I contenuti del catalogo per l'a.a. 2022-2023 sono in corso di aggiornamento

Laurearsi

Per essere ammesso a sostenere la prova finale (esame di Laurea), lo studente deve aver superato tutti gli esami di profitto, totalizzato il monte-ore per la frequenza dei tirocini e aver superato il relativo esame. Per il conseguimento della Laurea lo studente deve superare una prova finale che si compone di: a) una prova pratica, in cui lo studente deve dimostrare di aver acquisito competenze e abilità tecnico-pratiche fondamentali proprie dello specifico profilo professionale; b) la redazione di un elaborato, con la guida di un docente relatore, e sua dissertazione. La tesi, inerente a tematiche o discipline strettamente correlate al profilo professionale, può avere un profilo di ricerca, di tipo tecnico-applicativo o compilativo. Lo studente che non supera la prova pratica non può essere ammesso alla dissertazione della tesi. Entrambe le fasi oggetto delle prova finale avverranno di fronte ad una Commissione composta a norma di legge, in ottemperanza al Regolamento didattico di Ateneo e ai Regolamenti didattici di Facoltà e di Corso di Laurea. L'esame di Laurea ha valore di esame di stato abilitante alla professione.

Lo studente per essere ammesso a sostenere l’esame di Laurea deve: avere regolarmente frequentato il monte ore complessivo previsto, aver frequentato i singoli corsi per un monte ore non inferiore al 75% di quello previsto, avere superato tutti gli esami previsti, avere effettuato con positiva valutazione, i tirocini prescritti(DM24-07-96 N° 168 art.21), avere chiesto la tesi al docente prescelto almeno 6 mesi prima della discussione della stessa. L’esame di Laurea si svolge nelle due sessioni indicate per Legge: sessione autunnale di norma nei mesi Ottobre/Novembre e sessione primaverile Marzo/Aprile. L’esame di Laurea con valore di esame di stato abilitante alla professione verte su due prove espletate con un intervallo temporale di almeno 15 giorni:
1)una prova di dimostrazione di abilità pratiche
2)la discussione di un elaborato di natura tecnico-applicativa.
La discussione della tesi avverrà al cospetto di una Commissione nominata dalla competente Autorità Accademica e composta a norma di Legge, in ottemperanza del regolamento didattico di Ateneo e dei regolamenti didattici di Facoltà e di CDL.