Griechische
biologische Literatur in der Kaiserzeit: Formen, Funktionen, Probleme / Greek biological
Literature in the Roman Empire: Genres, Functions, and Problems , Philipps-Universität-
Marburg, Marburgo, 7-9 dicembre 2017, e contributo con una relazione intitolata:
Biological metaphor and cosmology: the refusal of Plato s artificialism between the
Middle-Platonism and Plotinus .
169. Organizzazione del XIV Seminario Permanente Nietzscheano Nietzsche e il
Rinascimento , Dipartimento di Filosofia Sapienza Università di Roma, Roma, 19-21
dicembre 2017.
170. Contributo al Convegno internazionale: Le temps est un enfant qui joue. Héraclite, fr.
52 DK , Formation Doctorale EDOCSA Projet ERC advanced Locus Ludi Université de
Fribourg, Fribourg, 1-2 marzo 2018, con una relazione intitolata: Lire une oeuvre
fragmentaire : Héraclite, le temps de la vie et l enfant qui joue (fr. 52 DK [93 Marc.]) .
171. Conferenza sul tema La natura del logos nel Sofista: significazione, verità e falsità
nell ambito del corso di Storia della filosofia antica, Prof. F. Ferrari, Dip. di scienze del
Patrimonio culturale, Univ. degli Studi di Salerno, 18 aprile 2018.
172. Conferenze sul tema Verità logica e verità ontologica in Platone e L approccio
heideggeriano alla concezione platonica della verità: svelatezza, adaequatio, correttezza
proposizionale , nell ambito del Dottorato di ricerca internazionale in Filosofia: forme e
storia dei saperi filosofici , Coordinatore Prof.ssa M.C. Fornari, Univ. del Salento Lecce,
9-10 maggio 2018.
173. Partecipazione all Atelier de la Société d études platoniciennes La cosmologie dans
le Parménide de Platon/Cosmology in Plato s Parmenides , organizzato presso l Ecole
normale supérieure, Parigi, 29-30 maggio 2018, con una relazione intitolata: L hypothèse
de Parménide en Parm. 137b1-4: cosmologie, hénologie ou ontologie? .
174. Contributo al Convegno internazionale: Blowing in the wind of logos. Ancient
Philosophy today , Dipartimento di filosofia e comunicazione dell Università di BolognaCentro
internazionale di studi umanistici Umberto Eco -Faculty of Philosophy of the
University of Oxford, New College, Oriel College and the Stavros Niarchos Foundation,
Bologna, 17-20 settembre 2018, con una relazione intitolata: Plato s Conception of the
Self: The Mind-Body Problem and its Ancient Origin in the Timaeus .
175. Partecipazione alla Giornata di studi su Des platonismes en phénoménologie.
Interprétations, appropriations, distortions , UMR STL 8163-Université de Lille, Lille, 28-
29 settembre 2018, con una relazione intitolata: Heidegger interprète de Platon. Approche
phénoménologique et problème de la vérité .
176. Contributo al Convegno internazionale: Fonti, flussi, onde. L acqua tra metafora e
realtà nel pensiero antico, medievale e moderno , Sapienza Università di Roma
Dipartimento di filosofia-ILIESI CNR Roma-Vrije Universiteit Amsterdam, Roma, 24-26
ottobre 2018, con una relazione intitolata: I flussi e le correnti: la metafora eraclitea del
fiume e la sua interpretazione in Platone e Aristotele .
177. Co-organizzazione (con la prof.ssa A. Ulacco, Freiburg) del convegno internazionale
Platons Philebos und das gute Leben: Fragen und Perspektiven , Villa Vigoni (Centro
Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-Italienisches Zentrum fu r Europäische
Exzellenz, Deutsch-Italienische Zusammenarbeit in den Geistes- und Sozialwissenschaften
2018), 12-14 novembre 2018.
178. Partecipazione al Seminario Le teorie psicologiche antiche , Dipartimento di filosofia
e beni culturali, Università Ca Foscari, Venezia, 19 novembre 2018, con una relazione
intitolata: La psicologia eraclitea nei frr. 45 e 36 DK (67 e 66 Marcovich) .
179. Partecipazione all Incontro di studi in onore di Mario Vegetti , Istituto italiano per gli
studi filosofici, Napoli, 23-24 novembre 2018, con una relazione intitolata: L anima, il
corpo, il medico .
180. Co-organizzazione (con i proff. A. Speer, Köln, e V. Carraud, Paris Sorbonne) del
primo di tre convegni internazionali Die Frage des erstes Prinzip von Aristoteles bis
Kant/La question du premier principe d Aristote à Kant/La questione del primo principio da
Aristotele a Kant , Villa Vigoni (Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-
Italienisches Zentrum fu r Europäische Exzellenz, Trilaterale
Forschungskonferenzen/Ateliers trilatéraux/Conferenze Trilaterali 2018-2019-2020), 28
novembre 1 dicembre 2018.
181. Partecipazione al 3rd International AMPhi-GRAMATA Workshop in Ancient
Philosophy Soul and nature in Plato s Timaeus , Università di Ginevra, Ginevra, 7-8
dicembre 2018, con una relazione intitolata: Le modèle, la copie, le réceptacle: l et
ses degrés dans le Timée de Platon .
182. Partecipazione al Seminario Xenos: lo straniero e le voci della città , Istituto italiano
per gli studi filosofici, Napoli, 14 gennaio 2019, con una relazione intitolata: Lo straniero
come portavoce di Platone nei dialoghi: diversità etnica e alterità filosofica .
183. Conferenza sul tema Dynamis nel Sofista di Platone , nell ambito del Dottorato di
ricerca internazionale in Filosofia: forme e storia dei saperi filosofici , Coordinatore
Prof.ssa M.C. Fornari, Univ. del Salento-Lecce, 21-22 gennaio 2019.
184. Co-organizzazione (con la dott.ssa A. Ragni, Luzern) della Giornata di studi Il
Platone non scritto nella tradizione antica e medievale , Dipartimento di Filosofia-Sapienza
Università di Roma, Roma, 12 febbraio 2019.
185. Organizzazione del Seminario di Storia della filosofia antica Bando accordi
internazionali 2017 , con la partecipazione delle Prof.sse S. Di Camilla e M.I. Santa Cruz
(Università di Buenos Aires), Dipartimento di Filosofia-Sapienza Università di Roma,
Roma, 26 febbraio 2019.
186. Co-organizzazione (con le proff.sse E. Berardi, M.P. Castiglione, M.-L. Desclos, P.
Dolcetti) del Convegno internazionale del PARSA Aristotele citatore: un esempio di
riappropriazione da parte della filosofia dei discorsi di saperi anteriori - Aristote citateur:
un exemple de réappropriation par la philosophie des discours de savoir antérieurs ,
Università di Torino, Torino, 27-29 marzo 2019.
187. Partecipazione al Representation & Reality International Workshop Aristotle, De
anima III.4-8 , Università di Goteborg, Goteborg, 28-30 marzo 2019, invited guest e
respondant su De anima III 4-6.
188. Partecipazione all International Workshop Proteus. Paradoxes and metaphors of time
in early universe(s) Cosmological models in Plato and ancient Stoicism , Università
Autonoma di Barcellona, Barcellona, 9 aprile 2019, con una relazione intitolata:
Cosmological Model, Productive Function and the Arrangement of the chôra in Plato s
Timaeus .
189. Co-organizzazione (con il Prof. P. Destrée) del Convegno internazionale Platon et les
usages du rire , Université Catholique de Louvain, Louvain, 25-26 aprile 2019.
190. Partecipazione all International Workshop Platonic Mimesis Revisited , Eberhard
Karls Universität Tu bingen, Tubinga, 2-5 maggio 2019, con una relazione intitolata:
Generation as mimesis and kosmos as mimema in Plato s Timaeus .
191. Partecipazione al Seminario Incontri di filosofia antica , Università di Pavia, Pavia,
27 maggio 2019, con una relazione intitolata: La vitalità dell essere: Soph. 248e7-249a3 e
la sua tradizione .
192. Partecipazione al Seminario L héritage philosophique de l Antiquité à l époque tardoantique
et médiévale Ousia: essence ou substance? , (Centre L. Robin CNRS Paris;
Responsabile: A. Vasiliu), Parigi, 13 giugno 2019, con una relazione intitolata: Le modèle,
la copie, le réceptacle : l ousia et ses degrés dans le Timée de Platon .
193. Contributo al Convegno internazionale New Explorations in Plato s Theaetetus ,
Università di Sassari, Alghero, 20-22 giugno 2019, con una relazione intitolata: Remarks
on the Puzzle of False between Epistemology and Ontology .
194. Contributo al Convegno internazionale: Im Labor der Moderne. Die Schweiz im
Zeitalter der Reformation: Theologie, Ontologie und Psychologie zwischen Deutschland
und Italien , Villa Vigoni (Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-
Italienisches Zentrum fu r Europäische Exzellenz), 11-13 luglio 2019, con una relazione
intitolata Platone in Svizzera: l'editio princeps di Henri Estienne nella seconda metà del
XVI secolo .
195. Partecipazione (e co-organizzazione in quanto membro europeo dell Executive
Committee della IPS) al XII Simposio platonico organizzato dalla International Plato
Society Plato s Parmenides , Parigi, 15-20 luglio 2019.
196. Co-organizzazione (con i proff. A. Speer, Köln, e V. Carraud, Paris Sorbonne) del
secondo di tre convegni internazionali Die Frage des erstes Prinzip von Aristoteles bis
Kant/La question du premier principe d Aristote à Kant/La questione del primo principio da
Aristotele a Kant , Villa Vigoni (Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-
Italienisches Zentrum fu r Europäische Exzellenz, Trilaterale
Forschungskonferenzen/Ateliers trilatéraux/Conferenze Trilaterali 2018-2019-2020), 2-5
settembre 2019, e partecipazione con una relazione intitolata: Principio e causa fra logica
e metafisica in Aristotele, Metafisica Gamma 3 .
197. Co-organizzazione (con la dott.ssa A. Ragni, Luzern) del Convegno internazionale
Per una storia (e preistoria) dell ontologia: metodo, lessico, concetti , Dipartimento di
Filosofia-Sapienza Università di Roma, Roma, 18-20 settembre 2019, e contributo con una
relazione introduttiva ai lavori dal titolo: La riflessione sull essere e l ontologia nel
pensiero antico .
198. Corso di specializzazione sul tema: Cosa è? La questione della sostanza fra Platone
e Aristotele (9 ore) presso la Scuola Superiore dell Università di Catania, Catania, 16-18
ottobre 2019.
199. Organizzazione del Seminario I Greci nello specchio dei moderni: Nietzsche e i
Greci , Istituto italiano per gli studi filosofici, Napoli, 21-22 ottobre 2019, e partecipazione
con una relazione intitolata: Nietzsche e i filosofi preplatonici. Dal mythos al logos .
200. Conferenza sul tema: Eraclito: il fuoco, il fulmine e le fiamme nell ambito del corso
di Storia della filosofia antica, Prof. C. Rossitto, Dip. di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e
Piscologia applicata, Università di Padova, 4 novembre 2019.
201. Partecipazione al Seminario PlaTO. Invito alla lettura dei dialoghi di Platone ,
Università di Torino, Torino, 5 dicembre 2019, con una relazione intitolata: L essere, il
non essere e la differenza nel Sofista di Platone .
202. Partecipazione alla Giornata di studi sul Sofista di Platone, Istituto italiano per gli studi
filosofici, Napoli, 24 gennaio 2020.
203. Contributo al Convegno internazionale Platon et la pensée de l image , Università
Paris Sorbonne-Centre L. Robin, Parigi, 20-21 febbraio 2020, con una relazione intitolata:
La génération comme mimesis et le monde comme mimema dans le Timée de Platon .
204. Partecipazione al Seminario I Greci nello specchio dei moderni: Montaigne e i
Greci , Istituto italiano per gli studi filosofici, Napoli, 5 marzo 2020, con una relazione
intitolata: Il dialogo socratico nei dialoghi di Platone .
205. Partecipazione a The 12th Annual Toronto Workshop in Ancient Philosophy Platonic
Metaphysics , University of Toronto, Toronto, 20-21 marzo 2020, con una relazione
intitolata: Movement, Life, Soul, and Intelligence: the of being in Sophist 248e-
249a and its reception in the history of Platonism . (rinviato a causa dell emergenza
sanitaria)
206. Partecipazione al Cycle de conférences Léon Robin La question de l âme chez Platon
et dans la tradition platonicienne III , Centre L. Robin CNRS Paris, Parigi, 15 maggio
2020, con una relazione intitolata: L âme de l'être : pantelôs on et panteles zôon chez
Platon . (rinviato a causa dell emergenza sanitaria)
207. Contributo al Convegno internazionale La materia nel mondo antico , Università di
Pavia, Pavia, 21-22 maggio 2020, con una relazione intitolata: Materia e spazio nella
concezione platonica della chora . (rinviato a causa dell emergenza sanitaria)
208. Partecipazione alla Summer School and International Conference Philosophies in the
Mediterranean, II edition. From Logic & Metaphysics to Computer Science. Formal
Concepts and Logical Constants from Plato to Turing , Universität Luzern-Università della
Svizzera Italiana, Regaleali-Palermo, 29 giugno 4 luglio 2020, con una relazione
intitolata: Theaetetus sits Theaetetus flies. Ontology, predication and truth in Plato s
Sophist . (rinviato a causa dell emergenza sanitaria)
209. Co-organizzazione (con i proff. A. Speer, Köln, e V. Carraud, Paris Sorbonne) del
terzo di tre convegni internazionali Die Frage des erstes Prinzip von Aristoteles bis
Kant/La question du premier principe d Aristote à Kant/La questione del primo principio da
Aristotele a Kant , Villa Vigoni (Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-
Italienisches Zentrum fu r Europäische Exzellenz, Trilaterale
Forschungskonferenzen/Ateliers trilatéraux/Conferenze Trilaterali 2018-2019-2020), 14-17
settembre 2020, e partecipazione con una relazione intitolata: Il Platone di Stephanus .
210. Partecipazione al Seminario - , vinculum-nexus. Forme e crisi del
legame tra antico e moderno , Istituto italiano per gli studi filosofici, Napoli, 12 ottobre
2020, con una relazione intitolata: Le catene dell essere e il vincolo della verità: e
fra Parmenide e Platone .
211. Partecipazione alle Giornate di studio di Filosofia antica (online) Parmenide, Filebo e
la loro posterità , Università di Roma Tor Vergata e di Roma Tre, 10-11 maggio 2021, con
una relazione intitolata: La questione dell idea del bene in Phil. 64c1-65a6 .
212. Partecipazione al Cycle de conférences Léon Robin (online): Platon et Aristote,
l ancienne académie et le néoplatonisme plotinien , Centre L. Robin CNRS Paris, Parigi,
28 maggio 2021, con una relazione intitolata: L âme de l'être : pantelôs on et panteles
zôon chez Platon .
213. Partecipazione alle Journées d études (online): Le Sophiste de Platon: le dialogue et
son interprétation , Aix-Marseille Université, 31 maggio-1 giugno 2021, con una relazione
intitolata: L être comme dunamis dans le Sophiste et le problème de la participation .
214. Contributo al Convegno internazionale (online): . Una nuova
edizione critica del Timeo di Platone , Università di Bologna, 18 giugno 2021, con una
relazione intitolata Il discorso di Timeo e le sue premesse: letterale o metaforico? .
215. Partecipazione al ciclo di seminari Questioni filosofiche: fino alla fine , Centro
Universitario Padova, 2 ottobre 2021, con una relazione intitolata: L intelletto, il fine, il
bene: Platone, Aristotele, Plotino .
216. Partecipazione al Seminario Esprimere il vissuto. Storia e critica della ragione in
Giorgio Colli , Istituto italiano per gli studi filosofici, Napoli, 4-6 ottobre 2021, con una
relazione intitolata: L Eraclito di Colli fra unità e molteplicità .
217. Partecipazione al Workshop internazionale (online): Platonic Power , Università
Federale di Rio de Janeiro, Programma internazionale: in the History of
Philosophy. Rio-Ottawa-Rome , 4-8 ottobre 2021, con una relazione intitolata Movement,
Life, Soul and Intelligence: The of Being at Sophist 248e-249a and Its Reception in
the History of Platonism .
218. Contributo al Convegno internazionale: Matter in Ancient Philosophy , Collegio
Ghislieri-Università di Pavia, Pavia, 21-22 ottobre 2021, con una relazione intitolata
Materia e spazio nella concezione platonica della chora .
219. Contributo al Convegno internazionale (online): Die wertvollste philosophische
Methode: Neue Perspektiven auf die Dialektik im platonischen Spätwerk/Il metodo
filosofico più prezioso: nuove prospettive sulla dialettica nei dialoghi platonici tardi , Villa
Vigoni (Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-Italienisches Zentrum fu r
Europäische Exzellenz), 4-5 novembre 2021, con una relazione intitolata La dialettica
platonica nel Sofista .
220. Co-organizzazione (con il prof. K. Corcilius, Tubinga) del convegno internazionale
Die Rezeption von Platons Sophistes in der Antike/La recezione del Sofista nell antichità ,
Villa Vigoni (Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-Deutsch-Italienisches
Zentrum fu r Europäische Exzellenz, Deutsch-Italienische Zusammenarbeit in den Geistesund
Sozialwissenschaften 2020), 17-19 novembre 2021, e partecipazione con una relazione
intitolata: Plotino e il Sofista .
221. Contributo al Convegno internazionale A Historical Turn: Sources and their Uses in
Austro-German Philosophy , Università di Ginevra, 2-4 dicembre 2021, con una relazione
intitolata Reinach s Plato: Some remarks .
¨ Collaborazioni scientifiche ed editoriali; partecipazione ad associazioni e società
scientifiche
1. Collaborazione con l ILIESI del CNR e dell Università di Roma - La Sapienza, sezione
Centro studi sul pensiero antico , fondata dal Prof. G. Giannantoni e diretta dalla dott.ssa
F. Alesse, e con la redazione di Elenchos - Rivista di studi sul pensiero antico.
2. Co-direzione (con il Prof. J.-F. Pradeau) e partecipazione al Comitato scientifico della
rivista internazionale di studi platonici Etudes platoniciennes (cofinanziata dalle
Università di Parigi X Nanterre, Lecce e Madrid), dal 2003 al 2012.
3. Membro del Consiglio direttivo della Società italiana di storia della filosofia antica
(2012-2018).
4. Membro europeo dell Executive Committee dell International Plato Society (per il
sessennio 2013-2019), per la cui rivista on line, dal titolo Plato Journal
(http://www.nd.edu/~plato/), cura la sezione critico-bibliografica relativa al tema
Ontologia, logica e filosofia del linguaggio .
5. Socio fondatore e presidente della Sezione Mediterranea dell International Plato Society
(per il triennio 2015-2018).
6. Primo presidente (Erster Vorsitzender) dell Academia platonica septima Monasteriensis
e.V., fondata nel 1999 da Matthias Baltes (per il biennio 2013-2015).
7. Socio dell International Society of Neoplatonic Studies.
8. Coordinatore del Comitato di Direzione della rivista Alvearium (www.cartesius.net/ilcentro/
pubblicazioni/category/alvearium).
9. Collaborazione editoriale con le seguenti riviste specialistiche: Revue des études
anciennes (Bordeaux); Revue de Métaphysique et de Morale (Paris); Oxford Studies in
Ancient Philosophy (Oxford) ; Journal of the History of Philosophy (Duke University,
USA).
10. Chercheur associé all Institut des textes & manuscrits modernes CNRS (Paris) e
membro dell équipe Nietzsche.
11. Membro del Comitato scientifico della collana Kainon. Anthropologie de la pensée
ancienne, diretta da M.-L. Desclos e D. Bouvier presso Les Classiques Garnier (Paris).
12. Membre associé al Groupe de recherche Antiquité, Moyen-Age, Transmission Arabe -
Gramata (UMR 7219 - Paris 1 - Paris 7 - CNRS).
13. Permanent Fellow della Archai Unesco Chair (Brasilia) e membro del relativo Board of
Visiting Scholars.
14. Membro dell Editorial Board della rivista Archai: On the origins of Western Thought
(Brasilia).
15. Membro del Comitato strategico della Scuola di Studi Superiori in Filosofia
dell Università di Roma Tor Vergata.
16. Membro del Comitato direttivo della Collana Studi di Storia della filosofia antica della
SISFA (Società italiana di Storia della filosofia antica) presso le Edizioni di Storia e
Letteratura (Roma).
17. Membro dell Advisory Board del progetto ERC (Starting grants 2017, Grant n. 758145)
Proteus. Paradoxes and Metaphors of Time in Early Universe(s), PI: Dr. Silvia De Bianchi
(UAB).
18. Direttore scientifico (insieme con il prof. Gennaro Sasso) del Corso di Alta Formazione
in Filosofia, filologia e archivi, Fondazione G. Gentile per gli studi filosofici Sapienza
Università di Roma (a.a. 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020).
19. Membro del Comitato Scientifico della rivista PHGH-FONS (Università Carlos IIIMadrid).
20. Membro del Comitato Scientifico della rivista Bruniana & Campanelliana (Fabrizio
Serra editore, Pisa-Roma).
21. Membro dell Editorial Committee e series editor degli International Plato Studies.
22. Membro del Comitato Scientifico della collana Filosofia e pensiero critico
(Castelvecchi, Roma).
23. Socio dell Associazione Villa Vigoni / Centro Italo-Tedesco per l Eccellenza Europea-
Deutsch-Italienisches Zentrum fu r Europäische Exzellenz.
24. Partner del Centro di ricerca APToday-Ancient Philosophy Today
(https://centri.unibo.it/aptoday-ancient-philosophy-today/it), Dipartimento di Filosofia e
Comunicazione (Università di Bologna).
25. Condirettore editoriale (con il prof. Francesco Aronadio) della rivista Synthesis. Journal
for Philosophy (https://synthesisonline.net/).
26. Membro del Comitato scientifico della collana Dynamis. Il pensiero antico e la sua
tradizione: studi e testi (Istituto italiano per gli studi filosofici Press, Napoli).
27. Membro dell Advisory Board (Comité Asesor) della Revista Latinoamericana de
Filosofía (http://www.rlfcif.org.ar/index.php/RLF/index).
28. Membro del Comitato scientifico della collana . Studi di lessicologia antica,
(Bibliopolis, Napoli).