Ritratto di ale.taddei@uniroma1.it

ANNO ACCADEMICO 2023-2024

 

Corsi del 2° semestre

STORIA DELL’ARTE BIZANTINA II

Laurea magistrale, 2° anno, 6cfu

Orario delle lezioni:

  • Martedì, ore 8.00-10.00, Aula II Toesca.
  • Mercoledì, ore 8.00-10.00, Aula II Toesca.

Inizio delle lezioni: martedì 27 febbraio 2024

Codice Classroom: 45uok3m

 

MEDIEVAL AND BYZANTINE ART

L-42 Global Humanities, 1st year, 6cfu

Timetable/Classes:

  • Tuesday, 14.00-16.00, Lecture hall "ex-CISADU", Main Faculty Building (CU003)
  • Wednesday, 18.00-20.00, Lecture hall "Armando Petrucci", Main Faculty Building (CU003)

Course will start on Tuesday, 27 February 2024

Please, register at: https://classroom.google.com/c/NjY1MzMzMDM2MzMy?cjc=vbxhamm

Classroom Code: vbxhamm

Google Meet link: https://meet.google.com/dpn-sotx-bdu

 


 

 

CORSI DEL 1° SEMESTRE

STORIA DELL’ARTE BIZANTINA IA

Laurea triennale, 2° ANNO, 6 CFU

INTRODUZIONE ALL’ARTE BIZANTINA

ORARIO DELLE LEZIONI:

Martedì, ore 8.00-10.00, Aula di Archeologia.

Giovedì, ore 8.00-10.00, Aula di Archeologia.

INIZIO DELLE LEZIONI: martedì 3 ottobre 2023.

 

Il modulo è destinato agli studenti con cognome E-O.

Per facilitare lo scambio di informazioni gli studenti sono invitati ad iscriversi al corso sulla piattaforma Google Classroom (codice corso: gw3nysi). L’iscrizione deve essere effettuata esclusivamente attraverso il proprio account di posta istituzionale @studenti.uniroma1.it.

 

***

Avviso - Esami sessione invernale 2023-2024

Si dà avviso agli studenti che le date previste per gli esami di Storia dell'arte bizantina (Prof. Taddei) sono le seguenti:

16 gennaio 2024, Aula Raffaello Morghen, ore 9.00

7 febbraio Aula di Etnografia - Ernesto De Martino, ore 9.00

21 febbraio Aula Raffaello Morghen, ore 9.00

 

***

Avviso cancellazione lezione 21.11.2023

 

Gentili Studenti,

si avvisa che la lezione di Storia dell'arte bizantina di martedì prossimo 21.11.2023 è cancellata a causa di impegni imprevisti del docente.

Il corso riprenderà normalmente da giovedì 23.11.2023

 

Appello straordinario di Storia dell’arte bizantina

2 novembre 2023

 

L’appello si svolgerà il giorno 02.11.2023 alle ore 14.00 presso lo studio del docente (Stanza n° 16, sezione di Storia dell’arte, piano I, edificio di Facoltà). L’appello è riservato esclusivamente agli studenti fuori corso, lavoratori, ripetenti, portatori di disabilità e laureandi della IV sessione 2022-2023 (per tutte le categorie citate è necessaria la relativa documentazione accompagnata dal modulo di autocertificazione scaricabile dalla pagina web:

 

https://web.uniroma1.it/lcm/sites/default/files/download/modulo%20autocertific%20appelli%20straord.pdf

 

Documentazione e modulo devono essere inviati tempestivamente all’indirizzo del docente ale.taddei@uniroma1.it. Non sarà possibile presentare documentazione al momento dell’appello. Pertanto, in assenza della suddetta documentazione, la prenotazione dell’esaminando non sarà presa in considerazione.

Gli studenti che intendano annullare la propria prenotazione infostud sono pregati di non farlo all’ultimo momento, al fine di rendere possibile, nell’interesse di tutti, la opportuna gestione dell’appello.

 

Extraordinary roll call of Medieval and Byzantine Art

2nd November 2023

 

The roll call will take place on 02.11.2023 at 2.00 p.m. in the lecturer’s office (Room no. 16, History of Art section, Faculty building CU003, 1st floor). The roll call is exclusively intended for student who has not completed university exams within set time period, workers, students repeating the exam, differently abled students and near-graduates of the 4th session 2022-2023. Students must send the relevant documentation as soon as possible to my address: ale.taddei@uniroma1.it

Students are also requested to fill the self-certification form downloadable from the following webpage:

 

https://web.uniroma1.it/lcm/sites/default/files/download/modulo%20autocertific%20appelli%20straord.pdf

 

It will not be possible to present form and/or documentation at the time of roll call. Therefore, lacking the aforementioned documentation, the examinee’s registration will not be considered.

Students who wish to cancel their infostud-booking are kindly requested to do it in good time. Last-minute cancellations are always detrimental to an efficient organisation of the exam-session.

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare Bacheca
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2023/2024

INTRODUZIONE ALL'ARTE BIZANTINA (IV-XV SECOLO)

 

Programma

Il corso prevede lo studio della produzione artistica del mondo bizantino o romano-orientale attestata entro il tradizionale arco cronologico compreso fra il IV e il XV secolo d.C.

Il suddetto arco cronologico verrà suddiviso, mediante la consueta periodizzazione, in età protobizantina (secoli IV-VII), mediobizantina (sec. VIII-XII) e tardobizantina (secoli XIII-XV). Ulteriori suddivisioni cronologiche o concettuali verranno impiegate per rendere più chiari tutti quegli approfondimenti di carattere tematico indispensabili alla comprensione di molti dei fenomeni artistici (architettura, scultura, pittura e arti suntuarie) inerenti alla disciplina.

 

Obiettivi

Obiettivo principale dell’insegnamento è quello di fornire le conoscenze di base della storia dell’arte bizantina. 
Tra gli obiettivi specifici ci si prefigge di far acquisire agli studenti: 
a) la capacità di comprendere le opere d’arte bizantina da un punto di vista storico, stilistico, iconografico e tecnico; 
b) la capacità di descriverle con il lessico proprio della disciplina; 
c) una autonomia di giudizio critico. 
A tal fine durante il corso si solleciterà la partecipazione attiva degli studenti nell’analisi di opere e monumenti facendo uso delle categorie critiche di base indispensabili per un loro corretto inquadramento.

 

Testi

 

1. Introduzione all’arte bizantina (IV-XV secolo): dispense a cura di C. Barsanti, M. della Valle, R. Flaminio, A. Guiglia, A. Iacobini, A. Paribeni, S. Pasi, S. Pedone, A. Taddei, Roma 2012 (le dispense sono disponibili presso Centro Stampa Chioschi Gialli, P.le Aldo Moro 5, Città Universitaria, tel. 06-89873441 oppure 06-90209041

e-mail: centrostampa@nuovacultura.it).

 

2. Andrea Paribeni (a cura di), Architettura bizantina, Milano: Electa, 2009 (il volume è disponibile presso Centro Stampa Chioschi Gialli, P.le Aldo Moro 5, Città Universitaria, tel. 06-89873441 oppure 06-90209041 - e-mail: centrostampa@nuovacultura.it).

MEDIEVAL AND BYZANTINE ART 10595487 2023/2024

Il corso presterà particolare attenzione al ruolo dell’immagine nell’arte medievale e bizantina, soffermandosi attentamente sulla lunga parentesi della cosiddetta “iconoclastia”, cioè il dibattito/scontro sui limiti dell’impiego delle immagini sacre e sulla loro venerazione pubblica e privata. L’influenza che l’iconoclastia ebbe sull’arte del periodo verrà indagata sulla base del contesto teologico, politico e culturale, offrendo uno sguardo ad ampio raggio sulle interazioni fra arte medievale dell’Europa occidentale e dell’Oriente bizantino, con una particolare attenzione prestata allo studio dei centri maggiori, delle capitali, dei percorsi di pellegrinaggio e delle rotte commerciali. 
Allo stesso tempo, si studieranno gli scambi culturali tra il mondo bizantino e i suoi vicini eurasiatici – Bulgaria, Serbia, antica Russia, Armenia, Georgia, Ungheria e Balcani settentrionali, nonché il Califfato omayyade e abbaside, gli stati turchi medievali e i Mongoli – riceverà una adeguata considerazione.  
Sulla base di un approccio soprattutto iconologico, le seguenti categorie-base verranno considerate fondamentali per il corso:

a. Architettura
b. Scultura
c. Pittura e mosaico
d. Iscrizioni, monete
e. Miniatura
f. Oggetti d’arte, manufatti di uso comune

Il corso è quindi dedicato alla investigazione della cultura materiale e dell’evidenza storico-artistica di un millennio di civiltà eurasiatica, dalla Tarda Antichità attraverso l’età altomedievale per giungere fino alla svolta storica del XV secolo e alle sue immediate conseguenze sul piano storico-culturale.

 

Testi per sostenere l'esame

 

  • 1. Robin Cormack, Byzantine Art (Second edition), Oxford: Oxford University Press, 2018. – viii + 253 pages + illustrations – ISBN: 978-0-19-877879-0 (Oxford History of Art).
  • 2. Leslie Brubaker, Inventing Byzantine Iconoclasm, London: Bristol Classic Press, 2012. - xvi + 134 pages + illustrations- ISBN: 978-1-85399-750-1 (Studies in Early Medieval history).

 

L’esame è orale e si svolge a fine corso (non ci sono prove intermedie).
Per superare l'esame occorre conseguire un voto non inferiore a 18/30. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente della articolazione diacronica della storia della produzione artistica dell'ambito geo-politico-culturale che si trova alla base del programma di insegnamento.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, essendo in grado di raccordarli in modo logico e coerente.

 

Il corso si svolgerà per mezzo di lezioni frontali con l'ausilio di proiezioni di power-point e altro materiale illustrativo. Approfondimenti di carattere seminariale ed elaborazione di brevi testi scritti renderanno possibile il confronto diretto degli studenti con casi-studio di contesti architettonici e singoli oggetti della produzione artistica. Ciò in coerenza con gli obiettivi formativi che, nel caso specifico, mirano alla capacità di applicare conoscenze. La frequenza ai corsi è caldamente raccomandata.

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA II 1036366 2023/2024

L’arte bizantina nell’XI secolo

 

L’apogeo dell’arte bizantina nell’XI secolo costituirà la base del corso, volto a fornire non solo una panoramica esaustiva della produzione artistica del periodo ma anche a prendere in esame in maniera puntuale i più significativi monumenti di Costantinopoli, della Grecia, dei Balcani e dei territori dell’Asia Minore. Verranno analizzate le maggiori innovazioni nel campo architettonico, della scultura e della pittura monumentale. Saranno oggetto di approfondimenti alcuni monumenti oggi in Grecia e nella Repubblica della Macedonia del Nord, considerabili quali contesti-chiave per comprendere appieno le caratteristiche della committenza del periodo: in particolare, la chiesa della Vergine (Panagia ton Chalkeon) nel centro di Tessalonica, il katholikon di Hosios Loukas presso Stiris in Beozia con il suo ciclo musivo e pittorico nonché il monastero imperiale della Nea Moni nell’isola di Chios. A questi casi-studio “classici” se ne affiancheranno altri meno noti ma di notevole importanza nell’area di Costantinopoli e nel suo hinterland, nonché nella città di Nicea e nell’Asia Minore occidentale.
L'unità I del corso (6 ore) costituirà un’introduzione al quadro storico-politico dell’Impero nel momento della sua massima espansione, dal regno di Basilio II (976-1025) al 1071. 
L'unità II (6 ore) entrerà nel vivo dell’argomento per mezzo di una trattazione particolareggiata della produzione artistica di Costantinopoli e delle provincie nell’arco di tempo considerato.
L’unità III (30 ore) sarà dedicata ad attività seminariale sul caso-studio specifico del monastero di Hosios Loukas.
 

Testi necessari a sostenere l'esame:

 

1. Testo base: Ch. BOURAS, The Architecture of the Hosios Loukas Monastery, Athens 2018 (disponibile presso la Biblioteca Argan del Dipartimento SARAS)

 

2. Al testo base si dovranno aggiungere i seguenti articoli (scaricabili dalla pagina Classroom del corso):

  • Ch. KOILAKOU, Byzantine Thebes, in Heaven & Earth. Cities and Countryside in Byzantine Greece, ed. by J. Albani and E. Chalkia, Athens 2013, pp. 181-191.
  • H.MAGUIRE, The Cycle of Images in the Church, in Heaven on Earth. Art and the Church in Byzantium, ed. by L. Safran, University Park 1998, pp. 121-151.

***

 

L’esame è orale e si svolge a fine corso (non ci sono prove intermedie).
Per superare l'esame occorre conseguire un voto non inferiore a 18/30. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente della articolazione diacronica della storia della produzione artistica dell'ambito geo-politico-culturale che si trova alla base del programma di insegnamento.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, essendo in grado di raccordarli in modo logico e coerente.

 

L’esame è orale e si svolge a fine corso (non ci sono prove intermedie).
Per superare l'esame occorre conseguire un voto non inferiore a 18/30. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente della articolazione diacronica della storia della produzione artistica dell'ambito geo-politico-culturale che si trova alla base del programma di insegnamento.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, essendo in grado di raccordarli in modo logico e coerente.
 

Il corso si svolgerà per mezzo di lezioni frontali con l'ausilio di proiezioni di power-point e altro materiale illustrativo. Approfondimenti di carattere seminariale ed elaborazione di brevi testi scritti renderanno possibile il confronto diretto degli studenti con casi-studio di contesti architettonici e singoli oggetti della produzione artistica. Ciò in coerenza con gli obiettivi formativi che, nel caso specifico, mirano alla capacità di applicare conoscenze.

 

Data la natura del corso, la frequenza è particolarmente raccomandata.

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2023/2024
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2022/2023

INTRODUZIONE ALL'ARTE BIZANTINA (IV-XV SECOLO)

 

Programma

Il corso prevede lo studio della produzione artistica del mondo bizantino o romano-orientale attestata entro il tradizionale arco cronologico compreso fra il IV e il XV secolo d.C.

Il suddetto arco cronologico verrà suddiviso, mediante la consueta periodizzazione, in età protobizantina (secoli IV-VII), mediobizantina (sec. VIII-XII) e tardobizantina (secoli XIII-XV). Ulteriori suddivisioni cronologiche o concettuali verranno impiegate per rendere più chiari tutti quegli approfondimenti di carattere tematico indispensabili alla comprensione di molti dei fenomeni artistici (architettura, scultura, pittura e arti suntuarie) inerenti alla disciplina.

 

Obiettivi

Obiettivo principale dell’insegnamento è quello di fornire le conoscenze di base della storia dell’arte bizantina. 
Tra gli obiettivi specifici ci si prefigge di far acquisire agli studenti: 
a) la capacità di comprendere le opere d’arte bizantina da un punto di vista storico, stilistico, iconografico e tecnico; 
b) la capacità di descriverle con il lessico proprio della disciplina; 
c) una autonomia di giudizio critico. 
A tal fine durante il corso si solleciterà la partecipazione attiva degli studenti nell’analisi di opere e monumenti facendo uso delle categorie critiche di base indispensabili per un loro corretto inquadramento.

 

Testi

 

1. Introduzione all’arte bizantina (IV-XV secolo): dispense a cura di C. Barsanti, M. della Valle, R. Flaminio, A. Guiglia, A. Iacobini, A. Paribeni, S. Pasi, S. Pedone, A. Taddei, Roma 2012 (le dispense sono disponibili presso Centro Stampa Chioschi Gialli, P.le Aldo Moro 5, Città Universitaria, tel. 06-89873441 oppure 06-90209041

e-mail: centrostampa@nuovacultura.it).

 

2. Andrea Paribeni (a cura di), Architettura bizantina, Milano: Electa, 2009 (il volume è disponibile presso Centro Stampa Chioschi Gialli, P.le Aldo Moro 5, Città Universitaria, tel. 06-89873441 oppure 06-90209041 - e-mail: centrostampa@nuovacultura.it).

 

Gli studenti non frequentanti potranno aggiungere ai testi base un volume a scelta tra i seguenti:

1. Enrico Zanini, Introduzione all’archeologia bizantina, Roma: Carocci, 1994.

2. Leslie Brubaker, L'invenzione dell'iconoclasmo bizantino (trad. it. di M. C. Carile), Roma: Viella, 2016.

 

Note

Il modulo è destinato agli studenti con cognome A-L

MEDIEVAL AND BYZANTINE ART 10595487 2022/2023

MEDIEVAL AND BYZANTINE ART (Global Humanities L-42)

 

Timetable:

every Tuesday, 15.00-17.00 Aula di Egittologia - Building CU003

every Wednesday, 11.00-13.00 Aula III SARAS "Carlotta Nobile" - Building CU003

The course starts on Tuesday, 28th February 2023

 

Program:

The course will provide students with a multifaceted approach to the role of images in medieval and Byzantine art, by paying a special attention to the so-called “Iconoclasm”, i.e. to the long period – between the late 6th and the 9th centuries – during which the debate about the meanings and use of images and icons together with their veneration “hit the headlines” and soon became the main issue on the religious and political agenda. How this large-scale ideological struggle could have had an influence or even exerted a “pressure” on the artistic production of Early Medieval Europe and the Byzantine world, shall be a basic subject to deal with during classes.

By adopting a definite iconological approach, a focus will be provided on the following subjects:

a. Architecture

b. Sculpture and plastic

c. Paintings, mosaic

d. Inscriptions, coins

e. Illuminated manuscripts

f. Small artworks, handcrafts, objects for use

 

Through this lens, Western Medieval and Byzantine art, archaeology, and culture will be explored, with an emphasis on the main capital cities, the major centres of pilgrimage, the trading networks. Cross-cultural interactions between the Byzantine world and its Eurasian neighbours (Bulgaria, Russia, Armenia, Georgia, Hungary and the Northern Balkans; the Umayyad and Abbasid Caliphate, the medieval Turks and the Mongols) will be considered as well. 

This would imply to investigate the culture and material evidence of the millennium of Eurasian civilisation from Late Antiquity and the Early Medieval/Byzantine period up to the turning point of the 15th century with and its worldwide aftereffects.

 

Objectives

The course is intended to provide students with a wide knowledge of art in medieval Europe and in the Byzantine world. Thus, attending students are expected to attain:

a. To become proficient in approaching medieval European and Byzantine artworks in their historical context, as well as in using stylistic, iconographic and technical terms. 

b. To develop full autonomy of critical judgement.

c. To acquire an adequate awareness about artistic heritage and its preservation and/or valorisation.

 

Required texts

 

1. Robin Cormack, Byzantine Art (Second edition), Oxford: Oxford University Press, 2018. – viii + 253 pages + illustrations – ISBN: 978-0-19-877879-0 (Oxford History of Art).

2. Leslie Brubaker, Inventing Byzantine Iconoclasm, London: Bristol Classic Press, 2012. - xvi + 134 pages + illustrations- ISBN: 978-1-85399-750-1 (Studies in Early Medieval history).

 

Exam

The final (oral) exam is based on assigned readings in textbooks and in lecture notes. The course does not imply any sort of midterm test.

In order to pass the exam, a final grade corresponding to 18 points out of 30 is needed. Students are expected to be acquainted with the basic notions of the subject and, more precisely, they should demonstrate to have attained a proper knowledge of the development of Byzantine art through the centuries together with the relevant geo-political, historical and cultural frame.

To pass the exam with full marks - 30 points out of 30 cum laude - students must show a high proficiency in all the learning outcomes and a full understanding of the issues that were dealt with during classes. They are requested to be able to work out in a logical and coherent way the data and information they have acquired.

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2022/2023

L'arte, il ruolo dell'immagine e la crisi iconoclasta (VII-IX sec.)

 

Orario lezioni

Martedì 13-15 Aula II SARAS edificio CU003

Mercoledì 13-15 Aula II SARAS edificio CU003

 

Programma

Il corso sarà espressamente dedicato allo studio della produzione artistica a Costantinopoli e nelle provincie dell’Impero Romano d’Oriente durante la lunga parentesi della cosiddetta “iconoclastia”, il dibattito/scontro sui limiti dell’impiego delle immagini sacre e sulla loro venerazione pubblica e privata. L’influenza che l’iconoclastia ebbe sull’arte del periodo nelle sue declinazioni verrà indagata sulla base del contesto teologico, politico e culturale.
L'unità I del corso (6 ore) affronterà l'introduzione al problema del dibattito sulle immagini e la contestualizzazione di esso nel quadro socio-politico dell'Impero alla fine del VII sec.
L'unità II (30 ore) entrerà nel vivo dell'argomento per mezzo di una trattazione particolareggiata delle implicazioni teologiche e della loro immediata ricezione o rigetto nell'ambito della produzione artistica di Costantinopoli e delle provincie tra l'VIII e il IX secolo.
L'unità III (6 ore) sarà dedicata ad attività di esercitazione su casi-studio specifici.

Il corso si svolgerà per mezzo di lezioni frontali con l'ausilio di proiezioni di power-point e altro materiale illustrativo. Approfondimenti di carattere seminariale ed elaborazione di brevi testi scritti renderanno possibile il confronto diretto degli studenti con casi-studio di contesti architettonici e singoli oggetti della produzione artistica. Ciò in coerenza con gli obiettivi formativi che, nel caso specifico, mirano alla capacità di applicare conoscenze.

 

Testi

1. Leslie Brubaker, L’invenzione dell’iconoclasmo bizantino, traduzione a cura di Maria Cristina Carile, Roma: Viella, 2015 (acquistabile presso Viella libreria Editrice, via delle Alpi, 32, 00198 Roma; e-mail info@viella.it).

2. Francesca Dell'Acqua, Iconophilia. Politics, Religion, Preaching, and the Use of Images in Rome, c.680–880, London-New York: Routledge, 2020 (il solo capitolo IV "A glimpse of salvation. Christ as light between the first and second iconoclasm", alle pp. 121-191: n.b.: il relativo pdf sarà disponibile per il download dalla pagina Google Classroom.

Gli studenti non frequentanti potranno aggiungere ai testi base il seguente volume:
• Charles Barber, Figure and Likeness. On the limits of representation in Byzantine iconoclasm, Princeton, NJ: Princeton Univ. Press., 2002: n.b.: il relativo pdf sarà disponibile per il download dalla pagina Google Classroom.

 

Modalità di valutazione

L’esame è orale e si svolge a fine corso (non ci sono prove intermedie).
Per superare l'esame occorre conseguire un voto non inferiore a 18/30. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente della articolazione diacronica della storia della produzione artistica dell'ambito geo-politico-culturale che si trova alla base del programma di insegnamento.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, essendo in grado di raccordarli in modo logico e coerente.

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2022/2023

L'arte, il ruolo dell'immagine e la crisi iconoclasta (VII-IX sec.)
 

Programma

Il corso sarà espressamente dedicato allo studio della produzione artistica a Costantinopoli e nelle provincie dell’Impero Romano d’Oriente durante la lunga parentesi della cosiddetta “iconoclastia”, il dibattito/scontro sui limiti dell’impiego delle immagini sacre e sulla loro venerazione pubblica e privata. L’influenza che l’iconoclastia ebbe sull’arte del periodo nelle sue declinazioni verrà indagata sulla base del contesto teologico, politico e culturale.
L'unità I del corso (6 ore) affronterà l'introduzione al problema del dibattito sulle immagini e la contestualizzazione di esso nel quadro socio-politico dell'Impero alla fine del VII sec.
L'unità II (30 ore) entrerà nel vivo dell'argomento per mezzo di una trattazione particolareggiata delle implicazioni teologiche e della loro immediata ricezione o rigetto nell'ambito della produzione artistica di Costantinopoli e delle provincie tra l'VIII e il IX secolo.
L'unità III (6 ore) sarà dedicata ad attività di esercitazione su casi-studio specifici.

Il corso si svolgerà per mezzo di lezioni frontali con l'ausilio di proiezioni di power-point e altro materiale illustrativo. Approfondimenti di carattere seminariale ed elaborazione di brevi testi scritti renderanno possibile il confronto diretto degli studenti con casi-studio di contesti architettonici e singoli oggetti della produzione artistica. Ciò in coerenza con gli obiettivi formativi che, nel caso specifico, mirano alla capacità di applicare conoscenze.

 

Testi

1. Leslie Brubaker, L’invenzione dell’iconoclasmo bizantino, traduzione a cura di Maria Cristina Carile, Roma: Viella, 2015 (acquistabile presso Viella libreria Editrice, via delle Alpi, 32, 00198 Roma; e-mail info@viella.it).

2. Francesca Dell'Acqua, Iconophilia. Politics, Religion, Preaching, and the Use of Images in Rome, c.680–880, London-New York: Routledge, 2020 (il solo capitolo IV "A glimpse of salvation. Christ as light between the first and second iconoclasm", alle pp. 121-191: n.b.: il relativo pdf sarà disponibile per il download dalla pagina Google Classroom.

Gli studenti non frequentanti potranno aggiungere ai testi base il seguente volume:
• Charles Barber, Figure and Likeness. On the limits of representation in Byzantine iconoclasm, Princeton, NJ: Princeton Univ. Press., 2002: n.b.: il relativo pdf sarà disponibile per il download dalla pagina Google Classroom.

 

Modalità di valutazione

L’esame è orale e si svolge a fine corso (non ci sono prove intermedie).
Per superare l'esame occorre conseguire un voto non inferiore a 18/30. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente della articolazione diacronica della storia della produzione artistica dell'ambito geo-politico-culturale che si trova alla base del programma di insegnamento.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, essendo in grado di raccordarli in modo logico e coerente.

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2021/2022
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA II 1036366 2021/2022
MEDIEVAL AND BYZANTINE ART 10595487 2021/2022
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2020/2021
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2020/2021
MEDIEVAL AND BYZANTINE ART 10595487 2020/2021
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2020/2021
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2019/2020
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA II 1036366 2019/2020
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2018/2019
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2018/2019
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2018/2019
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2017/2018
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA 1031509 2017/2018
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2017/2018
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA II 1036366 2016/2017
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I A 1024910 2016/2017

Martedì ore 10.00-11.00, stanza n. 16 ex-Dipartimento di Storia dell'arte e Spettacolo (sezione arte) piano terra dell' edificio di Lettere. Inviare sempre prima una mail al docente per confermare il ricevimento (ale.taddei@uniroma1.it).

FORMAZIONE

15.05-2006 / 02.03.2007: Scuola Archeologica Italiana di Atene, Corso di Perfezionamento in Archeologia Bizantina (Borsa Clelia Laviosa ).

01.11.2007 / 31.10.2011: Università di Roma La Sapienza . Dipartimento di Storia dell Arte e Spettacolo. Dottorato di ricerca in Storia dell arte medievale s.s.d. L- ART/01 (Strumenti e metodi per la Storia dell arte), XXII ciclo. Tesi: La decorazione musiva parietale aniconica delle chiese della Santa Sofia e della Santa Irene a Costantinopoli. Titolo dottorale conseguito in data 20-06-2012.

01.11.2001 / 31.10.2004: Università di Napoli L Orientale , Dipartimento di Studi del mondo classico e del Mediterraneo antico. Dottorato di ricerca in Archeologia (Rapporti fra Oriente e Occidente), II ciclo nuova serie. Tesi: La decorazione musiva della basilica della Panagia Acheiropoietos a Tessalonica. Titolo conseguito in data 04-04-2005.

1993-1998: Università di Roma La Sapienza , Facoltà di Lettere e Filosofia, Corso di Laurea in Lettere. Tesi in Storia dell arte bizantina: La decorazione musiva della basilica della Theotokos a Tessalonica. Data discussione: 08-04-2000.

POSIZIONE ATTUALE E INCARICHI ACCADEMICI

03.05.2021 a oggi: Ricercatore a tempo determinato tipo B t. pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10), di Storia dell arte bizantina presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte e Spettacolo, Sapienza Università di Roma

01-11-2018 al 03-05-2021: Ricercatore a tempo determinato tipo A t. pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10), di Storia dell arte bizantina presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte e Spettacolo, Sapienza Università di Roma

2019 a oggi: Membro del Collegio di Dottorato in Storia dell arte, Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte e Spettacolo, Sapienza Università di Roma.

06.04.2018 a oggi: Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di professore di 2a fascia di cui all articolo 16 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 per il Settore concorsuale 10/B1 (IV tornata ASN 2016-2018).

01.11.2016 / 30.09.2018: Assistant Professor a tempo determinato. (Odborny Asistent) di Storia dell arte bizantina, Masarykova Univerzita, Brno (Rep. Ceca), Faculty of Arts, Department of History of Art (Seminá d jin um ní).

01.11.2015 / 07.11.2015: Visiting Professor di Storia dell arte bizantina, Masarykova Univerzita, Brno (Rep. Ceca), Faculty of Arts, Department of History of Art (Seminá d jin um ní).

01.02.2008 / - Cultore della Materia presso la cattedra di Storia dell Arte Bizantina (L-ART/01) presso Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Storia dell Arte e Spettacolo.

RESPONSABILITÀ DI STUDI E RICERCHE SCIENTIFICHE

a. Assegni di ricerca e borse di studio

01.05.2017 / 01.05.2018: Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Storia dell Arte e Spettacolo. Assegno di ricerca per il s.c. 10/B1 s.s.d. L-ART/01 Storia dell arte medievale. Titolo del progetto di ricerca: Intorno a Costantinopoli. Indagine sull architettura e la topo-grafia monastica nelle regioni della Tracia e della Bitinia dall età post-giustinianea all iconoclastia (secoli VI-IX).

31.08.2015 / 31.08.2016: Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Storia dell Arte e Spettacolo. Assegno di ricerca per il s.c. 10/B1 s.s.d. L-ART/01 Storia dell arte medievale. Titolo del progetto di ricerca: La decorazione musiva parietale di epoca giustinianea nella Santa Sofia di Costantinopoli.

01.10.2013 / 30.09.2014: Università degli Studi di Urbino Carlo Bo , Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche. Assegno di ricerca per il s.c. 10/B1 s.s.d. L-ART/01 Storia dell arte medievale. Titolo del progetto di ricerca: La definizione delle scuole regionali nell architettura mediobizantina della Grecia settentrionale (secoli VIII-XII).

01.08.2010 / 2014 Catalogazione degli elementi marmorei tardoantichi emersi dallo scavo della Basilica di S. Ippolito all Isola Sacra (Fiumicino-Roma) per concessione speciale del Ministero della Cultura e della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma-Ostia.

01.10.2007 / 31.01.2008: Repubblica Ellenica Ministero della Istruzione e dei Culti / Repubblica Italiana Ministero Affari Esteri. Borsa quadrimestrale di studio (archeologia dell età protobizantina). Progetto di ricerca su: I monumenti protobizantini dell acropoli di Amphipolis (Macedonia orientale). Supervisione Prof. Georgios Gounaris (Aristoteles University of Thessaloniki).

15.05.2006 / 02.03.2007: Scuola Archeologica Italiana di Atene. Borsa Clelia Laviosa. Progetto di ricerca: Le fortificazioni della Macedonia: geografia della militarizzazione e rapporti con il territorio (secoli III-VI d.C.).

b. Responsabilità scientifica o partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi

01.12.2022 a oggi: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ricerca di Ateneo 2022 Macroarea E, tipologia progetti grandi: Giovanni Gaetano Bottari (1689-1775) and His Legacy: Art History, Museums, Conservation in the Eighteenth Century Europe (Numero protocollo: RG12218162CE4B52, P.I.: Prof. Stefano Pierguidi).

dal 2022 a oggi: Université de Lausanne (CH), Faculté de lettres, Section d histoire de l art: Membro componente del Progetto Rome aux siècles obscurs . Les lumières de la communication visuelle, Ve-XIe siècles (2020-2023). P.I. Prof. Chiara Croci, Prof. Irene Quadri.

dal 2022 a oggi: Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento di Studi Umanistici. Membro componente (researcher) del Progetto STAR PLUS DiOMedA: The Discovery of Medieval Art while Looking for Antiquities. Perception of Medieval Heritage by European Travellers to Southern Italy and Central Mediterranean Countries (17th-19th centuries). P.I. Prof. Vinni Lucherini.

dal 2021 a oggi: Sapienza Università di Roma. Componente del progetto di Scavo Archeologico (anno finanziario 2021) ad Elaiussa Sebaste (Aya , Mersin, Turchia) REVIXIT URBS. The reconstruction of Elaiussa Sebaste (Rough Cilicia) as an Interpretative Model of Urban Settlement from Middle Hellenism to Late Antiquity Scavi Archeologici Sapienza Università di Roma (P.I. Prof. Marcello Barbanera; Numero protocollo: SA12117A6B9B96E8).

01.12.2021 a oggi: Sapienza Università di Roma. Membro componente del Progetto di ricerca di Ateneo 2021 Macroarea E, tipologia progetto medio: Hanno bocca e non parlano : la rappresentazione degli idoli nell arte bizantina (IX-XV secolo) (P.I. Prof. Giovanni Gasbarri; Numero protocollo: RM12117A833CFBEC).

01.03.2020 a oggi: Università di Venezia Ca Foscari / Sapienza Università di Roma. Coordina-mento scientifico del Progetto (Prof. Simone Piazza) per una collaborazione nei settori dell informazione scientifica e della ricerca, finalizzata a promuovere la conoscenza del patrimonio musivo parietale medievale tra Bisanzio e l Occidente.
dal 2020 a oggi: Sapienza Università di Roma, Università degli Studi Roma Tre, IULM-Milano, Università del Salento. Componente del Progetto PRIN 2017, Navigating through Byzantine Italy. An Online Catalog to Study and Enhance a Submerged Artistic Heritage / Navigare nell Italia bizantina. Un catalogo online per la conoscenza e la valorizzazione di un patrimonio artistico sommerso (Coordinatore nazionale: Prof. Antonio Iacobini).

01.12.2019 a oggi: Sapienza Università di Roma. Responsabile (P.I.) del Progetto di ricerca di Ateneo 2019 Macroarea E, tipologia: progetto medio: Un pontificato sul crinale. L arte al tempo di Onorio I (625-638) tra antichità e medioevo, tra Oriente e Occidente (Numero protocollo: RM11916B6A1961D7).

2019-2020: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ateneo finanziamento 2019 Macroarea E, tipologia Scavi Archeologici: Elaiussa Sebaste. Studio interdisciplinare per la conoscenza, conservazione, valorizzazione di un insediamento antico / Elaiussa Sebaste. Interdisciplinary study for knowledge, conservation and enhancement of an ancient settlement (P.I.: Prof. Annalisa Polosa Numero protocollo: SA11916B4F7B968A).

2016-2018: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ateneo finanziamento 2016 Macroarea E, tipologia Scavi Archeologici: Elaiussa Sebaste excavations and research (Turkey). Multidisciplinary study for the knowledge of a harbor city in Southeastern Anatolia (P.I.: Prof. Annalisa Polosa Numero protocollo: SA116154C51FD241).

01.11.2018 / 20.01.2020: Sapienza Università di Roma. Componente, poi responsabile gestione finanziaria (dal 01.11.2018) del Progetto di Ricerca di Ateneo 2016 Macroarea E, Settore ERC: SH, Interazioni culturali ed artistiche fra Roma, Costantinopoli e il Mediterraneo bizantino da Giustiniano al primo periodo posticonoclasta (secoli VI-X): il ruolo dei monaci, dei papi e dei patriarchi (P.I.: Prof. Alessandra Guiglia numero protocollo RM116155010A7EF5).

01.11.2012 / 01.11.2013: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ricerca Universitario anno 2012 Architettura e decorazione delle Residenze imperiali tra Roma e Bisanzio (Responsabile della ricerca: Prof. Domenico Palombi - numero protocollo C26A133BEC).

01.11.2011 / 01.11.2012: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ricerca Universitario anno 2011 Residenze imperiali tra Roma e Bisanzio: architettura e decorazione (Responsabile della ricerca: Prof. Domenico Palombi numero protocollo C26A11AHYZ).

22.03.2010 / 24.11.2012: Alma Mater Studiorum Università di Bologna / Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto PRIN anno 2008: La scultura bizantina di Costantinopoli dal IV al XIV secolo: il complesso della Santa Sofia-Ayasofya Müzesi a Istanbul (Coordinatore nazionale: Prof. Eugenio Russo). Partecipazione all Unità di Ricerca di Sapienza Università di Roma (coordinatore Prof. Alessandra Guiglia, Corpus delle sculture bizantine del museo della Santa Sofia/Ayasofya Müzesi a Istanbul).

01.11.2009 / 01.11.2010: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ricerca di Facoltà (Domanda di finanziamento Ricerca dell Ateneo federato delle scienze umanistiche giuridiche ed economiche 2009): La scultura protobizantina a Costantinopoli: produzione ed esportazione. Coordinatore: Prof. Alessandra Guiglia.

01.01.2009 / 01.01.2011: IsIAO Roma / School of Archaeology and Museology, Peking University, Beijing. Componente del Progetto West-East, Art and Archaeology from the Silk Routes, finalizzato allo studio e alla pubblicazione scientifica delle antichità romane, persiane e sogdiane rinvenute nel territorio della Repubblica Popolare Cinese (PRC). Coordinatore: Prof. Bruno Genito.

01.11.2008 / 01.11.2009: Sapienza Università di Roma. Componente del Progetto di Ricerca di Facoltà (Domanda di finanziamento Ricerca dell Ateneo federato delle scienze umanistiche giuridiche ed economiche 2008): La scultura protobizantina a Costantinopoli: produzione ed esportazione. Coordinatore: Prof. Alessandra Guiglia.

ATTIVITÀ DIDATTICA

a. Corsi regolari

a.a. 2021-2022: Sapienza Università di Roma Istituto di Studi Orientali. Titolarità del corso di Medieval and Byzantine Art (L-ART/01) (42 ore) per il Corso di Laurea triennale in Global Humanities.

a.a. 2021-2022: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Sto-ria dell arte bizantina IA (L-ART/01) (42 ore) per il Corso di Laurea triennale in Studi stori-co-artistici

a.a. 2021-2022: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Sto-ria dell arte bizantina II (L-ART/01) (42 ore) per il Corso di Laurea magistrale in Storia dell arte.

a.a. 2020-2021: Sapienza Università di Roma Istituto di Studi Orientali. Titolarità del corso di Medieval and Byzantine Art (L-ART/01) (42 ore) per il Corso di Laurea triennale in Global Humanities.

a.a. 2020-2021: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Storia dell arte bizantina IA (L-ART/01) (42 ore) per il Corso di Laurea triennale in Studi storico-artistici

a.a. 2020-2021: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Storia dell arte bizantina (L-ART/01) (42 ore) per il Corso di Laurea magistrale in Storia dell arte.

a.a. 2019-2020: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Sto-ria dell arte bizantina IA (L-ART/01) (48 ore) per il Corso di Laurea triennale in Studi storico-artistici.

a.a. 2019-2020: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Sto-ria dell arte bizantina (L-ART/01) (48 ore) per il Corso di Laurea magistrale in Storia dell arte.

a.a 2018-2019: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Storia dell arte bizantina IA (L-ART/01) (48 ore) per il Corso di Laurea triennale in Studi storico-artistici.

a.a. 2018-2019: Sapienza Università di Roma Dipartimento SARAS. Titolarità del corso di Storia dell arte bizantina (L-ART/01) (48 ore) per il Corso di Laurea magistrale in Storia dell arte.

a.a. 2017-2018: Masarykova Univerzita, Faculty of Arts, Department of History of Art (Seminá d jin um ní), Brno (Repubblica Ceca). Titolarità del corso di Medieval and Byzantine Art.

a.a. 2016-2017: Masarykova Univerzita, Faculty of Arts, Department of History of Art (Seminá d jin um ní), Brno (Repubblica Ceca). Titolarità del corso di Medieval and Byzantine Art.

a.a. 2013-2014: Università degli Studi di Bologna Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali Polo di Ravenna, Scuola di Lettere e Beni Culturali. Docenza a contratto di Istituzioni di Storia dell arte bizantina (L-ART/01) (96 ore) per il Corso di Laurea triennale in Beni culturali.

a.a. 2012-2013: Università degli Studi di Bologna Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali Polo di Ravenna, Scuola di Lettere e Beni Culturali. Docenza a contratto di Istituzioni di Storia dell arte bizantina (L-ART/01) (96 ore) per il Corso di Laurea triennale in Beni culturali.

a.a. 2010-2011: Sapienza Università di Roma Facoltà di Lettere e Filosofia. Docenza a contratto di Archeologia bizantina e medievale (L-ANT/08) (36 ore). Titolo del modulo: Architettura mediobizantina della Grecia di terraferma.

a.a. 2010-2011: Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Docenza a contratto di Storia dell Arte bizantina (L-ART/01) (36 ore) per i Corsi di laurea in Storia dell arte 6 CFU e Lettere e beni culturali 5 CFU. Titolo del modulo: Architettura bizantina di Kastorià e della Grecia setten-trionale tra i secoli IX e XI.

b. conferenze / cicli di lezioni

05.04.2023: Centre for Byzantine Research, Aristoteles University of Thessaloniki - Webinar lecture: he Theodosian phase of the episcopal church of Constantinople and its skeuophylakion.

03.03.2023: Sapienza Università di Roma, Facoltà di Architettura - Dip.to di Storia, Disegno e Restauro dell'Architettura. Conferenza sul tema: Il prototipo identitario in architettura. Il caso mediobizantino di Hosios Loukas e delle sue filiazioni (secc. XI-XII).

19.05.2022: Mediterranean Crossroads: Lectures of the Byzantinist Society of Cyprus (Nicosia). Conferenza sul tema: The early life of the Megale Ekklesia of Constantinople (4th-5th century). History and architecture.

12.02.2021: Università degli Studi di Udine, Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale. Conferenza sul tema: Ricerche archeologiche e storico- artistiche nella Santa Sofia di Costantinopoli: gli anni della musealizzazione (1935-2020).

28.01.2021: University of Birmingham (Regno Unito), Centre for Byzantine, Ottoman and Modern Greek Studies. Conferenza sul tema: The Great Church which is called Sophia . History and archaeology of the episcopal church of Constantinople before Justinian.

21.03.2019: Istituto Italiano di Cultura, Istanbul. Conferenza sul tema: Carpo e Papilo a Costanti-nopoli: un enigma felicemente risolto?

10-14.12.2018: Masarykova Univerzita di Brno (Repubblica Ceca), Dipartimento di Storia dell arte (Seminá d jin um ní). Due conferenze sul tema: The construction of a theology of images at Byzantium. Visual art during Iconoclasm and its aftermath.

23.11.2018: Ionio Panepistemio Kerkyras (Corfù, Grecia), Presentazione del volume di Stamatios T. Chondrogiannis, Byzantium in the World. Artistic, Cultural & Ideological Legacy from the 19th to the 21st century (Thessaloniki: Centre for Byzantine Research A.U.TH., 2017).

24.04.2018: Institute of Art History ASCR, Praga (Rep. Ceca). Lezione: The great cities of early Byzantine Greece (4-7 AD). Architectural maintenance and strategies of transformation.

07.03.2017: Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Architettura e Progetto / Dipartimento di Scienze dell Antichità. Lezione: Costantinopoli nel XXI secolo. Evidenze topografiche e monumentali, riuso, valorizzazione, oblio, per il Master di II livello: Il rapporto archeologia-architettura nella trasformazione urbana, coordinatori Prof. A Capuano, Prof. E. Lippolis.

a.a. 2015-2016: Masarykova Univerzita, Brno (Repubblica Ceca), Facoltà di Arti, Dipartimento di Storia dell Arte (Seminá d jin um ní). Corso di 20 ore (in qualità di Visiting Professor) sul tema Iconoclasm: The struggle for images in Byzantium.

a.a. 2015-2016: Masarykova Univerzita, Brno (Repubblica Ceca), Facoltà di Arti, Dipartimento di Storia dell arte. Corso di 20 ore sul tema Early Byzantine Architecture in Greece and the Balkans.

a.a. 2005-2006: Università degli Studi di Napoli L Orientale , Dipartimento di Studi del mondo classico e del Mediterraneo antico. Ciclo di tre lezioni di Storia dell arte bizantina (propedeutico per studenti di Storia dell arte musulmana) sul tema: Bisanzio e gli Arabi (IV-VI secolo).

a.a. 2005-2006: Sapienza Università di Roma Facoltà di Architettura L. Quaroni . Ciclo di due lezioni di Storia dell arte bizantina sul tema: L architettura protobizantina.

ATTIVITÀ CONGRESSUALE

a. organizzazione / partecipazione a comitati scientifici

01.03. 2020 / 14.10.2022: Università di Venezia Ca Foscari, Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali. Organizzatore e curatore scientifico (in collaborazione con il Prof. Simone Piazza) del Convegno internazionale di studi Tracing missing tesserae: Lost wall mosaics between Byzantium and the Latin West (Venezia, Ca Dolfin, 12-14.10.2022).

06.2022: Sapienza Università di Roma. Dipartimento SARAS. Partecipazione al Comitato scientifico del Convegno dottorale di Storia dell arte medievale. Medioevo europeo e mediterraneo. Scambi, circolazione e mobilità artistica. Roma 15-18.06.2022.

10.2021: Sapienza Università di Roma. Coordinamento scientifico della XVII Giornata di studi dell Associazione Italiana di Studi Bizantini Fotografare Bisanzio. Arte bizantina e dell Oriente mediterraneo negli archivi italiani (Roma, 15-16.10.2021).

01.07.2014 / 18.09.2015: Università di Napoli L Orientale , Dipartimento Asia, Africa e Mediterraneo. Membro del Comitato organizzativo del 15th International Congress of Turkish Art Naples, 16th-18th September 2015.

b. relatore a congressi nazionali e internazionali

15.06.2022 / 18.06.2022: Sapienza Università di Roma. Dipartimento SARAS. Convegno dottorale di Storia dell arte medievale. Medioevo europeo e mediterraneo. Scambi, circolazione e mobilità artistica. Titolo comunicazione: Riflessioni sull architettura ecclesiale di Elaiussa Sebaste protobizantina. La basilica delle grandi terme e gli altri edifici religiosi della città quale sintesi tra modelli locali e allogeni.

03.03.2021 / 05.03.2021: Bibliotheca Hertziana / Max Planck Institut, Roma. Workshop: Interrupted Architectures: Unfinished Medieval Buildings between Failure and Open Work (11th-14th century). Titolo comunicazione: A Middle Byzantine riddle in Central Greece: The church of Hagios Nikolaos at Kambià.

02.04.2020 / 03.04.2020: Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana / Università Europea di Roma. Workshop: Gruppi religiosi e spazio urbano: simboli, interazioni, trasformazioni. Roma, 2-3 marzo 2020. Titolo comunicazione: Doctrinal struggle and the shaping of a Christian topography in Early Byzantine Constantinople (4th to 6th century).

17.01.2020 / 19.01.2020: Nicosia Municipal Multipurpose Center (Cipro), Third International Conference on Byzantine and Medieval Studies, 17-19 January 2020. Titolo comunicazione: Complying with Synesius Precepts: Imperial Building Activity at Constantinople Under Arcadius (395-408).

20.11.2018: Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici/Dipartimento di Beni culturali e ambientali. III Giornata di studi del Centro di ricerca coordinato Bisanzio e l Occidente : Il potere dalla tarda antichità al mondo bizantino. Narrazione, rappresentazione, mito e fortuna. Titolo comunicazione: Il recupero della colonna onoraria coclide come mezzo privilegiato di propaganda in epoca teodosiana (379-450).

31.05.2018: Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Scienze dell Antichità. Convegno internazionale Sharing Material Culture: Ivory and Bone Artefacts from the Mediterranean to the Caspian Sea from Antiquity to the Middle Ages. Titolo comunicazione: Riflessioni sulla valva eburnea con arcangelo del British Museum di Londra (P&E OA 9999).

11.11.2017 / 14.11.2017: Napoli, Università degli Studi di Napoli Federico II . Giornate internazionali di studio Reliquie in processione nell Europa medievale: arte, paesaggio e liturgia / Reliques en procession dans l Europe Médiévale: art, paysage, liturgie. Titolo comunicazione: La procedura di accoglienza delle reliquie a Costantinopoli nel V secolo: il profeta Samuele e la costruzione del suo sacello (406-411).

22.06.2017 / 23.06.2017: Sapienza Università di Roma. Dipartimento di Storia dell arte. Giornate internazionali di studi Calabria greca-Calabria latina. Segni monumentali nei secoli della coesistenza (XI-XII). Titolo comunicazione: Su alcuni elementi allogeni dell architettura della cosiddetta seconda colonizzazione bizantina (sec. X-XI).

28.11.2016 / 29.11.2016: Universitas Osloensis/Istituto di Norvegia in Roma. International Conference Patron, Context and Style. Titolo comunicazione: Un punto di svolta nella committenza papale del VII secolo a Roma: Onorio I.

18.05.2016 / 19.05.2016: Giornate internazionali di Studio Immagini medievali di culto, dopo il Medioevo, nell Europa mediterranea , Università di Napoli Federico II . Titolo comunicazione: Immagini bizantine e arredo liturgico greco-ortodosso nel Settecento napoletano.

17.03.2016 / 19.03.2016: Deutsches Archäologisches Institut Rom / Bibliotheca Hertziana. Internationale Konferenz Die Päpste und Rom zwischen Spätantike und Mittelalter. Formen der päpstlichen Machtentfaltung. Titolo comunicazione: Papa Teodoro (642-649) e le arti. Un rapporto pragmatico .

11.03.2016 / 13.03.2016: Gaeta, Basilica Cattedrale / Palazzo De Vio. Convegno internazionale di studi Gaeta medievale e la sua Cattedrale. Titolo comunicazione: Il tesoretto di oggetti tardoantichi e bizantini della Cattedrale di Gaeta.

24.10.2015: Ravenna, Palazzo Rasponi dalle Teste. Conferenza internazionale Mosaico antico, Mosaico contemporaneo. Conservazione, valorizzazione e promozione. Riflessioni ed esperienze a confronto tra Ravenna, Turchia e Russia. Titolo comunicazione: L Egeo visto dall Adriatico: il complesso rapporto storico e artistico fra Ravenna, Tessalonica e Costantinopoli tra V e VIII secolo.

22.09.2015 / 25.09.2015: Alma Mater Studiorum Università di Bologna Sede di Ravenna. VIII Congresso Nazionale dell Associazione Italiana di Studi Bizantini. Dialoghi con Bisanzio. Spazi di discussione, percorsi di ricerca. Titolo comunicazione: Riflessioni su un monumento incompiuto: a chi attribuire la cosiddetta Colonna di Giuliano ad Ankara?

21.05.2015 / 24.05.2015: Parenzo/Pore (Croazia), 22nd International IRCLAMA Colloquium. Mobility of Artists, Transfer of Forms, Functions, Works of Art and Ideas in Medieval Mediterranean Europe: The Role of the Ports. Titolo comunicazione: Justin II, Sophia, and the restyling of the Harbour of Julian at Constantinople.

12.06.2014 / 13.06.2014: CERM Trieste, École française de Rome, Atelier jeunes chercheurs sur le monachisme médiéval. La società monastica nei secoli VI-XII. Sentieri di ricerca. Titolo comunicazione: Fondazioni monastiche in Grecia centro-settentrionale tra IX e X secolo. Architettura, patronato e territorio.

08.05.2014 / 11.05.2014: Tel (Repubblica Ceca), Masaryk University in Brno, International Conference Circulation as Factor of Cultural Aggregation. Relics, Ideas and Cities in the Middle Ages. Titolo comunicazione: A Journey of Men and Names. Constantinople s Kosmidion and its Italian Replicas.

02.10.2013 / 06.10.2013: Pore (Croazia), 20th International IRCLAMA Colloquium. Late Antiquity and the Middle Ages in Europe: 20 Years of Research. Titolo comunicazione: L Hebdomon di Costantinopoli. Alcuni aspetti dell urbanistica di un proasteion in epoca tardoantica.

22.08.2011 / 27.08.2011: Sofii ski universitet Sv. Kliment Okhridski (Bulgaria), 22nd International Congress of Byzantine Studies. Titolo comunicazione: Remarks on some architectural problems of the middle Byzantine period: the spreading of triconch plan buildings in northern Greece (9th-11th centuries).

25.11.2009 / 28.11.2009: Università di Venezia Ca Foscari, Facoltà di Lettere e Filosofia, VII Congresso nazionale dell Associazione Italiana di Studi Bizantini (AISB), Vie per Bisanzio. Titolo della comunicazione: La decorazione musiva aniconica della Santa Sofia di Costantinopoli da Giustiniano all età mediobizantina. Alcune osservazioni.

16.10.2009 / 20.10.2009: Ördekli Cultural Center / Uluda University, Bursa (Turchia). 11th International Colloquium on Ancient Mosaics. Titolo comunicazione: Remarks on the Decorative Wall-Mosaics of Saint Eirene at Constantinople.

10.10.2008 / 10.10.2008: Sapienza Università di Roma, Giornata di Studi La Sapienza Bizantina. Un secolo di ricerche sulla civiltà di Bisanzio all Università di Roma. Titolo comunicazione: Il mosaico aniconico parietale da Tessalonica a Costantinopoli.

08.09.2008 / 12.09.2008: Universidades de Castilla-La Mancha, Toledo (Spagna), XV Congreso Internacional de Arqueología Cristiana, Episcopus, Civitas, Territorium. Titolo comunicazione: Santa Sofia di Costantinopoli: i mosaici aniconici del VI secolo nelle gallerie.

06.12.2006 / 07.12.2006: Istituto Svizzero di Roma, Congresso internazionale Le porte del Paradiso. Arte e tecnologia bizantina tra Italia e Mediterraneo. Titolo comunicazione: Le porte bizantine in Grecia.

30.06.2005 / 02.07.2005: Orta Do u Teknik Üniversitesi, Ankara (Turchia), Fourth METU Conference on International Relation Neighbourhood. Past, Present and Future. Titolo comunicazione: Ottoman Monuments in Thessaloniki in the Account of Johannis Anagnostis.

27.05.2003 / 29.05.2003: Università di Napoli L Orientale / Centro Interdipartimentale di Servizi per l Archeologia (CISA), I Convegno degli studenti di Archeologia Teoria e Pratica nell Analisi e Interpretazione della Cultura Materiale Antica. Titolo comunicazione: Colonne onorarie a Costantinopoli. Aspetti della genesi di una capitale (secc. IV-VI d.C.).

04.09.2000 / 10.09.2000: Roma, Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, Ecclesiae Urbis. Convegno Internazionale sulle chiese di Roma dal V al X sec. d.C. Titolo comunicazione: La decorazione musiva dell intradosso dell arco trionfale della basilica di S. Lorenzo fuori le mura.

Afferenza a gruppi / associazioni

16.01.2023 / oggi: Membro del Centre for the Study of the Mediterranean and Near East in Late Antiquity, Sapienza Università di Roma, Facoltà di Lettere, Dipartimento SARAS - Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo.

2022 / oggi: Membro della Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell arte CUNSTA.

2017 / oggi: Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l Oriente ISMEO, socio ordinario.

2002 / oggi: Istituto per l Oriente C.A. Nallino, Roma, socio ordinario.

2002 / oggi: Associazione italiana per gli Studi Bizantini AISB, socio ordinario.

Direzione o partecipazione a comitati editoriali

12.2021 / oggi: Membro del Comitato scientifico della collana Minima Medievalia , Silvana Editoriale, Milano.

01.2019 / oggi: Membro del Comitato scientifico della Collana Esordi , De Luca Editori d Arte, Roma.

06.2002 / oggi: Membro (Assistant Editor) dello Editorial Board della rivista semestrale Eurasian Studies (ISSN: 1722-0750; E-ISSN: 2468-5623: ANVUR Classe A), pubblicata dall editore Brill, Leiden (The Netherlands), per conto dell Istituto per l Oriente C.A. Nallino, Roma e dalla Martin-Luther-Universität di Halle-Wittenberg (Germania).

PUBBLICAZIONI

2022: Confrontarsi con l antico: su alcuni edifici ecclesiali a blocchi di pietra squadrata in Grecia Centrale (XII secolo), in: M. Jurkovi , E. Scirocco, A. Timbert, D. Di Bonito, J. Behaim (sous la direction de), Repenser l Histoire de l art médiéval en 2022. Recueil d études offertes à Xavier Barral i Altet, Zagreb-Motovun, pp. 405-417.

2022: La committenza di papa Teodoro (642-649). Primo e Feliciano nella chiesa di Santo Stefano Rotondo, in C. Croci, M. Gianandrea, I. Quadri, S. Romano (a cura di), Una finestra su Roma altomedievale. Pitture e mosaici, Roma: Viella, pp. 173-211.

2022: [con M. Barbanera], Elaiussa Sebaste in età tardoantica e bizantina. L archivio di una missione archeologica della Sapienza in Turchia, in A. Iacobini, L. Bevilacqua (a cura di), Fotografare Bisanzio. Arte bizantina e dell Oriente mediterraneo negli archivi italiani, Roma: Campisano Editore (Milion. Studi e ricerche d arte bizantina), pp. 131-147.

2022: La ricostruzione teodosiana della Grande Chiesa di Costantinopoli (ca. 404-415). Frammenti di un mosaico documentario, Arte Medievale , IV serie anno 12, pp. 9-28.

2022: [con M. Barbanera, M. Braini, M. Calosi, R. Civetta, J. Clementi, C. Devoto, A. Falcone, M. Lombardi], Elaiussa Sebaste, relazione sulla campagna di scavo 2021, Scienze dell Antichità , 28/1, pp. 3-37.

2021: Il revival della colonna coclide quale strumento di propaganda all'epoca di Teodosio I (379-395). Appunti sullo stato della ricerca, in: C. Castelli, M. della Valle, A. Torno Ginnasi (a cura di), Cultura letteraria e artistica tra Bisanzio e l Occidente, Milano: Ledizioni-LEDI publishing, pp. 15-35.

2021: La chiesa mediobizantina della Trasfigurazione (Metamorfosi) a Kastoria. Architettura e contesto storico-territoriale, in: A. M. D Achille, A. Iacobini, P. F. Pistilli (a cura di), Domus sapienter staurata. Scritti di storia dell arte per Marina Righetti, Cinisello Balsamo, Milano: Silvana Editoriale, pp. 87-94.

2021: The Sekbanba Mescidi or a Lesser-Known Middle Byzantine Church Typology at Constantinople, in Eurasian Studies , 19 [J. Varsallona, M. Vrij, A. Taddei (eds.), . Strolling through unbeaten paths of Constantinople], pp. 29-45.

2020: The Skeuophylakion of Hagia Sophia at Constantinople: Remarks about its early history (4th-6th centuries AD), East & West , I/1, pp. 123-140.

2020: La decorazione ceramoplastica dell abside della chiesa della Panagia a Rossano, in: M. Tabanelli, A. Tranchina (a cura di), Calabria greca-Calabria latina. Segni monumentali nei secoli della coesistenza (XI-XII), Roma: Campisano Editore (Medioevo Mediterraneo), pp. 43-54.

2020: Aspetti della riproduzione di modelli nell architettura mediobizantina. Il Katholikon di Hosios Loukas e i suoi metochia, in V. Laviola, M. Massullo (a cura di), Ma abbatn ma. Scritti offerti a Maria Vittoria Fontana dai suoi allievi per il suo settantesimo compleanno. Roma: Istituto per l Oriente C.A. Nallino (Pubblicazioni IPO, 125), pp. 377-404.

2019: A chi attribuire la cosiddetta Colonna di Giuliano ad Ankara?, in S. Cosentino, M. E. Pomero, G. Vespignani (a cura di), Atti dell VIII Congresso dell Associazione Italiana di Studi Bizantini. Dialoghi con Bisanzio. Spazi di discussione, percorsi di ricerca. Ravenna, Alma Mater Studiorum Università di Bologna Sede di Ravenna, 22-25 settembre 2015. Spoleto [ Bizantinistica. Rivista di studi bizantini e slavi , 2], pp. 1039-1052.

2018: La cornice di porta con animali della chiesa dei Santi Anargiri a Kastoria (Grecia), Atti della Accademia Roveretana degli Agiati. Classe di Scienze Umane, Lettere ed Arti , VIIIa/fasc. IX, pp. 96-102.

2018: Il tesoretto di oggetti tardoantichi e bizantini della Cattedrale di Gaeta, in M. D Onofrio, M. Gianandrea (a cura di), Gaeta medievale e la sua cattedrale. Roma: Campisano Editore (Medioevo Mediterraneo), pp. 113-122.

2018: La procedura di accoglienza delle reliquie a Costantinopoli nel V secolo: il profeta Samuele e la costruzione del suo sacello (406-411), in V. Lucherini (a cura di), Reliquie in processione nell Europa medievale: arte, paesaggio e liturgia / Reliques en procession dans l Europe Médiévale: art, paysage, liturgie, Roma: Viella, pp. 21-32.

2018: S. Sofia a Costantinopoli. Nuove considerazioni sul rivestimento musivo delle gallerie, in: S. Pedone, A. Paribeni (a cura di), «Di Bisanzio dirai ciò che è passato, ciò che passa e che sarà». Scritti in onore di Alessandra Guiglia, Roma: Bardi Edizioni, vol. I, pp. 17-30.

2017: Hagia Sophia before Hagia Sophia. A study of the Great Church of Constantinople from its origins to the Nika Revolt of 532, Roma: Campisano editore (Saggi di Storia dell arte).

2017: Papst Theodor (642-649) und die Künste: ein pragmatisches Verhältnis, in N. Zimmermann, T. Michalsky, A. Wieczorek, S. Weinfurter (hrsg.), Die Päpste und Rom zwischen Spätantike und Mittelalter. Formen päpstlicher Machtentfaltung, Regensburg: Schnell & Steiner (Publikation der Reiss- Engelhorn-Museen, 76), pp. 143-160.

2016: Giustino II e il restyling del Portus Novus a Costantinopoli, Hortus Artium Medievalium , 22, pp. 76-82.

2016: A Monastic Foundation in Ninth-Century Northern Greece: The Case of Peristerai. Architecture and Patronage of a Rural Context, in M. Bottazzi, P. Buffo, C. Ciccopiedi, L. Furbetta, Th. Granier (a cura di), La società monastica nei secoli VI-XII. Sentieri di ricerca. Atelier jeunes chercheurs sur le monachisme médiéval, Udine (CERM Trieste/École française de Rome), pp. 335-351.

2016: Il VII secolo: da Sabiniano (604-606) a Sergio I (687-701), in M. D Onofrio (a cura di), La committenza artistica dei papi a Roma nel Medioevo, Roma: Viella, pp. 145-180.

2015: Un ipotesi ricostruttiva per la colonna di Teodosio II all Hebdomon, Rivista dell Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell arte , 66 (3a serie, 34 [2011]) [A. Guiglia, A. Paribeni, S. Pedone, a cura di, Con lo sguardo a Levante. Scritti in onore di Claudia Barsanti], pp. 13-31.

2015: A Neglected Mosaic in the South Gallery of Hagia Sophia, Constantinople, Convivium , II/1, pp. 234-249.

2014: L impresa musiva giustinianea nella Santa Sofia di Costantinopoli. Una lettura orientale, in V. Camelliti, A. Trivellone (a cura di), Un medioevo in lungo e in largo. Da Bisanzio all Occidente (VI-XVI secolo). Studi in onore di Valentino Pace, Pisa: Pacini Editore, pp. 9-19.

2014: Smaragdos patrikios, la colonna dell imperatore Foca e la Chiesa di Roma. Committenze artistiche e Realpolitik, in: M. Gianandrea, F. Gangemi, C. Costantini (a cura di), Il potere dell arte nel medioevo. Studi in onore di Mario D Onofrio, Roma: Campisano Editore (Saggi di Storia dell Arte, 40), pp. 531-550.

2014: Notes on the so-called Ioukoundianai Palace at Hebdomon (Constantinople), Hortus Artium Medievalium , 20, pp. 77-84.

2014: A Journey of Men and Names: Constantinople s Kosmidion and its Italian Replicas, Convivium , I/1, p. 20-30.

2013: Some topographical remarks on Pope Constantine s Journey to Constantinople (AD 710-711), Eurasian Studies , 11, pp. 53-78.

2013: La morte di Tiberio II, l incoronazione di Maurizio (582) e il Kampos di Costantinopoli tra fonti, topografia e resti monumentali, Nea Rhome. Rivista di ricerche bizantinistiche , 10, pp. 23-36.

2013: La decorazione musiva aniconica della Santa Sofia di Costantinopoli da Giustiniano all età mediobizantina. Alcune osservazioni, in A. Rigo, A. Babuin, M. Trizio (a cura di), Atti del VII Congresso Nazionale dell Associazione Italiana di Studi Bizantini Vie per Bisanzio , Venezia, 25-28 novembre 2009, Bari: Edizioni di Pagina, vol. I, pp. 375-384.

2013: Santa Sofia di Costantinopoli. I mosaici aniconici del VI secolo nelle gallerie, in S. Cresci, J. Lopez Quiroga, O. Brandt, C. Pappalardo (a cura di), Atti del XV Congresso Internazionale di Archeologia Cristiana (Toledo 8-12.9 2008) Episcopus, Civitas, Territorium, Città del Vaticano-Roma: Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana (Studi di Antichità Cristiana, 65), vol. 2, pp. 1497-1516.

2012: Il mosaico aniconico parietale da Tessalonica a Costantinopoli, in A. Acconcia Longo, G. Cavallo, A. Guiglia, A. Iacobini (a cura di), La Sapienza bizantina. Un secolo di ricerche sulla civiltà di Bisanzio all Università di Roma, Roma: Campisano Editore (Milion. Studi e ricerche d arte Bizantina, 8), pp. 153-182.

2011: Remarks on the Decorative Wall-Mosaics of Saint Eirene at Constantinople, in: M. Sahin (ed.), XI. Uluslararasi Antik Mozaik Sempozyumu 11th International Colloquium on Ancient Mosaics, Uluda University, Bursa (Turkey), October 16th-20th, 2009, Istanbul: Ege Yay nlar , pp. 883-896.

2011: Remarks on some architectural problems of the middle Byzantine period: The spreading of the triconch plan buildings in northern Greece (9th-11th centuries), in Proceedings of the 22nd International Congress of Byzantine Studies, Sofia (Bulgaria), 22-27 August 2011, Sofia: Universitetsko izdatelstvo Sv. Kliment Ohridski , vol. 3, p. 120.

2010: Monuments and Epigraphic Evidence from the City and Suburbs, in C. Barsanti, A. Guiglia, The Sculptures of the Ayasofya Müzesi in Istanbul. A Short Guide, Istanbul: Ege Yay nlar , pp. 35-48.

2010: I mosaici della chiesa della Panagia Acheiropoietos di Tessalonica in due acquerelli inediti di Walter Sykes Georg, in A. Armati; M. Cerasoli; C. Luciani (a cura di), Alle gentili arti ammaestra . Studi in onore di Alkistis Proiou. Roma: Dipartimento di filologia greca e latina, Sezione bizantino-neoellenica, Università di Roma La Sapienza (Testi e Studi Bizantino-Neoellenici, 18), pp. 59-95.

2010: The conversion of Byzantine buildings in early Ottoman Thessaloniki: the Prodromos monastery and the Acheiropoietos church, Eurasian Studies , 8, pp. 201-214.

2009: Le porte bizantine in Grecia, in A. Iacobini (a cura di), Le porte del Paradiso. Arte e tecnologia bizantina tra Italia e Mediterraneo XI-XII secolo, Atti del Convegno internazionale, Roma, 6-7 dicembre 2006, Roma: Campisano Editore (Milion. Studi e ricerche d arte bizantina, 7), pp. 523-564.

2009: La Colonna di Arcadio a Costantinopoli. Profilo storico di un monumento attraverso le fonti documentarie dalle origini all età moderna, Nea Rhome. Rivista di ricerche bizantinistiche , 6, pp. 37-103.

2009: Eclettismo e sintesi nella decorazione musiva dell Acheiropoietos di Tessalonica, Rivista Online di Storia dell Arte (ROLSA), 12, pp. 33-52.

2008: I monumenti protobizantini dell acropoli di Amphipolis, Annuario della Scuola Archeologica di Atene e delle missioni italiane in Oriente , LXXXVI (8), pp. 253-310.

2008: Review of: H. Lowry, The Shaping of the Ottoman Balkans 1350-1550, Istanbul 2008, Eurasian Studies , 6, pp. 131-135.

2005: Review of: C. Holmes, Basil II and the Governance of Empire (976-1025), Oxford 2005, in Eurasian Studies , 4, p9. 274-280.

2003: Decorazioni a squame con piuma di pavone in alcuni mosaici parietali di Tessalonica, in M.V. Fontana, B. Genito (a cura di), Studi in onore di Umberto Scerrato per il suo settantacinquesimo compleanno, Napoli: Università di Napoli L Orientale (Series minor, 2), vol. 2, pp. 805-816.

2003: Review of: G. Ricci, Ossessione turca. In una retrovia cristiana dell Europa moderna, Bologna 2002, Eurasian Studies , 2, pp. 306-309.

2002: La decorazione dell intradosso dell arco trionfale della basilica di S. Lorenzo f.l.m., in F. Guidobaldi, A. Guiglia Guidobaldi (a cura di), Ecclesiae Urbis. Atti del Congresso internazionale di studi sulle chiese di Roma (IV-X secolo). Roma, 4-10 settembre 2000, Città del Vaticano: Pontificio istituto di archeologia cristiana, vol. 3, pp. 1763-1788.

2002: Review of P. Petta, Despoti d Epiro e principi di Macedonia, Lecce 2000, Eurasian Studies , 1, pp. 155-157.

2002: Review of: Konstantin Michailovi di Ostrovica, Cronaca turca ovvero Memorie di un Giannizzero, ed. A. Gianbelluca Kossova; trad. A. Danti; note di M. Clementi, Palermo 2001, Oriente Moderno , 21 (82), pp. 520-523.

2002: Review of: M. Todorova, Immaginando i Balcani, Lecce 2002, Oriente Moderno , 21 (82), pp. 523-527.

2002: Review of: P. Horden, N. Purcell, The Corrupting Sea, Oxford 2000, Eurasian Studies , 1, pp. 310-314.

2002: Epigrafe frammentaria con dedica all'imperatore Traiano, inizi del secolo II, in M. Massa, E. Carnevali (a cura di), Opere d'arte nella città di Osimo, Urbania: Arti grafiche STIBU, vol. 2, pp. 35-36.

2002: Lapide con iscrizione funeraria. Fine secolo II-inizio sec. III (?), in M. Massa, E. Carnevali (a cura di), Opere d'arte nella città di Osimo, Urbania: Arti grafiche STIBU, vol. 2, p. 34.