Obiettivi

Obiettivi formativi: Il corso intende offrire agli studenti gli strumenti di base per il rilevamento geologico.

Risultati dell’apprendimento: Conoscenze acquisite: lo studente apprenderà l’uso della bussola e imparerà a riconoscere e mappare in modo semplice le più comuni litologie

Canali

NESSUNA CANALIZZAZIONE

EUGENIO AMBROGIO MARIA CARMINATI EUGENIO AMBROGIO MARIA CARMINATI   Scheda docente

Programma

Apprendimento delle tecniche fondamentali di rilevamento geologico sul terreno. 40 ore

Testi adottati

Bosellini A., Mutti E., Ricci Lucchi F. -Rocce e successioni sedimentarie. (1995) ed. utet.
Tucker M. –Sedimentary Petrology: an introduction. ( 1981)Blakwells
Nichols G. Sedimentology and Stratigraphy (1999) Wiley-Blacwell

Prerequisiti

Conoscenze impartite nel modulo I di Geologia I. Dal corso di Geografia fisica con elementi di Cartografia e GIS: lettura di carte topografiche e rudimenti di GIS.

Modalità di svolgimento

Gli insegnamenti verranno tenuti sul terreno.

Modalità di valutazione

L'acquisizione dei 3 CFU del MODULO 2 (GEO/03) avverrà a valle dell'esito positivo di una prova teorico-pratica che si svolgerà sul terreno durante le attività di campo. La prova consisterà nella determinazione del punto in carta, nella misurazione di una giacitura e nella sua mappatura e in una domanda concernente le strutture tettoniche e le successioni stratigrafiche incontrate sul terreno.

Gli studenti che non avranno partecipato alle attività di campo previste nell'ambito dell'insegnamento di Geologia 1 potranno acquisire i 3 CFU tramite il superamento di una prova teorico-pratica a valle del superamento dell'esame per il MODULO 1 (12 CFU GEO/02). La prova si svolgerà presso il Dipartimento di Scienze della Terra,

Tale prova consisterà in:

1) analisi di un campione di roccia fornito del docente di una litologia della serie laziale-abruzzese o umbro-marchigiana. Lo studente dovrà descrivere la litologia utilizzando una lente ed indicarne il nome;

2) misurazione di una giacitura e sua rappresentazione simbolica (come su carta geologica);

3) domanda sulla successione sedimentaria laziale-abruzzese o umbro-marchigiana;

4) domanda su pieghe o faglie


I candidati sono tenuti ad avere una bussola e una lente.


Entro 5 giorni dal superamento dell'esame per il MODULO 1 (12 CFU GEO/02), gli interessati sono tenuti a comunicare tramite email alla Prof. Sabina Bigi (sabina.bigi@uniroma1.it) l'intenzione di svolgere la prova teorico-pratica.

La docente comunicherà la data d'esame agli studenti che avranno fatto richiesta.


MARCO BRANDANO MARCO BRANDANO   Scheda docente

Programma

Introduzione alle rocce. Fondamenti di tettonica delle placche. Esercitazioni all’uso della bussola

Apprendimento delle tecniche fondamentali di rilevamento geologico sul terreno.

Testi adottati

Bosellini A., Mutti E., Ricci Lucchi F. -Rocce e successioni sedimentarie. (1995) ed. utet.
Tucker M. –Sedimentary Petrology: an introduction. ( 1981) Blackwell
Nichols G. Sedimentology and Stratigraphy (1999) Wiley-Blackwell

Bibliografia di riferimento

Bosellini A., Mutti E., Ricci Lucchi F. -Rocce e successioni sedimentarie. (1995) ed. utet. Tucker M. –Sedimentary Petrology: an introduction. ( 1981) Blackwell Nichols G. Sedimentology and Stratigraphy (1999) Wiley-Blackwell

Prerequisiti

Si ritengono indispensabili le conoscenze acquisite nella scuola secondaria di Chimica e una solida base di Geografia regionale

Modalità di svolgimento

Lezioni frontali, esercitazioni in aula e laboratorio naturale (Escursioni)

Modalità di valutazione

L'acquisizione dei 3 CFU del MODULO 2 (GEO/03) avverrà a valle dell'esito positivo di una prova teorico-pratica che si svolgerà sul terreno durante le attività di campo. La prova consisterà nella determinazione del punto in carta, nella misurazione di una giacitura e nella sua mappatura e in una domanda concernente le strutture tettoniche e le successioni stratigrafiche incontrate sul terreno.

Gli studenti che non avranno partecipato alle attività di campo previste nell'ambito dell'insegnamento di Geologia 1 potranno acquisire i 3 CFU tramite il superamento di una prova teorico-pratica a valle del superamento dell'esame per il MODULO 1 (12 CFU GEO/02). La prova si svolgerà presso il Dipartimento di Scienze della Terra,

Tale prova consisterà in:

1) analisi di un campione di roccia fornito del docente di una litologia della serie laziale-abruzzese o umbro-marchigiana. Lo studente dovrà descrivere la litologia utilizzando una lente ed indicarne il nome;

2) misurazione di una giacitura e sua rappresentazione simbolica (come su carta geologica);

3) domanda sulla successione sedimentaria laziale-abruzzese o umbro-marchigiana;

4) domanda su pieghe o faglie


I candidati sono tenuti ad avere una bussola e una lente.


Entro 5 giorni dal superamento dell'esame per il MODULO 1 (12 CFU GEO/02), gli interessati sono tenuti a comunicare tramite email alla Prof. Sabina Bigi (sabina.bigi@uniroma1.it) l'intenzione di svolgere la prova teorico-pratica.

La docente comunicherà la data d'esame agli studenti che avranno fatto richiesta.

Data inizio prenotazione Data fine prenotazione Data appello
01/04/2021 06/04/2021 08/04/2021
02/06/2021 16/06/2021 21/06/2021
01/07/2021 09/07/2021 12/07/2021
25/08/2021 03/09/2021 06/09/2021
10/09/2021 20/09/2021 23/09/2021
01/11/2021 05/11/2021 09/11/2021
15/01/2022 21/01/2022 26/01/2022

SABINA BIGI SABINA BIGI   Scheda docente

Programma

Introduzione alle rocce. Fondamenti di tettonica delle placche. Esercitazioni all’uso della bussola. 8 ore

Apprendimento delle tecniche fondamentali di rilevamento geologico sul terreno. 40 ore

Testi adottati

Bosellini A., Mutti E., Ricci Lucchi F. -Rocce e successioni sedimentarie. (1995) ed. utet.
Tucker M. –Sedimentary Petrology: an introduction. ( 1981)Blakwells
Nichols G. Sedimentology and Stratigraphy (1999) Wiley-Blacwell

Prerequisiti

Conoscenze impartite nel modulo I di Geologia I. Dal corso di Geografia fisica con elementi di Cartografia e GIS: lettura di carte topografiche e rudimenti di GIS.

Modalità di svolgimento

In aggiunta a 8 ore di didattica frontale, gli insegnamenti verranno tenuti sul terreno.

Modalità di valutazione

L'acquisizione dei 3 CFU del MODULO 2 (GEO/03) avverrà a valle dell'esito positivo di una prova teorico-pratica che si svolgerà sul terreno durante le attività di campo. La prova consisterà nella determinazione del punto in carta, nella misurazione di una giacitura e nella sua mappatura e in una domanda concernente le strutture tettoniche e le successioni stratigrafiche incontrate sul terreno.

Gli studenti che non avranno partecipato alle attività di campo previste nell'ambito dell'insegnamento di Geologia 1 potranno acquisire i 3 CFU tramite il superamento di una prova teorico-pratica a valle del superamento dell'esame per il MODULO 1 (12 CFU GEO/02). La prova si svolgerà presso il Dipartimento di Scienze della Terra,

Tale prova consisterà in:

1) analisi di un campione di roccia fornito del docente di una litologia della serie laziale-abruzzese o umbro-marchigiana. Lo studente dovrà descrivere la litologia utilizzando una lente ed indicarne il nome;

2) misurazione di una giacitura e sua rappresentazione simbolica (come su carta geologica);

3) domanda sulla successione sedimentaria laziale-abruzzese o umbro-marchigiana;

4) domanda su pieghe o faglie

I candidati sono tenuti ad avere una bussola e una lente.

Entro 5 giorni dal superamento dell'esame per il MODULO 1 (12 CFU GEO/02), gli interessati sono tenuti a comunicare tramite email alla Prof. Sabina Bigi (sabina.bigi@uniroma1.it) l'intenzione di svolgere la prova teorico-pratica.

La docente comunicherà la data d'esame agli studenti che avranno fatto richiesta.

Scheda insegnamento
  • Anno accademico: 2020/2021
  • Curriculum: Curriculum unico
  • Anno: Primo anno
  • Semestre: Secondo semestre
  • Insegnamento:
    1052090 - GEOLOGIA I
  • SSD: GEO/03
  • CFU: 3
Caratteristiche
  • Attività formative caratterizzanti
  • Ambito disciplinare: Ambito geologico-paleontologico
  • Ore Aula: 8
  • Ore Altro: 40
  • CFU: 3.00
  • SSD: GEO/03