Ritratto di Paolo.Audisio@uniroma1.it

CORSO DI ZOOLOGIA GENERALE A.A. 2021/2022, Canale A-L (9 CFU)

Si comunica che il Corso di Zoologia Generale per Scienze Naturali , 2021/2022, Canale A-L  tenuto dal Prof. Paolo AUDISIO avrà inizio il prossimo Mercoledì 29 Settembre, alle ore 14.00, in presenza, secondo le normative sanitarie ed organizzative previste per i Corsi in Sapienza del presente AA, presso l'Aula 11 del Dipartimento di Scienze della Terra ( CU005-E01P02L062 - 165 posti). Per gli studenti che per motivi sanitari fossero del tutto impossibilitati a seguire il corso in presenza sarà attivata in parallelo una sessione in remoto, al link 

 

https://meet.google.com/hos-pwgc-upe

della stanza virtuale del docente.

 

Il corso proseguirà poi nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì fino verosimilmente alla prima metà di Gennaio 2022, con i seguenti orari e nelle seguenti aule:

 

Mercoledì ore 14.00-16.00  Aula 11 Dipartimento di Scienze della Terra (CU005-E01P02L062 - 165       posti).

Giovedì ore 16.00-18.00  Aula IV del Dipartimento di Matematica (CU006-E01P03L026 - 100 posti).

Venerdì ore 14.00-16.00  Aula IV del Dipartimento di Matematica (CU006-E01P03L026 - 100 posti).

 

Si fa presente a tutti gli studenti interessati che il giorno Giovedì 30 Settembre 2021 la seconda lezione del corso sarà spostata e recuperata nel giorno successivo 1 Ottobre 2021, nel normale orario del venerdì, a causa della concomitanza con un Convegno Internazionale di un Progetto LIFE di cui il docente in quel pomeriggio sarà chairman e co-relatore. Il Corso proseguirà poi regolarmente dalla settimana successiva nei giorni e negli orari indicati.

 

SVOLGIMENTO DEL CORSO E PROGRAMMA

Il Corso di Zoologia Generale è di 9 CFU e consta di 68 ore di lezione frontale (34 lezioni di 2 ore ciascuna) più 6 di esercitazioni (6 turni di esercitazioni, la cui organizzazione e tempistica nel dettaglio sono in corso di definizione in termini anche di contenuti e di logistica).

Il programma del corso prevede una revisione introduttiva dei concetti di base sia di chimica organica, sia di citologia e genetica, che sono propedeutici alla comprensione di base della Zoologia generale. Segue quindi una trattazione esaustiva degli argomenti di Zoologia generale, alternati alla trattazione sistematica a livello di Classe di: "Protozoi", Parazoa, Mesozoa, Radiata e Bilateria, fino ad alcuni gruppi di Ecdisozoi (ad esclusione degli Artropodi) e con esclusione dei Deuterostomi, peraltro trattati nello schema generale della sistematica animale.

Le 6 esercitazioni pratiche consisteranno nella visione di preparati micro‐ e macroscopici di esemplari appartenenti ai principali Phyla trattati a lezione (principalmente Protozoi, Cnidari, Ctenofori, Platelminti, Molluschi, Anellidi, Nematodi), e nella visione di immagini selezionate di altri preparati micro- e macroscopici, di filmati, e di altri ausiliari didattici ritenuti utili.

Il corso, salvo piccoli scostamenti nella sequenza delle lezioni, modificabile in corso d’opera, sarà svolto secondo il seguente programma di massima:

 

1 Introduzione al corso

2 Revisione sintetica dei composti organici: carboidrati, grassi, proteine e acidi nucleici

3 Origini della vita, teoria endosimbiontica e struttura procariota ed eucariota della cellula

4 Replicazione del DNA e divisione cellulare

5 Evoluzione (I parte): storia della vita sulla terra, ere geologiche, interpretazioni predarwiniane,

teoria darwiniana, tipi di selezione, anagenesi e cladogenesi, evoluzione graduale e per equilibri intermittenti

6 Evoluzione (II parte): principio di H-W, micro e macroevoluzione, specie e processi di speciazione, mimetismo

7 Interazioni intra- e interspecifiche, predazione, parassitismo

8 Sistematica e Tassonomia (I parte): tassonomia e classificazione

9 Sistematica e Tassonomia (II parte): filogenesi e metodi cladistici

10 “Protozoi” – I parte: generalità e sistematica

11 “Protozoi” – II parte: caratteristiche dei Phyla e delle classi principali

12 Piani strutturali dei Metazoi

13 Poriferi: caratteristiche generali e classificazione

14 Cnidari – I parte: caratteristiche generali e classificazione

15 Cnidari – II parte: caratteristiche delle classi; Ctenofori

16 Aceli, Mesozoi; Platelminti – I parte: caratteristiche generali e classificazione

17 Platelminti – II parte: caratteristiche delle classi; Nemertini

18 Gnatifera: caratteristiche generali e classificazione

19 Ciclofori, Gastrotrichi, "Briozoi", Lofoforati: caratteristiche generali e classificazione

20 Molluschi – I parte: caratteristiche generali e classificazione

21 Molluschi – II parte: caratteristiche delle classi

22 Molluschi – III parte: caratteristiche delle classi

23 Anellidi – I parte: caratteristiche generali e classificazione

24 Anellidi – II parte: caratteristiche delle classi

25 Anellidi – III parte: caratteristiche delle classi

26 Nematodi e phyla minori degli Ecdisozoi: caratteristiche e classificazione, con cenni su inquadramento generale e filogenesi degli altri Ecdisozoi.

27 Organizzazione funzionale – I parte: alimentazione, respirazione, termoregolazione

28 Organizzazione funzionale – II parte: circolazione, escrezione, coordinamento

29 Riproduzione – I parte: riproduzione asessuale e sessuale, metagenesi, determinazione del

sesso

30 Riproduzione – II parte: ermafroditismo e partenogenesi

31 Fecondazione

32 Sviluppo e morfogenesi

33 Ambienti e relazioni trofiche – I parte: relazioni trofiche e ambiente marino

34 Ambienti e relazioni trofiche – II parte: acque interne, ambiente subaereo, ambienti “speciali”

 

TESTI DI RIFERIMENTO e PREPARATI

Principale testo di riferimento per il corso :

ZOOLOGIA. Hickman et al., XVI edizione, McGraw‐Hill (2016)

 Testo consigliati per integrazioni:

ATLANTE DI DIVERSITÀ E MORFOLOGIA DEGLI INVERTEBRATI. B. Sabelli,

Piccin Editore(2009)

 ZOOLOGIA: Evoluzione e Adattamento. Argano et al., Monduzzi Editore

(2007)

 ZOOLOGIA DEGLI INVERTEBRATI. Ruppert et al., Piccin Editore (2007)

 LA FAUNA D’ITALIA. AA.VV., Touring Editore (2002)

 

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE DI ESAME

Fatti salvi eventuali ma al momento improbabili peggioramenti della situazione sanitaria emergenziale in atto, le prove di esame  (a partire dalla fine di GENNAIO 2022) saranno nuovamente organizzate in presenza, secondo le seguenti modalità:

 

1) una prova scritta costituita da 8 domande tematiche sul programma, con un modulo bifacciale cartaceo contenente per ciascuna 5 risposte alternative predeterminate ("a quiz"), le cui risposte corrette o parzialmente corrette saranno valutate in un range tra 0 e 3 punti per ciascuna domanda, accoppiate ad una domanda aperta (a tema), per la cui risposta sarà fornito uno spazio di una decina di righe predisposte per la scrittura, e che sarà valutata in un range tra 0 e 6 punti. Alla prova scritta, la cui valutazione fornirà un punteggio complessivo in un range tra 0 e 30 punti, sarà indicativamente attribuito un peso pari a circa il 50% della valutazione complessiva finale;

2) una prova orale costituita da 1-2 domande tematiche sul programma combinate con una prova di riconoscimento di materiale zoologico (preparati microscopici e/o macroscopici), e relativa discussione. Alla prova orale sarà indicativamente attribuito un peso pari a circa il 50% della valutazione complessiva finale, espressa ovviamente in trentesimi.

Saranno ammessi a sostenere la prova orale gli studenti che abbiano ottenuto nella prova scritta una valutazione pari almeno a 15/30. I risultati della prova scritta saranno comunicati a ciascuno studente alcuni giorni dopo la prova scritta stessa; al termine di quest'ultima, sarà infatti stata messa collettivamente a loro conoscenza una data di convocazione per la presa visione dei risultati, coincidente con lo svolgimento delle prove orali (eventualmente calendarizzate in più giorni di norma consecutivi) e delle successive verbalizzazioni cartacee. Le procedure di verbalizzazione elettronica degli esami, con la firma digitale, saranno completate dal docente nel più breve tempo possibile (di norma entro le 24 ore successive al completamento delle prove orali di tutti i candidati dell'appello).

 

Prof. Paolo AUDISIO

 

 

 

 

CORSO DI ENTOMOLOGIA A.A. 2020/2021

 

Si ricorda agli studenti interessati che il Corso di Entomologia (A.A. 2020/2021) tenuto dal Prof. Paolo AUDISIO è iniziato il giorno 1 Marzo 2021 (Lunedì) alle ore 16.00, in modalità remota, in accordo con le richieste degli studenti frequentanti e/o interessati a frequentare quest'anno il corso stesso. Il Corso, perdurando la  presente fase particolarmente problematica dell'emergenza Covid-19, fino a nuove comunicazioni (comunque sempre concordate con i frequentanti) proseguirà in modalità remota nei giorni di Lunedì nel medesimo orario (16.00-18.00), mentre il Martedì, per consentire la regolare frequenza anche ad alcuni studenti della LM di Ecobiologia (che altrimenti avrebbero avuto delle sovrapposizioni di orario con altri insegnamenti), il corso si terrà in orario 17.45-19.45.   In modalità remota le lezioni saranno svolte negli  orari indicati, al link:

 

https://meet.google.com/hos-pwgc-upe
 

Eventuali altri studenti che intendessero seguire quest'anno il corso di Entomologia, indipendentemente dalla modalità (in presenza o da remoto) scelta per la partecipazione, sono cortesemente pregati di contattare il docente (paolo.audisio@uniroma1.it), per consentire una migliore e più condivisa pianificazione  dello svolgimento del corso stesso, in funzione dell'emergenza sanitaria in atto.

 

Programma, testi consigliati, e materiale didattico saranno resi disponibili anche su questo sito.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

1. Introduzione. Significato e scopo del corso; l'Entomologia nella storia della Zoologia e più in generale nella storia della Scienza; il ruolo dell'Entomologia nelle moderne discipline biologiche; entomologia generale ed entomologie applicate; rapporto degli insetti con l'uomo e l'ambiente.

 

2. Biodiversità. Livelli della biodiversità; diversità degli Esapodi, distribuzione e tutela della diversità; ricchezza di specie degli Esapodi su scala mondiale, europea ed italiana.

 

3. Cenni di sistematica zoologica. Specie e speciazione; sistematica filogenetica; cladistica; basi e scopi della classificazione biologica; problemi di tassonomia e regole di nomenclatura zoologica; la sistematica molecolare in entomologia.

 

4. Generalità sugli Artropodi. Gli insetti nell’evoluzione degli Artropodi terrestri; cenni di paleontologia degli insetti; generalità sugli Atelocerati ed in particolare sugli esapodi (Proturi, Collemboli, Dipluri, Insetti).

 

 5. Elementi di entomologia descrittiva. Esoscheletro e suoi adattamenti; respirazione in ambiente terrestre e acquatico; movimento e funzionalità correlate; alimentazione, escrezione, circolazione; riproduzione, accrescimento e metamorfosi; sistema nervoso, apparati visivi e sensoriali.

 

6. Elementi di etologia. Organi luminosi; emissione di suoni; colorazioni adattative e mimetismo; rapporti intraspecifici e interspecifici, predazione, parassitismo e parassitoidismo; cure parentali e nidi pedotrofici; gli insetti sociali; orientamento, migrazioni e dispersione.

 

 7. Elementi di ecologia, evoluzione e zoogeografia degli Insetti. Adattamenti evolutivi e funzionali (specializzazioni) nei diversi ambienti terrestri e acquatici; relazioni con le piante, coevoluzione ed impollinazione.

 

8. Classificazione. Caratteri diagnostici e riconoscimento pratico sul campo ed in laboratorio degli Esapodi, a livello di ordini e delle principali famiglie, con particolare riguardo alla fauna europea ed italiana; l’evoluzione dei principali ordini, sulla base delle più recenti evidenze paleontologiche e molecolari.

 

9. Metodi di studio e di raccolta.  Raccolte manuali ed automatizzate; metodi di raccolta specializzati; monitoraggi su larga scala; trappole e trappolamenti; conservazione del materiale ed elementi di museologia scientifica; studio del materiale con ausiliari ottici, con il SEM, e metodiche per la microfotografia; la preparazione di una pubblicazione scientifica in campo entomologico.

 

10. Entomologia applicata. Entomologia agraria e lotta biologica ed integrata; il problema delle specie alloctone ed invasive ad introduzione antropica; le specie sinantrope; le specie di interesse medico e parassitologico; entomologia forense; l’entomologia nella valutazione ambientale e nel biomonitoraggio degli ecosistemi terrestri e delle acque dolci; tutela della biodiversità e biologia della conservazione in campo entomologico; le specie di Esapodi protette dalla Direttiva Habitat UE/92 e suoi aggiornamenti; il ruolo degli Esapodi nello studio dei cambiamenti climatici.

 

TESTI DI RIFERIMENTO 

Testo principale:

Gullan P.J., Cranston P.S. Lineamenti di Entomologia. Zanichelli editore, 2006/2013

(Rivolgersi al  docente per eventuali problemi di indisponibilità).

 

Testi opzionali integrativi:

Aldo Pollini.  Manuale di entomologia applicata.

Edagricole-Sole 24 Ore, 2002/2013

 

Ermenegildo Tremblay. Entomologia applicata.

Vol. 1/3. , Liguori ed., Napoli, 2003

 

Paola Magni & al. Entomologia forense. Gli insetti

nelle indagini giudiziarie e medico-legali.  

Minerva Medica, 2008 ISBN: 8877116110

 

Guide al riconoscimento:

 

M. Chinery. Guida degli Insetti d’Europa. 2004,

Muzzio ed.

 

G.C. McGavin, S. Gorton. Insetti, ragni e altri

artropodi terrestri. 2000, Fabbri ed.

 

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE DI ESAME

Fino al perdurare della situazione sanitaria emergenziale in atto, le prove di esame sono state e saranno organizzate da remoto, con una prova orale costituita da 2-3 domande tematiche sul programma (cui sarà indicativamente attribuito un peso pari a circa il 60% della valutazione complessiva), combinate con una prova di riconoscimento a video di materiale entomologico e relativa discussione (cui sarà indicativamente attribuito un peso pari a circa il 40% della valutazione complessiva). La prova orale potrà essere eventualmente introdotta dagli studenti anche con la discussione di una breve "tesina" a carattere compilativo (3-10 pagine al massimo), realizzata su tematiche entomologiche a scelta degli studenti, preferibilmente a partire da articoli scientifici recentemente pubblicati sulle più importanti riviste internazionali del settore.

A partire dagli appelli del mese di Giugno 2021, se sarà stata verificata una marcata recessione del fenomeno pandemico in atto ormai da più di un anno, si prevede di tornare alla modalità in presenza, così organizzata:

1)  una prova orale costituita da 2-3 domande tematiche sul programma, combinate con 2) una prova di riconoscimento di materiale entomologico (preparati microscopici e/o macroscopici), e relativa discussione. Alla prova orale su domande tematiche sarà indicativamente attribuito un peso pari a circa il 60% della valutazione complessiva finale, espressa ovviamente in trentesimi, e alla prova di riconoscimento del materiale un peso pari a circa il restante 40% della valutazione complessiva finale. La prova orale potrà essere eventualmente introdotta dagli studenti anche con la discussione di una breve "tesina" a carattere compilativo (3-10 pagine al massimo), realizzata su tematiche entomologiche a scelta degli studenti, preferibilmente a partire da articoli scientifici recentemente pubblicati sulle più importanti riviste internazionali del settore.

 Le procedure di verbalizzazione elettronica degli esami, con la firma digitale, saranno completate dal docente nel più breve tempo possibile (di norma entro le 24 ore successive al completamento delle prove orali di tutti i candidati dell'appello).

 

 

 

Mercoledì ore 9.30-13.00

06 49918030 (28030) 06 49918031 (28031)
Curriculum:
Nato a Vinadio (CN), 2.02.1955.
Laureato con lode in Scienze Naturali presso l'Università di Roma.
Dal 1984 al 1992 in servizio presso l'attuale Dipartimento di Zoologia dell'Università "Federico II" di Napoli come Ricercatore universitario.
Nel 1992 in servizio come Professore associato di Zoologia e Parassitologia, Zoologia Generale e Biologia Vegetale ed Animale presso la Facoltà di Farmacia dell'Università di Roma "La Sapienza".
Nel 2004 nominato Accademico Straordinario e successivamente Ordinario dell Accademia Nazionale di Entomologia.
Dal 2005 in servizio come Professore di I fascia del raggruppamento BIO/05 (Zoologia) presso l'Università "Sapienza" di Roma.
Si occupa di entomologia, con particolare riguardo alla tassonomia, alla genetica molecolare, alla biogeografia e all'ecologia di svariate famiglie di Coleotteri, sia terrestri che acquatici.
Si occupa inoltre di wildlife management in campo entomologico e botanico, di monitoraggio degli ecosistemi forestali utilizzando l'entomofauna saproxilica come bioindicatore, di monitoraggio delle acque correnti e degli ecosistemi terrestri con metodi biologici.
Si occupa infine, a livello sia italiano che europeo, dell applicazione di modelli di biogeografia numerica e di modelli ecologici nello studio dei popolamenti di macroinvertebrati bentonici delle acque interne.
Membro dell Accademia Nazionale Italiana di Entomologia e di numerose altre Società scientifiche nazionali ed internazionali.
Responsabile per la sezione dei Coleotteri del progetto dell Unione Europea Fauna Europaea (www.faunaeur.org) 2000-2013.
Responsabile di molti progetti di ricerca di Ateneo (Università di Roma La Sapienza ) o commissionati da diversi Enti di livello Nazionale ed internazionale.
Autore di un volume della serie Fauna d Italia e autore o coautore di altri quattro volumi monografici nel campo dell entomologia, zoologia e biologia della conservazione, e di circa 300 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e nazionali.

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare
TIROCINIO DI TERRENO PRIMO ANNO AAF2175 2021/2022 Scienze Naturali
Entomologia 1016357 2021/2022 Scienze della natura
GEOGRAFIA FISICA CON ELEMENTI DI GEOMORFOLOGIA 1020294 2021/2022 Scienze Naturali
ZOOLOGIA GENERALE 1041721 2021/2022 Scienze Naturali
GEOLOGIA E PALEONTOLOGIA DEL QUATERNARIO 1047785 2020/2021 Scienze della natura
GEOGRAFIA E CARTOGRAFIA 1016308 2020/2021 Scienze Naturali
Entomologia 1016357 2020/2021 Scienze della natura
CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA VEGETAZIONE E DEL PAESAGGIO 1047805 2020/2021 Scienze della natura
ZOOLOGIA GENERALE 1041721 2020/2021 Scienze Naturali
GEOLOGIA E PALEONTOLOGIA DEL QUATERNARIO 1018674 2020/2021 Geologia di esplorazione
Entomologia 1016357 2019/2020 Scienze della natura
ZOOLOGIA GENERALE 1041721 2019/2020 Scienze Naturali
ZOOLOGIA GENERALE 1041721 2018/2019 Scienze Naturali
Entomologia 1016357 2018/2019 Scienze della natura
ZOOLOGIA GENERALE 1041721 2017/2018 Scienze Naturali
Zoogeografia 1016362 2017/2018 Scienze della natura
Entomologia 1016357 2017/2018 Scienze della natura
Zoogeografia 1016362 2016/2017 Scienze della natura
ZOOLOGIA GENERALE 1041721 2016/2017 Scienze Naturali
Entomologia 1016357 2016/2017 Scienze della natura
CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA FAUNA 1047907 2016/2017 Scienze della natura
BIOLOGIA VEGETALE ED ANIMALE 1026698 2016/2017 Farmacia
Titolo Rivista Anno
Rosaceae, Brassicaceae and pollen beetles: exploring relationships and evolution in an anthophilous beetle lineage (Nitidulidae, Meligethes-complex of genera) using an integrative approach FRONTIERS IN ZOOLOGY 2021
Larval morphology of the water beetle Ochthebius balfourbrownei (Coleoptera: Hydraenidae) from marine rockpools of Cape Verde Islands THE EUROPEAN ZOOLOGICAL JOURNAL 2021
Underestimated diversity: Cryptic species and phylogenetic relationships in the subgenus Cobalius (Coleoptera: Hydraenidae) from marine rockpools MOLECULAR PHYLOGENETICS AND EVOLUTION 2021
Scanning electron microscope study of antennae and mouthparts in the pollen-beetle meligethes (Odonthogethes) chinensis (coleoptera: Nitidulidae: Meligethinae) INSECTS 2021
Palms and pollen beetles: two new anthophilous beetle species of Meligethinus from Mozambique (Coleoptera: Nitidulidae: Meligethinae) ZOOTAXA 2020
Five new species of Lamiogethes Audisio & Cline from China (Coleoptera: Nitidulidae: Meligethinae) ZOOTAXA 2020
Re-examination of the genus-level taxonomy of the pollen beetle subfamily Meligethinae – Part 1. Sagittogethes Audisio & Cline 2009 and allied genera; with description of a new genus (Coleoptera: Nitidulidae) FRAGMENTA ENTOMOLOGICA 2020
Description of the unknown males of three Chinese Meligethes (Coleoptera: Nitidulidae, Meligethinae) FRAGMENTA ENTOMOLOGICA 2020
Three prospective agents instead of one? Cryptic diversity of the biological control agent Psylliodes chalcomera BIOLOGICAL CONTROL 2019
Fauna ibérica. Vol. 44, Coleoptera: Hydraenidae FRAGMENTA ENTOMOLOGICA 2019
Molecular phylogeny and host plant use of Thymogethes pollen beetles (Coleoptera) on Lamiaceae. ZOOLOGICA SCRIPTA 2019
Geographical distribution and conservation status of the threatened saproxylic beetles Rhysodes sulcatus (Fabricius, 1787), Clinidium canaliculatum (O.G. Costa, 1839) and Omoglymmius germari (Ganglbauer, 1891) in Italy (Coleoptera: Rhysodidae) FRAGMENTA ENTOMOLOGICA 2019
Taxonomic variation in levels of endemism: a case study of Italian tenebrionid beetles INSECT CONSERVATION AND DIVERSITY 2019
Use of space and dispersal ability of a flagship saproxylic insect: a telemetric study of the stag beetle (Lucanus cervus) in a relict lowland forest INSECT CONSERVATION AND DIVERSITY 2018
A first assessment of genetic variability in the longhorn beetle Rosalia alpina (Coleoptera: Cerambycidae) from the Italian Apennines THE EUROPEAN ZOOLOGICAL JOURNAL 2018
Rediscovery of Brassicogethes salvan (Coleoptera: Nitidulidae, Meligethinae) in the southwestern Alps INSECT CONSERVATION AND DIVERSITY 2018
New and poorly known Meligethes Stephens from China, with bionomical data on some species (Coleoptera: Nitidulidae: Meligethinae) ZOOTAXA 2018
Asymmetric hybridization in Cordulegaster (Odonata: Cordulegastridae): Secondary postglacial contact and the possible role of mechanical constraints ECOLOGY AND EVOLUTION 2018
The conservation status and distribution of Mediterranean saproxylic beetles 2018
Taxonomical and bionomical notes on the Sicilian endemic water beetle Ochthebius (Cobalius) biltoni (Coleoptera: Hydraenidae) FRAGMENTA ENTOMOLOGICA 2018