Ritratto di mario.avagnina@uniroma1.it

Si avvertono  gli stdenti il corso è iniziato il 12 marzo su piattaforma Classoom con codice 5vug3vo e continuerà secondo l'orario previsto.

Per comunicazioni utilizzare la mail istituzionale:

mario.avagnina@uniroma1.it

Martedì e giovedì ore 13.30-14.30

AVAGNINA MARIO ARCHITETTO
CURRICULUM VITAE

Nato a Torino il 27 dicembre 1953.
Laureato il 30/10/1980 presso la Facoltà di Architettura dell Università La Sapienza di Roma, Tesi in Composizione architettonica concernente il Progetto dell Università della Tuscia a Viterbo (Relatore Prof. Arch. Ludovico Quaroni - votazione 110/110 e lode).
Abilitato all esercizio della professione di Architetto nel 1981, con esame di Stato sostenuto a Roma.
Dal 1982 è iscritto all Ordine degli Architetti di Roma.
Dal 1982 al 1993 ha svolto attività professionale, con studio in Roma.
Nel 1993 è stato assunto, con la qualifica di Architetto Direttore, presso il Ministero per i Beni Culturali e Ambientali.
Nel 1995 è stato nominato componente dell Ufficio del Programma per Roma Capitale, poi Ufficio per Roma Capitale e Grandi Eventi, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dove ha operato fino al 2001.
Dal 2001 al 2008 ha operato presso il Provveditorato Regionale alle OO.PP. del Lazio con funzioni di Architetto Direttore, poi di Architetto Coordinatore anche e soprattutto ai fini della realizzazione di alcuni grandi interventi fra cui il MAXXI - Museo nazionale di arte e architettura contemporanee in Roma, l Ampliamento della Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma e la Nuova sede dell Agenzia Spaziale Italiana a Tor Vergata.
Dal 2008 è Dirigente tecnico del Consiglio superiore dei lavori pubblici.
Dal 2009 è rappresentante del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici a Bruxelles all interno del Gruppo di Lavoro Strategie per le Costruzioni sostenibili (Lead Market Initiative Working Gruop Stategies for Sustainable Construction ).

ELENCO ATTIVITA E DEI TITOLI SCIENTIFICI E PROFESSIONALI
L attività professionale svolta dal 1981 al 1993 è stata dedicata, in via prioritaria alla progettazione di grandi interventi pubblici nel campo residenziale e non solo, con particolare attenzione dedicata alla conoscenza dei sistemi costruttivi e al controllo della qualità architettonica nei particolari costruttivi.
1981 Collaborazione alla stesura del progetto esecutivo di un complesso di edilizia pubblica in località Tor Bella Monaca Roma.
Progettista incaricato: P. Barucci.
Collaborazione alla redazione del Piano Particolareggiato Esecutivo (PPE) del Quartiere Monte d Ago 2 in Ancona.
Progettista incaricato: E. De Grossi.

1982-93 Collaborazione alla progettazione urbanistica ed edilizia e alla Direzione di progetto delle opere previste all interno del Comparto di Barra - San Giovanni, facente parte del Piano Straordinario di Ricostruzione della città di Napoli (PSER), affidate in concessione al Consorzio Napoli 10 (Legge 219/91).
Progettisti incaricati: P. Barucci, V. De Feo
Dette opere (tutte realizzate) hanno riguardato la realizzazione di:
- 1600 alloggi, realizzati in diversi contesti, secondo diverse tipologie d intervento (nuova edificazione, sostituzione, conservazione) e differenti soluzioni tecnologiche (dalle più industrializzate a quelle tradizionali e comunque facenti riferimento ad interventi in zona sismica);
e numerosi servizi ed attrezzature collettive fra i quali:
- un parco urbano di circa 12 ha. e due parchi di quartiere, vari edifici scolastici, una pretura, una sede circoscrizionale, una stazione dei Carabinieri ed una di PS, un distretto sociosanitario, una chiesa, un mercato coperto, un ufficio postale.

1984 Collaborazione alla stesura del Piano Particolareggiato del Piano di Zona di Quartaccio in Roma ed alla redazione del progetto di parte degli interventi di edilizia pubblica (624 alloggi) in esso ricompresi (Legge 94/82).
Progettista incaricato: P. Barucci
Premio IN/ARCH 1990 per il Lazio.

1985 Collaborazione alla stesura del progetto di tre edifici a destinazione commerciale all interno del Piano di Zona di Quartaccio in Roma.
Progettista incaricato: P. Barucci

1988-93 Progetto di un intervento di edilizia residenziale pubblica nel Quartiere Librino in Catania (120 alloggi e relativi servizi), facente parte del Programma di Edilizia Sperimentale coordinato dal Comitato per l Edilizia Residenziale (CER) e finanziato ai sensi della Legge 94/82 (con P. Barucci e Simone Ombuen).

1989 Progetto di massima di una Caserma della Guardia di Finanza a Livigno, presso il Passo del Foscagno, su incarico del Provveditorato Regionale alle OO.PP. per la Lombardia.

1990-93 Progetto di ristrutturazione della Caserma Cavour in Gaeta, da destinarsi a sede del Centro Navale della Guardia di Finanza, su incarico del Provveditorato Regionale alle OO.PP. del Lazio. (con il Prof. Alessandro Anselmi)
Questi ultimi due temi, unitamente all esperienza acquisita negli interventi di recupero edilizio progettati in relazione al Piano di ricostruzione della città di Napoli hanno segnato l avvio dell approfondimento del tema dell intervento su edifici esistenti e delle relative tecniche di intervento.

1994-95 In qualità di Architetto Direttore in servizio presso la Soprintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici di Brescia, ha svolto tutti i compiti istituzionali connessi alla tutela dei beni ambientali ed architettonici della città di Cremona e della relativa provincia.
Ha progettato e diretto i lavori di numerosi interventi conservativi fra cui:
- Chiesa di S. Luca Cremona (restauro della facciata)
- Chiesa di S. Agostino - Cremona (restauro della facciata)
- Chiesa di S. Gerolamo - Cremona (restauro dei dipinti murali interni)
- Ex Convento del Corpus Domini - Cremona (restauro del chiostro)
- S. Maria in Bressanoro - Castelleone (restauro dei dipinti murali interni)
- Castello Visconteo - Pandino (restauro dei dipinti murali del cortile)
- Cinta muraria fortificata - Pizzighettone (restauro del Lato nord )
- Rocca Sforzesca - Soncino (Belfredo - opere di consolidamento e conservazione dei paramenti esterni)
Questa esperienza ha consentito di approfondire la conoscenza delle tecniche costruttive premoderne e dei materiali da costruzione dalle stesse impiegate, con particolare attenzione agli intonaci e ai materiali lapidei, nonché delle tecniche di intervento su edifici esistenti di particolare rilevanza e quindi sottoposti a tutela.
L approfondimento delle tematiche tipiche del restauro è avvenuto anche tramite la partecipazione a corsi presso l Istituto Centrale del Restauro.
1995-2001 Nominato componente dell Ufficio del programma per Roma Capitale, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è occupato degli aspetti programmatori relativi al Programma per Roma Capitale (Legge 396/90), partecipando all attività di esame dei progetti da inserire nel Programma con particolare attenzione alla fattibilità tecnico-economica degli stessi, nonché alla vigilanza sull attuazione del Programma stesso.
In ordine a taluni interventi contraddistinti da particolari problematiche ha collaborato alla ricerca delle soluzioni per il superamento degli eventi critici ad essi collegati. In particolare si è occupato degli aspetti attuativi di alcuni interventi particolarmente complessi, tra i quali:
- Auditorium;
- Villa Pepoli - Teatro dell Opera ;
- Città della Musica ;
- Area del Celio Progetto Parcel;
- Museo comunale d arte moderna nell ex Birra Peroni;
- Riqualificazione del quartiere Esquilino.
Dal 1996 si è occupato inoltre degli aspetti programmatori e progettuali concernenti il Piano degli interventi per il Grande Giubileo del 2000 (Legge 651/1996) e del Piano degli interventi di interesse nazionale relativi a percorsi giubilari e pellegrinaggi in località al di fuori del Lazio (Legge 270/1997).
In tal senso ha partecipato a tutte le attività poste in essere dall Ufficio per Roma Capitale e Grandi Eventi, nello svolgimento dei compiti di definizione, attuazione e vigilanza dei Piani stessi.
Si è occupato altresì, in modo specifico, delle problematiche connesse al monitoraggio dei suddetti Piani. In tal senso ha partecipato alla definizione dei criteri informatori, della metodologia, degli strumenti, nonché alla stesura dei Disciplinari tecnici e dei relativi allegati.

2000-2001 In qualità di curatore e di componente del Comitato scientifico si è occupato della iniziativa editoriale promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, avente per tema Il contributo dello Stato per il Giubileo del 2000 , che costruisce una dettagliata documentazione dei piani di iniziativa pubblica predisposti in occasione della celebrazione dell evento giubilare e degli strumenti utilizzati nell iter attuativo degli stessi.

2001-2008 Nel 2001 si è trasferito presso il Provveditorato OO.PP. Lazio, oggi Provveditorato interregionale per le OO.PP. per il Lazio, Abruzzo e Sardegna per seguire la progettazione e realizzazione del MAXXI - Centro per le Arti Contemporanee (Roma), in qualità di membro del Gruppo di coordinamento tecnico, e Direttore operativo per gli aspetti architettonici e responsabile dei rapporti con lo Studio Hadid
In relazione a questo intervento, che ha seguito dalla progettazione definitiva sino al collaudo, ha approfondito le tematiche relative all impiego di materiali da costruzione innovativi, sia sotto gli aspetti progettuali, che di esecuzione e controllo.
Sempre per conto del Provveditorato si è occupato dei seguenti interventi:
- Realizzazione della Nuova sede dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) a Roma - Tor Vergata, in qualità di Direttore dei lavori;
- Galleria Nazionale di Arte Moderna (Roma) - Ampliamento, in qualità di Direttore dei lavori;
- Intervento di restauro ed adeguamento funzionale della C.D. Palazzina D a servizio del MAXXI in qualità di Progettista e Direttore dei lavori.
- Sede dell Ufficio di rappresentanza della Regione Campania in Roma, in qualità di Responsabile del procedimento, progettista e direttore dei lavori;
- Museo della fisica e Centro Studi E. Fermi nell ex Istituto di Fisica di Via Panisperna, attualmente facente parte del complesso di edifici del Ministero dell Interno al Viminale, in qualità di Direttore dei lavori;
- Palazzo Giustiniani Odescalchi a Bassano Romano - Restauro di parte delle superfici architettoniche decorate ed i dipinti murali del, in qualità di Progettista e Direttore dei lavori;
- SS. Biagio e Carlo ai Catinari (Roma) - Restauro della cupola, in qualità di Responsabile del Procedimento;

Per conto del Provveditorato OO.PP. Lazio ha fatto parte dei Gruppi di lavoro istituiti al fine di predisporre l aggiornamento della Tariffa dei prezzi per le opere edili e per opere impiantistiche Edizione 2007 e il nuovo Tariffario per il recupero ed il restauro, con particolare riferimento ai materiali e tecniche innovativi.

2008-2011 Dall ottobre 2008, presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, con funzioni di Consigliere tecnico, si è occupato dell esame e parere su progetti complessità tecnica e di forte rilevanza economica fra cui:
- Milano BEIC - Biblioteca di informazione e cultura;
- Roma Ampliamento del parcheggio interrato da realizzarsi in P.zza Cavour;
- Palermo Realizzazione del nuovo Complesso polifunzionale della Polizia di Stato;
- Salerno Realizzazione della Cittadella giudiziaria;
- Lucca Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile Lucca dentro ;
- Roma Lavori di ristrutturazione del Parcheggio interrato sotto il Galoppatoio di Villa Borghese;
- Salerno - Palazzo di giustizia;
- Roma - Metropolitana di Roma - Linea C Tracciato fondamentale da T2 a T7 Tratta T3 da Colosseo/Fori Imperiali a S. Giovanni;
- Roma Progetto della sede del Comando Generale delle Capitanerie di Porto;
- Milano Progetto di edifici a Milano, Via Cenni, interamente realizzati con pannelli portanti in legno (XLam);
- Bergamo Nuova sede dell Accademia, del Comando Provinciale, del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza;
- Milano Caserma dei Carabinieri Montebello Progetto definitivo per il completamento della ristrutturazione funzionale e la messa a norma delle strutture edilizie e dei relativi impianti.
- Milano Expo 2015 Progetto definitivo dei lavori per la costruzione dei manufatti Expo Centre e International Media Centre.
- Milano - Expo 2015 Progetto definitivo dei lavori per la costruzione delle Architetture di Servizio afferenti al Sito Expo 2015.
- Milano Progetto definitivo di un edificio da realizzarsi interamente in vetro denominato Glass Box - Complesso le Varesine di Milano.
- Progetto definitivo del Padiglione Italia per l Expo 2015.
- Progetto definitivo del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica a Carini (Palermo).
- Progetto definitivo del Centro di biotecnologie Mediche e Farmaceutiche e di Tecnologie avanzate dell Università di Roma La Sapienza , presso l area dello SDO di Pietralata, Roma.
- Progetto definitivo del Ponte dei Congressi in Roma e della viabilità accessoria.
- Esame dei progetti di intervento concernenti i porti di Genova, La Spezia, Pescara, Ortona, Vado Ligure.
- Esame dei progetti preliminari o definitivi di numerose infrastrutture stradali quali: Tangenziale est di Lucca, Tangenziale nord di Reggio Emilia, SS 106 Jonica, SS 131, Orte-Mestre, Terni-Civitavecchia.
- Esame di progetti concernenti le linee AV/AC Terzo valico dei Giovi , Tratta Milano-Verona, Tratta Verona-Padova.
2016 Incarico da parte del MiBACT della progettazione degli interventi di manutenzione ordinaria del museo MAXXI in Roma, concernenti, fra l alto, un intervento conservativo delle superfici in calcestruzzo a vista
Si occupa inoltre di normativa tecnica concernente le costruzioni, sia tramite pareri rilasciati in relazione alla normativa stessa, sia tramite l elaborazione di modifica della stessa o di predisposizione di nuovi testi, ovvero tramite la predisposizione o l esame di linee guida relative all impiego di materiali, prodotti o tecniche e sistemi costruttivi innovativi nonché dell esame.
Esprime pareri, a fini autorizzativi,su materiali, prodotti, sistemi costruttivi ai fini del loro impiego nelle costruzioni.
E attualmente membro dei seguenti Gruppi di lavoro:
- Normativa sismica e centri storici , con lo scopo di effettuare una ricognizione delle peculiarità applicative della normativa sismica nei confronti degli ambiti territoriali dei centri storici urbani e, conseguentemente, redigere apposite linee guida che siano di indirizzo per quanti, siano, a diverso titolo, coinvolti in tale ambito operativo e disciplinare.
- Coordinatore del Gruppo di lavoro incaricato della predisposizione di Linee guida per la certificazione di idoneità tecnica di composti fibro rinforzati in matrice cementizia (FRMC).
- Predisposizione di Linea Guida per sistemi costruttivi a pannelli portanti estesi debolmente armati basati su pannelli sandwich di calcestruzzo armato e interposto materiale isolante .
- Membro della Commissione per l esame della proposta di revisione delle Norme tecniche per le costruzioni e della relativa Circolare.
- Membro del tavolo tecnico istituito fra VV.F. e Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per la stesura di un decreto concernente le Prestazioni di resistenza al fuoco delle costruzioni nelle attività soggette al controllo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco .
- Membro del Gruppo di lavoro istituito per la redazione del decreto ministeriale finalizzato alla definizione dei contenuti dei tre livelli di progettazione previsti per le opere pubbliche dal Codice dei contratti.
- Membro del Gruppo di lavoro istituito per la predisposizione di un decreto concernente la progettazione di interventi manutenzione ordinaria.
- Membro del Gruppo di lavoro istituito per la redazione del decreto ministeriale finalizzato alla definizione del contenuto e degli strumenti per il collaudo dei lavori pubblici.
- Incarico dell esame delle Linee guida predisposte dall ANAC in relazione ai compiti, strumenti, modalità attuativa dell attività di direzione dei lavori pubblici.
- Membro del Gruppo di lavoro istituito per la redazione di linee guida per la qualificazione del vetro per uso strutturale.
- Membro del Gruppo di lavoro interministeriale incaricato di redigere un Atto di indirizzo finalizzato all aggiornamento delle Linee guida per la valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale .
- Coordinatore dei due Gruppi di lavoro istituiti per la predisposizione di Linee guida per la progettazione e qualificazione di barre pultruse da utilizzarsi quale armature di getti in calcestruzzo.
Dal 16/12/2008 è rappresentante del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici a Bruxelles all interno del Gruppo di Lavoro Strategie per le Costruzioni sostenibili (Lead Market Initiative Working Gruop Stategies for Sustainable Construction ).
Dal 2015 è membro del Comitato Tecnico Giuridico istituito dell USRA Ufficio speciale per la ricostruzione di L Aquila.
ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA
Negli anni 1982-85 ha partecipato alla ricerca La pratica costruttiva di Mario Ridolfi: uno studio sulla originalità della tradizione edilizia italiana , svolta presso il Dipartimento di Architettura dell Università La Sapienza di Roma (Direttore della ricerca: Prof. Arch. C. D Amato).
Partecipazione all attività di docenza per gli anni 2003/04, 2004/05, 2005/06, 2006/07, 2007/08, al Corso di Legislazione per i lavori pubblici e per i beni culturali all interno del Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Architettonici presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza con lezioni aventi ad oggetto le tematiche connesse alla conduzione dei cantieri di nuove costruzioni o di restauro.
Partecipazione all attività di docenza del Corso di Gestione del progetto edilizio Project Management durante l anno accademico 2005/06 presso la Facoltà di Architettura Valle Giulia dell Università degli Studi di Roma La Sapienza.
Nel 2002 membro del gruppo tecnico istituito in relazione alla ricerca L architettura a Roma dal 1945 ad oggi. Selezione delle opere di rilevante interesse storico artistico promossa dalla Direzione generale per l architettura e l arte contemporanea in collaborazione con il Dipartimento di Progettazione Architettonica e Urbana dell Università degli studi di Roma.
Lezione tenuta nel 2004 presso il Dipartimento IDEA Infrastrutture, Design, Engineering, Architettura diretto dal prof. arch. Giangiacomo D Ardia presso la Facoltà di Architettura di Pescara e di partecipazione al Seminario indetto con il DART con una relazione sul tema La gestione delle grandi opere pubbliche ;
Lezioni tenute nel 2004- 2005 nel Corso di Composizione e Progettazione architettonica diretto dal prof. arch. Carmen Andriani presso la Facoltà di Architettura di Pescara ed alle attività di ricerca del Dottorato di Composizione e Progettazione dalla stessa coordinato.
Lezioni tenute, negli anni 2004/05, 2005/06 e 2006/07, 2007/2008, 2010/2011, 2011/2012, 2014/2015, 206/2017 nel Corso di Tecnologia degli Elementi Costruttivi 2 tenuto dal prof. arch. Rosalia Vittorini presso il Dipartimento di Ingegneria Civile dell Università di Tor Vergata in Roma.
Lezioni tenute, negli anni 2004/05, 2005/06, 2009/10 nel Corso di Organizzazione del Cantiere tenuto dal prof. arch. Stefania Mornati presso la Facoltà di Ingegneria dell Università di Tor Vergata e Cosenza e partecipazione in qualità di relatore al Workshop Internazionale tenutosi presso la Facoltà di Ingegneria dell Università della Calabria il 24/05/06.
Lezioni tenute negli anni 2004/05 e 2005/06 nel Corso di Tecnologia dell Architettura e Laboratorio di Costruzione tenuto dal prof. arch. Luciano Cupelloni presso la Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni dell Università degli Studi di Roma La Sapienza.
Lezione tenuta nel 2007 presso l IUAV nel corso di Storia dell architettura del Prof. Arch. F. Dal Co.
Partecipazione al Master di II livello in Innovazione nella Progettazione, riabilitazione e controllo delle strutture in cemento armato promosso dalle Facoltà di Architettura, Ingegneria e Strutture dell Università degli Studi Roma Tre, nell anno accademico 2005/06 con una lezione sulla Sperimentazione e innovazione nell uso del calcestruzzo .
Partecipazione in qualità di relatore al Convegno su Grandi opere di ingegneria e architettura Progettare la complessità nell era del computer promosso dalla rivista T&C Trasporti e Cultura e dal Collegio degli Ingegneri di Verona - Verona il 1 dicembre 2006.
Tutoraggio della Tesi di Dottorato di ricerca dell arch. Michela Ravera sul tema Elementi per la costituzione di un Osservatorio per il monitoraggio tecnico delle opere dei cantieri di recupero edilizio discussa a Genova presso il DIPARC, Facoltà di Architettura dell Università di Genova a dicembre 2001.
Incarico di docenza di Estimo - Corso di Laurea in Architettura Progettazione Architettonica e Urbana - Facoltà Architettura L. Quaroni, Università La Sapienza Roma (AA 2008/09).
Lezioni tenute negli anni 2009/10 e 2010/11 nel Corso di Tecnologia dell Architettura e Laboratorio di Costruzione diretto dall arch. Gianluca Peluffo presso la Facoltà di architettura di Genova, sul tema del rapporto fra struttura - architettura e materia - architettura.
Partecipazione al Master di II livello in Innovazione nella Progettazione, riabilitazione e controllo delle strutture in cemento armato promosso dalle Facoltà di Architettura, Ingegneria e Strutture dell Università degli Studi Roma Tre, nell anno accademico 2008/09 con una lezione sulla Nuove Norme tecniche per le costruzioni e direzione lavori .
Incarico di docenza presso il Laboratorio di costruzione dell architettura Tecnologia dell Architettura, Corso di Laurea Magistrale in Architettura - Facoltà Architettura L. Quaroni, Università La Sapienza Roma (A.A. 2011/12).
Incarico di docenza presso il Laboratorio di progettazione architettonica III (Modulo) Tecnologia dell architettura, Corso di Laurea Scienze dell Architettura ex LQ - Facoltà Architettura, Università La Sapienza Roma (A.A. 2012/13).
Relazione sul tema Normativa tecnica e sostenibilità delle costruzioni al Seminario Costruire, Recuperare, Riqualificare tenutosi il 12/03/2013 presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.
Incarico di docenza presso il Laboratorio di costruzione dell architettura - Facoltà Architettura L. Quaroni presso l Università La Sapienza di Roma (AA 2013/14).
Relatore al Made Expo sul tema Le migliori opere in calcestruzzo in Italia , Milano 04/10/2013.
Benvenuto Lecture del 25/11/2015 presso il Dipartimento di Scienze dell architettura dell Università di Genova sul tema Costruire il MAXXI .
Partecipazione in qualità di relatore ai Seminari organizzati dall Ordine degli Ingegneri di Roma sul tema della Qualificazione della Stazione appaltante nel nuovo Codice dei Contratti , con una relazione su Istruttorie e pareri del Consiglio Superiore , Roma, 5, 12, 19 e 26 luglio 2016.
Incarico di docenza in Principi e metodi di progettazione applicata presso il Corso di laurea magistrale in architettura del Dipartimento di scienze dell architettura dell Università di Genova (AA 2015/16).
Incarico di docenza di Tecnologia dell architettura I, Corso di Laurea Scienze dell Architettura - Facoltà Architettura, Università La Sapienza Roma (AA 2015/16).
Incarico di docenza in Principi e metodi di progettazione applicata presso il Corso di laurea magistrale in architettura del Dipartimento di scienze dell architettura dell Università di Genova (AA 2016/17).
Partecipazione in qualità di relatore ai Seminari organizzati dall Ordine degli Ingegneri di Roma sul tema della Qualificazione della Stazione appaltante nel nuovo Codice dei Contratti , con una relazione su Livelli e contenuti della progettazione alla luce del nuovo Codice dei contratti , Roma, 8 maggio 2017.
Incarico di docenza di Tecnologia dell architettura I, Corso di Laurea Scienze dell Architettura - Facoltà Architettura, Università La Sapienza Roma (AA 2016/17).
Incarico di docenza in Principi e metodi di progettazione applicata presso il Corso di laurea magistrale in architettura del Dipartimento di scienze dell architettura dell Università di Genova (AA 2017/18).
Incarico di docenza di Tecnologia dell architettura I, Corso di Laurea Scienze dell Architettura - Facoltà Architettura, Università La Sapienza Roma (AA 2017/18).
PUBBLICAZIONI
Catalogo della mostra Le architetture di Ridolfi e Frankl Terni - Palazzo Mazzancolli- 27/10 2/12 1979 De Luca Editore (con altri).
L intervento dello Stato per il Giubileo del 2000 - Poligrafico dello Stato, 2001.
1. Volume 1 - Il Piano degli interventi la città di Roma e le alte località della Provincia di Roma e della Regione Lazio direttamente interessate al Giubileo ;
2. Volume 2 Piano degli interventi di interesse nazionale relativi a percorsi giubilari e pellegrinaggi in località al di fuori del Lazio ;
3. Volume 3 Fonti normative e documenti.
Il cantiere in Dalle armi alle arti trasformazioni e nuove funzioni urbane nel quartiere Flaminio - Gangemi, 2004.
Il Centro per la documentazione e valorizzazione delle arti contemporanee - Opere Rivista del Provveditorato alle OO. PP. del Lazio - Settembre 2003.
MAXXI Cantiere Guida breve al cantiere n. 1/2005 con M. Guccione.
Il cantiere in MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo Pubblicazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Generale per l Architettura e l Arte Contemporanee - A cura di Pio Baldi - Electa 2006.
Lavori pubblici e beni culturali L evoluzione della normativa nel settore - Opere Rivista del SIIT per il Lazio, l Abruzzo e la Sardegna Aprile 2006.
Costruendo il museo in MAXXI Cantiere d autore Fotografie 2003/06 Electa, 2006.
MAXXI Cantiere Guida breve al cantiere n. 2/2006 con M. Guccione.
Il cantiere del MAXXI in Le forme del cemento Leggerezza Gangemi, 2006.
Progetto e realizzazione del Museo MAXXI di Roma in Notiziario - Ordine degli Ingegneri di Verona n.1/2007 Editoriale Polis.
Calcestruzzo che passione - Opere Rivista del Servizio Integrato Infrastrutture e Trasporti per il Lazio, l Abruzzo e la Sardegna Settembre 2007.
Materico Astratto. La realizzazione del MAXXI , in Le forme del cemento Plasticità Gangemi, 2008.
Manuale del geometra e del laureato junior Proctor Edizioni Bologna, 2009. Parte XIII Procedure per la realizzazione delle opere private e delle opere pubbliche (con altri).
Cemento protagonista , L industria delle costruzioni n. 411 gennaio-febbraio 2010.
MAXXI Materia grigia Electa, 2010 (con M. Guccione e S. La Pergola).
Le Pont du diable , in Le forme del cemento Dinamicità Gangemi, 2011.
Contenente e contenuto. Breve storia delle cassaforme , in Le forme del cemento Dinamicità Gangemi, 2011.
Nuova sede dell Agenzia Spaziale Italiana a Tor Vergata, Roma , L Industria delle costruzioni, n. 422, novembre/dicembre 2011.
Cemento prefabbricato , in Le forme del cemento Sostenibilità Gangemi, 2012.
Architettura di tavole In Concreto n. 111, 2013.
Mettere la materia solo là dove è necessaria , in Cemento futuro, Skira, 2016
Maintenance of contemprary design. The case of MAXXI , con altri, Atti del Convegno Scienza e beni culturali, Bressanone 2017
Proposal for the conservation of the reinforced concrete external surface of the MAXXI museum , con altri, Atti convegno AICAP e CTE Concrete days , Lecco 14-15 giugno 2018

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare
TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA I 1007336 2020/2021 Architettura
TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA I 1007336 2019/2020 Architettura
TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA I 1007336 2018/2019 Scienze dell'architettura
TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA I 1007336 2017/2018 Scienze dell'architettura
TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA I 1007336 2016/2017 Scienze dell'architettura
TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA I 1007336 2016/2017 Architettura
Dipartimento
SSD