Ritratto di serena.dinepi@uniroma1.it

 

ALERT GLOBAL HUMANITIES STUDENTS

This is an urgent message for those of you who have had problems uploading your work in this classroom and are emailing us about it (and for this reason, this does not affect students who have been uploading their work regularly).
Since we are not IT technicians and have not been able to solve these problems, you are asked to hand in your printed papers in person to the Segreteria Didattica of the SARAS Department (Main Building of the Faculty of Lettere e Filosofia, III floor, 9am-12pm) by February 9. Please note that we will not evaluate papers submitted by mail.

 

 

 

I classroom dei corsi del 2023-2024 restano attivi e raggiungibili a questi indirizzi:

  • L-42 - Storia moderna II: 
  • L-42 - Methodology: 
    • Classroom: la5u5kz 
    • See the FAQ below for further information
  • LM-84 - Storia moderna IVA (e collegati):
  • LM85 bis (SFP) -  Storia moderna e contemporanea:

enlightenedProssimi appelli:

NB: una volta chiusa la finestra di prenotazione, le comunicazioni sull'appello avvengono esclusivamente via infostud e, quindi, è indispensabile controllare la posta elettronica istituzionale

  • 17 aprile (straordinario): l'appello è riservato a categorie specifiche di studenti (lavoratori, laureandi ecc.). Controllare infostud per dettagli
  • 19 giugno
  • 3 luglio
  • 11 settembre
  • 25 settembre
  • 6 novembre (straordinario): l'appello è riservato a categorie specifiche di studenti (lavoratori, laureandi ecc.). Controllare infostud per dettagli

SFP: il verbalizzante è il prof. Gentiloni Silveri e quindi non è possibile prenotare direttamente l'esame di storia moderna su infostud. E' possibile sostenere il modulo di storia moderna sia durante gli appelli d'esame sia al ricevimento. In entrambi i casi è indispensabile concordare l'appuntamento almeno 15 giorni prima della data di interesse.  

Methodolgy

Professors: Serena Di Nepi; Umberto Gentiloni; Umberto Longo

This 3 CFU course is a required prerequisite for passing all 9 first-year CFU history exams: Medieval History; Early Modern History; Contemporary History; History of the Books

The course Google Classroom is active, https://classroom.google.com/c/NjI2MTg1MjEzMjAy?cjc=la5u5kz 

Students must register through the official account @studenti.uniroma1.it

 

All information about the course are published in our classroom.

 

Methodology FAQ

This announcement answers all your questions.  

We will not respond by email to the information posted here.

1) How many CFUs does methodology give?

Methodology (3CFU - I semester) is a required preliminary exam for all second semester general history courses (6CFU). The full exam (9CFU) is given at the end of the second semester (starting in June) and we will evaluate all of the student's work. 

2) Can I book this methodology exam through Infostud?

NO. Methodology does not have its own code on Infostud: you cannot register only for this exam or take only 3CFU in February. 

3) Can I take this exam in the first semester?

NO. Medieval, Early Modern, Modern History, and Book History will be held in the second semester: no way to take the exam before June 2023, and no way to take the exam without passing Methodology on time - i.e., without submitting the final paper by February 1, 2024; and this means that we will not allow students to take only general history exams (no exception)

4) I am an Erasmus student. Can I take the exam in my first semester?

NO. There are many regular 6CFU courses in history in both the first and second semesters (that will allow students to take the exam in the 2024 winter session or the 2024 summer session. These courses cover specific topics as well as general outlines of their subject and are taught in Italian (and since you are here to have an Italian academic experience, this may be more fruitful for you)

 

 

 

 

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare Bacheca
STORIA MODERNA IV A 1025028 2023/2024

L'Italia dei ghetti, i ghetti d'Italia

Il corso si propone di discutere la storia degli ebrei e delle comunità ebraiche nell'Italia di età moderna, con particolare attenzione al sistema del ghetto. Le prime due lezioni saranno dedicate a un’introduzione di carattere metodologico sulla storia ebraica e sulle sue sfide teoriche e interpretative. Procederemo per grandi linee tematiche e cronologiche prendendo il via da una rapida sintesi sulle vicende ebraiche nella penisola a partire dall’antichità. L'istituzione dei ghetti verrà presentata nel quadro delle riconfigurazioni culturali, religiose, economiche e sociali della lunga età della Riforma e delle guerre d'Italia, che fecero da sfondo all'invenzione del "serraglio" all'inizio del Cinquecento (Venezia, 1516; Stato della Chiesa, 1555) e poi alla sua progressiva affermazione nel periodo successivo. Particolare attenzione verrà dedicata alle risposte ebraiche alla segregazione in termini istituzionali, politici, sociali e religiosi e alla continua riconfigurazione delle interazioni tra gruppo di maggioranza cristiana e gruppo di minoranza ebraico in questo lungo periodo. Il corso avrà carattere laboratoriale e la lettura critica di fonti primarie e secondarie e della più recente storiografia sul tema sarà parte integrante delle lezioni. La frequenza non è obbligatoria ma è caldamente incoraggiata.

 

Testi obbligatori: 

Yosef Haim Yerushalmi, Zakhor. Storia ebraica e memoria ebraica, Firenze, Giuntina, 2011
Germano Maifreda, Italya. Storie di ebrei, storia italiana, Roma-Bari, Laterza 2021

Un libro a scelta tra:

Serena Di Nepi, Sopravvivere al ghetto. Per una storia sociale della comunità ebraica nella Roma del Cinquecento, Roma, Viella, 2013***
Tamar Herzig, Storia di un ebreo convertito. Arte, criminalità e religione nell’Italia del Rinascimento, Roma, Viella, 2023
Emily Michelson, Catholic Spectacle and Rome's Jews. Early Modern Conversion and Resistance, Princeton, Princeton University Press, 2022
Giacomo Todeschini, La banca e il ghetto. Una storia italiana, Roma-Bari, Laterza, 2016
Francesca Trivellato, Il commercio interculturale. La diaspora sefardita, Livorno e i traffici globali in età moderna, Roma, Viella, 2016
Giuseppe Veltri, Il Rinascimento nel pensiero ebraico, Torino, Paideia, 2020
Andrea Zappia, Il miraggio del Levante. Genova e gli ebrei del Seicento, Roma, Carocci, 2021


*** Studenti non frequentanti aggiungono obbligatoriamente:
Serena Di Nepi, Sopravvivere al ghetto. Per una storia sociale della comunità ebraica nella Roma del Cinquecento, Roma, Viella, 2013 
Debra Kaplan, Magda Teter, Out of the (Historiographie) Ghetto: European Jews and Reformation Narratives, vol. 40, n. 2 (2009), pp. 365-395: https://www.jstor.org/stable/40540639 (disponibile in allegato sulla pagina della docente)
 

FASHION THROUGH HISTORY 1049602 2023/2024

See the information published by Prof. Andrea Zappia on his official Sapienza pages: https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/users/andreazappiauniroma1it

 

STORIA MODERNA II 1023478 2023/2024

Schiavitù e razzismo in età moderna. Una storia globale.
Il corso si propone di discutere criticamente le più recenti acquisizioni storiografiche sulla storia delle costruzioni razziali in età moderna. Le prime lezioni si soffermeranno sulla schiavitù all'interno dei networks commerciali della prima età moderna. Ci soffermeremo poi sull’intreccio di pratiche, rappresentazioni e regole tra le diverse tratte in ottica comparativa e diacronica. La progressiva enucleazione della metonimia “nero = schiavo” verrà ripercorsa a partire dal Quattrocento e dalla lunga storia della tratta mediterranea e della presenza dei “neri” nella società europea e poi in quelle coloniali. Particolare attenzione verrà dedicata alla discontinua elaborazione delle classificazioni e delle pratiche “razziste” nel quadro dei processi di riconfigurazione sociale, culturale, economica e religiosa della prima età moderna e fino all’elaborazione di compiute teorie razziali nel lungo Ottocento.  Il corso avrà carattere laboratoriale e la lettura critica della più recente storiografia sul tema sarà parte integrante delle lezioni. La frequenza non è obbligatoria ma è caldamente incoraggiata.

Testi obbligatori:
Maria Fusaro, Reti commerciali e traffici in età moderna, Roma-Bari, Laterza (qualunque edizione)
Aurélia Michel, Il bianco e il negro. Indagine storica sull'ordine razzista, Torino, Einaudi, 2021

Un libro a scelta tra:
Sebastian Conrad, Storia globale. Un'introduzione, Roma-Carocci, qualunque edizione
Serena Di Nepi, I confini della salvezza. Schiavitù, conversione e libertà nella Roma di età moderna, Roma, Viella, 2022
Giovanna Fiume, Schiavitù mediterranee. Corsari, rinnegati e santi di età moderna, Milano, Bruno Mondadori, 2009
Toby Green, Per un pugno di conchiglie. L'Africa occidentale dall'inizio della tratta degli schiavi all'Età delle rivoluzioni, Torino, Einaudi, 2022
Herbert S. Klein, Il commercio atlantico degli schiavi, Roma, Carocci, 2014
Olivette Otele, Africani europei. Una storia mai raccontata, Torino, Einaudi, 2021
John Thornton, L'Africa e gli africani nella formazione del mondo atlantico (1400-1800), Bologna, Il Mulino, 2010

HISTORY OF THE BOOK 10599964 2023/2024

What is global history? And how do historians go global? Global history is deeply transforming the traditional academic field of "history" all over the world. It aims at overcoming borders and nations "as a form of historical analysis in which phenomena, events, and processes are placed in global contexts" (Conrad 2016). Such a definition challenges history, its methodologies and perspectives. As a result, even the most classical chronological definitions - the ones that any handbook presents to students - needs to be questioned: what does it means "Middle Ages", "Renaissance" or "Modern Age", if we stay out of the common European narrative? This course discusses those topics by analyzing them at a methodological level. We will focus on the most recent debates on global history and we will reflect together on its sources, its achievements and even on its fragilities.
The first part of the course will present the issues of global history at a general level. In the second part, specific lessons will be devoted to the global turn in Middle Ages, Early Modern Centuries, Modernity and Contemporary history. Students will requested to write short essays on the topics of the course. 

NB: this introductory course should be considered as a mandatory qualifying exam to  all general history classes. 

 

Required books:

Sebastian Conrad, What is global history? (Princeton University Press, Princeton e Oxford: 2016)

EARLY MODERN HISTORY 10595603 2023/2024

What is global history? And how do historians go global? Global history is deeply transforming the traditional academic field of "history" all over the world. It aims at overcoming borders and nations "as a form of historical analysis in which phenomena, events, and processes are placed in global contexts" (Conrad 2016). Such a definition challenges history, its methodologies and perspectives. As a result, even the most classical chronological definitions - the ones that any handbook presents to students - needs to be questioned: what does it means "Middle Ages", "Renaissance" or "Modern Age", if we stay out of the common European narrative? This course discusses those topics by analyzing them at a methodological level. We will focus on the most recent debates on global history and we will reflect together on its sources, its achievements and even on its fragilities.
The first part of the course will present the issues of global history at a general level. In the second part, specific lessons will be devoted to the global turn in Middle Ages, Early Modern Centuries, Modernity and Contemporary history. Students will requested to write short essays on the topics of the course. 

NB: this introductory course should be considered as a mandatory qualifying exam to  all general history classes. 

 

Required books:

Sebastian Conrad, What is global history? (Princeton University Press, Princeton e Oxford: 2016)
 

STORIA MODERNA E CONTEMPORANEA 1049669 2023/2024

Il corso punta a offrire un percorso ragionato su eventi e questioni che hanno contraddistinto i secoli tra la metà del Quattrocento e la metà dell'Ottocento. Le prime lezioni saranno dedicate alla riflessione sulle cronologie della modernità in ambito europeo e extra europeo dal Rinascimento in avanti. Su queste basi, verranno poi ripercorsi i principali eventi  di questo lungo periodo (dalla caduta di Costantinopoli all'inizio del Risorgimento) e si presterà particolare attenzione a  temi e parole chiave (stampa e cultura; stato; Mediterraneo; riforma; rivoluzione; religione; tolleranza; genere ecc.). L'introduzione ai metodi e problemi della disciplina sarà parte integrante del nostro lavoro attraverso la lettura critica di fonti primarie, secondarie e di immagini. 

Argomenti di storia generale: 
- le scoperte geografiche, la nascita degli imperi europei e la prima globalizzazione
- il Mediterraneo tra Cinque e Seicento
- Riforma, Controriforma, Riforma cattolica
- Guerre di Religione in Europa (Francia, Olanda, Guerra dei Trenta Anni)
- La Crisi del Seicento e la "Rivoluzione" inglese
- lo Stato moderno: processi di formazione, assolutismo, stati mercantili, riforme
- Lineamenti di storia politica d'Italia dalle Guerre d'Italia (1494-1559) alla prima Restaurazione
- Illuminismo
- Le Rivoluzioni del Settecento: Rivoluzione industriale; Rivoluzione americana; Rivoluzione francese (incluso Napoleone)

 

Testi obbligatori

Giulia Albini, Alice Raviola, Nel tempo e nello spazio. Manuale di metodologia dello studio della storia, Milano, Pearson, 2021
Germano Maifreda, Immagini contese. Storia politica delle figure dal Rinascimento alla cancel culture, Milano, Feltrinelli, 2022

Si consiglia ai non frequentanti di affiancare un buon manuale di liceo allo studio dei testi obbligatori. 

STORIA MODERNA 1023477 2023/2024

Italy of the Ghettos, the Ghettos of Italy

This course covers the history of Jews and Jewish communities in early modern Italy, focusing on ghettoization. In the first two lessons we will provide a methodological introduction to Jewish history and its challenges in theory and interpretation. Our work will be organized thematically and chronologically, beginning with a brief overview of Italian Jewish history since antiquity. The emergence of the ghettos will be embedded in the general changes at the cultural, religious, and social levels during the Reformation and the Great Italian Wars, both of which formed the background for the emergence of the "Serraglio" in the early sixteenth century (Venice, 1516; Papal States, 1555, and so on). Within this framework, particular attention will be paid to Jewish responses to the challenges of segregation in institutional, political, social, and religious terms, as well as to Jewish-Christian interactions. Critical reading of primary and secondary sources as well as the latest scholarship on our topic will be an essential component of the course. Participation in the course is not mandatory, but is strongly recommended.

 

Required books: 
Yosef Haim Yerushalmi, Zakhor. Storia ebraica e memoria ebraica, Firenze, Giuntina, 2011
Germano Maifreda, Italya. Storie di ebrei, storia italiana, Roma-Bari, Laterza 2021


One book among:
Serena Di Nepi, Sopravvivere al ghetto. Per una storia sociale della comunità ebraica nella Roma del Cinquecento, Roma, Viella, 2013***
Tamar Herzig, Storia di un ebreo convertito. Arte, criminalità e religione nell’Italia del Rinascimento, Roma, Viella, 2023
Emily Michelson, Catholic Spectacle and Rome's Jews. Early Modern Conversion and Resistance, Princeton, Princeton University Press, 2022
Giacomo Todeschini, La banca e il ghetto. Una storia italiana, Roma-Bari, Laterza, 2016
Francesca Trivellato, Il commercio interculturale. La diaspora sefardita, Livorno e i traffici globali in età moderna, Roma, Viella, 2016
Giuseppe Veltri, Il Rinascimento nel pensiero ebraico, Torino, Paideia, 2020
Andrea Zappia, Il miraggio del Levante. Genova e gli ebrei del Seicento, Roma, Carocci, 2021

Not attending students should study: 
Serena Di Nepi, Serena Di Nepi, Sopravvivere al ghetto. Per una storia sociale della comunità ebraica nella Roma del Cinquecento, Roma, Viella, 2013 (English ed. Brill 2020)
Debra Kaplan, Magda Teter, Out of the (Historiographie) Ghetto: European Jews and Reformation Narratives, vol. 40, n. 2 (2009), pp. 365-395: https://www.jstor.org/stable/40540639 (available on my page)
One more book in the list

STORIA MODERNA II 1023478 2022/2023

Schiavitù e razzismo in età moderna

Il corso si propone di discutere criticamente le più recenti acquisizioni storiografiche sulla storia delle costruzioni razziali in età moderna. Le prime lezioni si soffermeranno sulla schiavitù, con particolare attenzione all’intreccio di pratiche, rappresentazioni e regole tra le diverse tratte in ottica comparativa e diacronica. La progressiva enucleazione della metonimia “nero = schiavo” verrà ripercorsa a partire dal Quattrocento e dalla lunga storia della tratta mediterranea e della presenza dei “neri” nella società europea e poi in quelle coloniali. Particolare attenzione verrà dedicata alla discontinua elaborazione delle classificazioni e delle pratiche “razziste” nel quadro dei processi di riconfigurazione sociale, culturale, economica e religiosa della prima età moderna e fino all’elaborazione di compiute teorie razziali nel lungo Ottocento.  Il corso avrà carattere laboratoriale e la lettura critica della più recente storiografia sul tema sarà parte integrante delle lezioni, anche con presentazioni in aula da parte degli studenti. La frequenza non è obbligatoria ma è caldamente incoraggiata.

 

Classroom: https://classroom.google.com/c/NTk0OTg0NzUwNDkw?cjc=tcvgi2s

 

Testi

 

Testi obbligatori:

  • Lisa A. Lindsay, Il commercio degli schiavi, Bologna, Il Mulino, 2011
  • Aurélia Michel, Il bianco e il negro. Indagine storica sull'ordine razzista, Torino, Einaudi, 2021

Un libro a scelta tra:

  • Salvatore Bono, Schiavi. Una storia mediterranea (XVI-XIX secolo), Bologna, Il Mulino, 2016
  • Serena Di Nepi, I confini della salvezza. Schiavitù, conversione e libertà nella Roma di età moderna, Roma, Viella, 2022
  • Giovanna Fiume, Schiavitù mediterranee. Corsari, rinnegati e santi di età moderna, Milano, Bruno Mondadori, 2009
  • Olivier Petré-Grenoilleu, La tratta degli schiavi. Saggio di storia globale, Bologna, Il Mulino, 2006
  • Olivette Otele, Africani europei. Una storia mai raccontata, Torino, Einaudi, 2021
  • John Thornton, L'Africa e gli africani nella formazione del mondo atlantico (1400-1800), Bologna, Il Mulino, 2010
STORIA MODERNA IV A 1025028 2022/2023

L'Italia dei ghetti, i ghetti d'Italia. Il corso si propone di discutere la storia degli ebrei e delle comunità ebraiche nell'Italia di età moderna, con particolare attenzione al sistema del ghetto. Le prime due lezioni saranno dedicate a un’introduzione di carattere metodologico sulla storia ebraica e sulle sue sfide teoriche e interpretative. Procederemo per grandi linee tematiche e cronologiche prendendo il via da una rapida sintesi sulle vicende ebraiche nella penisola a partire dall’antichità. L'istituzione dei ghetti verrà presentata nel quadro delle riconfigurazioni culturali, religiose, economiche e sociali della lunga età della Riforma e delle guerre d'Italia, che fecero da sfondo all'invenzione del "serraglio" all'inizio del Cinquecento (Venezia, 1516; Stato della Chiesa, 1555) e poi alla sua progressiva affermazione nel periodo successivo. Particolare attenzione verrà dedicata alle risposte ebraiche alla segregazione in termini istituzionali, politici, sociali e religiosi e alla continua riconfigurazione delle interazioni tra gruppo di maggioranza cristiana e gruppo di minoranza ebraico in questo lungo periodo. Il corso avrà carattere laboratoriale e la lettura critica di fonti primarie e secondarie e della più recente storiografia sul tema sarà parte integrante delle lezioni. La frequenza non è obbligatoria ma è caldamente incoraggiata.

 

Testi obbligatori: 
Debra Kaplan, Magda Teter, Out of the (Historiographie) Ghetto: European Jews and Reformation Narratives, vol. 40, n. 2 (2009), pp. 365-395: https://www.jstor.org/stable/40540639 (disponibile via discovery sapienza)
Yosef Haim Yerushalmi, Zakhor. Storia ebraica e memoria ebraica, Firenze, Giuntina, 2011
Germano Maifreda, Italya. Storie di ebrei, storia italiana, Roma-Bari, Laterza 2021
Moshe Rosman, How Jewish is Jewish History?, Oxford, The Littman Library of Jewish Civilization, 2007, pp. 19-55 (only chapter: Some a priori issues in Jewish historiography – a disposizione sul classroom del corso e/o su richiesta via mail alla docente)
Pierre Savy, Storia mondiale degli ebrei, Roma, Laterza, 2021, pp 3-15 (introduzione: https://www.laterza.it/scheda-libro/?isbn=9788858143377

Un libro a scelta nella lista della bibliografia di riferimento (vedi sotto)

NB: Gli studenti non frequentanti aggiungono:
Serena Di Nepi, Sopravvivere al ghetto. Per una storia sociale della comunità ebraica nella Roma del Cinquecento, Roma, Viella, 2013 

Fonti a stampa:
Leon da Modena, Historia de’riti ebraici… https://books.google.it/books?id=CQY4AQAAMAAJ&printsec=frontcover&hl=it&...
Simone Luzzato, Discorso circa il stato de gl'hebrei…
https://books.google.it/books?id=5RVFAAAAcAAJ&printsec=frontcover&hl=it&...
Il vero stato degli hebrei di Roma, 1668 https://www.google.it/books/edition/Il_vero_stato_degli_hebrei_di_Roma/Z...

Bibliografia di riferimento, tra cui va scelto un libro: 
Luciano Allegra, La povertà degli ebrei. Voci dal ghetto, Torino, Zamorani, 2021
Francesca Bregoli, Mediterranean enlightenment. Livornese Jews, Tuscan culture and Eighteenth-century reform, Stanford, Stanford University press, 2014
Robert Bonfil, Rabbini e comunità ebraiche nell’Italia del Rinascimento, Napoli, Liguori, 2012
Marina Caffiero, Battesimi forzati. Storie di ebrei, cristiani e convertiti nella Roma dei papi, Roma, Viella, 2004
Yaacob Dweck, The Scandal of Kabbalah. Leon Modena, Jewish Mysticism, Early Modern Venice, Princeton, Princeton University Press, 2011
Dana Katz, The Jewish Ghetto and the visual imagination of Early Modern Venice, Cambridge, Cambridge University Presso, 2017
Cristiana Facchini, Infamanti dicerie. La prima autodifesa ebraica dall’accusa del sangue, Bologna, Dehoniane, 2014
Federica Francesconi, Invisible Enlighteners. The Jewish Merchants of Modena, from the Renaissance to the Emancipation, Philadelphia, University of Pennsylvania Press, 2021
Tamar Herzig, A Convert’s Tale. Art, Crime, and Jewish Apostasy in Renaissance Italy, Cambridge (Mass.), Harvard University Press 2020
Emily Michelson, Catholic Spectacle and Rome's Jews. Early Modern Conversion and Resistance, Princeton, Princeton University Press, 2022
Adam Teller, Rescue the surviving souls. The great Jewish refugee crisis of the seventeenth century, Princeton University Press, 2020
Joshua Teplitsky, Prince of the press. How one collector built history's most enduring and remarkable Jewish library, New Haven, Yale University Press, 2019
Magda Teter, Blood libel. On the Trail of an Antisemitic Myth, Harvard, Harvard University Press, 2020
Giacomo Todeschini, La banca e il ghetto. Una storia italiana, Roma-Bari, Laterza, 2016
Francesca Trivellato, Il commercio interculturale. La diaspora sefardita, Livorno e i traffici globali in età moderna, Roma, Viella, 2016
Giuseppe Veltri, Il Rinascimento nel pensiero ebraico, Torino, Paideia, 2020

 

EARLY MODERN HISTORY 10595603 2022/2023
HISTORY OF THE BOOK 10599964 2022/2023
STORIA MODERNA E CONTEMPORANEA 1049669 2022/2023

Il corso punta a offrire un percorso ragionato su eventi e questioni che hanno contraddistinto i secoli tra la metà del Quattrocento e la metà dell'Ottocento. Le prime lezioni saranno dedicate alla riflessione sulle cronologie della modernità in ambito europeo e extra europeo dal Rinascimento in avanti. Su queste basi, verranno poi ripercorsi i principali eventi  di questo lungo periodo (dalla caduta di Costantinopoli all'inizio del Risorgimento) e si presterà particolare attenzione a  temi e parole chiave (stampa e cultura; stato; Mediterraneo; riforma; rivoluzione; religione; tolleranza; genere ecc.). L'introduzione ai metodi e problemi della disciplina sarà parte integrante del nostro lavoro attraverso la lettura critica di fonti primarie, secondarie e di immagini. 

 

Giulia Albini, Alice Raviola, Nel tempo e nello spazio. Manuale di metodologia dello studio della storia, Milano, Pearson, 2021
Germano Maifreda, Immagini contese. Storia politica delle figure dal Rinascimento alla cancel culture, Milano, Feltrinelli, 2022

STORIA MODERNA IV C 1025030 2022/2023
STORIA MODERNA IV E 1026257 2022/2023
STORIA MODERNA 1023477 2022/2023
STORIA MODERNA IV D 1026256 2022/2023
STORIA MODERNA IV B 1025029 2021/2022
STORIA MODERNA II 1023478 2021/2022
HISTORY OF THE BOOK 10599964 2021/2022
EARLY MODERN HISTORY 10595603 2021/2022
STORIA MODERNA IV E 1026257 2021/2022
STORIA MODERNA 1023477 2021/2022
STORIA MODERNA IV D 1026256 2021/2022
FASHION THROUGH HISTORY 1049602 2020/2021
STORIA MODERNA II 1023478 2020/2021
EARLY MODERN HISTORY 10595603 2020/2021
STORIA MODERNA A 1025531 2019/2020
STORIA MODERNA II 1023478 2019/2020
STORIA MODERNA II 1023478 2019/2020
QUESTIONI DI STORIA MODERNA II 1055608 2019/2020
STORIA MODERNA I 1023885 2018/2019
STORIA MODERNA A 1025531 2018/2019
STORIA MODERNA I 1023885 2017/2018
STORIA MODERNA 1023477 2017/2018
STORIA MODERNA IV 1036187 2016/2017
STORIA MODERNA IV C 1025030 2016/2017
STORIA MODERNA 1023477 2016/2017
STORIA MODERNA I 1023885 2016/2017

Mercoledì 10.30-12. Si consiglia di concordare l’appuntamento via mail in anticipo e di controllare gli avvisi su questa pagina.

Serena Di Nepi è professoressa associata di Storia Moderna. Da dicembre 2020 è presidente del Corso di Laurea in Storia, Antropologia, Religioni. I suoi interessi di ricerca vertono sulla storia delle minoranze e della differenza religiosa in Italia, con particolare riferimento al gruppo ebraico in età moderna. Nel 2014, il suo volume Sopravvivere al ghetto. Per una storia sociale della comunità ebraica nella Roma del Cinquecento (Roma: Viella 2013) ha vinto il primo Cherasco per i giovani ricercatori; nel 2020 è stata pubblicata la traduzione inglese aggiornata e ampliata con una nuova introduzione (Brill: 2020). Accanto al filone di studi ebraici, i suoi lavori più recenti hanno indagato la schiavitù nello Stato della Chiesa in età moderna e la questione centrale della relazione tra schiavitù, libertà e conversione religiosa su cui ha da poco completato la nuova monografia "I confini della salvezza. Schiavitù, conversione, libertà nella Roma di età moderna" (Roma: Viella, 2022). Nel febbraio 2023, ha ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale come professore ordinario per il settore di Storia moderna.
Negli anni, è stata visiting researcher presso la Hebrew University di Gerusalemme (2015), il Primo Levi Center di New York (2017), il Maimonides Center for Advanced Studies dell Università di Amburgo (2022 e in programma nel 2024). Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali sulla storia degli ebrei in Italia nel lungo Rinascimento. Al momento, coordina con Guido Bartolucci (Università di Bologna), Pierre Savy (Università Gustave Eiffel), Alessandra Veronese (Univesità di Pisa) e Giuseppe Veltri (University of Hamburg) il Gruppo quinquiennale 2022-2026 EFR J-POL. Jews in Politics in a long Renaissance Italy (13th-17th centuries): practices, discourses, models . È, inoltre, coordinatrice di unità Roma Sapienza nel quadro del progetto PRIN 2022 Spatializing Jewish History (PI: Germano Maifreda) e in quello del PRIN PNRR 2022 Jewish and Christian Marriages (PI: Fernanda Alfieri). Fa parte del comitato di redazione di Dimensioni e problemi della ricerca storica, Studi e materiali di storia delle religioni (Fascia A per il SSD di Storia moderna) e di Zakhor.

Tenured academic positions
(Dec. 2018-present) Associate Professor, Early Modern History, Sapienza University of Rome
(Dec. 2015-Dec. 2018) RTD B, Early Modern History History, Sapienza University of Rome

Non-Tenured positions
2011-2014 RTD A, Early Modern History, Sapienza University of Rome

Education
Ph.D., Early Modern History, Department of History, Sapienza University of Rome, Italy (2007)
B.A. (Hons), Medieval History, 110/110 cum laude, Sapienza University of Rome, Italy (2003)
Master in Archive Science, Paleography and Diplomatics, Archivio di Stato di Roma (2001)

Scholarships
Spring 2014 Post doc Research Fellow, Early Modern History, Sapienza University of Rome

Academic teaching at Sapienza University of Rome
Early Modern History (BA and MA courses)

Short Visiting Appointments
May-June 2024 (planned): Invited Senior Fellow, Maimonides Center for Advanced Judaic Studies, University of Hamburg
May-June 2022: Senior Fellow, Maimonides Center for Advanced Judaic Studies, University of Hamburg
Fall 2017 Resident Visiting Scholar, Primo Levi Center in New York
Fall 2015 Visiting Research Fellow, Hebrew University of Jerusalem
Spring 2014 Post doc Research Fellow, Early Modern History, Sapienza University of Rome

Non-Academic positions
2015 Scientific consultant, Comunità Ebraica di Roma, International research group on the Jewish library looted by the Nazis in 1943. The project is supported by a partnership with the World Jewish Congress and the Presidency of the Council of Ministers of the Italian Republic.
2011-2012 Scientific consultant, Ferrara, Museo dell Ebraismo Italiano e della Shoah: preliminary work on the planned permanent collection of the Museum
2011 Scientific consultant, Milan, CDEC, short documentary Una storia particolare. Ebrei in Europa tra Otto e Novecento

Leadership and participation in research projects, track-record of securing research funding, grants, and exhibitions

2023-2025: PRIN 2022: Spatializing Jews and the Economy. Towards A Digital and Dynamic Atlas: People, Business, Artifacts in Global Italy (14th-20th centuries): PI Germano Maifreda, Università di Milano Statale
2023-2025: PRIN PNRR 2022: Jewish and Christian Marriages. Rituals, Rights, Interrelations (15th-17th Centuries, Papal States) - PI: Fernanda Alfieri, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna
2022-2026: con Pierre Savy (EFR), Alessandra Veronese (Univesità di Pisa) e Giuseppe Veltri (University of Hamburg) coordinatrice del Gruppo quinquiennale EFR Jews in Politics in a long Renaissance Italy (13th-17th centuries): practices, discourses, models
2020-2023: PI Sapienza Project 2020: Defining the Other; Governing the Other. Rome, Italy and the Mediterranean among surveillance, discriminations and coexistence in 16th century
2020 (external collaborator of the exhibition), Ferrara, Museo dell Ebraismo Italiano e della Shoah, Oltre il ghetto. Dentro e fuori
2019-2022 (member) Sapienza Research Project: Negotiating Stories in Cohabitation: Dynamics and Narratives of Peace in the Great Empires of the Past (from Antiquity to Present Times). PI: Alessandro Saggioro
2018-2021: (member) Sapienza Research Project: The Racial Laws of 1938 at "Regia Università di Roma": Sources, biographies, memories. PI: Umberto Gentiloni
2017-2020: (member) PRIN 2015: The Long History of Anti-Semitism. Jews in Europe and the Mediterranean (X/XXI centuries): Socio economic Practices, Cultural Processes of Coexistence between Discrimination and Integration, Persecution and Conversion. PI: Germano Maifreda (Local coordinator of Sapienza Unit since November 2019)
2019 (external collaborator of the exhibition), Firenze, Gallerie degli Uffizi, Museo Ebraico di Roma, Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia, Tutti i colori dell Italia ebraica
2017 (scientific committee of the exhibition): Museo Ebraico di Roma, Musei Vaticani. La Menorà. Culto, storia e mito
2015 (curator, with Lia Toaff of the exhibtion), Museo Ebraico di Roma: Shalom Morenu! Documenti inediti e scritti privati dall archivio di rav Toaff z l
2013 (curator of the exhibition) Museo dell Ebraismo Italiano e della Shoah: Testa e cuore. La collezione di Gianfranco Moscati
2012-2013 PI: Sapienza FARI 2012: PSEUDOT Prejudice and Stereotype. European Digital Observatory"
2011-2014 PI (Sapienza research unit): FIRB Project 2008: Beyond "Holy War". Managing Conflicts and Crossing Cultural Borders between Christendom and Islam from the Mediterranean to the extra-European World: Mediation, Transfer, Conversion (16th-19th centuries). PI: Dr. Giuseppe Marcocci.
2012-2013 PI Sapienza Congressi e Convegni: iHistory. Nuove prospettive e metodi per la ricerca storica: relazioni tra nazioni, culture e religioni attraverso le nuove tecnologie
2009 (member) Sapienza FARI 2009. Minoranze religiose e differenze di genere in Europa: dinamiche del pregiudizio e 12 istituzioni della discriminazione (secoli XVI XXI) PI: Marina Caffiero
2006-2009 (member) PRIN 2006: ll Mediterraneo delle tre religioni: identità, conflitti e ibridazioni (secoli XIV-XX). PI Prof. Marina Caffiero

Direction of scientific institutions
2019-today Member, Scientific Comittee, Fondazione Museo Ebraico di Roma, Rome, Italy
2016-2020 Member, Board of Advisors, Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia, Rome, Italy
2015-today Member, Board of Advisors, Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea Milan, Italy
2012-2015 Member, Scientific Comittee, Museo dell Ebraismo Italiano e della Shoah, Ferrara, Italy

University and department service at Sapienza University of Rome
Dec. 2020-today Program Coordinator, BA History, Anthropology and Religion
Sep. 2020-today Member, Assicurazione della qualità for BA History, Anthropology and Religion
Apr.2017- Fall 2018 Member, Comitato di Monitoraggio, Faculty of Humanities

Ph.D. and Post-doc advising
2019-2020 Post doc fellowship: Lucrezia Signorello, Sub anulo pescatoris. Un registro e una comunità ebraica
2019: Post doc thesis Dr. Juarez Caeres Malta Sobreira Galut ba-galut: una etnografia del neo-giudaismo. Cultura e identità dei neo-giudei in Pernambuco, Portogallo e Italia
2019- on going: Agostino Campagna, The Arciconfraternita del Gonfalone: slavery and ransoming in 16th century Mediterranean

Service to the profession
2020-today Member of the editorial board, Zakhor. Rivista di storia degli in Italia
2020-today Member of the editorial board, Studi di storia e materiali delle religioni (Fascia A for 11/A2)
2018-today Member of editorial board, Dimensioni e problem della ricercar storica
2009-today Member of editorial board, Giornale di Storia
I have refereed manuscripts and papers for academic journals (among which Sefarad, Zakhor, European History Quarterly, Quest, Studi e materiali di storia delle religioni) and publishers (Brill; Palgrave).

Membership in societies and research groups
2017-today Early Modern Religious Dissents & Radicalism network (EMoDiR)
2014-2017 Renaissance Society of America
2003-today Società Italiana per lo Studio della storia moderna (SISEM)
2003-today Italian Association for the Study of Judaism (AISG)