Laurearsi

La prova finale consiste nella discussione di una tesi, elaborata individualmente e in modo originale dallo studente, coadiuvato da un relatore, prioritariamente in forma di progetto, ovvero di approfondimento analitico, anche teorico-critico, dei contenuti disciplinari specifici del CdLm affrontati nel Corso di Studio.
In particolare, le tesi di tipo progettuale dovranno avere carattere applicativo e di sperimentazione ed essere connotate da un chiaro impianto metodologico. Le tesi di carattere teorico dovranno riguardare temi inediti o specifici approfondimenti tematici inerenti agli ambiti disciplinari del CdLm. Parte dello svolgimento della prova finale può avvenire all’interno di un’attività sperimentale di stage o tirocinio.


I contenuti devono declinare quanto statuito dalle disposizioni della Facoltà. La prova finale sarà discussa di fronte ad una Commissione di sette docenti appartenenti al CdL, con modalità mista: presentazione in ppt e supporto grafico (tesi progettuale) o testuale (tesi teorica).
L’esposizione avrà una durata compresa tra 20’ e 30’ e sarà seguita da una discussione.
La valutazione sarà espressa, a seguito di riunione della Commissione, in 110 esimi, basandosi sulla media dei voti, derivata dal percorso didattico, e sulla prova finale (12 CFU).

Per le questioni relative alle modalità di ammissione e alla composizione della Commissione di Laurea si rimanda al Regolamento di Facoltà.