I contenuti del catalogo per l'a.a. 2022-2023 sono in corso di aggiornamento

Laurearsi

La prova finale consiste nella presentazione e discussione di un elaborato scritto relativo ad un'attività sperimentale mono o multidisciplinare svolta presso un laboratorio di ricerca universitario o di altre strutture scientifiche pubbliche o private, con le quali siano state stipulate apposite convenzioni (tesi sperimentale). La prova finale dovrà consentire allo studente di approfondire le conoscenze sull'argomento oggetto di sperimentazione, sia per gli aspetti scientifici che per quelli di carattere professionale. Nel lavoro di tesi, il laureando è supportato dall'assistenza di un Relatore, che sia garante della scientificità del metodo seguito e della correttezza dell'interpretazione proposta, e di un Controrelatore, che è tenuto a fornire un supporto critico di revisione della bozza finale.

Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve aver conseguito tutti i CFU previsti dall'ordinamento didattico per le attivitïà diverse dalla prova finale e deve aver adempiuto alle formalitïà amministrative previste dal Regolamento didattico dell'Ateneo che cura gli aspetti amministrativi e gestionali.
La prova finale consiste nella discussione di una tesi di Laurea Magistrale.
La tesi di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari è un elaborato scritto originale, redatto sotto la guida di un docente Relatore, che lo studente laureando presenta e discute davanti ad una Commissione di Laurea al termine del corso di studi, cioè dopo aver superato tutti gli esami previsti dal Corso di Laurea Magistrale. L'elaborato è la sintesi di un lavoro sperimentale svolto dal laureando sotto la guida di un Relatore che sarà garante della scientificità del metodo
seguito e della correttezza dell'interpretazione proposta e costituisce una parte fondamentale del percorso formativo. Il tema della tesi deve appartenere ad un corso di insegnamento curriculare dello studente. Il Corso di Laurea Magistrale è fortemente dedicato allo sviluppo di capacit� sperimentali autonome che possono portare a sbocchi professionali dei laureati. La tesi di laurea si configura come una esperienza scientifica originale che il laureando svolge presso uno dei laboratori dei Dipartimenti a cui afferisce il Corso Interateneo; previa autorizzazione del Presidente del Consiglio di Corso di Studio Interateneo è consentito svolgere il lavoro sperimentale frequentando laboratori di altri Dipartimenti degli Atenei
Sapienza e Tuscia o di altre strutture scientifiche pubbliche o private, con le quali siano state stipulate apposite convenzioni.
La votazione finale è di competenza esclusiva della Commissione di laurea Interateneo, il Consiglio di Corso di Studio Interateneo invita le Commissioni esaminatrici a tener conto nella valutazione dell'eccellenza della carriera accademica dello studente, dell'originalità e della rilevanza scientifica della tesi di laurea magistrale, della prova finale, del completamento degli studi entro il periodo previsto dall'ordinamento didattico e della partecipazione a programmi di mobilità studentesca internazionale.
La Commissione di laurea esprime la votazione in centodecimi e può, all'unanimità, concedere al candidato il massimo dei voti con lode.
 

Attenzione: durante l'intero  periodo di emergenza Covid-19 fare riferimento al documento allegato "Tesi di laurea_determinazioni" per tutto quanto concernente le procedure di laurea. 

In caso di necessità di chiarimenti è possibile scrivere a s.didat.dibaf@unitus.it (Segreteria didattica Tuscia) e/o a infobiologia@uniroma1.it (Segreteria didattica Sapienza)

 

********************************************

Procedure correlate e modulistica

 

Laureandi immatricolati presso Sapienza 

Leggere con attenzione quanto riportato al seguente link:

https://www.uniroma1.it/it/pagina/domanda-di-laurea-online (guida sulla domanda di laurea online).

Le scadenze amministrative e accademiche nonché i moduli (in particolare per quanto concerne la domanda di laurea su Infostud) relativi alla Segreteria studenti della Facoltà di Scienze MMFFNN sono disponibili al seguente link: https://www.uniroma1.it/it/pagina/segreteria-studenti-di-scienze-matemat..., in particolare si raccomanda di leggere attentamente il promemoria per i laureandi curato dalla Segreteria Studenti e raggiungibile da questo link: https://www.uniroma1.it/it/pagina/laurearsi (il promemoria da guardare è quello ovviamente di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali).

Le procedure amministrative Sapienza prevedono che lo studente faccia domanda entro 60gg prima del primo appello di laurea, se in corso può sostenere l'ultimo esame 20 gg prima del primo appello, se fuori corso 30 gg prima del primo appello (le regole sono indicate nel documento chiamato "promemoria laureandi").

A questa procedura si aggiunge quella didattica: 20 gg prima della seduta di laurea lo studente deposita la tesi cartacea (eventualmente correlata da CD se richiesto) presso l'ufficio della Segreteria Didattica del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" sito presso la Palazzina delle Segreterie (Palazzo dei Servizi Generali) al 2° piano della Scala B.

 

Laureandi immatricolati presso Tuscia

Scadenze importanti: Almeno una settimana prima della seduta di laurea, gli Studenti della LM Inter-Ateneo in “Scienze e Tecnologie Alimentari” (LM-70) sono tenuti ad inviare via e-mail, alla Sig.ra Brigida Palelli del Polo Bibliotecario Tecnico Scientifico di Unitus (bpalelli@unitus.it), la seguente documentazione:

  • Abstract della tesi e cinque parole chiave (italiano e inglese);
  • Frontespizio della tesi, controfirmato dal Relatore;
  • Tesi in formato pdf (il file deve coincidere con quello caricato su GOMP e approvato dal Relatore).

Si ricorda che, per sostenere la prova finale, oltre all’invio alla Biblioteca della documentazione sopraccitata, lo studente deve aver effettuato, tramite GOMP, “Istanza di Assegnazione Tesi” e “Domanda di Conseguimento del Titolo”.
Info sulle procedure GOMP sono disponibili alla url: http://www.unitus.it/it/unitus/segreteria-studenti/articolo/domanda-di-l....