alessia.ceccarelli@uniroma1.it's picture

Anche per la sessione invernale (febbraio 2022), gli appelli si svolgeranno in modalità mista, cioè in presenza, per tutti coloro che ne avranno la possibilità, da remoto per gli studenti con fragilità o comprovati impedimenti (per questo aspetto, si prega di contattare il docente).

Al momento della prenotazione in Infostud, lo studente dovrà selezionare la modalità prescelta. Si prega di opzionare la prima modalità (in presenza), in assenza di fondati impedimenti e di attenersi scrupolosamente ai termini di prenotazione e di eventuale cancellazione.

Le comunicazioni relative agli appelli (elenchi, orario/aule, etc.) verranno gestite unicamente mediante Infostud. Torno pertanto a raccomandare l'assiduo controllo della posta istituzionale

 

----------------------------------------------------------------------------------

 

Il Corso di Storia Moderna I - a.a. 2021-22 - I semestre - 12 cfu - triennale SAR - 1022726 - avrà inizio giovedì 7 ottobre 2021

 

Aule e orari:


Giovedì 17.00 - 19.30 (CU003 Aula di Archeologia - PIANO TERRA )
Venerdì 15.00 - 19.30 (CU003 Aula di Geografia - II PIANO).

 

 

E' attiva su Google Classroom la bacheca del corso (https://classroom.google.com/c/MzkwMDEzMDkwMjA3), cui tutti gli studenti interessati a sostenere l'esame sono pregati di accedere, mediante il codice qo4sbzj e l'email istituzionale. La bacheca contiene contenuti importanti: il link Zoom necessario per seguire le lezioni da remoto e i numerosi materiali caricati nel corso delle lezioni, utili per preparare al meglio lo studio della parte istituzionale

 

 

Course Code Year Course - Attendance Bulletin board
STORIA MODERNA I 1022726 2021/2022
STORIA MODERNA I 1022726 2020/2021
STORIA MODERNA I 1022726 2020/2021
STORIA MODERNA I 1023885 2019/2020
STORIA MODERNA I 1022726 2018/2019
STORIA MODERNA I 1023885 2017/2018

Il ricevimento, sia in presenza che da remoto, si terrà nell'orario e con le modalità preventivamente concordate col docente

Alessia Ceccarelli è ricercatrice di Storia moderna, svolge attività didattica presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo (SARAS) di Sapienza Università di Roma e dal 2021 è commissario per i trasferimenti e i passaggi di corso di laurea per la triennale SAR (curriculum di Storia moderna). Ha ideato e coordina il progetto di cooperazione internazionale Beyond the borders. Laboratory of history and historiography, networking action between Europe and Central America che ha federato numerosi atenei europei e centroamericani, tre dei quali componenti del consorzio CIVIS. E' inoltre PI del progetto di Terza missione (Sapienza 2021-23) Secret baroque e del progetto medio di ateneo (Sapienza 2022-23) Republican network in early modern Europe.(Sapienza - 2022-24). E' componente del progetto medio di ateneo (Sapienza 2020-22 - PI prof.ssa Silvia Berti) Testi e network ebraici in Europa al confronto con l'Inquisizione (secoli XVII-XIX) e ha fatto parte (a.a. 2020-21) del progetto internazionale Circolazione delle élites e percorsi internazionali: mobilità sociale e connessioni culturali fra Italia, Stati dell'Europa e del Mediterraneo, secoli XVI-XVIII (PI Paola Volpini - Sapienza) e del progetto medio di ateneo Rosario Romeo nella storiografia e nella vita politica dell'Italia del secondo dopoguerra (2016-18 - PI Guido Pescosolido). Ha conseguito la laurea in Lettere con lode (Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Storia moderna e contemporanea) sotto la guida di Guido Pescosolido e Irene Fosi. Ha ottenuto il titolo di Dottore di ricerca presso il Dipartimento di Storia dell Università di Pisa (2004) sotto la supervisione di Elena Fasano Guarini e Franco Angiolini. Ha maturato un esperienza di lavoro anche nell ambito archivistico iberico (Archivo General de Simancas, Arxiu del Protocols de Barcelona, Biblioteca Nacional de Madrid). E stata assegnista presso il Dipartimento di Scienze Storiche e Sociali dell Università di Salerno (2005-06), presso il Dipartimento di Storia moderna e contemporanea di Sapienza Università di Roma (2010-11, 2015-16) e presso il Deutsches Historisches Institut (2012). E stata titolare di finanziamento di ricerca nell'ambito del progetto CNR, L identità europea - Promozione ricerca/Giovani (2008-09). Ha avuto incarichi di insegnamento presso SSIS Lazio-Università Roma Tre (Didattica della Storia - 2005-06, 2007-08) e il Dipartimento di Studi Politici di Sapienza Università di Roma (Master in Geopolitica - 2006-07, 2007-08). Dal 2005 svolge attività di collaborazione editoriale con l Istituto dell Enciclopedia Italiana G. Treccani, ha fatto parte del comitato scientifico dell opera Treccani Storia (2010-11), fa parte del comitato di redazione delle riviste EuroStudium3w (Sapienza) e Historia magistra. Rivista di storia critica. Ha conseguito l idoneità di II fascia nell ambito della procedura di Abilitazione Scientifica Nazionale (2014) e ha partecipato a numerosi convegni internazionali. Si occupa di storia politica, sociale e religiosa, specie in relazione all antico regime genovese e agli interscambi Genova-Roma-Mediterraneo orientale (secc. XVI-XVIII). In quest ambito di interessi si collocano la massima parte dei suoi articoli e saggi, e le sue monografie: Notai, togati e nobili di provincia. I percorsi sociali, economici e politici di una famiglia genovese nel Regno di Napoli, secc. XV-XVII, Lacaita, 2007; In forse di perdere la libertà. La Repubblica di Genova nella riflessione di Giulio Pallavicino, 1583-1635, Viella, 2018.

---------

Alessia Ceccarelli is a researcher in Modern History, teaching at the Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo (SARAS) of Sapienza Università di Roma. She is Project Manager of Beyond the borders. Laboratory of history and historiography, networking action between Europe and Central America (Rome Sapienza - Madrid - Athens - Milan - Palermo - Mexico City - Guatemala City) - International Development Cooperation Program of Sapienza Università di Roma (2020-22). She is PI of the projects Secret baroque (Terza missione - Sapienza 2022-23) and Republican network in early modern Europe project (Sapienza - 2022-24). She is member of the project Testi e network ebraici in Europa al confronto con l'Inquisizione, secc. XVII-XIX (Sapienza 2020 - PI Silvia Berti). She was in the international project Circolazione delle élites e percorsi internazionali: mobilità sociale e connessioni culturali fra Italia, Stati dell'Europa e del Mediterraneo, secoli XVI-XVIII (2020-21 - PI Paola Volpini - Sapienza). She was in the project Rosario Romeo nella storiografia e nella vita politica dell'Italia del secondo dopoguerra (2016-18 - PI Guido Pescosolido - Sapienza). She obtained her Degree in Arts and Humanities cum laude at Sapienza Università di Roma, under the supervision of Guido Pescosolido and Irene Fosi. She obtained her PhD at the History Department of the Università di Pisa (2004) under the supervision of Elena Fasano Guarini and Franco Angiolini. She has also worked in the Iberian archival field (Archivo General de Simancas, Arxiu del Protocols de Barcelona, Biblioteca Nacional de Madrid). She has held positions at the Dipartimento di Scienze Storiche e Sociali dell Università di Salerno (2005-06), the Dipartimento di Storia moderna e contemporanea of Sapienza Università di Roma (2010-11, 2015-16) and the Deutsches Historisches Institut (2012). She has been a research grant holder within the CNR project L'identità europea - Promozione ricerca/Giovani (2008-09). She has held teaching positions at SSIS Lazio - Università Roma Tre (History teaching - 2005-06, 2007-08) and the Dipartimento di Studi Politici of Sapienza Università di Roma (Master in Geopolitics - 2006-07, 2007-08). Since 2005 she has been a contributor of the Istituto dell Enciclopedia Italiana G. Treccani and has been on the editorial board of the project Treccani Storia (2010-11); she is in the editorial board of EuroStudium3w (Rome - Sapienza Università di Roma) and Historia magistra. Rivista di storia critica. In 2014 she obtained the idoneità di II fascia (Abilitazione Scientifica Nazionale), qualifying for a professorship. She has been a speaker at several international conferences. Her chief areas of interest are political, social, and religious history, with a special focus on the Genoese government and Genoa-Rome-East Mediterranean exchanges in the Modern age (XVI-XVIII centuries). Her books are: Notai, togati e nobili di provincia. I percorsi sociali, economici e politici di una famiglia genovese nel Regno di Napoli, secc. XV-XVII, Lacaita, 2007; In forse di perdere la libertà. La Repubblica di Genova nella riflessione di Giulio Pallavicino, 1583-1635, Viella, 2018.