Ritratto di paola.bozzao@uniroma1.it

 

AVVISO LEZIONI 2022-2023

 

Le lezioni dei corsi di Diritto del lavoro e di Diritto della sicurezza sociale avranno inizio lunedì 19 settembre 2022.

Le lezioni si svolgeranno in presenza.

Materiali di supporto e approfondimento saranno periodicamente caricati sulla piattaforma Google classroom, alla quale sarà possibile iscriversi utilizzando esclusivamente la mail istituzionale Sapienza.

 

Diritto del lavoro

Il corso di Diritto del lavoro si svolgerà il lunedì, martedì e mercoledì h. 16-18.

Le lezioni si svolgeranno in aula D.

Codice classroom: tl6hgib

Ai fini della preparazione dell'esame di Diritto del lavoro, 9 CFU, il testo adottato è il seguente: ESPOSITO M., GAETA L., ZOPPOLI L., ZOPPOLI A., “Diritto del lavoro e sindacale”, Giappichelli, edizione 2021, con esclusione del capitolo XIX, par. da 7 a 14.  

Per l'esame di Diritto del lavoro, 6 CFU, sono esclusi i seguenti capitoli: VIII, XI, XIII, XVI, XVIII, XIX. 

 

Diritto della sicurezza sociale 

Il corso di Diritto della sicurezza sociale si svolgerà il lunedì e martedì, h. 14-16, e il giovedì, h. 16-18.

Le lezioni si svolgeranno il lunedì e il martedì in aula C, il giovedì in aula D.

Codice classroom: xp5yk74

Ai fini della preparazione dell'esame, il testo adottato è il seguente: CINELLI M., GIUBBONI S., "Lineamenti di diritto della previdenza sociale", Cedam, 2022. Per l’acquisto del manuale, si consiglia di attendere l’inizio delle lezioni.

Il ricevimento si svolgerà il mercoledì, alle 14.00, previo appuntamento con la docente tramite mail istituzionale.

Il ricevimento della Prof.ssa Flavia Schiavetti si svolgerà il giovedì, alle 14.00, utilizzando la piattaforma Google meet, previo appuntamento con la docente tramite mail istituzionale (flavia.schiavetti@uniroma1.it).

 

 

 

 

 

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare Bacheca
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2022/2023
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2022/2023
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2022/2023
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2022/2023
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2021/2022
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2021/2022
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2021/2022
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2021/2022
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2020/2021
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2020/2021
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2020/2021
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2020/2021
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2019/2020
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2019/2020
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2019/2020
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2019/2020
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2018/2019
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2018/2019
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2018/2019
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2018/2019
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2018/2019
PRINCIPI DI SICUREZZA SOCIALE 10589949 2018/2019
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2017/2018
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2017/2018
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2017/2018
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2017/2018
MODELLI DI WELFARE A CONFRONTO 1041530 2017/2018
DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE 1037957 2016/2017
DIRITTO DEL LAVORO 1009300 2016/2017
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2016/2017
MODELLI DI WELFARE A CONFRONTO 1041530 2016/2017
DIRITTO DEL LAVORO 1017498 2016/2017

Mercoledì, dalla 14 alle 16, in presenza o utilizzando la piattaforma Google meet, sempre previo appuntamento con la docente tramite mail istituzionale.

Paola Bozzao è professore associato confermato in Diritto del lavoro presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell Università Sapienza di Roma. Nel luglio 2017 ha conseguito l Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore ordinario di Diritto del lavoro.
Nell anno accademico 2022/2023 è titolare dei corsi di Diritto del lavoro (9 cfu) e di Diritto della Sicurezza Sociale (9 cfu).
Da novembre 2020 è Presidente del Consiglio di Area Didattica 2 - Scienze dell'Amministrazione, Dipartimento di Scienze Politiche.
Da gennaio 2019 a febbraio 2021 è stata Vice Capo di Gabinetto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. In qualità di esperto indipendente, da marzo 2021 è componente del Comitato scientifico per la valutazione del Reddito di cittadinanza. Da gennaio a dicembre 2021 è stata componente del Tavolo tecnico di studio sulle tematiche previdenziali, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali. E stata consulente giuridico presso il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, per l attuazione delle deleghe legislative contenute nella l. 8 agosto 1995, n. 335, di riforma del sistema previdenziale; è stata componente della Commissione di studio per l elaborazione di un Testo Unico previdenziale, istituita presso il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, in attuazione di quanto previsto dall art. 3, co. 21, della l. n. 335 del 1995; è stata consulente del Ministro del lavoro e della previdenza sociale ed ha partecipato al gruppo tecnico di progettazione degli strumenti di intervento in campo previdenziale e di politiche del lavoro; ha svolto l incarico di esperto presso la Commissione di Garanzia dell attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, ai sensi dell art. 12, co. 2, l. 12 giugno 1990, n. 146 e successive modificazioni.
E autrice di quattro opere monografiche, dal titolo: Tutela del diritto alla salute in una prospettiva di welfare debole e ruolo degli operatori privati non profit , Roma, 1998; La tutela previdenziale del lavoro discontinuo. Problemi e prospettive del sistema di protezione sociale , Torino, 2005; Indagine sulla bilateralità in Italia e in Francia, Germania, Spagna, Svezia , (in collaborazione con Sandulli P., Faioli M., Bianchi M.T., Croce G.), Quaderno della Fondazione Giacomo Brodolini, Roma, 2015; Anzianità, lavori e diritti , Napoli, 2017. E altresì autrice di numerosi saggi, articoli e commentari, insieme ad altri autori, in materia di Diritto del lavoro e della Previdenza sociale, con particolare attenzione alle tipologie lavorative c.d. flessibili, alla protezione del lavoro femminile, alla totalizzazione dei periodi assicurativi, alla previdenza complementare, alle misure di welfare e di sostegno al reddito, alla tutela antidiscriminatoria di genere, alla protezione di lavoratori anziani, nel contesto nazionale ed europeo.