Ritratto di susanna.pasquali@uniroma1.it

lunedì mattina ore 9.30-12.00, Biblioteca del Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell'Architettura
(a causa degli impegni didattici variabili, gli studenti sono invitati ad inviare una mail per prendere un appuntamento)

Consulta: http://www.dsdra.it/drupaluni/dipartimento_/elenco-docenti

PASQUALI SUSANNA

Formazione:
- Laurea in architettura (1980, Università La Sapienza, Roma); Diplôme d'études approfondies in Théorie de l'art (1986, Ecole des Hautes Etudes en Sciences sociales, Paris); Dottorato in storia e conservazione dei beni architettonici (1989, Università La Sapienza, Roma); Borsa biennale post dottorato (1992, Università La Sapienza, Roma).

Carriera accademica:
- da maggio 1993, Ricercatore in Storia dell architettura (Icar 18), presso la Facoltà di Architettura Biagio Rossetti, Università of Ferrara; da gennaio 2003 (titolo riconosciuto solo nel 2005, a causa del blocco delle assunzioni vigente nel 2003-4), Professore associato in Storia dell architettura, presso la stessa Facoltà; da gennaio 2013, Professore associato in Storia dell architettura, presso la Facoltà di Architettura (Dipartimento DSDRA), Università La Sapienza, Roma.
- Ha ottenuto l abilitazione nazionale al titolo di Professore Ordinario (Prima sessione, 2012).
- dal 2015 al 2016, ha fatto parte del GEV (Gruppo di Esperti della Valutazione) per le materie di architettura (08), organizzato dall Invalsi (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell Istruzione).

Altri incarichi:
- dal 2001 al 2006, ha tenuto un corso per il Master Europeo in Storia dell architettura/European Master in History of Architecture (una collaborazione tra Università Uniroma3, Université of Paris 8, Universidad Politècnica de Madrid, Université de Provence, Marseille).
- dal 2011 al 2013, è membro del Collegio di dottorato in Storia dell architettura e dell urbanistica (DSAU, Politecnico di Torino); dal 2013, membro del Collegio di dottorato in Architettura, storia e progettazione (DASP, Politecnico di Torino)
- nel 2014 assieme a Carlo Mambriani, è stata responsabile di una sessione del convegno EHAN (European History of Architecture Network), dedicato a Pubblica opinion, censura e architettura nel sec. XVIII).

Incarichi didattici:
- dal 1993, tiene abitualmente corsi in Storia dell architettura moderna; Storia dell architettura antica e medievale; Storia della città e del territorio.

Società scientifiche e comitati editoriali:
- dal 2012, membro del Consiglio scientifico del Centro Internazionale di Studi Andrea Palladio, Vicenza
- membro del comitato di redazione del periodico: "Opus Incertum";
- dal 2017, membro del comitato di redazione del periodico: "Annali di architettura".

Finanziamenti alla ricerca (in qualità di coordinatore di gruppi, o di semplice ricercatore):
- 1984, ottiene una borsa pluriennale per frequentare un dottorato all estero, vincendo un concorso nazionale, bandito dal Miur. Sceglie l Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris, dove negli anni 1984-85 e 1985-86 ha frequentato le lezioni di Hubert Damisch, Louis Marin and Werner Szambien.
- 2005, ottiene un Research Grant, Getty Rearch Institute, Los Angeles (PI)
- 2009, partecipante al Prin 2004-2006, PI prof. Fabio Mangone, Università di Napoli Federico II.
- 2011-12, partecipante all EU- Culture Programme unit, PI prof. Gianluca Frediani, Università di Ferrara.
- 2011, ottiene un Research Grant, Paul Mellon Centre for Studies in British Art, London (PI)
- 2012-13, partecipante all EU- Culture Programme unit, PI prof. Gianluca Frediani, Università di Ferrara.
- 2017, ha ottenuto il Finanziamento delle attività base di ricerca, from Miur.

Susanna Pasquali ha incentrato la sua più che ventennale attività di ricerca principalmente sull'architettura del Settecento, pubblicando contributi intorno ai seguenti temi:
- il riuso dell'antico in età moderna: i modi attraverso cui, in quel secolo, gli architetti hanno osservato e studiato le architetture greche e romane;
- i rapporti di collaborazione o confronto intercorsi tra gli architetti italiani e quelli stranieri, in un periodo in cui decine di quest'ultimi erano in Italia per completare la loro formazione e ove, non pochi, hanno anche vissuto per anni;
- l'organizzazione della didattica nelle Accademie e presso gli studi degli architetti; il pensiero teorico (Lodoli, Algarotti, Milizia e Memmo);
- la crisi dell'architettura tardo barocca, osservata a Roma e altrove; la sua percezione presso i contemporanei;
- l'influenza della nascita della storia dell'arte (Winckelmann), sugli interessi degli architetti verso gli edifici del passato; suoi riflessi nell'attività di progettazione.

Oltre ad aver collaborato, a vario titolo, ad iniziative promosse da vari colleghi e studiosi di architettura delle università e istituzioni italiane (tra gli altri: Mario Manieri Elia, Howard Burns, Giorgio Ciucci, Giovanna Curcio, Guido Beltramini, Angela Cipriani, Gianpaolo Consoli, Fabio Mangone, Carlo Mambriani, Mario Bevilacqua) ha cercato, quando possibile, anche il confronto con altre discipline o gruppi di ricerca esteri.

Rapporto con studiosi stranieri
Consapevole che l'architettura del Settecento si è sviluppata attraverso gli stretti legami intercorsi tra architetti e istituzioni europee, ha sviluppato negli anni una rete di collaborazione con i colleghi stranieri. Tra le più recenti: con Letizia Tedeschi, Direttore degli Archivi del Moderno di Mendrisio per una ricerca sul periodo napoleonico in Italia(opera in corso); 2009 con Jean Philippe Garric, Institut National d'histoire de l'art, Paris (per lo studio dei disegni degli architetti Percier e Fontaine; Atti in corso di pubblicazione); 2009-2010, con Elisabeth Kieven, Bibliotheca Hertziana, Roma (per il Centro Internazionale di Studi Andrea Palladio, curatela di un volume dedicato all'Architettura veneta nel Settecento, ed. Marsilio, Venezia 2012); 2006-2010, con Mark Wilson Jones, University of Bath, e Tod A. Marder, Rutgers University (capitolo nel libro: The Pantheon: From Antiquity to Present, Cambridge University Press, pubbl. prevista giugno 2013); 2007-2008, con Louise Rice, New York University (articoli coordinati sul Pantheon, pubblicati in "Bollettino d'arte", 2008).

Rapporti con gli storici dell'arte
Consapevole degli stretti legami intercorrenti tra architettura, pittura e scultura, così come sono state inquadrate nel Settecento nelle "tre arti del disegno", ha sempre intrattenuto rapporti di collaborazione anche con i colleghi storici dell'arte. Tra i più recenti: 2010, con Simonetta Prosperi Valenti Rodinò (Catalogo della mostra: Meraviglie di Roma antica e moderna. Vedute, Ricostruzioni, Progetti, Roma, giugno 2010); 2010, con Valter Curzi e Carolina Brook (Catalogo della mostra: Roma e l'antico, Roma, settembre 2010); 2008, con Davide Gasparotto (Catalogo della mostra: La Roma antica e moderna del cardinale Giulio Alberoni: Panini, Vasi, Piranesi, Piacenza); 2008, con Andrea Nante (Catalogo della mostra: Clemente XIII Rezzonico: un papa veneto nella Roma di metà Settecento, Padova).

Bibliografia
Principali pubblicazioni: un volume dedicato al Pantheon (Il Pantheon: architettura e antiquaria nel Settecento a Roma, Panini, Modena 1995); un catalogo della mostra dedicato alla formazione degli architetti italiani e nella Roma del tardo Settecento (Contro il barocco: apprendistato a Roma e pratica dell'architettura civile in Italia, 1780-1820, Campisano, Rome 2007; a cura di Angela Cipriani, Gian Paolo Consoli e Susanna Pasquali); un libro dedicato al Veneto nel Settecento (Storia dell'architettura veneta. Il Settecento, Centro Internazionale di Studi Andrea Palladio, a cura di Elisabeth Kieven e Susanna Pasquali, Vicenza; editore Marsilio, Venezia 2012). Una lista completa delle sue pubblicazioni è in: www.kubikat.org.(ad nomen).

-----------------------------------------------------------------------

SURNAME Name
PASQUALI SUSANNA

Education:
- Architect (1980, Università La Sapienza, Roma); Diplôme d'études approfondies in Théorie de l'art (1986, Ecole des Hautes Etudes en Sciences sociales, Paris); PhD in History of architecture and preservation of built environment (1989, Università La Sapienza, Roma); Post-doctorate training (1992, Università La Sapienza, Roma).

Academic Appointments:
- from May 1993, fulltime Researcher/ricercatore in History of architecture, at the Faculty of Architecture Biagio Rossetti, Università of Ferrara; from January 2003 (title recognized only in 2005, because of some restrictions to the University budget), Associate professor in History of architecture, at the same Faculty; from January 2013, Associate professor in History of architecture, at the Faculty of Architecture, Università La Sapienza, Roma).
- She obtained the National Academic Qualification as Full Professor (first session, 2012).
- from 2015 to 2016, she was on of the Members of the GEV (Gruppo di Esperti della Valutazione) in Architecture, organized by Invalsi (National Institute for the Educational Evaluation of Instruction and Training).

Other Appontments:
- from 2001 to 2006, she has given regular courses in the European Master in History of Architecture (a joint venture of Università Uniroma3, Université of Paris 8, Universidad Politècnica de Madrid, Université de Provence, Marseille).
- from 2011 to 2013, member of the PhD College in History of architecture and urbanism (DSAU, Politecnico di Torino, Faculty of Architecture); from 2013 onwards, member of the Ph College in Architecture, history and design (DASP, Politecnico di Torino, Faculty of Architecture)
- in 2014 she was, along with Carlo Mambriani, responsible of a session of the EHAN (European History of Architecture Network) meeting, dedied to Public Opinion, Censorship and Architecture in the Eighteeth Century).

Teaching experience:
- from 1993, she gives regular courses in History of Modern architecture, Ancient and Medieval architecture, History of urbanism.

Society membership, Awards and Honours:
- from 2012, member of the Scientific Council of Centro Internazionale di Studi Andrea Palladio, Vicenza
- member of the Editorial Board of the review: "Opus Incertum";
- from 2017, member of the Editorial Board of th the review: "Annali di architettura".

Funding informations (grants as PI/Principal Investigator or I/Investigator):
- 1984, she won a national competion, organized by the Italian Ministry of Education (Miur), in order to obtain a Fellowship to attend a Doctorate in a foreign university. She choose the Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris, where in 1984-85 and 1985-86 she attended lessons by: Hubert Damisch, Louis Marin and Werner Szambien.
- 2005, Research Grant, Getty Rearch Institute, Los Angeles (PI)
- 2009, member of Prin 2004-2006 unit, PI prof. Fabio Mangone, Università di Napoli Federico II.
- 2011-12, member of EU- Culture Programme unit, PI frof. Gianluca Frediani, Università di Ferrara.
- 2011, Research Grant, Paul Mellon Centre for Studies in British Art, London (PI)
- 2012-13, member of EU- Culture Programme unit, PI frof. Gianluca Frediani, Università di Ferrara.
- 2017, she obtained a Finanziamento delle attività base di ricerca, from Miur.

Scientific Achievements:
- She writes regularly on the following subjects: XVIII Century architecture in Italy; Neoclassicism; Rediscoveries of ancient art and architecture from XVI to XIX century. She took part in many research projects and publications organized by Italian scholars: Mario Manieri Elia, Howard Burns, Giorgio Ciucci, Giovanna Curcio, Guido Beltramini, Angela Cipriani, Gianpaolo Consoli, Fabio Mangone, Carlo Mambriani, Mario Bevilacqua.

International studies
XVIII century architecture was international from its start: it has been forged by cultural exchanges among architects coming from different European countries and by formal transmission organized in Academies and Schools of Architecture located in France and Italy. Accordingly all research project, also if limited to Italian architecture, can be improved by cooperating with international research groups. Among Pasquali's recent international collaborations: 2010-18, with Alistair Rowan, prof. emeritus in History of Art, University College Cork (U.C.C.) in order to study a collection of late XVIII century architectural drawings (work in progress); from 2010, with Jean Philippe Garric, Université Paris IV, Paris (in order to study Percier's and Fontaine's drawings; work in progress); 2009-2010, with Elisabeth Kieven, Bibliotheca Hertziana, Roma (co-editors of a book on the Architettuta nel Settecento. Promoting institute: Centro Internazionale di Studi Andrea Palladio, Vicenza; publisher: Marsilio, Venice); from 2008, with Letizia Tedeschi, Director of Archivi del Moderno, Università della Svizzera Italiana; 2006-2010, with Mark Wilson Jones, University of Bath, and Tod A. Marder, Rutgers University (chapter in the book: The Pantheon: From Antiquity to Present, Cambridge University Press); 2007-2008, with Louise Rice, New York University (coordinated texts about Pantheon in XVI and XVIII centuries, published in Bollettino d'arte, 2008).

Art History
As in XVIII century architecture, painting and sculpture were part of the same theoretical system, the "tre arti del disegno", Pasquali has sought to partecipate, when possible, in research groups with art historians. Among her recent collaborations: 2010, with Simonetta Prosperi Valenti Rodinò (Exhibtion catalogue: Meraviglie di Roma antica e moderna. Vedute, Ricostruzioni, Progetti, Rome, June 2010); 2010, with Valter Curzi and Carolina Brook (Exhibtion catalogue: Roma e l'antico, Roma, settembre 2010); 2008, with Davide Gasparotto (Exhibition catalogue: La Roma antica e moderna del cardinale Giulio Alberoni: Panini, Vasi, Piranesi, Piacenza); 2008, with Andrea Nante (Exhibition catalogue: Clemente XIII Rezzonico: un papa veneto nella Roma di metà Settecento, Padova). 2017, with Carolina Brook, Elisa Camboni, Gian Paolo Consoli and Francesco Moschini (Exhibition catalogue: Roma-Parigi, accademie a confronto. L Accademia di San Luca e gli artisti francesi XVII-XIX secolo).

A list of her publication is in www.kubikat.org, ad nomen.

Insegnamento Codice Anno Corso - Frequentare
STORIA DELL'ARCHITETTURA ANTICA E MEDIEVALE 1026599 2021/2022 Architettura
Storia della citta' e del territorio 1008384 2021/2022 Architettura
Storia della citta' e del territorio 1008384 2021/2022 Architettura del paesaggio - Landscape Architecture
STORIA DELL'ARCHITETTURA ANTICA E MEDIEVALE 1026599 2020/2021 Scienze dell'architettura
Storia della citta' e del territorio 1008384 2020/2021 Architettura
STORIA DELL'ARCHITETTURA ANTICA E MEDIEVALE 1026599 2019/2020 Scienze dell'architettura
Storia della citta' e del territorio 1008384 2019/2020 Architettura
STORIA DELL'ARCHITETTURA ANTICA E MEDIEVALE 1026599 2018/2019 Scienze dell'architettura
Storia della citta' e del territorio 1008384 2018/2019 Architettura
Storia della citta' e del territorio 1008384 2017/2018 Architettura
STORIA DELL'ARCHITETTURA ANTICA E MEDIEVALE 1026599 2017/2018 Scienze dell'architettura
STORIA DELL'ARCHITETTURA ANTICA E MEDIEVALE 1026599 2016/2017 Architettura
Titolo Rivista Anno
Osservati da vicino: i disegni di Robert Mylne, James Byres e Joseph Gandy 2020
Auguste Cheval de Saint Hubert, alias Auguste Hubert: voyages et séjours d'un architecte parisien en Italie, entre Ancien Régime et Révolution 2020
Laughing at the Baroque. A Drawing and Some Texts Compared 2019
Studiare architettura a Roma, 1803-1806: Canova, Milizia e l'eredità dell'Accademia della Pace 2019
Auguste Hubert, o Cheval de Saint Hubert (Parigi 1755-1798) 2019
La Villa de Adriano en Tivoli: la Pianta delle fabbriche 2019
Vincenzo Balestra (Roma 1760ca - ante 1813) 2019
Alessandro Papafava e la sua raccolta. Un architetto al tempo di Canova 2019
Mario Asprucci. Neoclassical Architecture in Villa Borghese, 1786-1796 2018
Le riforme dell’Accademia di San Luca osservate da Parigi nel 1810: l’architettura al confronto con le altre arti del disegno 2016
Piranesi's Campo Marzio as described in 1757 STUDI SUL SETTECENTO ROMANO 2016
Aloys Hirt o dell'architettura 2016
Preesistenze: la Gipsoteca di Francesco Lazzari, 1834-1836 2016
Roma-Parigi, accademie a confronto.: l'Accademia di San Luca e gli artisti francesi XVII-XIX secolo 2016
Neoclassical remodeling and reconception, 1700-1820 2015
Francesco Milizia, le traducteur traduit. Les Vies d'architectes entre Italie et France, 1761-1781 2015
Dipartimento
ARCHITETTURA E PROGETTO
SSD

ICAR/18