Ritratto di cecilia.bello@uniroma1.it

https://www.lettere.uniroma1.it/users/cecilia-bello

Laureata in Letteratura italiana moderna e contemporanea alla «Sapienza», presso il medesimo ateneo ha conseguito il Dottorato in Storia delle scritture femminili, dedicando la sua ricerca alle scrittrici futuriste.
Nel 2003 ha ottenuto un grant dalla Paul Getty Foundation di Los Angeles per attività di ricerca.
È stata per quattro anni assegnista presso il Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali.
Nel 2012 ha conseguito l abilitazione nazionale al ruolo di Professore Associato, ruolo assunto nel novembre 2019, dopo essere stata Ricercatore a Tempo di tipo B dal 2016 al 2019.
È membro del Collegio di Dottorato in Italianistica della «Sapienza» e del Comitato Scientifico della Fondazione Giuseppe Ungaretti Roma «Sapienza».
È responsabile di una ricerca d Ateneo in corso dal titolo Anceschi e i Novissimi: corrispondenze intellettuali, linee di poetica, progetti editoriali.
È responsabile di un progetto di riordino, ricondizionamento e inventariazione del Fondo Sindacato Nazionale Scrittori che ha vinto il finanziamento del MiBACT (bando del 9 aprile 2020).
Nel 2020 ha fondato «Con gli occhi del linguaggio - Laboratorio di poesia italiana contemporanea» del cui Comitato scientifico, formato da Lorenzo Geri, Roberto Gigliucci, Camilla Miglio, Tommaso Pomilio, Alessandro Taddei, Ada Tosatti, e Fabio Zinelli, è Coordinatrice. Il laboratorio è una struttura del Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali aperta alla collaborazione interdipartimentale, nazionale e internazionale, di docenti e studenti, studiosi, dottorandi, dottori di ricerca, assegnisti.
È membro del progetto di ricerca internazionale, che coinvolge Giappone, Germania, Italia, Svizzera, Russia e Stati Uniti, dedicato alle Teorie e rappresentazioni di genere nelle opere e nelle pratiche artistiche delle avanguardie storiche, coordinato dalla germanista e comparatista Akane Nishioka, Tokyo University of Foreign Studies.
Collabora con l italianista Hideyuki Doi della Ritsumeikan University di Kyoto per un progetto di scambio annuale, Sapienza Ritsumeikan, sulle ricerche negli archivi letterari italiani (prima giornata di studi a Roma, febbraio 2018, seconda a Kyoto, giugno 2019)
Collabora dai primi anni del 2000 all Archivio del Novecento della «Sapienza» per il quale ha riordinato e inventariato le carte di Gianna Manzini (cfr. la prima parte di L archivio di Gianna Manzini edito da Carocci nel 2006), collaborando inoltre, con alcuni testi storico-letterari, al catalogo Gianna Manzini (a cura di Francesca Bernardini Napoletano e Giamila Yehya, Fondazione Arnoldo Mondadori, 2005).
Studiosa di avanguardie storiche e neoavanguardia, ha pubblicato, fra gli altri, studi su Filippo Tommaso Marinetti, Valentine de Saint-Point, Giuseppe Ungaretti e Luigi Nono, Edoardo Sanguineti e Luciano Berio, Giorgio Manganelli, Nanni Balestrini, Antonio Porta, Giulia Niccolai, Paolo Volponi, Luigi Malerba, Luigi Ballerini. In anni più recenti ha studiato la letteratura della Prima guerra mondiale e scritto saggi su Bonaventura Tecchi e su Angelo Rognoni.
Per Le Lettere ha curato alcuni volumi di poesia di autori novecenteschi scomparsi: Vittorio Reta, Visas e altre poesie (2006) e Patrizia Vicinelli, Non sempre ricordano. Poesia Prosa Performance (2009).
Interessata alla letteratura del presente, in particolare alla produzione poetica dei nostri anni, insieme a Giancarlo Alfano, Alessandro Baldacci, Andrea Cortellessa, Massimiliano Manganelli, Raffaella Scarpa, Fabio Zinelli e Paolo Zublena, ha curato l antologia Parola Plurale. Sessantaquattro poeti italiani fra due secoli (Sossella, 2005). Continua tutt'oggi a lavorare su autori di poesia della più vicina contemporaneità: Gabriele Frasca, Jolanda Insana, Antonella Anedda, Ivan Schiavone, Marco Giovenale, Andrea Inglese, Alessandra Carnaroli.
Ha pubblicato l antologia di scrittrici futuriste Spirale di dolcezza + serpe di fascino (Bibliopolis, 2007), cui ha fatto seguito la monografia storico-critica Scrittrici della prima avanguardia. Concezioni, caratteri e testimonianze del femminile nel futurismo (Le Lettere, 2012). Del 2012 è anche il volume saggistico La distruzione da vicino. Forme e figure delle avanguardie del secondo Novecento (Oèdipus).
Nel 2013 ha curato e introdotto Tutti i racconti (1943-1999) di Luce d Eramo (Elliott), dopo aver lavorato alle carte della scrittrice custodite presso l Archivio del Novecento.
Particolare attenzione ha dedicato, negli anni, a Emilio Villa di cui ha curato e introdotto con ampi saggi numerosi testi: Zodiaco (con Aldo Tagliaferri, Empirìa, 2000), e l edizione critica di Proverbi e Cantico. Traduzioni dalla Bibbia (Bibliopolis, 2004). Più recente la curatela del volume che raccoglie la produzione poetica edita, in forma pressoché integrale, di Emilio Villa, L opera poetica (Roma, L orma, 2014).
Nel 2015 ha introdotto per la BUR la riedizione di Come si seducono le donne di Filippo Tommaso Marinetti.
Nel 2016 ha curato e accompagnato con un saggio critico il secondo volume delle poesie complete di Nanni Balestrini, La signorina Richmond e Blackout (DeriveApprodi). Sempre a Nanni Balestrini ha dedicato, nel 2018, un saggio di analisi e interpretazione ad alcune opere più recenti, in particolare alla trilogia dell'Operapoesia.
Nel 2017 è entrata a far parte della Fondazione Ungaretti e ha accompagnato con un saggio interpretativo la riedizione del romanzo sperimentale Obsoleto dell'artista e scrittore Vincenzo Agnetti, opera mai più ristampata dalla sua prima edizione.
Nel 2018 ha organizzato alla Sapienza il convegno internazionale «Noi si sta per il Novecento». Prima giornata di studio e confronto tra Italia e Giappone. Ricerche negli archivi letterari italiani, ed è stata invitata a partecipare al convegno Lettere in classe. 3 modi di dire '900 organizzato dall'ADI-SD alla Sapienza, e al convegno internazionale Embodied Words, presso l'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles.
Sempre nel 2018 ha introdotto la riedizione dell esordio poetico di Luigi Ballerini, eccetera. E (Campano Edizioni dia.foria) e ha contribuito con il capitolo Vent anni di romanzi in versi all opera storiografica Il romanzo in Italia (Carocci, 2018.
Nel 2019 ha curato il volume che raccoglie Tutte le poesie di Vito Riviello corredato dalla prima Bibliografia delle opere e della critica e da Nota filologica al testo (Sapienza Università Editrice; e pubblicato saggi sulle Espressioni del corpo femminile nel futurismo e sull'ultima stagione poetica di Nanni Balestrini.
Sempre nel 2019 ha collaborato all'organizzazione scientifica del convegno Nati altrove, 6-8 febbraio 2019, «Sapienza», e partecipato ai convegni nazionali e internazionali: Seminario annuale di poesia contemporanea, 12 aprile 2019, IULM, Milano; Antonio Porta. Nel fare poesia, 7 maggio 2019, Alma Mater Studiorum - Università degli Studi di Bologna; Seminario sull'opera di Luigi Ballerini, 15 maggio 2019, Università «Gabriele D'Annunzio», Chieti-Pescara; Stati generali della letteratura italiana: il nuovo secolo, 6-7 giugno 2019, Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles; Seminario di studi sulle ricerche negli archivi letterari italiani del Novecento, 23 giugno 2019, Kyoto Ritsumeikan University; Venezia Novecento. Le voci di Paola Masino e MIlena Milani, 17-18 ottobre 2019, Venezia, Università Ca' Foscari.
Dirige per Oèdipus la collana à rebours che ripropone testi narrativi rari del Novecento italiano, per la quale sono finora apparsi: Giulia Niccolai, Il grande angolo, a cura di Milli Graffi; Carlo Linati, Barbogeria, a cura di Luigi Matt; Paola Masino, Periferia, a cura di Marinella Mascia Galateria.
È nel comitato scientifico della collana di critica e storiografia letteraria «I sensi del testo» per le edizioni Mimesi.
Collabora alle riviste letterarie «Avanguardia» di cui è con-direttrice, «il verri», «Semicerchio» (è nella redazione), «Costellazioni», in passato ha collaborato a «Poetiche» e «alfabeta2» per tutta la loro durata.
Dal 2001 scrive regolarmente recensioni su opere italiane e straniere per «il manifesto», in particolare per il supplemento letterario «alias», da alcuni anni diventato «alias-domenica».

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare
Letteratura italiana contemporanea 1024002 2021/2022 Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1027066 2021/2022 Lingue, Culture, Letterature, Traduzione
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1027066 2020/2021 Lingue, Culture, Letterature, Traduzione
Letteratura italiana contemporanea 1024002 2020/2021 Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione
Letteratura italiana contemporanea 1024002 2019/2020 Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1027066 2019/2020 Lingue, Culture, Letterature, Traduzione
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1024002 2018/2019 Scienze del turismo
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1027066 2018/2019 Lingue, Culture, Letterature, Traduzione
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1027066 2017/2018 Lingue, Culture, Letterature, Traduzione
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1024002 2017/2018 Scienze del turismo
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1027066 2016/2017 Lingue, Culture, Letterature, Traduzione
IL NOVECENTO LETTERARIO 1025112 2016/2017 Filologia moderna
IL NOVECENTO LETTERARIO II 1031539 2016/2017 Filologia moderna
IL NOVECENTO LETTERARIO I 1031538 2016/2017 Filologia moderna
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 1024002 2016/2017 Scienze del turismo
Titolo Rivista Anno
Il futurismo e le donne: pregiudizi e correttivi, teoria e mito nelle prime fasi del movimento d'avanguardia (1909-1918) RITSUMEIKAN GENGO BUNKA KENKYū 2021
Gli esordi poetici di Luigi Ballerini, «mai senz'artificio» 2021
Espressioni del corpo femminile nel futurismo. I manifesti di Valentine de Saint-Point, la Métachorie, l'aerodanza 2020
«Alle esche della memoria». "La lunga notte" di Emilio Tadini CRITICA LETTERARIA 2020
Giovani lettori di poesia di fronte a canone, medialità e oblio 2020
«Il festival rinascerà». Paola Masino inviata alla Manifestazione d'Arte Cinematografica di Venezia del 1946 2020
L'immagine riflessa delle strutture letterarie ENTHYMEMA 2020
«Attento abitante del pianeta, guardati!». Cronache di un poeta civile IL VERRI 2020
Emilio Villa, l'esilio nella lingua AVANGUARDIA 2020
Una «lepre con occhi ammutinati»: la poesia di Vito Riviello. Saggio seguito dalla Nota al testo 2019
Tutte le poesie 2019
L'orizzonte della critica militante L'ILLUMINISTA 2019
«Il montaggio vuol dire vedere la vita». La poesia di Nanni Balestrini dal Duemila a oggi AVANGUARDIA 2019
"La zia Edda" e "Una strana fortuna": dal manoscritto all'edizione a stampa. Prime osservazioni filologico-critiche 2019
Dimmi quello che ci leggi, e ti dirò chi sei OBLIO 2019
Dal cuore dell'oscurità, dalle rovine d'Europa. «Elettra» tra «Salomè» e «Arianna» IL VERRI 2018
Quando circonferenza e cerchio coincidono. Su «eccetera. E» di Luigi Ballerini 2018
Lo spazio rosso e il fuoco, «L'esplosione» IL VERRI 2018
Vent'anni di romanzi in versi 2018
«Un film delizioso»: Le lettere di Ottavia di Luigi Malerba AVANGUARDIA 2018
Dipartimento
STUDI EUROPEI, AMERICANI E INTERCULTURALI
SSD

L-FIL-LET/11