Ritratto di giorgio.fazio@uniroma1.it

The Course of Political Philosophy I for master's degree students will begin on March 4, 2024, will be held at Villa Mirafiori, and will follow the following schedule:

 

Monday               08:00 - 10:00  (Classroom XI)

Wednesday         12:00 - 14:00  (Classroom XI) 


Information and materials pertaining to the course will be shared throughout the semester on the Classroom page with code:

dbvbnri

 

Visualizza

. In case of problems with Classroom registration you can email me.

 

Student Reception

Monday from 10,30 to 12,30. To avoid misunderstanding, please write me to plan each important meeting for any needs.

 

Il corso di Political Philosophy I per studenti della laurea magistrale inizierà il 4 marzo 2024, si terrà a Villa Mirafiori, e seguirà i seguenti orari:

Lunedì       08.00 - 10.00    (Aula XI) 

Martedì      12.00 - 14.00    (Aula XI) 

 

Informazioni e materiali attinenti al corso saranno condivisi lungo tutto il semestre sulla pagina Classroom con codice dbvbnri
. In caso di problemi con l'iscrizione a Classroom potete scrivermi una e-mail.

 

Ricevimento degli studenti:

Il lunedì dalle 10:30 alle 12:30, sempre previo appuntamento via e-mail.

 

Appelli di esame a.a. 2023/24  (ore 9:00, stanza 124):

 

17/06/2024 

02/07/2024

16/07/2024

09/09/2024

24/09/2024 

21/01/2025

 

 

Appelli straordinari riservati agli studenti fuori corso, ripetenti, lavoratori, portatori di disabilità; alle studentesse madri e agli studenti padri con figlio/i di età inferiore a tre anni, nonché alle studentesse in stato di gravidanza: 20-4-2023

 

 

 

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare Bacheca
POLITICAL PHILOSOPHY I 10600265 2023/2024

Inizio lezioni

4 marzo 2024

 

La teoria critica della Scuola di Francoforte. Un paradigma teorico in trasformazione

 

Il corso propone la lettura e l'analisi critica di una selezione di testi che consentono di mettere a fuoco la parabola della teoria critica della società della Scuola di Francoforte. 

Più in dettaglio l’articolazione del corso sarà la seguente: 1) presentazione generale della vicenda della Scuola di Francoforte e delle sue evoluzioni storiche e teoriche; 2) definizione del paradigma teorico fondamentale della teoria critica francofortese; 3) ricostruzione della parabola della prima generazione di teorici critici francofortesi tramite la lettura dei testi fondativi negli anni Trenta; 4) analisi degli sviluppi teorici della prima generazione della teoria critica (Horkheimer, Adorno, Marcuse, Fromm) in seguito all'esilio dalla Germania nazista e al ritorno in Germania; 5) ricostruzione della svolta impressa alla teoria critica francofortese da Jürgen Habermas con la sua teoria dell’agire comunicativo; 6) ricostruzione del paradigma della lotta per il riconoscimento di Axel Honneth; 7) panoramica sui più recenti sviluppi del dibattito teorico della teoria critica tedesca.


Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio/più specificamente i seguenti ulteriori obiettivi:
 
Il corso si propone, nell'ambito degli obiettivi formativi stabiliti dal manifesto degli studi del corso di laurea magistrale in "Filosofia", di sviluppare la conoscenza avanzata dei concetti filosofico-politici fondamentali e la capacità di analisi delle problematiche filosofico-politiche, con riferimento anche alle principali tradizioni teoriche e interpretative.


Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
La valutazione avverrà, alla fine del corso, attraverso prova orale di esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere, e di saper discutere criticamente, i testi che costituiscono il programma d'esame. Per superare la prova, lo studente dovrà dimostrare di: 1. conoscere approfonditamente il contenuto dei testi in programma; 2. saperlo restituire in modo chiaro e corretto (sia in forma orale che scritta), padroneggiando il lessico specialistico utilizzato dall’autore; 3. saper individuare gli snodi teorici più rilevanti e saperli discutere criticamente; 4. sapersi orientare autonomamente nella letteratura secondaria e saperla discutere criticamente. Il soddisfacimento dei punti 1 e 2 è condizione necessaria al superamento dell’esame. I voti superiori al 27 saranno attribuiti agli studenti le cui prove soddisfano tutti e quattro i punti indicati.

 

 

TESTI ADOTTATI E BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO

 

Testi adottati

 

  • M. Horkheimer, The Present Situation of Social Philosophy and the Tasks of an Institute for Social Research, (1931), in Id., Between Philosophy and Social Science, ed. by G. F. Hunter, Boston: Mit Press, 1995, p. 1-15.
  • M. Horkheimer, Authority and the Family, in: M. Horkheimer, Critical Theory. Selected Essays, New York: Continuum, 2002.
  • E. Fromm, Studies on Authority and the Family. Sociopsychological Dimensions, (1936), in Id., Erich Fromm’s Early Writings, Fromm Forum, p. 37-57.
  • M. Horkheimer, Selections from “Traditional and Critical Theory”, (1937), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, 1992, pp. 239-255.
  • H. Marcuse, Philosophy and critical theory, (1937), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, 1992.
  • F. Pollock, State Capitalism. Its Possibilites and Limitations, (1941), in A. Arato, E. Gebhardt, eds., The Essential Frankfurt School Reader, Basil Blackwell, Oxford, 1978, p. 71-95.
  • M. Horkheimer, Selections from “Means and Ends”, (1947), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, Saint Paul 1992.
  • M. Horkheimer, T. W. Adorno, Dialectic of Enlightment: Philosophical Fragments, (1947), ed. by G. S. Noerr, Standford: Standford University Press, p. 22-35.
  • T. W. Adorno, Freudian Theory and the Pattern of Fascist Propaganda, in: The Essential Frankfurt. School Reader, ed. A. Arato and E. Gebhardt, Oxford: Basil Blackwell, 1978pp. 118-138.
  • T. W. Adorno, Cultural Industry Reconsidered, “New German Critique”, 6, (1963) 1975, pp. 12-19.
  • T.W. Adorno, Society, (1966), in S. E. Bronner D. Mackay Kellner, eds., Critical Theory and Society. A reader, New York-London: Routledge, 2020, p. 267-276.
  • H. Marcuse, Nature and Revolution, (1972), in Id., Counterrevolution and Revolt, Boston: Beacon Press, 1972, pp. 59-79.
  • J. Habermas, Selections from “An Alternative Way Out of the Philosophy of the Subject: Communicative Versus Subject-Centered Reason”, (1985), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, 1992.
  • J. Habermas, The Public Sphere. An Encyclopedia Article, in S. E. Bronner, D. MacKay Kellner, (a cura di), Critical Theory and Society. A Reader, Routledge, London-New York, 1989, pp. 136-142.

  • A. Honneth, Critical Theory, in Id., The Fragmented World of the Social. Essays in Social and Political Philosophy, New York: State University of New York Press, 1995, p. 61-90.
  • A. Honneth, The Social Dynamics of Disrespect: On the Location of Critical Theory Today, in Id., Disrespect. The Normative Foundations of Critical Theory Today, Cambridge: Polity Press, p. 63-79.

 BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO  (recommended but not compulsory)

- R. Wiggershaus, The Frankfurt School: Its History, Theories and Political Significance, Cambridge MA: MIT Press, 1995.

- A.   Andrew, and E. Gebhardt, eds., The Essential Frankfurt School Reader, London: Bloomsbury Academic, 1982.

- D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory: The Essential Readings, St. Paul, MN: Paragon House, 1992. 

- C.   Ingram, eds., Critical Theory and Philosophy, St. Paul, MN: Paragon House, 2005. 

- A.   Honneth, Pathologies of Reason. On the Legacy of Critical Theory, New York: Columbia University Press, 2007.

- B. Best, W. Bonefeld, and C. O’Kane, eds., The Sage Handbook of Frankfurt School Critical Theory, New York: Sage Publication Ltd, 2018.

- P. E. Gordon, E. Hammer, and A. Honneth, eds., The Routledge Companion to the Frankfurt School, New York: Routledge 2019. 

- G. Fazio, Ritorno a Francoforte. Le avventure della nuova teoria critica, Roma: Castelvecchi, 2021.

- S. Petrucciani, Theodor’s Adorno Philosophy, Society, and Aesthetics, London: Palgrave Macmillan, 2021.

 

Note


Modalità di svolgimento: Il corso si svolgerà secondo la modalità seminariale che prevederà la partecipazione attiva degli studenti.

La frequenza è raccomandabile.

Orario Lezioni

Orario delle lezioni:

lunedì        08,00-10,00

mercoledì  12,00-14,00  

Aula XI 

Inizio del corso: 4 marzo 2024

POLITICAL PHILOSOPHY I 10600265 2022/2023

Inizio lezioni

27 febbraio 2023

 

La teoria critica della Scuola di Francoforte. Un paradigma teorico in trasformazione

 

Il corso propone la lettura e l'analisi critica di una selezione di testi che consentono di mettere a fuoco la parabola della teoria critica della società della Scuola di Francoforte. 

Più in dettaglio l’articolazione del corso sarà la seguente: 1) presentazione generale della vicenda della Scuola di Francoforte e delle sue evoluzioni storiche e teoriche; 2) definizione del paradigma teorico fondamentale della teoria critica francofortese; 3) ricostruzione della parabola della prima generazione di teorici critici francofortesi tramite la lettura dei testi fondativi negli anni Trenta; 4) analisi degli sviluppi teorici della prima generazione della teoria critica (Horkheimer, Adorno, Marcuse, Fromm) in seguito all'esilio dalla Germania nazista e al ritorno in Germania; 5) ricostruzione della svolta impressa alla teoria critica francofortese da Jürgen Habermas con la sua teoria dell’agire comunicativo; 6) ricostruzione del paradigma della lotta per il riconoscimento di Axel Honneth; 7) panoramica sui più recenti sviluppi del dibattito teorico della teoria critica tedesca.


Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio/più specificamente i seguenti ulteriori obiettivi:
 
Il corso si propone, nell'ambito degli obiettivi formativi stabiliti dal manifesto degli studi del corso di laurea magistrale in "Filosofia", di sviluppare la conoscenza avanzata dei concetti filosofico-politici fondamentali e la capacità di analisi delle problematiche filosofico-politiche, con riferimento anche alle principali tradizioni teoriche e interpretative.


Valutazione

- Prova orale

Descrizione valutazione
La valutazione avverrà, alla fine del corso, attraverso prova orale di esame, nella quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere, e di saper discutere criticamente, i testi che costituiscono il programma d'esame. Per superare la prova, lo studente dovrà dimostrare di: 1. conoscere approfonditamente il contenuto dei testi in programma; 2. saperlo restituire in modo chiaro e corretto (sia in forma orale che scritta), padroneggiando il lessico specialistico utilizzato dall’autore; 3. saper individuare gli snodi teorici più rilevanti e saperli discutere criticamente; 4. sapersi orientare autonomamente nella letteratura secondaria e saperla discutere criticamente. Il soddisfacimento dei punti 1 e 2 è condizione necessaria al superamento dell’esame. I voti superiori al 27 saranno attribuiti agli studenti le cui prove soddisfano tutti e quattro i punti indicati.

 

 

TESTI ADOTTATI E BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO

 

Testi adottati

 

  • M. Horkheimer, The Present Situation of Social Philosophy and the Tasks of an Institute for Social Research, (1931), in Id., Between Philosophy and Social Science, ed. by G. F. Hunter, Boston: Mit Press, 1995, p. 1-15.
  • M. Horkheimer, Authority and the Family, in: M. Horkheimer, Critical Theory. Selected Essays, New York: Continuum, 2002.
  • E. Fromm, Studies on Authority and the Family. Sociopsychological Dimensions, (1936), in Id., Erich Fromm’s Early Writings, Fromm Forum, p. 37-57.
  • M. Horkheimer, Selections from “Traditional and Critical Theory”, (1937), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, 1992, pp. 239-255.
  • H. Marcuse, Philosophy and critical theory, (1937), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, 1992.
  • F. Pollock, State Capitalism. Its Possibilites and Limitations, (1941), in A. Arato, E. Gebhardt, eds., The Essential Frankfurt School Reader, Basil Blackwell, Oxford, 1978, p. 71-95.
  • M. Horkheimer, Selections from “Means and Ends”, (1947), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, Saint Paul 1992.
  • M. Horkheimer, T. W. Adorno, Dialectic of Enlightment: Philosophical Fragments, (1947), ed. by G. S. Noerr, Standford: Standford University Press, p. 22-35.
  • T. W. Adorno, Freudian Theory and the Pattern of Fascist Propaganda, in: The Essential Frankfurt. School Reader, ed. A. Arato and E. Gebhardt, Oxford: Basil Blackwell, 1978pp. 118-138.
  • T. W. Adorno, Cultural Industry Reconsidered, “New German Critique”, 6, (1963) 1975, pp. 12-19.
  • T.W. Adorno, Society, (1966), in S. E. Bronner D. Mackay Kellner, eds., Critical Theory and Society. A reader, New York-London: Routledge, 2020, p. 267-276.
  • H. Marcuse, Nature and Revolution, (1972), in Id., Counterrevolution and Revolt, Boston: Beacon Press, 1972, pp. 59-79.
  • J. Habermas, Selections from “An Alternative Way Out of the Philosophy of the Subject: Communicative Versus Subject-Centered Reason”, (1985), in D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory. The Essential Readings, Saint Paul: Paragon House, 1992.
  • A. Honneth, Critical Theory, in Id., The Fragmented World of the Social. Essays in Social and Political Philosophy, New York: State University of New York Press, 1995, p. 61-90.
  • A. Honneth, The Social Dynamics of Disrespect: On the Location of Critical Theory Today, in Id., Disrespect. The Normative Foundations of Critical Theory Today, Cambridge: Polity Press, p. 63-79.

 BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO  (recommended but not compulsory)

- R. Wiggershaus, The Frankfurt School: Its History, Theories and Political Significance, Cambridge MA: MIT Press, 1995.

- A.   Andrew, and E. Gebhardt, eds., The Essential Frankfurt School Reader, London: Bloomsbury Academic, 1982.

- D. Ingram, J. Simon-Ingram, eds., Critical Theory: The Essential Readings, St. Paul, MN: Paragon House, 1992. 

- C.   Ingram, eds., Critical Theory and Philosophy, St. Paul, MN: Paragon House, 2005. 

- A.   Honneth, Pathologies of Reason. On the Legacy of Critical Theory, New York: Columbia University Press, 2007.

- B. Best, W. Bonefeld, and C. O’Kane, eds., The Sage Handbook of Frankfurt School Critical Theory, New York: Sage Publication Ltd, 2018.

- P. E. Gordon, E. Hammer, and A. Honneth, eds., The Routledge Companion to the Frankfurt School, New York: Routledge 2019. 

- G. Fazio, Ritorno a Francoforte. Le avventure della nuova teoria critica, Roma: Castelvecchi, 2021.

- S. Petrucciani, Theodor’s Adorno Philosophy, Society, and Aesthetics, London: Palgrave Macmillan, 2021.

 

Note


Modalità di svolgimento: Il corso si svolgerà secondo la modalità seminariale che prevederà la partecipazione attiva degli studenti.

La frequenza è raccomandabile.

Orario Lezioni

Orario delle lezioni:

lunedì 10,30-12,30

martedì 10,30-12,30  

Aula XI 

Inizio del corso: 27 febbraio 2023

POLITICAL PHILOSOPHY I 10600265 2021/2022

Orario delle lezioni:

lunedì 10,30-12,30

martedì 10,30-12,30  

Aula XI 

Lunedì 10,30-12,30 (previa prenotazione)

Giorgio Fazio è nato a Roma dove ha condotto i suoi studi universitari laureandosi in Filosofia alla Sapienza. Ha ottenuto nel 2007 il Dottorato di ricerca in filosofia presso il Dipartimento di filosofia della Sapienza di Roma. Nel 2007 è stato vincitore della borsa di post-dottorato I saperi della politica presso l Università Suor Orsola Benincasa . Da aprile 2007 ad aprile 2008 ha svolto un corso di perfezionamento all estero finanziato dalla Sapienza presso l università di Potsdam. Nel 2009 è stato vincitore di una borsa di post-dottorato presso il DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst). Nel 2012 è stato vincitore di un assegno di post-dottorato di due anni presso la fondazione Alexander von Humboldt, svolgendo attività di ricerca presso l università di Potsdam. Nella stessa università è stato Docente a contratto dal 2012 al 2013 e dal 2015 al 2016. Dal 2017 al 2020 è stato cultore della materia presso la cattedra di filosofia politica del Dipartimento di filosofia della Sapienza. Nel semestre invernale 2017/2018 è stato vincitore dell assegno di ricerca Wiederaufnahme della Alexander von Humboldt-Stiftung per svolgere attività di ricerca presso la Humboldt Universität di Berlino (cattedra Praktische Philosophie Prof. Rahel Jaeggi). È stato docente a contratto in storia delle dottrine politiche presso l università dell Aquila dal semestre estivo del 2019 al semestre estivo 2021. Abilitato all insegnamento nei licei in storia e filosofia con il concorso nazionale del 2013, è stato docente di ruolo in storia e filosofia presso il liceo Mameli di Roma negli anni 2016-2017, 2018-2019, 2019-2020, 2020-202. Abilitato come Professore di II fascia in filosofia politica (14 Sps/02) per il periodo 2018-2027, dall ottobre 2021 è Ricercatore a tempo determinato in Filosofia Politica (SPS/02) presso il Dipartimento di Filosofia della Sapienza.
Nel maggio 2023 ha co-organizzato il ciclo di convegni internazionali Work, Technology, Democracy. Critical Theory in Rome presso il Dipartimento di filosofia della Sapienza di Roma. A ottobre 2021 ha co-organizzato il convegno Capitalism and Critical Theory. One-day Workshop with Nancy Fraser (4 ottobre 2021) Nel 2018 ha co-organizzato il convegno Recognition, Democracy, and Social Freedom. One-day Workshop with Axel Honneth (8 marzo 2023). Nell autunno 2019 ha co-organizzato il ciclo di conferenze internazionali Ripensare la comunità presso il Museo Macro di Roma. Ha partecipato come relatore a circa 40 tra convegni e giornate di studi nazionali e internazionali, tenendo conferenze a Berlino, Heidelberg, Milano, Bergamo, Parma, Pavia, Pisa, Napoli.
È co-coordinatore del Seminario permanente in filosofia del lavoro. È membro della Società Italiana di Filosofia Politica e della Società Italiana di Teoria Critica. È co-direttore responsabile della rivista scientifica Giornale di Filosofia https://mimesisjournals.com/ojs/index.php/giornale-filosofia/index. È co-direttore delle collane editoriali Filosofia e pensiero critico e L albero delle direzioni presso la casa editrice Castelvecchi . Presso la stessa casa editrice è responsabile dell area universitaria.
I suoi interessi di ricerca vertono principalmente sulla filosofia sociale, la teoria critica contemporanea, la filosofia del lavoro, le teorie della democrazia, la teologia politica e il dibattito sulla secolarizzazione.