I contenuti del catalogo per l'a.a. 2022-2023 sono in corso di aggiornamento

Laurearsi

La prova finale per il conseguimento del titolo deve dimostrare le capacita raggiunte dallo studente in termini di analisi dei problemi, autonomia di giudizio e capacita di sintesi.
La prova finale consiste nella redazione di un breve elaborato scritto riguardante le tecnologie, metodologie e applicazioni dell'Ingegneria Energetica, per complessivi 3 CFU. Il lavoro avra carattere prevalentemente di approfondimento di argomenti riguardanti le tematiche energetiche, attraverso la rielaborazione di quanto riportato su testi e articoli scientifici. La prova finale puo essere anche piu articolata e assumere carattere progettuale, sperimentale o numerico: in questo caso,che prevede un impegno da 6 a 9 CFU, mediante l'utilizzo, in tutto o in parte, dei crediti a disposizione dello studente per i tirocini formativi e di orientamento. Per lo svolgimento di queste ultime attivita , sono disponibili collaborazioni e convenzioni e con universita, enti di ricerca, aziende e industrie operanti nel settore energetico.



La prova finale per il conseguimento del titolo consiste nella redazione di un breve elaborato, per complessivi 3 CFU, redatto secondo le line guida di un template riportato sul sito del CdL; lelaborato verterà su argomenti riguardanti tematiche relative all'Ingegneria Energetica.
L'elaborato scritto è redatto sotto la guida di un Docente appartenente al Corso di Laurea o comunque appartenente alla Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale (Relatore), anche in collaborazione con Enti pubblici e privati, aziende manifatturiere e di servizi o Centri di Ricerca operanti nel settore di interesse.
La prova finale non prevede discussione pubblica; la valutazione della prova finale sarà effettuata dal Relatore e da una apposita Commissione formata da Docenti del Corso di Laurea.
Nel caso in cui il Laureando intenda svolgere un elaborato di più ampia valenza, di tipo progettuale (collaborazione alle fasi di definizione e sviluppo di un progetto ingegneristico), sperimentale (esecuzione di prove sperimentali in laboratorio) o numerico (utilizzo di codici di calcolo per la risoluzione di problemi ingegneristici), è possibile sfruttare i 6 CFU previsti per le Altre Attività, nella forma del Tirocinio, cosa che consentirà di avere a disposizione un periodo di lavoro equivalente a 9 CFU.
.


Le sessioni di laurea sono riportate in:

https://www.ing.uniroma1.it/calendariodidattico

Per le tempistiche sulla scadenza di compilazione della domanda di laurea vedi:

https://www.ing.uniroma1.it/calendariodidattico

 

Per info vedi:

https://www.uniroma1.it/it/pagina/laurearsi