Questo insegnamento è presente nel seguente gruppo opzionale

Obiettivi

Finalità del Corso è presentare e stimolare metodi innovativi per veicolare la storia dell’arte nelle scuole attraverso strumenti tradizionali e digitali, risorse online e offline. Dalla classe virtuale alla flipped lesson, dall’edutainment al debate, dal Clil al Byod, dall’uso della Lim al registro elettronico – solo per citarne alcuni – si acquisiscono terminologie e prassi dell’attività didattica nelle aule scolastiche, con particolare attenzione al rimescolamento dei saperi, all’inclusione e alla programmazione interdisciplinare.

Canali

1

MARIA STELLA BOTTAI MARIA STELLA BOTTAI                 Scheda docente

Programma

Il corso presenta una selezione di best practices di metodologie per la didattica anche sperimentale della storia dell’arte, con particolare attenzione alle risorse offerte dalle tecnologie e dalla rete, finalizzate all’insegnamento della materia nelle scuole e al miglior apprendimento da parte degli studenti. Le lezioni in aula (per un totale di 36 ore) hanno sia un’impronta teorica che tecnico-pratica e prevedono il coinvolgimento diretto dei frequentanti; la parte laboratoriale (per un totale di 12 ore) si svolge fuori aula in musei, fondazioni, mostre. Tra i temi trattati: gli strumenti hardware e software per la didattica, il gioco come metodo inclusivo di apprendimento, le risorse del web per la ricerca, i materiali di studio e la valutazione nell’era digitale.

Testi consigliati

Testi per i frequentanti e i non frequentanti:

La storia dell’arte raccontata da Ernst H. Gombrich, Leonardo, 1995 (o altra edizione)
Guido Benvenuto, Mettere i voti a scuola. Introduzione alla docimologia, Carocci, 2003 (capitoli 2,3)
Agata Boetti, Il gioco dell’arte. Con mio padre Alighiero, Electa, 2016

Conoscenza dei siti www.art-usi.it e www.didatticarte.it

Bibliografia di riferimento

nessuna

Prerequisiti

Conoscenza dei contenuti della materia oggetto di insegnamento nella scuola secondaria superiore. Motivazione ad approcciare metodologie integrative alla didattica frontale e tradizionale.

Modalità di svolgimento

Il corso si articola in 36 ore in aula e 12 ore laboratoriali (queste ultime da svolgersi dentro e fuori l'ateneo). Le lezioni in aula si terranno il sabato mattina dalle 9 alle 13 in aula 1 del dipartimento di Storia dell’arte. La parte laboratoriale prevede uscite pertinenti al corso che verranno comunicate dalla docente in itinere. La prima lezione prevista è sabato 6 ottobre 2018, l’ultima sabato 26 gennaio 2019. Eventuali variazioni di data e/o orario verranno comunicate per tempo dalla docente.

Modalità di valutazione

Per acquisire i 6 cfu occorre presentare una proposta strutturata di ‘lezione’ su un argomento della storia dell’arte a scelta dello studente o della studentessa, da concordare con la docente. L’elaborazione di tale proposta andrà consegnata 10 giorni prima della prova e costituisce il punto di partenza dell’esame. Sono previsti esoneri in itinere.

Data inizio prenotazione Data fine prenotazione Data appello
08/01/2019 22/01/2019 23/01/2019
03/02/2019 12/02/2019 13/02/2019
08/02/2019 21/02/2019 22/02/2019
27/03/2019 07/04/2019 08/04/2019
03/06/2019 12/06/2019 13/06/2019
20/06/2019 30/06/2019 01/07/2019
01/07/2019 09/07/2019 10/07/2019
30/08/2019 05/09/2019 06/09/2019
14/09/2019 20/09/2019 21/09/2019
08/11/2019 15/11/2019 16/11/2019
10/01/2020 16/01/2020 17/01/2020
Scheda insegnamento
  • Anno accademico: 2018/2019
  • Curriculum: Curriculum unico
  • Anno: Primo anno
  • Semestre: Primo semestre
  • SSD: L-ART/04
  • CFU: 6
Caratteristiche
  • Attività formative affini ed integrative
  • Ambito disciplinare: Attività formative affini o integrative
  • Ore esercitazioni: 12
  • Ore Aula: 36
  • CFU: 6
  • SSD: L-ART/04